14.01.2017

LE RICETTE DI CASA MIA DUECENTOSETTESIMA PARTE

Author: Elena Lasagna

14/01/2017

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E CON  FEDERICA

 

Elena    Eccoli gli altri spaghetti,  sono conditi con un sugo leggero e pieno di gusto,  anche questi sono davvero favolosi.

 

Spaghetti al  sugo di carne suina

 

 

Ingredienti:  spaghetti di semola di grano duro,  erba luisa,  stufato di arista fatto con,  (vino bianco,  aglio,  rosmarino, alloro,  pepe,  peperoncino, vino bianco,  brodo di gallina,  cerfoglio,  dragoncello,  ingrediente segreto)  olio extra vergine d’oliva,  parmigiano reggiano,  buccia di limone grattugiata e un cucchiaio di succo di limone,  uno spicchio di aglio.

 

Esecuzione:  Mettiamo a cuocere gli spaghetti,  e intanto prepariamo il sugo soffriggendo a fuoco basso l’aglio con l’olio,  spruzziamo con il vino bianco secco,  e mettiamo lo stufato di arista a piccoli pezzetti.  Scoliamo gli spaghetti al dente,  li mettiamo nel ragù,  poi con la fiamma accesa li giriamo facendoli insaporire,   spegniamo la fiamma e aggiungiamo il parmigiano grattugiato,  l’erba luisa,  un giro di pepe, il succo,  un po’di buccia grattugiata di limone e per finire mettiamo qualche cucchiaio di sugo dello stufato.

 

Federica   Anche questo piatto però è davvero meraviglioso!  Grazie!  Domani ti aspetto con la barzelletta,  ciao!

16/01/2017

 

Elena    Le polpettine di carne che presento oggi sono davvero magiche,  fatte con tre tipi di bollito.

 

POLPETTINE  CON  POLENTA

 

 

 

Ingredienti:  bollito di gallina,  manzo (muscolo),  e bollito di carne suina (le famose ossa di maiale bollite da sole e poi scarnate),  parmigiano grattugiato,  sale, pepe q.b,  aglio e prezzemolo tritati, sugo di pomodoro,  vino bianco secco,  mezzo mestolo di brodo,  cipolla rosata, basilico fresco, olio extra vergine d’oliva,  un pizzico di spezie miste, pangrattato fine,  ingrediente segreto per personalizzare il piatto che può essere un’erba,  una spezia ecc.,  polenta abbrustolita.

 

Esecuzione:  abbiamo già i bolliti pronti,  dai quali noi prenderemo la carne e la maciniamo ben bene.  La metteremo in una zuppiera,  incorporiamo il parmigiano,  un trito di erbe (aglio e prezzemolo,  sale,  pepe,  spezie;  adesso formiamo le polpette poi le passeremo nel pangrattato ed infine nella casseruola,  dove abbiamo già soffritto la cipolla tagliata fine,  spruzzato con il vino ,  messo il sugo di pomodoro e il mestolo di brodo.  Lasciamo cuocere per dieci minuti,  aggiungiamo il basilico e una foglia di alloro,   mescoliamo bene le polpette con il sugo e aggiungeremo l’olio.  Abbiamo fatto la polenta e l’abbiamo messa nelle formine poi  passata in forno.  Adesso impiattiamo le polpettine con la polenta fumante.

Federica    Con queste carni devono essere di un buono,  e poi non sono nemmeno pesanti. Anche questa è una bella ricetta invernale,  ottima anche per i bambini.

Elena  Sì,  ottima per tutti.  A proposito di bambini,  ho una barzelletta proprio sui bambini e la maestra.

C’era una scolaresca di periferia, i bambini erano monelli ma rispettosi nei rapporti con l’insegnante, tanto che andare a scuola per loro era diventato un divertimento.  Un bel giorno la maestra si ammalò di influenza e venne sostituita con un’altra,  molto diversa e pignola,  diciamo pure cattivella,  al punto che al minimo errore di grammatica  bacchettava i bambini sulle dita.  Loro erano terrorizzati,  perfino Pallino che essendo il più bravo non veniva mai  rimproverato perché  sapeva parlare e scrivere  correttamente non faceva mai un errore.  Però anche Pallino era diventato triste,   in classe non c’era più quell’armonia amichevole e gioiosa di prima,  anzi si vergognava quando la maestra lo metteva in risalto dicendo: ” Prendete esempio da Pallino somari!”    Pallino decise di cambiare metodo e ultimamente fingeva di non sapere nulla,  e un bel giorno arrivata l’ora della ricreazione la maestra come al solito diceva:  ” bambini andate al camerino,  avanti Pallino insegna loro come ci si deve comportare! ”  Pallino esasperato disse:  “ma io signora maestra  non avette da pisciare e nemmeno da…”

 

Federica    Meravigliosa anche questa,  ma dove le sforni?

Elena   Non faccio fatica a raccontarle,  perché alcune sono storie vere,  altre le raccontano gli amici nelle sere d’inverno mentre si gioca a scacchi o mentre si cena.

17/01/2017

 

Elena    Tra tutte le mie zuppe di ceci che ho preparato,  questa è nuova.  C’è sempre un ingrediente segreto,  ma chiunque lo può fare.

 

ZUPPA  NUOVA  DI CECI

 

Ingredienti:  ceci,  cipolla dorata, quattro  carote,  peperoncino,  un cucchiaio di sugo di pomodoro,  sale q.b.,  un pizzico di pepe,  un bicchierino di vino bianco secco, un chiodo di garofano, brodo q.b. , parmigiano reggiano, olio extra vergine d’oliva.

Esecuzione:  mettiamo a cuocere i ceci ammollati e sciacquati bene nel brodo, nelle carote tagliate a pezzettoni.  Nel frattempo facciamo un soffritto con un cucchiaio di olio,  la cipolla tagliata molto fine,  uno di sugo di pomodoro,  il vino,  aggiungiamo anche il chiodo di garofano, un pizzico di peperoncino.  A cottura ultimata,  maciniamo bene le carote,  e quasi tutti i ceci,  lasciamo bollire cinque minuti,  poi,   mettiamo un giro di pepe,  il parmigiano grattugiato e un giro di olio.  Buona zuppa!

Federica   Questa con i crostini deve essere di una squisitezza e di un profumo!

Elena  È buona davvero.  Domani ti presento uno dei miei budini al cioccolato.  Ciao!

19/01/2017

 

Elena    Eccomi per il budino al cioccolato.  Provalo e vedrai che meraviglia.

 

Budino  al  cioccolato

 

Ingredienti:  cinquecento ML di latte,  zucchero q.b.,  due cucchiai di farina,   due cucchiai colmi di cacao amaro, centocinquanta g di cioccolato fondente al 60%,  mezzo bicchierino di liquore all’ amaretto,  qualche pallina di  fior di latte,  (meglio se fatto in casa)  caramello.

 

Esecuzione:  Mettiamo in una zuppiera i due cucchiai di farina  con lo zucchero, il cacao,  poi poco alla volta sciogliamo gli ingredienti con il latte.  Una volta amalgamati,  tagliamo a piccoli pezzetti il cioccolato,  incorporiamo il liquore e mettiamo la casseruola sul fuoco.  Una volta raggiunto la giusta densità spegnere la fiamma e sempre mescolando versiamo il budino nelle formine.  A questo punto lasciamo raffreddare e nel frattempo facciamo il fior di latte con la  mia solita  ricetta,   lo mettiamo in freezer per mezz’ora,  poi facciamo il piatto decorando il dolce con il caramello.

 

Federica   Quanti aggettivi merita questo dolce:  goloso,  nutriente,  genuino;  una merenda che si può fare per i bimbi.

 

20/01/2017

 

Elena   Eccomi qui per lasciarvi questa ricetta molto salutare e gustosissima.  Sono gli involtini di manzo con cicoria e formaggi.

 

Involtini di manzo

 

Ingredienti:  fettine  di manzo tenere,  parmigiano  reggiano grattugiato,  provola, taleggio,  pepe,  cicoria a foglie,  una cipolla rosata,  vino bianco e  brodo q.b., una cipolla bianca,  fagioli borlotti,  spezie miste, olio extra vergine d’oliva, un bicchiere di latte,   aceto di mele, ingrediente segreto.

Esecuzione:  facciamo uno stufato con la cicoria tagliata a piccoli pezzi,  ma prima facciamo dorare la cipolla rosata in poco olio,  poi sfumiamo col vino e adagiamo la cicoria;  incorporiamo il brodo,  un pizzico di spezie e lasciamo cuocere fino a quando la cicoria sarà cotta a puntino. Ora la vediamo ed è rimasta bella asciutta,  quindi aggiungeremo i formaggi,  mescoliamo bene e la mettiamo sul tavolo da lavoro.  Abbiamo messo la carne a fette nel latte e pepe,  ora la togliamo e la mettiamo in una casseruola piana, la facciamo rosolare da ambe le parti e la farciremo con lo stufato di cicoria e formaggi. Nel frattempo abbiamo cotto i borlotti e tagliato la cipolla  a rondelle fini,  la condiremo con olio,  aceto, sale, e basilico. Mentre gli involtini stanno cuocendo impiatteremo i fagioli con le cipolle e a cottura avvenuta li serviremo caldi.

Federica   Se la carne è tenera gli involtini fatti così sono perfetti.

Elena  Sì,  sono buoni davvero.

 

21/01/2017

 

Elena   Oggi invece facciamo delle crocchette di merluzzo fresco.

 

CROCCHETTE  DI  MERLUZZO  FRESCO

 

 

Ingredienti:  Merluzzo q.b.,  amido di mais,  sale e pepe q.b.,   farina doppio zero,  e farina di mais  macinato molto fine,  erbe aromatiche (rosmarino,  salvia,  ingrediente segreto, vino bianco,  olio di arachidi,  patate,  insalata verde, olio extra vergine d’oliva e aceto di mele.

Esecuzione:  tagliamo il merluzzo a pezzetti, lo mettiamo a marinare con le erbe, sale e pepe.  Poi, faremo una pastella con il vino,  le tre farine,  il sale,  la salvia, e quando sarà il momento del punto di fumo ideale lo friggeremo in olio di arachidi.  Intanto peliamo le patate le affettiamo e dopo avere tolto il merluzzo cambieremo l’olio e le friggeremo con un rametto di rosmarino.  Abbiamo pulito l’insalata,  condita, sarà il letto ideale del baccalà  e delle patatine,   sgrassati prima sull’assorbente.  Buona  Cena!

Federica   Anche questo piatto è squisito,  poi anche se fritto l’importante è cambiare l’olio in ogni frittura.  Buono da matti!

Elena  Grazie!  Al  prossimo articolo con la barzelletta.