Archive for the 'Le mie previsioni' Category

12.02.2019

TU E IL 2019-20 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

12/02/2019

 

IL TUO 2019-20 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

Articolo 87

 

Sono Alda di trentotto anni,  sono nata sotto il segno del Cancro con ascendente Capricorno.  Cosa mi dici se alla mia età me la stò prendendo perché sono stata tradita da una compagna di un mio parente?  All’inizio sembrava una persona leale,  piena di complimenti,  il saluto alla francese, ecc.ecc.  Forse penserai che sono immatura?  Può darsi,  ma io ci ho sofferto.  Come si fa a sopportare una persona così falsa?  Così perversa?  Io non ho fatto altro che ospitarla senza farle soppesare nulla,  ma lei ha finto di travisare le cose e le ha raggirate a modo suo,  creandomi molti disagi,  questo è il ringraziamento!  Al solo pensiero che esista mi viene la voglia di prenderla di petto e spaccarle le ossa! Che cosa mi suggerisci di fare?  Vero che ho tutte le ragioni del mondo di sentirmi così?

 

Alda,  non sei tu l’immatura,  qualsiasi persona ti può capire,  una persona così si trasforma in un qualcosa di insopportabile.  Certe persone hanno questa cosa nel sangue,  se non fanno del male dove ricevono del bene stanno male.  Non si tratta di cercare la parola alleanza per poter discutere,  con quelle donnacce lì non si dimostrerebbe valida in nulla,  perché la sua consapevole ignoranza in tutto,  non potrà adattarsi alle esigenze di nessuna persona che abbia abbastanza intelletto di un essere umano.  Ci vuole solo una buona dose di pazienza,  e francamente non vedo il motivo di doverlo fare,  di dover caricarti di tutta questa ignoranza altrui.  Non c’è niente tra di voi che potrebbe funzionare,  anche perché se ho ben capito non ci si riesce ad instaurare un dialogo in nessun campo:  né negli argomenti di amicizia,  di lavoro,  di cultura,  quindi lei sa di essere così e attacca alla schiena per il non sentirsi all’altezza in niente;  ma la colpa dell’ignoranza non è da amputare agli altri se non a noi stessi.  Lasciali nel loro mondo e vivi la tua di vita circondata da  amici intelligenti!  Se vuoi darle una lezione,  perché no?  Così imparerà come ci si sente a prendere gli altri per i fondelli!  Buona fortuna di cuore!

 

Elena  Lasagna

 

13/02/2019

 

Sono Luisa di ventisette anni,  nata sotto il segno del Leone con ascendente Pesci.  Vorrei tanto poter andare d’accordo con mia suocera,  (ricorda che è un Pesci)  ma sinceramente le sue scenate mi hanno dato allergia.  Come faccio a compiacere mio marito se sua madre fa di tutto per essermi ostile? A volte cerco di essere carina e sincera,  ma lei diventa indisponente;  lo fa apposta!  Che bene vuole a suo figlio?  Lo sa che lui tiene alla nostra convivenza serena,  perché si comporta così?  Il fatto è che se io decido di fare una cosa perché so che le farebbe piacere,  lei è subito contraria e mi smonta tutte le idee che avevo messo a fuoco solo per lei. Dimmi tu cosa devo fare?  Non ce la faccio più!

 

Luisa,  una è carina,  l’altra è cafona,  come si fa a trovare un terreno d’intesa?  Più che una differenza di ritmi vi è una differenza di temperamento,  di concezione di vita.  Vi è dunque molta incertezza e poca chiarezza nei vostri rapporti.  Nei rapporti di lavoro lei tende a ingrandire e a inventare,  tu e suo figlio potrete aiutarla a disperdere fantasmi e mitomanie.  L’intervento di suo figlio è necessario, e a lungo andare la vostra collaborazione potrebbe dare risultati positivi, a patto che vi intendiate con le parole,  perché di sovente hanno un sifnificato diverso per ognuno di voi; lei è così suscettibile che una parola spesa in buona fede la potrebbe far sentire sorpassata o messa da parte,  in realtà non è così.  Spesso lei abusa in molte cose e però ricade sotto il sortilegio che subisce,  ma la cosa difficile è che la Pesci non riesce a vedere i suoi difetti e a volte s’inquieta davanti a ciò che ha provocato lei stessa.  Comunque nella vostra convivenza i problemi non sembrano mancare,  né ora e né mai,  anche se vi lega un uomo paziente e meraviglioso l’unica cosa da fare sarebbe quella di fare due famiglie  perché sta diventando una vita problematica.  Negli esseri intelligenti ed evoluti il sentimento tra suocera e nuora potrebbe durare una vita e rivelarsi insostituibile,  ma per voi non è così!  Buona fortuna!

 

Elena  Lasagna

 

14/02/2019

 

Sono Bruna nata cinquantatre anni fa sotto il segno dell’Ariete con ascendente Ariete.  Al pensiero di certe ingiustizie mi bolle il sangue!  Mio marito e mio figlio per recarsi ogni giorno al lavoro devono percorrere duecento Km.  Non sarà così per certa gente straniera che vivono nella nostra provincia,  rifiutano il lavoro perchè si trova a 10 km di distanza dimmi se si può accettare?  Lo rifiutano perché lo vogliono nel paese dove abitano,   hanno una sola auto e non vogliono acquistarne una seconda.  Questa sì che è una grande scusa per continuare a fare ciò che vogliono!  Questi non sono veri problemi,  ma problemi mentali!  Tanto chiederanno la disoccupazione o il raddito di cittadinanza!  Qui succede di tutto! Ecco cosa mi fa imbestialire!

 

La situazione cara Bruna è ben poco brillante,  anche se qualcosa si sta muovendo,  la situazione finanziaria è in lieve miglioramento.  È il caso di essere fiduciosi senza lasciarsi andare all’ira per un qualcosa che ancora deve succedere.  Se il proverbio dice che non si può ricavare il sangue da una rapa,  tu non vorrai far lavorare dei lavativi.  Comnunque hai ragione tu,  certe persone sono davvero senza scrupoli,  vogliono la luna!  Il segreto per avere un lavoro dignitoso è di accettare quello che offrono.  Il problema di fondo sono queste persone che frenano alcuni in uno sgradevole immobilismo: il disagio per chi colpe non ne ha!  Io spero che ci siano più controlli anche tra queste persone,  anche perché siamo in un periodo di radicale cambiamento e non abbiamo bisogno di andare sempre più alla deriva.  Ci vuole sensibilità e intelligenza per risolvere certe cose,  sembrerebbero impossibili ma basterebbe un po’ di buona volontà: se si è ottusi non ci potrà essere una via d’incontro.  Comunque Bruna queste persone sono nel mirino,  se rifiutano un lavoro perché dista 10 km  non avranno né il lavoro,  né la disoccupazione e nemmeno il reddito di cittadinanza.  Liberati dai cattivi pensieri!  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

15/02/2019

 

Sono Alessio,  di trentaquattro anni,  nato sotto il segno del Toro con ascendente Sagittario.  Mio nonno più quindici anni fa mi lasciò un podere,  io non me l’aspettavo,  ma tra tutti i nipoti scelse me,  avrà avuto i suoi buoni motivi,   comunque le eredità non si dovrebbero discutere.  Infatti con i miei cugini non abbiamo mai avuto screzi di nessun genere,  anche se i dispetti sono stati tantissimi:  uno hanno allagato il terreno nel periodo del raccolto del grano,  poi non dico altro perché mi avevano ridotto all’esasperazione,  ma ancora non sono riusciti a farmi vendere,  nonostante le difficoltà che ho incontrato in questi anni.  Ho un dubbio che in tutti questi anni non mi ha dato e non mi dà pace:  l’amico di famiglia dice che sono i miei cugini,  ma io non ci credo,  loro hanno ricevuto altro quindi non sono stato io l’unico erede del nonno.  Tu riusciresti a togliermi questo tormento?  Fammi un cenno!  Grazie!

 

 

Alessio,  a volte noi pensiamo che certa gente dall’aspetto nobile,  dalla buona reputazione e dalla professionalità integerrima,  siano insospettabili,  quindi incapaci di commettere gesti di basso livello,  o addirittura il pensiero che  siano dei deboli non ci passa nemmeno lontanamente per le vie della ragione,  ma a volte purtropp non è così.  Ogni tanto se guardiamo nei loro angoli più bui della mente vediamo un qualcosa di apocalittico,  un demone,  che sta combattendo con tutta la sua forza e riesce a scacciare la ragione della giustizia.  A volte bisogna guardare con sospetto chi è sempre così devoto all’amicizia di famiglia,  che non  sgarra mai, magari qualcosa gli rode o perché tu sei sempre un piccolo passo avanti da lui o da loro e quindi qualcuno in silenzio può anche sbagliare strada.  Io credo che a te sia successo questo,  non sono stati i tuoi cugini a crearti quei danni,  ma l’amico di famiglia,  scomparso qualche anno fa;  e guarda caso anche i tuoi guai finirono insieme alla sua vita!   Non hai calcolato questa cosa?  Non hai mai notato questa sua tendenza demolitrice nei confronti della tua tenuta?  Ti chederai:  chi l’avrebbe mai detto che una persona di quel livello come un medico cadesse così in basso?  Eppure non sei stato l’unico nel suo mirino di testa calda!   Spero che sia riuscita a darti pace,  perché questa è la verità che stavi cercando da sempre!  Con i miei migliori auguri.  Ciao!

06.02.2019

IL SEGNO DEI GEMELLI

Author: Elena Lasagna

Che cosa ci dici di più del segno dei Gemelli?  È vero che è un segno di sbandati,  ossia sotto questo segno ci sono molti sbandati?

Lisa

 

Questo non è assolutamente vero,  e anche se io non credo agli oroscopi al 100%  so che qualcosa di vero c’è e ti dico che il segno dei Gemelli ha di tutto come negli altri segni zodiacali,  questo tipo di persone sono ugualmente distribuite tra tutti gli altri segni.

Conosco molte persone nate sotto questo segno,  posso dirti che alcune di loro compresa tu siete di una grande facilità di comprensione,  con un notevole spirito di adattamento alle circostanze e alle persone.  I Gemelli sono molto intelligenti,  hanno una sensibità di intuizione molto, molto elevata. Mercurio aiuta i nati sotto questo segno ad adattarsi ad una vasta gamma di professioni importanti. Inoltre da Mercurio arriva questa predisposizione ai contatti interpersonali,  sul mediare, sullo  svolgere relazioni pubbliche  e quindi sulla libertà di movimento,  sui contatti e sugli scambi che deve essere basata la ricerca della professione.  I Gemelli hanno una grande capacità di convinzione perché sono in buona fede ma senza lasciarsi convincere dagli altri.  I Gemelli rifiutano la costrizione,  amano la libertà e la purezza dello spirito;  la dualità di questo segno suggerisce un’analogia con lo  Yin -Yang,  il principio della filosofia cinese che esprime l’interazione del negativo e del positivo,  del bianco e del nero,  del conscio e dell’inconscio. Non bisogna certo confondere o scambiare il dualismo con ambiguità,  quest’ultima non fa parte della filosofia dei Gemelli,   perché loro sono persone leali,  sincere, profonde che odiano la vita superficiale e gli arrivisti di poco valore.  Inoltre i Gemelli sono visceramente collegati all’istinto lucido e ludico,  per questo sono anche soprannominati esseri che manifestano le loro tendenze di eterna giovinezza.  Continua…

 

07/02/2019

 

Le persone che ho conosciuto dei Gemelli sono quelle che ho fatto amicizia più in fretta ed è durata nel tempo.   La loro straordinaria sensibilità a volte si traduce in sensitività,  con momenti dell’accavallarsi di impressioni,  di pene e di grandi gioie;  fortunatamente però questo miscuglio di sensazioni belle e brutte si fanno sentire in modo breve e con una certa frequenza ma sempre sopportabile.  Se il Gemelli non avesse un sistema nervoso forte non reggerebbe all’impatto di ciò che accade,  sì perché il Gemelli tipo è un primario,  che vive cioè sull’impressione del momento.  Questa mobilità gli consente di sfuggire alle ossessioni e alle idee fisse,  le quali si manifestano negli individui marcati da Saturno.  Nella loro vita sentimentale i nativi dei Gemelli seguono la stessa linea che guida il loro comportamento negli altri campi dell’esistenza.  Le loro principali motivazioni sono il desiderio di preservare la libertà!  Il bisogno di rinnovamento insieme alla fantasia (cosa che è raramente assente dal loro mondo psichico) introduce l’imprevisto che rattrista o lo allieta in qualche modo anche perché i Gemelli respingono le passioni,  sono innanzi  tutto cerebrali,  più a loro agio nelle manipolazioni delle idee nelle quali giocano con la loro logica e illogica personale,  che davanti ai travolgimenti del cuore, li sommergono come un uragano e poche volte  o una sola volta nella vita si lasciano trasportare sulle cime dell’assoluto.  Ma nelle passioni futili  si crea un meccanismo di difesa da cui si sottrae con qualche parola gentile. Continua…

11/02/2019

 

Nonostante i nati sotto il segno dei Gemelli siano considerati “eterni giovinetti” ,  da bambini attirano presto l’attenzione dei loro genitori e delle persone che sono in contatto con loro,  perché manifestano in vivo interesse per tutto ciò che li circonda,  e dimostrano un grande desiderio di diventare grandi.  Ben presto esprimeranno la loro logica che li caratterizza,  manifestando  il loro desiderio di autonomia.  I nati  sotto questo segno affronteranno prestissimo delle conversazioni che saranno di un livello superiore a quello di cui si interessano i loro coetanei; a questo potrebbe venire modificato dal segno ascendente. Da adulti i Gemelli sono pesone che se devono cadere cadono sempre in piedi,  a loro favore giocano sia la presenza di spirito che il loro senso di adattamento.  Per i cerebrali dei Gemelli il denaro conta solo fino a quando le necessità primarie sono appagate; essi ssi trovano pparticolarmente a disagio quando si tratta di discutere di denaro. Sono molto dotati nelle questioni finanziarie e sanno mettere le loro capacità di persuasione e la loro arte nei contatti umani al servizio dei loro progetti materiali.  Dobbiamo riconoscere che anche  i Gemeli onesti a volte sono inclini a ricorrere a delle soluzioni non sempre cristalline,  solo quando si trovano sommersi da situazioni difficili;  ma è altrettanto vero che sono più portati a vedere la loro abilità superiore a mettere le cose a posto con la giustizia.

Elena  Lasagna

 

01.02.2019

TU E IL 2019-20 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

 

01/02/2019

 

IL TUO 2019-20 FATTO CON IL CUORE

 

Sono M., nato cinquantacinque anni fa sotto il segno del Capricorno con ascendente Cancro.  Quello che vorrei sapere da te è se la mia compagna è sincera o se invece è come tante altre che si fanno sposare solo per la cittadinanza,  per fare una vita agiata e avere soldi disponili da mandare alla sua famiglia.  Grazie.

 

M….., se non hai ancora capito di che pasta è fatta la tua compagna,  non ti devi sposare subito,  che fretta c’è,  hai aspettato tanto che mese o anno più o meno può cambiare molte cose in meglio.  Lacia passare ancora un po’ di tempo, e vedrai che riuscirai a capirlo anche tu.  L’amore vero non si compra e non si vende e non è benessere materiale ma benessere dell’anima.  Questo turbamento del tuo animo non è amore ma sicuramente è equilibrio.  Tu hai intelligenza e sensibilità,  che sai risolvere in tempo cose molto complicate,  cerca di controllare il tuo entusiasmo e in questo caso ti devo dire che tutto dovrai ottener econ un metodo di programazione,  altrimenti non sarai felice.  Vivi questa sbandata come sai fare tu,  poi se sarà il caso potrai fare con entusiasmo il grande passo.  Tieni conto della sua gelosia se questa dovesse degenerare si potrebbe trasformare in possesso,  e questo non sarebbe vivere felicemente. Tira le somme e buona vita ad entrambi!

 

Elena Lasagna

 

03/02/2019

 

Sono S….. della Vergine con ascendente Scorpione.  Non riesco a capire le persone che vorrebbero il male dei loro familiari.  Mi fidavo di loro ed è per questo che li ho assunti nella mia azienda,  ma non l’avessi mai fatto! Ho avuto bisogno di assentarmi per motivazioni di lavoro,  quando sono rientrato ho trovato il caos!  Risvolti lavorativi ed economici a zero!  E mi dcevano che andava tutto bene.  I miei collaboratori che erano i miei parenti più stretti non aspettavano altro che vedermi fallire perché svendessi l’azienda;  guarda bene che la dice lunga!  Non sai quanto sia difficile per me ora rimetterla in piedi,  anche perché per portarla al meglio ho impiegato anni.  Vorrei tanto avere un supporto psicologico perché incominciare d’accapo mi sembra un incubo.  Ho bisogno di trovare la fiducia in qualcuno,  dici che riuscirò?  Forse è colpa mia che non sono riuscito a tramandare i valori che mi hanno insegnato i miei genitori.  Grazie!

 

S…..  la tua solidità di carattere vince sempre,  perché sei nel giusto,  e la giustizia dà forza.  Capisco il tuo stato d’animo,  ma manda via quella cupezza!  Non è stata colpa tua se le persone che ami di più al mondo ti hanno tradito! È stata la loro debolezza di carattere che ha avuto il sopravvento sui sentimenti.  Ora ti senti sul confine ma sono certa che sai come risollevarti; devi avere fiducia in te stesso e le cose non le vedrai così impossibili da risolvere.  Non lasciare spazio a chi ti vuole vedere fallito,  la tua elastica razionalità ti condurrà molto in alto,  forse più di prima.  Bisognerà pensare positivo e l’azienda si risolleverà prima di quanto tu possa credere,  sono certa che ci riuscirai.  So quanto sia difficile superare una delusione di questo calibro,  perché invece di esserti grati hanno dimostrato la loro invidia e l’incapacità di accettare quanto vali.  Buona fortuna,  ce la farai!

 

Elena  Lasagna  

 

 

 

 

 

 

 

01.01.2019

TU E IL 2019-20 COSA VUOISAPERE?

Author: Elena Lasagna

01/01/2019

 

 

IL 2019-20 FATTO CON IL CUORE

 

 

 

Articolo n 86  (foto dei giardini di settembre)

 

Sono del Sagittario con ascendente Cancro,  ho quarantasette anni e vivo con mio figlio di sedici.  Mio figlio ha un comportamento educato con tutti,  a scuola è bravissimo,  ma mi preoccupa perché è un solitario.  È amico di tutti e di nessuno,   quando ritorna dalla scuola passa il suo tempo a studiare,  mi aiuta perché sono separata da mio marito,  e poi passa il resto delle sue giornate al computer.  Secondo te devo preoccuparmi?  A sedici anni i suoi coetanei hanno la ragazzina,  che ne so,  alla sera qualche volta vanno in pizzeria e a ballare,  lui niente,  ha solo la scuola e i libri.  Cosa mi sta nascondendo?  Grazie!  Lucia.

 

Lucia,  di che ti lamenti?  Tuo figlio è come si suol dire “una mosca bianca”  Diciamo che è un ragazzo cosciente di ciò che sta vivendo ed è molto maturo per la sua età.  Il tempo che passa a studiare lo appaga immensamente  e si sente in pace con tutti ma soprattutto con se stesso.  Rivela sfumature diverse dai suoi coetanei,  anche se alcuni di loro sono altrettanto bravi,  e quell’inamicizia con tutti e con nessuno potrebbe  significare una dichiarazione provocatoria come per dire” io basto a me stesso”  ma è anche vero che ha un’intelligenza così elevata che quello che fanno i suoi coetanei a lui non interessa:  come se lo avesse già vissuto.  Io invece non credo che la sua reticenza nasconda qualcosa di represso,  ma piuttosto lui si trova in una dimensione dove è in pace con se stesso,  per ora gli basta così.  Dovresti essere fiera di avere unfiglio così,  invece di autodistruggerti perché lo vorresti come gli altri.  Poi,  da quello che ho capito non vedo alcun segno di depressione,  perché ha attaccamento a te e alla scuola,  poi ha stima di se stesso,  e non si sente incapace di affrontare la realtà,  sii tranquilla che non sta percorrendo nessuna strada occulta che delinei meccanismi e contenuti inconsci da indurlo alla depressione.   Però non esagerare,  gli devi portare più rispetto e non fare la mamma chioccia o volere per forza che sia come tutti gli altri!  Io ti faccio gli auguri affinché tu possa capire che figlio ti ha dato il cielo!  Ciao da

 

Elena  Lasagna

 

03/01/2019

 

Mi chiamo A.  sono nata sotto il segno dei Pesci con ascendente Vergine. Io dalla vita ho ricevuto cosa belle e brutte come molta gente,  però non riesco a capire da dove viene quello stato d’animo triste che ho nei confronti del mondo;  che non sono capace di reprimere né di debellare.  Cosa puoi consigliarmi per vivere con serenità,  per togliere quell’ansia che mi prende ogni giorno e in ogni momento della notte?  Grazie!  E un’altra cosa:  come ci si deve nutrire per sopravvivere a tutte quelle malattie che ci sono in giro?   I giornali sono pieni di diete fai da te,  sono attendibili?  Grazie di nuovo.

 

 

Credo che sia inutile dirti di stare tranquilla,  di rilassarti e di pensare positivo,  perché so che certe cose sono più forti di noi!  Bisogna davvero essere forti per superare certe cose storte perché ingiuste.  Ora ti pronuncio una parola ma non devi spaventarti:”psicoterapeuta o psichiatra”.  Se hai fatto pace con rancori che ti hanno invaso in questi ultimi anni,  allora il tuo stato d’animo potrebbe essere la continuazione e il trasferimento di una ingiustizia mai risolta e che ora perseguita il tuo profondo.  Il viaggio analitico a ritroso nel tempo se ben condotto fa emergere con gradualità remoti conflitti che stanno alla base di ogni individuo.  Una volta compreso da dove proviene il tuo malessere psichico  dovresti affrontarlo con risolutezza e decisione,  solo così potrai sentirti libera e una persona vincente.  Sia pure con l’aiuto di un bravo medico,  ma questa cosa la devi superare dentro di te.  In quanto alle diete fai da te io le leggerei solo e poi andrei dal mio medico,  e se vuoi potrai farti indicare una dieta di prevenzione contro le malattie  (fin dove si può)  per migliorare le condizioni generali attraverso una dieta  che contenga  tutte le sostanze per migliorare le difese dell’organismo,  ecc. ecc. ecc.  Ti faccio i miei migliori auguri.

 

Elena  Lasagna

 

10/01/2019

 

Sono Miriam di cinquantotto anni e sono nata sotto il segno dell’Ariete con ascendente Acquario. Vorrei sapere se sono io  che negli adolescenti vedo tutto nero o se invece vedo la realtà?  Mi sembra che negli adoloscenti di oggi non ci siano più i valori!  Io li ho trasmessi a mio figlio,  ma non sono stata in grado di trasmetterli ai suoi figli.  Per loro ogni persona che supera i trent’anni è già da buttare!  Questa mentalità proviene dalla madre,  non certo da mio figlio!  Mi fanno certi discorsi che mi vergogno di ripeterli!  Dici che passata l’età adolescenziale si metteranno a posto col cervello?  Grazie!

 

Miriam,  guarda che gli adolescenti non sono tutti come i tuoi nipoti!  Ma neanche per sogno!  Lì dipende da come li hanno educati,  se dici che ragionano come la madre, devi soffrire molto in quella casa!  Le loro sembrano parole abusive codificate per certi balordi!  Non lasciarti intimidire e prosegui la tua vita come se non succedesse nulla,  a questo punto se hanno la madre dalla loro parte tu ignorali!  Per ora tutto ha le note della cattiveria e dell’egoismo,  ma quando tuo figlio se ne renderà conto,  allora sì che per loro ci sarà un grande cambiamento.  Non lasciarti spegnere dalle loro umiliazioni!  C’è di peggio che dover sopportare adolescenti svitati!  Io credo che se una madre non corregge gli errori dei figli,  questa sicuramente è peggio di loro!  Dico peggio,  perché lei ha passato l’adolescenza da un pezzo!  Io so che tu sei determinata e tenace,  ma ricorda che certe trasformazioni richiedono coraggio,  quindi,  parla a tuo figlio,  e se non ci ricaverai nulla,  allora se io fossi in te lascerei quella casa immediatamente!  Nessuno ha il diritto,  tanto meno dei piccoli balordi,  di dire ai loro cari come devono vivere.  Augurandoti il meglio,  ti mando i miei più veri saluti!

 

 

Elena  Lasagna

 

18/01/2019

 

Sono S.  nata sotto il segno del Leone con ascendente Sagittario.  Sono molto irrequieta perché gente senza scrupoli ha perseguitato dei miei vicini di casa (gente per bene) fino a farli traslocare lontano da qui.  Per i miei amici restare era diventata una questione di vita o di morte;  li hanno fatti passare per matti e non erano loro a fare certe cose,  ma i delinquenti che volevano farli andare via dalla loro casa.  Ho paura che succeda anche a noi,  ci sono persone malate di mente che dovrebbero essere curate o mandate in galera!  Se dovesse succedere a noi,  vorrei essere preparata,  cosa dobbiamo fare?  Sinceramente sono impaurita.  Grazie!

 

Voi non dovete assolutamente assecondare quei delinquenti!  Quelli hanno dei grossi probblemi, con dei sottoproblemi trascurati,  cioè da componenti da un’area più limitata e circoscritta.  Qui lo psichiatra avrebbe un lungo lavoro da fare sempre se qualcuno li denunciasse senza paura.  Loro si sentiranno dei grandi a fare cose ignobili e disdicevoli come quelle sopra descritte,  si sentono grandi per la loro cattiveria,  e pensare che sono loro i veri deboli!  Cerca di ritrovare quel tuo vigore dinamico che non si emoziona facilmente,  specialmente davanti a persone di scarso intelletto, e che non si demoralizza davanti a nulla!  Cercare di non farsi cogliere impreparata è segno di vitalità,  prendila come un segno di vita! Almeno hai qualcosa per cui combattere perché la tranquillità quando è troppa diventa una serenità vuota ed è la strada che porta verso l’arrendevolezza.  Combatti sempre e non abbandonare mai la tua casa!  Ciao!

 

Elena Lasagna

 

 

 

27.11.2018

TU E IL 2018-19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

27/11/2018

 

IL TUO 2018-19 FATTO

 

CON IL CUORE

 

 

 

Sono Alda dell’ Ariete con ascendente Sagittario,  ho ventinove anni e sono disoccupata per colpa della mia migliore amica.  Lei ha raccontato  al mio capo cose non vere perché voleva salire di grado al posto mio,  evidentemente è stata convincente,  ma sono assolutamente solo menzogne.  Come posso riprendermi il posto che mi spetta di diritto,  dal momento che il mio capo è stato soggiogato da lei?  In questo momento non sono in grado di connettere,  perché sono troppo arrabbiata.  Grazie molte.

 

 

L’importante per ora è di riprendere la tua lucidità di sempre,  mandare via la rabbia e concentrarti sul da farsi. Poi anche se la tua amica ha abusato della tua buona fede,  tutto questo verrà risucchiato dalla sua malvagità per ritorcersi contro.  Quello che succederà di bello girerà a tuo favore,  anche perché l’anno prossimo si rivelerà un anno incredibilmente accelerato,  nella vita di società ma specialmente nel lavoro.  Questa volta tutto quello che hai subito si tradurrà in fatti positivi,  con geometrie meravigliose e giuste.  Sarai spinta da un qualcosa di forte, come una corrente che in qualche modo vuole arrivare a te per poterti aiutare a governare la tua asimmetria e farti ritrovare il giusto equilibrio smarrito.  La tua vita sarà un campo vasto, ben quadrato dove tutte le angolature disegnano perfezione,  e acquista più ordine e verità;  avrai più di quello che ti saresti aspettata prima della carognata.  Il mio augurio è:  crescita,  salute e conquiste!  E un brindisi per tutto ciò che di giusto verrà alla luce!  Il 2019 per te sarà un anno eccellente!  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

02/11/2018

 

Quante volte ho pensato di confidarmi con te di questa cosa.  Ho un appartamento sul lago di Garda,  fino a poco tempo fa l’affittavo ai turisti,   ma ora mi sono scoraggiata perché tutto quello che riesco a guadagnare con l’affitto,  poi, non mi basta per rimettere a posto la casa.  Dopo tutta la mia esperienza che ho acquisito in questi anni con la gente che mi chiede in affitto la casa,  mi sono resa conto che gli italiani sono degli zozzoni senza rispetto per se stessi e tanto meno per gli altri,  gli ofri l’appartamento in ordine e loro lo devastano in un mese!  Ora ho deciso di vendere perché non riesco più ad andare avanti così!  Almeno mi faccio una piccola scorta in banca altrimenti mi mangio anche le fondamenta. Oppure dimmi tu cosa mi resta da fare,  perché io sinceramente non lo so!  Grazie mille!

 

 

Io ti dico quello che farei,  ma non prendermi alla lettera perché non voglio colpe.  Io non venderei,  perché questo sarebbe l’unica soluzione per tenere a bada i tuoi risparmi.  In questi anni tenere i soldi in banca non è meglio che affittare la casa a dei disordinati,  perché hai solo spese e niente guadagni;  oppure guadagni qualcosa da una parte e lo si perde dall’altra,  quindi se fossi in te io continuerei ad affittare la casa ai turisti.  Perché  non fai fare delle indagini tramite agenzia,  spenderai qualcosa in più ma mai come se ti devastassero l”appartamento.  Io conosco persone che affittano la loro casa d’estate mentre vanno al mare,  e sono contentissimi,  sono sempre le stesse persone, una famiglia di tedeschi:  due coniugi anziani con figlio,  nuora e due bambini,  quando ritornano trovano tutto a posto e non solo,  la casa è più linda di prima.  Poi passano tutto al vaglio se dovessero aver rotto qualcosa  loro lo pagano oppure lo sostituiscono con uno di altrettanto valore;  il loro rapporto è rimasto integro negli anni.  Sai,  io credo che il tuo punto debole stia nello sperpero delle possibilità come delle energie;  ti tanto in tanto cerca di dimenticare le tue inquietudini  e di essere meno pessimista,  ritemprandoti nelle gioie della vita e cerca di valorizzare di più il contatto con le persone vere.  Una volta ritrovato il buon umore non vedrai più persone squallide ma anche tu ritroverai la voglia di riprendere quel lavoro che ami da sempre!  Ciao!  Buon 2019!  E come si dice qui da noi,  buona fine e buon principio!

 

Elena  Lasagna

 

06/12/2018

 

Sono G.   del Capricorno con ascendente Pesci.  Sono in una fase che dire di essere arrivati al bivio per la pazienza che ho avuto fino ad ora con mia moglie sarebbe poco;  dice che io la tradisco,  perché i nostri rapporti sono cambiati.  Sai cosa significa essere accusati di una cosa che non ho fatto?  Non ne posso più!  Questa sua gelosia ha contribuito a sfasciare il nostro matrimonio. Io sono cosciente di non avere mai corteggiato un’altra donna all’infuori di lei,  ma lei dice che non dico la verità,  non so come convincerla,  dice anche che io sono uno da lasciare perché non ho radici e poi dice che il mio fascino ha un forte ascendente sulle donne e non vuole più saperne di me!  Vorrei sapere cosa c’è sotto a tutto questo,  non sarà mica lei che ha un altro?  Grazie!

 

Signor G,  io penso che tua moglie abbia una rotella fuori posto,  scusami per la franchezza. Non può scaricare le sue debolezze e la sua inaffettività nei tuoi confronti con delle banali e ridicole scuse che non hanno alcun fondamento.  Tuttavia,  certe persone quando sono accecate dalla gelosia si comportano attaccando l’altro anche se innocente.  E così si sprigiona un odio che  al pensiero che tu possa solo guardare un’altra donna vanno in tilt!  Di questa cosa ne sono più affetti gli uomini,  ma ho già incontrato anche molti casi in cui le più pericolose sono donne.  In una coppia i miglori rapporti si stabiliscono non solo con il sesso,  ma soprattutto a livello di coerenza,  di idee, discussioni,  dialoghi,  progetti,  ecc.  Certo che questo cambiamento in lei denota un amore poco ardente,  ma se almeno ci fosse grande affetto,  questo legame non ti farebbe soffrire.  Lei ha un sistema nervoso dominante che la rende volubile e instabile,  non c’è modo di farla ragionare,  di farle capire un ritmo che non corrisponde al suo modo di pensare,  perché ti sta sottovalutando e la sua è una fissazione irremovibile.  La cosa che farei io è cercare di portarla da un medico,  poi  se continua sulla difensiva fai il possibile per aiutarla ma non impazzire!  Il mondo è pieno di opportunità!  Auguri vivissimi!

 

Elena Lasagna

 

11/12/2018

 

Sono Laura di settantasette anni,  oggi sono triste perché la mia più cara amica mi ha dato una settimana di preavviso e poi ci lascia per sempre:  ritorna al suo paese del sud.  Sono così in pensiero perché oltre ad essere la mia collaboratrice domestica è da molto tempo la mia migliore amica.  Io la conosco bene,  non è da lei andarsene così,  se avesse avuto intenzione di lasciarci me lo avrebbe comunicato un anno prima,  trovo strana questa sua decisione improvvisa. Spero solo che non mi nasconda qualcosa di brutto perché non vuole darmi sofferenza,  conoscendola bene non riesco ad immaginarmi niente altro,  anche perché in questi anni mi ha dimostrato in più di un’ occasione la sua amicizia e devozione. A questo punto chiedo il tuo aiuto perché non riesco nemmeno a dormire,  è sempre stata perfetta,   anzi insostituibile e onesta,  io l’ho trattata come una di famiglia,  mi ha sempre fatto desiderare che fosse mia sorella.  Vorrei sapere la verità,  a costo di andare al suo paese.  Grazie!

 

 

Che bella amicizia la vostra!  Mi ha fatto ricordare una bella storia del mio passato.  Laura,  ammesso che scoprissi la verità  della sua improvvisa decisione,  non sarebbe bello sbilanciarsi su presupposti che la farebbero soffrire ulteriormente.  Certo che una donna con molti principi come la tua amica,  andarsene così con poco preavviso deve avere qualcosa che la turba moltissimo;  bisognerebbe affrontarla con garbo per vedere se riesce a rompere quel sospettoso silenzio.  Farò qualcosa per te,  non ti ho mai visto così abbattuta,  sei sempre stata uno spirito forte,  prendevi tutto il negativo con risolutezza che scandiva con rapidità tuttti i tuoi pensieri;  sempre a fronte alta e con grande dignità.  Tutte le persone che hanno avuto a che fare con te ti hanno apprezzato moltissimo,  addirittura la tua vicinanza ha fatto sì che si sentissero più intelligenti e determinate.  Ach’io credo che purtroppo il suo silenzio celi qualcosa di molto triste e non vuole svelare per non farti stare in pena.  Non sforzarti a reprimere i moti di apprensione,  è molto più costruttivo affrontare per valutare se questa sua decisione sia motivata da qualcosa di molto serio.  Speriamo che abbia vinto alla lotteria e che punti al benessere e alla sua armonia interiore,  potrebbe essere una meta a cui sperava di raggiungere da sempre.  In questo caso avrei la persona che fa per te,  una donna molto affidabile e onesta,  la conosco da molti anni,  te la consiglierei come farei con mia madre.  Una di queste sere verrò a trovarti.  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

31.10.2018

LETTERA AD UN’AMICA

Author: Elena Lasagna

31/10/2018

 

Ti dedico i colori dell’estate che tu presto andrai a vedere.

 

 

 

È bello ed è raro farsi apprezzare dagli altri non solo per ciò che fai o ciò che dici,  ma sai trasmettere intelligenza e voglia di vivere attraverso il tuo self-control.   La tua attitudine mentale è molto brillante,  ti ha portato verso una carriera importante  e impegnativa. Però il tuo nervosismo controllato,  è la causa di turbe psicosomatiche in rapporto con la malnutrizione,  l’assimilazione e l’insonnia non sono certo sintomi e disturbi di trascuratezza.  Questi sono tratti frequenti di chi svolge questa professione alla perfezione come te.  Non è facile osservare in te una certa dose di indifferenza o di stanchezza,  ma questo gioco di destrezza,  a lungo andare potrebbe nuocere molto alla tua salute psicofisica.  Dovresti impartire certi incarichi ai tuoi collaboratori,  ovviamente di fiducia. Troppe esigenze caratteriali potrebbero sfociare in guai seri;  sai a cosa mi sto riferendo,  anche se la complessità della tua natura cerebrale è particolarmente atta  alla realizzazione di progetti a lunga durata.  La tua tensione nervosa così soffocata  può anche non indisporre chi ti sta vicino,  e  quell’energia così scaricata dentro può alterare non poco non solo l’equilibrio,  ma ti aprirà la strada che porta alla depressione.  Sono fattori che arrivati a quel livello si riscontrano in molti esseri umani.  Il consiglio che mi hai chiesto ieri sera è:  parlane col medico di fiducia o prenditi una bella vacanza dove piace a te,  magari dove adesso ci sta il sole dell’estate,  quello che ti hanno rubato quest’anno. CIAO!

A quando ritornerai dalle vacanze!

 

Elena Lasagna

 

08/11/2018

 

       LETTERA PER NADIA

 

 

 

 

VI  DEDICO QUESTI FIORI PERCHÉ LA VOSTRA VITA SIA COLORATA.

 

Io credo che la timidezza di mio figlio sia dovuta al fatto che il padre lo demoralizza sempre:  in ogni sua espressione di realizzazione.  L’aggressività che sempre gli mostra si concentra tanto su di lui che lo soggioga passivamente e spesso lo vedo piangere nella sua cameretta. Ho paura che da sola non riesca a dargli quella solidità di cui ha bisogno.  Ora ha anche molta difficoltà a relazionarsi con i suoi coetanei,  vorrebbe sempre restare da solo perché si sente abbattuto e nei loro confronti esprime un sentimento di inferorità.  Come devo comportarmi con mio figlio?  Grazie.

……………………………………………………………………………………

Tuo marito sta ignorando la sensibilità e l’intelligenza di vostro figlio;  se va avanti così lo metterà sulla carreggiata della depressione,  questo glielo devi dire. Non può scaricare le sue tensioni nevrotiche sul bambino.  Il minore ha un bisogno impellente di essere amato e stimato dal padre, dai suoi genitori,  di essere apprezzato per ciò che fa,  per il suo carattere,  per il suo aspetto e per tutto ciò che lo riguarda.  Il padre non gli deve dimostrare sempre la sua contraddizione,  che lo porta al nervosismo,  così gli abbassa la sua autostima,  sai quanto è importante a quell’età?  Io credo che a lungo andare detesterà suo padre.  Tuo figlio necessita di un dialogo più aperto,  ha bisogno di approvazione per ciò che fa,  o perderà ogni interesse,  un giorno non riuscirà a staccarsi dai sogni  e non perverrà che con difficoltà anche nelle cose basali della vita di tutti i giorni e alla sicurezza materiale.  Volete crescere un figlio che risenta della mancanza di una solida base?

 

Elena  Lasagna

 

 

 

 

 

12.10.2018

TU E IL 2018-19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

12/10/2018

 

 

IL TUO 2018-19 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

Articolo n 84

 

Ciao,  sono Cecilia,  ho ventisette anni e sono nata sotto il segno del Sagittario con ascendente Vergine.  L’inverno è alle porte,  ed io non so ancora se avrò un posto al caldo come le persone normali. Ho paura di perdere il mio equilibrio, sono spinta da sensazioni contrastanti con la mia famiglia,   per questo me ne sono andata di casa un mese fa circa a cercare di prendere una direzione,  quella giusta per me.  Ora però me rendo conto che con il mio misero stipendio non posso trovare un monolocale decente dove passare l’inverno;  ritornare dai miei genitori non potrei perché quando penso a loro il mio animo diventa ancora più inquieto.  Non mi piace sbandierare il motivo per cui me ne sono andata,  ma posso solo dirti che essere incompresi dalla famiglia è la peggior cosa che ci possa capitare.  Vorrei solo sapere da te se conosci qualcuno che mi può aiutare e che non approfitti della situazione.  Grazie mille anche per la sollecitudine che hai sempre avuto nei miei riguardi.

 

Cecilia,  quando so le cose non è fatica per me trattare la gente  che ha bisogno con la sollecitudine dovuta.  I tuoi familiari non sono così ottusi,  solo che non riescono a farsi una ragione per la convivenza col tuo ragazzo andata a monte.  Devi dare loro un po’ di tempo per riprendersi da quello che non sono state le loro aspettative.  Per me hai fatto la cosa giusta,  hai già sofferto molto, e credo che con la tua sensibilità e con quella mente sveglia che hai potrai risolvere in tempo tutte le avversioni che si sono presentate e che sicuramente si presenteranno ancora;  tutto migliora quando le idee sono chiare.  I prossimi mesi saranno un po’ scomodi,  ma se trasformi la sofferenza in azione, con la dovuta rifessione senza andare allo sbaraglio riuscirai a mantenere il tuo equilibrio e la tua emotività rimarrà sempre lucida. Io so che ci riusciremo a trovare qualche piccolo locale che rispecchi le tue esigenze,  ascolta sempre i tuoi impulsi e usa le tue capacità naturali e da quella freddezza che ti trovi ora piano piano troverà nel suo interno un calore nuovo.  Chissà che a Natale i tuoi genitori non avranno il desiderio di riabbracciarti e accettare anche i tuoi errori?  Un augurio sincero!

 

Elena Lasagna

 

15/10/2018

 

Sono Dora di ventiquattro anni,  sono un Gemelli con ascendente Acquario.  Vivo con mia madre,  non per molto perché il mio ragazzo vorrebbe che convivessimo al più presto.  Io lo amo molto,  ma a casa di mia madre ci sto molto bene,  mi sento come se ogni giorno rinascessi un po’ di più in un mondo migliore.  Lei è così bella,  così sensibile e giovane dentro,  e quando mi racconta la vita passata con mio padre è come se vivessi una bella favola.  Purtroppo mio padre morì anni fa in un incidente stradale,  da quel giorno lei vive per me,  abbiamo un’intesa straordinaria ed io non so se riuscirò mai a lasciarla da sola.  Cosa mi consigli?   Non so proprio come fare!  Grazie!

 

Dora anche se molti pensano che si dovrebbe guardare avanti e non indietro,  io credo che sotto a certi aspetti  sia sbagliato.  Nemmeno le cose brutte sono da dimenticare,  si dovrebbe stare allerta,  per non farle ritornare.  La bellezza e tutte le cose che ci fanno stare bene sono sempre un passo avanti, non saranno mai vissute abbastanza perché si deve crescere nella bellezza.  Tu devi coltivare due amori diversi uno dall’altra,  ma con la vostra intelligenza lo si potrà fare benissimo,  è come se vi vedessi già:  la discrezione di lei,  l’educazione di lui,  insomma vivere con lui e con tua madre ti renderà la persona più felice e appagata di questo mondo.  Siete gente del futuro e di altri tempi,  tu e tua madre siete intrise di bontà e bellezza  e questa forza così potente riuscirà a spostare qualsiasi ostacolo,  per vivere nella concretezza e perché no,  anche con  il vostro sognante idealismo. Vi auguro  ancora tantissime cose belle!   Vi ammiro molto!

 

 

Elena Lasagna

 

24/10/2018

 

Sono Alessia di ventidue anni, sono nata sotto il segno dell’Acquario con ascendente Cancro.  Sarebbe una bella illusione pensare che un giorno mia suocera potrà posare le armi e accettarmi per quella che sono,  come sa fare suo figlio.  Come può una persona versatile,  estroversa,  vivere accanto ad una persona  riservata e fredda?  Specialmente nei miei confronti.  Amo mio marito e gli ho fatto la promessa di andare d’accordo con sua madre,  per il bene della famiglia e dell’azienda che si sta riprendendo un po’ adesso dopo tanto tempo.  Cerco di fare il possibile per farmi voler bene anche da lei,  ma capisco che non ne vuole sapere di me,  e se è come penso io credo che della felicità di suo figlio non gliene importa nulla.  Aiutami tu,  io non saprei più che pesci pigliare con quella lì.  Grazie molte!

 

 

Alessia,  anche se sei una persona complessa,  sei anche tanto estroversa e buona. Ci sono molte incomprensioni tra di voi,  questo sarebbe bene non metterle in risalto nei confronti di tuo marito.  Cercate di risolvere le cose   per il bene di tutti .  Dal momento in cui sopraggiungono le divergenze che tra due intellettuali come voi ,  un po’ manipolatrici,   sì,   perché sotto certi aspetti vi somigliate molto e se una di voi due non cede,  ho paura che le vostre strade si divideranno.  Ovviamente tutta questa bufera in famiglia non gioverà al vostro matrimonio.  Il mio consiglio è quello di cercare di evitarla,  e se ti provoca,  ignorala!  Come hai detto tu all’inizio della serata:  sarebbbe un’illusione pensare che tra voi due possa stabilirsi una simpatia spontanea,  tantomeno quell’empatia di cui si ha bisogno nella convivenza tra nuora e suocera. Ma a volte può scoccare una scintilla basata sull’ammirazione:  allora può nascere una collaborazione nel campo del lavoro,  e poi potrebbe nascere un sentimento d’intesa che trasformerà il suo orgoglio in un bene vero come quello che nutre per  suo figlio.    Quindi Alessia,  datti da fare.  Auguri veri!  Fammi sapere.

 

Elena Lasagna

 

 

 

 

 

07.07.2018

TU E IL 2018-19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

07/07/2018

 

IL TUO 2018-19 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

 

 

Articolo n° 83

Chiedo scusa per l’immagine un po’ sfuocata.

 

 

Sono Susi di trentaquattro anni,  nata sotto il segno del Sagittario con ascendente Toro. Vorrei tanto dire a una signora che conosco,  quello che stanno tramando alle sue spalle i suoi nipoti  specialmente sua nuora,  che è l’ertefice di tutto.  Ero in un locale bar con i separé  e ho sentito la voce di una donna e dei tre ragazzi che conosco di vista,  stavano complottando di come avrebbero spillato del denaro alla loro nonna e cioè alla suocera  della loro madre.  Sono una famiglia di cinque persone:  i genitori e tre figli.  Quando mi viene in mente questa cosa mi prende l’ansia di fare giustizia,  spero che non sia troppo tardi.  Vorrei tanto poter avvisare l’anziana signora,  però non vorrei essere invadente per lei,  e sentirmi dire che non sono affari miei.  Cosa dovrei fare per sentirmi in pace?  Grazie!

 

Se io fossi in te glielo farei sapere al più presto;  certo ci vuole tatto,  tutto il tatto possibile di quell’intelletto di cui tu sei dotata.  Sarai in grado di prepararla in modo che non cada nella  trappola di quei trafficanti.  Tu non dovrai fare altro che raccontare per filo e per segno tutto quello che hai sentito,  (ovviamente non dire che le hanno detto della vecchia rimbambita)  poi lei trarrà le sue conclusioni.  È inutile mettersi alla ricerca delle ragioni che trasformano certe persone in sciacalli come la madre dei ragazzi,  è solo questione di soldi per fare la bella vita.  In quella casa lavorano in cinque,  e sono tutti al lavoro; quindi lì si tratta solo di una mente lacerata dall’odio  per la suocera che li ha auitati molto.  Non nutro nessun rispetto per questo tipo di gente!  Vogliono far credere che amano il prossimo e poi pugnalano alle spalle chi li ama davvero!  Quante verità come questa vi sono!  Se  fossi nella signora anziana farei in modo che ai nipoti e al figlio non restasse un bel nulla!

 

Elena  Lasagna

 

27/07/2018

Sono Mriam,  nata sotto il segno dell’Ariete con ascendente  Pesci.  Sono sposata da quindici anni,  ma sono al limite della sopportazione.  I miei genitori mi dicevano sempre di non sposarlo,  perchè non era qull’uomo che voleva farci credere;  quante scenate e quanto rancore per non averli ascoltati anche perché avevano ragione.  Ora mio padre sta male,  ed io non riesco a trovare il coraggio di andare da lui,  mi vergogno troppo!  Non vorrei che nel vedermi  anticipasse la sua fine.  Cosa devo fare?  Ormai non c’è più tempo e non so decidermi.  Grazie!

 

Io credo che tuo padre sarà felice di vederti,  e credo che ti abbia perdonato da un pezzo.  I genitori si preoccupano sempre per il futuro dei figli perché  vorrebbero il meglio.  Miriam,  non dovresti fare in modo che lui muoia senza prima averti stretto la mano,  altrimenti non te lo perdoneresti mai.  Ora che il suo tempo è finito dagli la possibilità di andarsene in pace, chiedigli scusa e digli che aveva ragione,  ma che col passare del tempo lui ha  messo la testa a posto.  Sei ancora presa da sensazioni che contrastano con la parola “amore”,  agisci in fretta levando la barriera,  quel muro che si ostina a separarvi prendendo la direzione che prenderebbero le persone grandi,  lasciandoti alle spalle tutto il rancore.  Non si può condannare un padre che è arrivato alla fine dei suoi giorni e che tra le altre cose aveva ragione fin dall’inizio.  Il troppo orgoglio è ben lontano dall’amore;  lascia che sia il cuore ad occuparsi di risolvere questa situazione.  Vedrai che sarai felice!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

 

10/07/2018

 

Sono Lucia di Reggio Emilia,  nata cinquant’anni fa sotto il segno dell’ Ariete con ascendente Capricorno.  Con mio marito sto per separarmi,  ci tengo a dirti che è per colpa sua perché ho scoperto l’ ennesimo tradimento e ora non ne posso più!  Quando vent’anni fa ci sposammo,  lui non aveva nulla,  solo il suo lavoro,  ma ero tanto innamorata che ho sempre creduto che lo fosse anche lui,  invece mi ha sempre sfruttata;  meno male che non abbiamo figli!  Come regalo di nozze i miei genitori ci regalarono la casa,  e quando morì mio padre la mamma mi intestò la casa al mare,   ed io stupida che ho fatto?  Ho intestato anche lui sulla mia eredità  perché me l’ha chiesto! Dopo poco tempo scoprii che nella casa al mare ci portava altre donne e lui s’inventava la scusa che doveva dormire fuori casa per lavoro.  Mi ha sempre ingannata,  e spero che rimanga in mutande!  Riuscirà il giudice a fare in modo che io almeno abbia pieno diritto alla mia eredità,  dal momento che me l’ha estorta con l’inganno?  Grazie!

 

Lui è stato molto irrispettoso nei tuoi confronti e in quelli dei tuoi genitori;  è ed è sempre stato il comune cacciatore di dote.  Un manipolatore incallito che un giudice vero ne terrà conto.  Sono contenta per te che sei stata capace,  hai avuto la forza di fare il punto della situazione  con la tua interiorità,  finalmente a scapito dei suoi sentimenti fasulli.  È tempo che tu dia un calcio al passato e che inizi la tua nuova vita senza quel parassita disonesto.  Con la tua bontà ti sei lasciata convincere in cose che se solo avesse avuto un po’ di sale in testa non si sarebbe mai sognato di farsi intestare anche la casa al mare dei tuoi genitori,  che tra l’altro mi hai raccontato che non ha mai speso nulla di suo per le spese di restauro.  Io credo che un buon giudice una clausola per fregarlo la possa tirar fuori!  Te lo auguro,   perché se non lo facesse non ci sarebbe giustizia. Io credo che il periodo autunnale sia favorevole per iniziare una  nuova vita e una causa come questa;  non pensare che andrà tutto male,  ma abbi fiducia in te,  coraggio e tenacia!  Ho un consiglio:  quando andrete davanti al giuduce diglielo soltanto un giorno prima,  è una cosa mia che poi ti dirò a voce.  Ti auguro tutto il bene possibile,  spero che  tutto si risolverà a scapito di quel disonesto!  Auguri vivissimi!

 

Elena  Lasagna

 

15/07/2018

 

Chi l’avrebbe mai detto che un giorno sarei venuta a chiedere il tuo aiuto!  Sono Sara di quarantacinque anni,  sì,  quella Sara che conosci da  tempo,  e che non ha mai creduto nella religione e in niente.  Oggi però se sono qui,  è perché ho capito chi sei,  ho molta fiducia in te,  l’ho sempre avuta,  ma il mio orribile orgoglio non mi permetteva di chiederti scusa.  Come saprai mi sono successe cose molto brutte,  disgrazie così lasciano il segno per sempre.  Mi vedi ora che sembro l’ombra di me stessa,  e siccome sono morti della stessa malattia,  non vorrei che anche la più piccola avesse la malattia di suo padre;  non so dirti con esattezza quanti medici abbia passato,  ma per me certe informazioni non sono mai abbastanza,  per sentirmi tranquilla,   per poter riposare qualche ora di notte,  oppure che tu riesca a mettermi in contatto con il cielo,  perché io non saprei da dove comonciare.  Ti chiedo scusa per tutto e ti ringrazio!

 

Sara,  benvenuta,  chi sa chiedere scusa al giorno d’oggi è una persona davvero grande;  hai messo da parte quel fastidioso orgoglio, diciamo pure esagerato che ti teneva imbrattata nella tua forte personalità  ora ne hai acquisito ancora di più,  anzi arrichisce ciò che già ti appartiene.  Ho saputo delle tue grandi perdite,  posso dirti che queste cose toccano il cuore di molti.  So cosa significa vivere nell’incertezza di poter perdere anche l’unico bene rimasto, si ricorre a tutto;  è stata la tua sincerità a farmi  prendere il contatto con te.  Io non so dare false illusioni,  e ancora una volta devi ascoltare i tuoi medici di fiducia,  ma se posso consolarti ho visto casi come il tuo e le persone rimaste non si ammalarono di quella malattia,  i figli hanno  il DNA di entrambi i genitori,  quindi come dicono i medici non devi vivere con questa angoscia,  restate in sintonia con la vita,  e accogliete la voce del cielo con intensità,  ma non dimenticarti  di cercare la luce e di non vivere nel buio totale.  Lasciarsi andare,  vivere con intensità e non perdersi non sono in contraddizione tra di loro,  non lo sono mai state.  Ti faccio gli auguri più sinceri,  e spero che tu possa impossessarti della  tua forte personalità e  agilità di mente che hai sempre avuto,  tutto si risolverà!  Arrivederci!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

29.06.2018

TU E IL 2018-19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

29/06/2018

 

IL TUO 2018-19 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

 

 

N° 82

 

Sono Annalisa di quarantotto anni,  nata sotto il segno dei Pesci con ascendente  Toro.  Sono sposata da quasi trent’anni,  ho due figli e un marito meravigliosi.  So di essere egoista sotto certi aspetti,   ma guai a chi mi tocca la mia famiglia e soprattutto i miei figli.  Li abbiamo educati bene,  frequentano la chiesa ogni domenica,  ecc.  perché non vorrei stancarti.  Ho un pensiero che mi tormenta:  quando si sposeranno i miei figli per me sarà una cosa quasi come assistere ad un funerale,   non per un’eventuale lontananza,  ma  è con chi si sposeranno!  Ci sono persone perfide che cambiano i loro e le loro partner in modo totale come fosse un lavaggio del cervello.  Vorrei tanto che mi dicessi che mi sto sbagliando,  so che sarai sincera.  Grazie!

 

Annalisa,  hai quarantotto anni ma sembra che tu ne abbia 148.  Mentre leggevo la tua lettera,  mi chiedevo dove fosse il problema,  ma ho capito che il problema non è la tua famiglia ma sei tu,  sono loro che avrebbero dovuto scrivermi e preoccuparsi.  Comunque dai,  l’apprensione fa anche parte dell’affettività,  quel timore che la vostra felicità si trasformi in un incubo da un giorno all’altro,  ti fa vivere a metà.  I tuoi figli sono intelligenti molto,  sanno scegliere la persona giusta per la loro felicità,  quindi Annalisa chiudi l’ombrello quando non piove e quando non c’è il sole!  O non riuscirai a vedere bene da lontano!  Quell’apprensione esagerata nei confronti dei tuoi figli come se volessi tappare loro le ali credo che sia fuori posto!  Spero solo che la tua non sia una strategia astuta,  ma una lieta e ingenua sincerità!  Siete una bella famiglia,  conservala così,  i risultati dipendono anche da te!   L’amore è libertà!  Ciao,  buona estate!

 

Elena  Lasagna

 

03/07/2018

 

Sono Maurizia di quarant’anni,  sono nata sotto il segno del Cancro con ascendente Ariete.  Quante volte sento parlare di donne bravissime,  catapultate nelle fauci di uomini bassi di intelletto,  uomini che hanno famiglia e le loro donne non portano nemmeno le suole delle scarpe in confronto a quelle che loro denigrano.  Vorrei tanto che il fato,  chiamalo come vuoi,  possa un giorno fare giustizia per sempre!  Anch’io come te amo molto la giustizia,  ma sembra che su questa Terra c’impieghi un po’ tanto ad arrivare!  Confido in te!  Grazie.

 

Non vorrei spaventarti,   ma in quanto a giustizia c’è chi è messo ancora peggio di te!  Nel tuo ,  vostro caso,  avete avuto la sfortuna d’incontrare persone molto ignoranti e ottuse,  e vedendo in voi un po’ di leggerezza  vi hanno subito attribuito quello che invece avrebbero dovuto pensare delle loro famiglie  (mogli e figlie).  Sai la leggerezza non è sempre superficialità,  guai a chi dopo aver passato lunghi periodi a lavorare intensamente con responsabilità non sfoggiasse un po’ della sua  allegria!  Ci sono persone allegre,  diciamo gioiose,  belle dentro,  con una profondità che quelli nemmeno sanno che possa esistere.  Il fatto è che l’ottusità non va d’accordo con l’intelligenza e la cultura.  Certe volte ci vuole qualcosa che rompa la routine,  quell’equilibrio che tiene molte persone legate al lavoro in maniera stressante come fossero corde tese;  se non si abbattesse quel muro per uscire da quel sistema ci si ammalerebbe.  Certo,  a quelli non lo potrai mai far capire!  Non sprecarti a pensare a certa gente,  non sei nata per farti limitare da certi babbei che non sanno nemmeno l’alfabeto della vita! Ascolta solo la tua coscienza,  continua la tua strada con determinazione,  sei combattiva è una delle tue caratteristiche,  non hai bisogno di premurose protezioni!  Il tempo ti  arrecherà giustizia perché a vincere sarà il tuo buonsenso.  Auguri di una bella vita!

 

Elena  Lasagna

 

Sono Aldo di cinquantacinque anni,  sono nato sotto il segno dei Pesci con ascendente Cancro.  Da circa tre anni sono disoccupato,  ormai ho perso la speranza di poter un giorno andare in pensione.  Ho cercato lavoro ovunque,  in questo lasso di tempo ho accettato tutti lavoretti e lavoracci che mi sono capitati perché ne avevo e ne ho bisogno per tirare avanti.  Ho chiesto ovunque,  ma sembra che uno della mia età non faccia piacere a nessuno.  Vorrei tanto che mi accendessi uno spiraglio di speranza,  sono stanco di questi rifiuti, non vorrei cadere in basso,  anche perché alla mia età si è molto vulnerabili  specialmente se ci sitrova nella mia situazione.  Grazie!

 

Capisco come ci si può sentire a essere rifiutati per anni,  ma forse non sai che a cinquantacinque anni si è ancora giovani e forti.  Non arrenderti e non accettare strade traverse da cui non ne uscirai più.  La tua situazione è non delle migliori,  ma sei anche tu che ti piangi addosso,  quindi,  rivoluziona la tua mente,  sii positivo  e vedrai che perderai il senso della tristezza.  Dopo l’estate in certe aziende ci sarà una ripresa significativa,  dovrai mostrarti pieno di energia per affrontare tutto senza abbatterti.  Per conquistare un posto di lavoro serve determinazione e  un’aria diversa da quella che tieni adesso;  sii più forte!  Ci vuole temperamento,  non c’è tempo per demoralizzarsi.  Prima di fine anno gli ostacoli si faranno da parte per fare spazio ad interessanti opportunità;  via le ombre e la timidezza,  con un’identità diversa  sono certa che non esisterà più l’irraggiungibile.  Auguri di buon proseguimento e di una vera occupazione.

 

Elena  Lasagna

 

05/07/2018

 

Sono Amedea di trent’anni,  nata sotto il segno dei Gemelli con ascendente Acquario. Io non so perché molte persone vedono il mondo e le cose a modo loro e non com’ è veramente.  Abito in un palazzo di ventiquattro famiglie, da non molto ho dei nuovi dirimpettai;  non si sa da dove arrivino nel senso che sono ottusi e lugubri dentro, indietro almeno due secoli.  L’altro giorno la moglie ha sgridato il marito dicendogli:  non devi guardare le donne in faccia,  potrebbero farti il malocchio!  Appena arrivati qua,  ho incrociato lo sguardo del marito,  lui  ha fatto un cenno di saluto,  io gli ho chiesto qualcosa come dare loro il benvenuto;  e fino a qui ci siamo.  Il giorno successivo ho cercato di salutare la moglie ma si girò dall’altra parte,  poi quando incrociai la figlia mi guardò con uno sguardo intimidatorio;  adesso però mi sono stancata,   ora il saluto se lo pigliano…  Tu cosa pensi di quella gente?  Può diventare pericolosa!  Grazie!

 

Conosci questo proverbio? :  male non fare e paura non avere!  Però hai ragione tu i veri matti sono sempre stati fuori!  Tu possiedi una dote straordinaria,  molto rara,  hai la capacità di vedere le cose e la gente come sono realmente;  sei anche sincera, oculata ed estroversa.  Certo,  non meritavi dei vicini così stronzi!  Ad ogni modo lascia perdere,  non hai bisogno di comunicare con quei tirapiedi:  l’uomo bugiardo e le donne invidiose!  La gente così incallita non cambierà mai!  Continua a frequentare le persone di sempre,  sarà sicuramente più costruttivo per te e per loro.  Le vostre idee si intrecciano in una vita di cultura con enigmi di gente molto intelligente,  e con la loro semplicità mirano a diventare sempre più grandi!  Vi auguro una felice estate,  se occorre graffiante,  ironica e che dia quella carica per riprendere il lavoro con più  gioia e  con più energia!  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

06/07/2018

 

Sono Milena,  nata ventisette anni fa sotto il segno del Capricorno con ascendente Acquario.  Dal momento che non riesco a trovare lavoro per ciò che ho studiato e che mi sono laureata,  approfitto della proposta che mi ha fatto mio padre:  mi mette a disposizione un appezzamento di terreno per diventare un’imprenditrice agricola.  Lo adibirò a coltivazione ortofrutticola.  Il fatto è che noi  non sappiamo nulla di agricoltura,  ma conosco dei contadini che lo fanno e sono lieti di darmi una mano.  Dovrei sapere tutto su ogni tipologia di verdure e su ogni tipologia di frutta,  conoscere bene tutto ciò che riguarda questa professione.  Io ci metterò tutto l’impegno possibile,  ma riuscirò a concludere qualcosa prima delle coltivazioni della prossima primavera?  Grazie!

 

 

Io credo proprio di sì.  È una bella svolta quella che stai dando alla tua vita,  brava!  Gli insegnamenti dei contadini sono molto preziosi,  ne sanno una più del diavolo:  conoscono la terra come conoscono loro stessi,  sanno che cosa è meglio per questo e per quello ecc.  Il loro è un mondo dove non solo vige una completa sapienza per il rispetto della terra,  ma anche per quel che riguarda tutto ciò che c’è da sapere.  Coltivare la terra a ortofrutta è un lavoro molto affascinante,  che dà molte soddisffazioni,  ma ovviamente anche tante delusioni  sto parlando di calamità naturali  se non si corre ai ripari con delle vere protezioni si rischia di lavorare per il nulla.  Per tutto questo occorre impegnare una certa cifra  per la protezione delle piante fruttifere e per le coltivazioni adibite a orto.  L’amore che nasce per portare avanti una professione difficile e di sacrificio come l’imprenditrice agricola ti insegnerà molto,  ciò che più conta è farlo con amore e non demoralizzarsi al primo inconveniente,  poi anche il cielo ti darà una mano.  Sei una donna coraggiosa che al giorno d’oggi sa proporsi un modello di vita che si sa non è facile,  ma io credo che tu riesca!  L’amore abbatte tutti gli ostacoli! Grazie a te per avermi permesso di scrivere questa tua bellissima impresa!  In bocca alla fortuna e che non muoia mai!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

14.06.2018

TU E IL 2018/19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

14/06/2018

 

IL TUO 2018-19 FATTO CON IL

 

 

CUORE

 

 

art. n° 81 ( foto estate 2017)

 

Sono Cinzia di diciannove anni,  sono nata sotto il segno del Cancro con ascedendente Leone.  Cosa pensi di me se ti dico che non mi sposerò fino a quando non avrò incontrato un uomo con almeno queste quattro virtù teorizzate da Platone (prudenza, giustizia, fortezza e temperanza).  Sperando sempre che ne abbia altre,  tutte quelle che spaziano dall’ecologia ai diritti umani ecc.  Secondo me un uomo e una donna senza i valori non sono nessuno.  Non importa che siano famosi o meno,  oppure uomini e donne di potere o di chiesa,  ma per me ciascun uomo sulla terra dovrebbe essere dotato di tutte le virtù di cui ci ha suggerito il cielo.  Ti prego non dirmi anche tu che sono noiosa!  Dimmi tutto quello che vuoi ma non quello.  Grazie!

 

No,  non ti dico che sei noiosa perché non lo sei,  ma sei semplicemente una che ha ben riposto i suoi  diciannove anni!  Sei avanti molto e sei stanca di saltafossi e pagliacci sia uomini che donne.  Hai tanto sale in zucca da vendere!  Sì,  sei proiettata in avanti perché hai capito il senso vero della vita:  se non si è persone vere non si è nessuno!  Perché si è solo dei pagliacci con la maschera che non contano un tubo.  Per essere delle persone vere bisogna per forza possedere delle virtù.  Il dialogo con te offre molti spunti di riflessione,  sono  impronte che avvolgono le persone in un’atmosfera fatta di speranza di un futuro più libero,  con più forza senza falsità,  che permetta agli uomini di liberarsi da cose che offuscano non solo l’immagine ma tutto il profondo;  perché è solo un’ illusione che in qualche modo prima o poi fa rimanere sospesi e annientati.  Grazie a te e a tutte le persone belle come te.

 

Elena  Lasagna

 

18/06/2018

 

Sono Ines di cinquantacinque anni,  nata sotto il segno dell’Acquario con ascendente Cancro.  Soffro molto di nostalgia ,  la soffro in maniera traumatica,  come se non avessi più nulla a che fare con questo mondo. Ho persone care che non ricambiano i miei sentimenti come vorrei,  e uno di questi è mio figlio;  come può un figlio pensare solo al lavoro e alla sua famiglia,  e le madri,  per loro non esistono più? L’ho cresciuto con dei valori solidi,  ma sembra che lui li abbia smarriti.  Darei tutto ciò che ho per stare vicino a mio figlio e alla sua famiglia,  starei in un angolo in disparte per non disturbarli perché so cosa significa educazione  ma almeno l’avrei davanti agli occhi.  Vorrei tanto che questa tortura finisse,  perché la nostalgia è come una malattia,  piano piano ti distrugge.  Grazie!

 

Ines capisco la tua sofferenza, la tua nostalgia di una vita felice insieme,  ma non ritorna più! Lui si è fatto la sua vita,  com’è giusto che sia!  Sembra come se tu avessi più di cento anni,  e poi neanche perché a quell’età si trovano persone giovani dentro e ancora speranzose di vivere con tutti.  Io so che tuo figlio è un bravo ragazzo,  anzi,  un uomo, e s’interessa a te,  ma anche lui non può trascurare il lavoro,  ha due bambini,  quindi accetta questa sua nuova vita,  l’importante è volersi bene.  La felicità non va cercata con ossessione, ovviamente il sentirti così giù di tono è anche dovuto al fatto che non coltivi interessi di nessun genere,  e resti concentrata sul passato.  Sii attenta a non rifiutare l’amicizia o la compagnia di persone che fanno parte di quell’ordine rassicurante e concreto. Riprendi il contatto con la realtà, allarga i confini della tua mente e impedisci il ristagnare  di tutto quello che si chiama nostalgia,  di quello che è stato molto tempo fa,  accetta che sia  un bel ricordo!  In agosto tuo figlio ti porterà  a passare le vacanze con loro,    ma quando le vacanze saranno finite,  non cadere in depressione e voler restare ancora insieme a loro;  le tue non sono riflessioni profonde,  ma sono diventate ossessioni.  Vivi la tua vita consapevole che siamo nel ventesimo secolo,  sii felice ora!  Ringrazia il cielo che invece tuo figlio ti vuole bene davvero e non come dici tu che pensa solo al lavoro e al denaro,  non è da lui!

 

Elena  Lasagna

 

22/06/2018

 

Ciao,  sono Federica di quarantacinque anni,  nata sotto il segno dei Gemelli con ascendente Toro.  Ho avuto un’amica per trent’anni,  poi mi sono allontanata perché ho capito che non aveva rispetto per la mia lealtà;  lei non è mai stata una vera amica.  Fino a quando io tiravo avanti a stenti,  lei era piena di complimenti,  attenzioni e gentilezze,  quando il progresso ha sfiorato anche la mia soglia,  allora non era più d’accordo su niente e sono incominciati i veri guai per me e la grande menzogna per lei.  Invece di quella donna responsabile e attenta come si fa con le vere amiche,  lei s’inventò tante di quelle falsità su di me che ad un certo punto non sapeva più chi fosse e nemmeno chi fossi io.  In questi anni non è mai stata capace di cercare un po’ di verità nel profondo del suo cuore,  ed ora che il fato l’ha gettata in un baratro,  io non ne gioisco,  e mi dispiace per lei che non vive con la pulizia dentro l’anima.  Comunque nel mio profondo ho dedotto che se questa amicizia è naufragata io non riesco a darmi una colpa se non quella di essermi migliorata,  nel senso di cresciuta interiormente e di non avere rifiutato fin da subito la sua amicizia.  Avevo dei dubbi per ciò che riguardava la sua amicizia,  ma poi mi sono detta:  ma basta!  “Non essere così dubbiosa,  potresti perdere un’amicizia molto importante”!  Invece conosci già la storia.  In tutti questi anni di silenzio,  come avrà potuto tenersi dentro tutta quella scena con quelle menzogne?  Che ottusità!  Allora non mi sbagliavo!  Adesso che non si sente bene qualcuno mi ha suggerito che vuole vedermi,  io non so se riuscirò mai ad andare a trovarla,  dovrebbe chiamarmi e dirmelo di persona!  Non si nega un favore nemmeno ad un delinquente in punto di morte,  potrei fare uno sforzo.  Tu cosa mi suggerisci?   Quali alternative adottare?  Ti ringrazio.

 

Federica, posso immaginare come ci si sente quando qualcuno ti pugnala alle spalle.  Però se non risolvi la questione il passato riemergerà sempre ad aprire quelle ferite ancora socchiuse.  La riflessione ha un grande valore,  spesso risolve e raggiunge il punto più profondo dell’analisi.  Se non sei sicura che questa persona ti abbia detto la verità,  tu non andare,  ma lascia che sia lei a chiamarti o qualcuno della sua famiglia.  Fino ad ora non ti sei lasciata distrarre dal banale,  continua così:  le cose troppo facili non sono mai state segno di solidità e di forza.  L’importante è non lasciarsi ingannare da chi è ipocrita,  o ti ritroveresti al punto di partenza.

 

Elena  Lasagna