15/05/2020

 

 

 

Se una persona è affetta da fibrillazione,  che cosa si deve aspettare?  Grazie!

 

N.

 

La fibrillazione è un’alterazione della contrattilità dei muscoli,  di tutti i muscoli e ovviamente il cuore.  È un fenomeno caratterizzato dalla contrazione irregolare di singole fibre dei muscoli scheletrici,  che avviene quando si danneggia o si distrugge la loro innervazione motoria.  La fibrillazione è un’aumentata sensibilità del muscolo dovuta all’azione dell’acetilcolina,  che anche se in assenza di attività nervosa può formarsi localmente,  oppure essere trasportata in piccole quantità nel distretto denervato attraverso il flusso circolatorio.  La fibrillazione cardiaca invece è una contrazione anomala della muscolatura atriale o ventricolare che altera la regolarità del ritmo cardiaco.  Nella fibrillazione atriale viene sostituito il normale ritmo del cuore da una serie di contrazioni atriali anomale ad altissima frequenza e a tale frequenza gli atrii non sono più in grado di funzionare regolarmente perché le loro pareti sono animate da minuscole vibrazioni vermicolari che risultano inefficienti dal punto di vista  emodinamico. I sintomi della fibrillazione atriale si manifestano in modo soggettivo sotto forma di angoscia, di oppressione retrosternale e di cardiopalmo.  Si hanno obbiettivamente caratteristiche alterazioni dell’elettrocardiogramma, rappresentate da aritmia ventricolare e dalla mancanza dell’onda P, sostituita da altre piccole onde di fibrillazione. I fattori responsabili che portano alla fibrillazione atriale,  le malattie valvolari soprattutto la valvupatia mitralica,  i disturbi alle coronarie,  l’ipertensione,  l’ipertiroidismo ecc.

 

La fibrillazione ventricolare è una grave aritmia cardiaca, che dà contrazioni ventricolari di elevata frequenza,  incoordinate e irregolari sia nel tempo che nell’intensità.  Questa aritmia  è data dalla conseguenza di alterazioni spesso definitive del miocardio ventricolare spesso legate a infarto a intossicazioni acute e massive con la digitale,  cloroformio ecc.  La tachicardia forte compromette la gittata cardiaca con collasso e anossia periferica.  Alla visione dell’elettrocardiogramma si può notare una serie ininterrotta di ondulazioni completamente irregolari,  anomale con frequenti pause elettriche assolute.  La fibrillazione ventricolare è una patologia molto grave,  anche se nei casi meno disperati dove non c’è il defibrillatore può essere utile il massaggio tempestivo manuale del cuore.

 

Elena Lasagna

 

15/05/2020

 

Che cosa s’intende per te una “persona di poco conto”?

 

Dottor Robert e Linda

 

Per me una persona  è ordinaria quando fa del male agli altri e poi getta la colpa su altre persone.  Anche quando ha quell’insistenza nel travisare e mentire sempre per cattiveria e invidia,  con quell’accanimento maniacale a fare dispetti,  nonostante siano persone adulte e genitori;  qui siamo sulla strada della psicopatia e quindi è dovere dello psichiatra curare  queste persone perché se invecchieranno saranno sicuramente da internare in una casa psichiatrica.

Elena  Lasagna

 

19/05/2020

 

Che cos’è esattamente un nodulo? Come si distingue un nodulo da un brufolo?

D.

 

Un nodulo è un agglomerato di elementi cellulari o di altra natura, con una struttura propria che lo distingue dal tessuto circostante.  Ci sono anche noduli microscopici e più grandi,  come ad esempio il nodulo di Aschoff  che fa parte della malattia reumatica;  la denominazione è usata sia per formazioni normali che patologiche. Formazione circoscritta di consistenza dura,  che può avere forma e dimensioni varie, e si sviluppa nel derma superficiale e profondo o nell’ipoderma,  che caratterizza diverse formazioni morbose. come il nodulo di Meynet,  tipico nella poliartrite cronica primaria. I brufoli sono foruncoli,  vale a dire una flogosi cutanea acuta circoscritta che ha origine nell’apparato pilo-sebaceo,  sostenuta dallo stafilococco aureo.  Si manifesta come una pustola con una escara nera centrale e con un alone periferico rosso,  di consistenza dura e dolorosa.  Le localizzazioni più importanti sono al viso, come ad esempio l’acne, spesso al labbro superiore, per la possibilità di trombosi settica del seno cavernoso, mediante comunicazione con le vene facciale e oftalmica,  di meningite,  di ascesso cerebrale, di setticemia.  Un’altra localizzazione frequente è il condotto uditivo esterno,  dove provoca dolore intenso,  rumori auricolari,   ipoacusia,  a volte provoca anche febbre e complicazioni come la linfadenite,  linfangite, tromboflebiti ecc.

 

Elena  Lasagna

 

21/05/2020

 

Avere la glicemia alta o iperglicemia può portare al diabete,  è vero che l’ ipoglicemia,  può portare a complicazioni serie?

 

L.

 

Sì,  essendo una diminuzione del tasso ematico di glucosio al di sotto dei valori normali,  se è spontanea può essere preoccupante.  Questo tipo di ipoglicemia s’instaura per cause organiche come ad esempio:  tumori, o iperplasia delle isole pancreatiche,  insufficienza epatica,  glicogenosi epatica,  diabete renale,  ecc.  O per cause funzionali,  come ad esempio: allattamento, gravidanza, sforzi muscolari,  ecc.  Può manifestarsi non solo con grande senso di fame e astenia,  ma con lipotimie,  convulsioni dopo breve digiuno o dopo sforzi fisici,  con irrequietezza,  nervosismo tachicardia ecc. ;  magrezza anche con l’alimentazione abbondante.  L’ipoglicemia può verificarsi anche nel corso di terapia insulinica del diabete mellito   (se il dosaggio fosse eccessivo)  questa si chiama ipoglicemia provocata.

 

Elena Lasagna

 

25/05/2020

 

Mi hanno riscontrato che ho una particolare predisposizione dell’organismo a reagire in modo anomalo alla stimolazione fisiologica con manifestazioni più o meno a dir poco patologico.  Vi puoi dire a che cosa vado incontro,  sono grave?

 

V.

V.,  queste forme non sono rare,  in relazione alle varie manifestazioni e all’età si differenziano alcune forme di questo disturbo o patologia;  il termine giusto lasciamolo pronunciare dal tuo medico.  Si può manifestare con reazioni patologiche che possono riguardare il ricambio, la gotta per esempio,  ecc.) :  La pelle,  con eczemi,  pruriti, ecc.  I muscoli, con eccitabilità e l’apparato circolatorio.  Può comparire in soggetti di costituzione differente con prevalenza di manifestazioni nervose e con facile esaurimento neuromuscolare in certi soggetti.  Poi ci sono alcune patologie dettate da condizioni costituzionali che si estrinseca,  nella prima infanzia,  con un’esagerata tendenza alle infiammazioni  della cute e della mucosa.  I segni clinici riconosciuti sono:  intertrigine, predisposizione ai processi suppurativi in genere,  tendenza all’angina,  alle bronchiti, ecc.  Anche il timo,  le tonsille, la milza e i vari organi linfatici reagiscono con stati infiammatori cronici e successivamente ipertrofia.  La patologia allergica comprende diverse forme di aumentata sensibilità organica a sostanze  dotate o no di caratteristiche antigieniche.  Gli individui con queste patologie presentano segni di ipersensibilità che si manifestano con alterazioni cutanee, asma, edemi ecc.

 

Elena  Lasagna

 

26/05/2020

 

Con il tetano si muore?   Grazie!

 

S. A.

 

Dipende!  Il tetano è una malattia infettiva,  la penetrazione del germe avviene attraverso le ferite nelle quali si moltiplica diffondendo un’esotossina che possiede un elettivo tropismo per il sistema nervoso.  Dopo un periodo di incubazione di 5-a 20 giorni,  a volte più lungo come avviene nella forma cronica,  il tetano esordisce bruscamente con contratture dolorose ai muscoli della faccia che lascia una chiusura forzata ai muscoli della bocca:  gli spasmi muscolari si  estendono alla nuca e al dorso,  determinando un’estensione forzata del capo e della colonna dorsale. Quando vengono interessati i muscoli flessori del tronco,  quelli laterali  e tutta la muscolatura si può avere asfissia per spasmo del diaframma e dei muscoli respiratori.  L’interessamento degli sfinteri ostacola l’emissione delle feci e delle urine, la temperatura corporea è quasi sempre normale all’inizio,  poi nel periodo preagonico può raggiungere  oltre i 40 c°.  La mortalità avviene più di rado che negli anni passati come negli anni 60-80 -90.  La diagnosi si basa sull’obbiettività clinica e anche sulla ricerca del bacillo responsabile del Costridium tetani.  la vaccinazione garantisce un’immunità di lunga durata.  È possibile anche a distanza di diversi anni,  ripristinare rapidamente le difese immunitarie specifiche dell’organismo attraverso una sola somministrazione di vaccino.

 

Elena  Lasagna

 

03/06/2020

 

Sono preoccupata per una persona che ha disturbi del sistema nervoso,  si dimentica spesso di cose importanti e ha altri disturbi da persone anziane,  mentre lei ha poco più di vent’anni.  Sua madre dice che si alimenta solo con riso e polenta o gnocchi fatti con farina di mais,  snack di mais e niente altro.  Lei non vuole curarsi e non vuole sentir ragioni;  se va avanti di questo passo a che cosa può andare incontro?

 

Federica

 

Queste diete fai da te sono la rovina dei giovani!  La tua domanda vale molto perché hai pensato bene di dire “a che cosa andrà incontro”.  La cosa è molto preoccupante,  perché tutti quei disturbi che mi hai elencato portano in una sola direzione:  alla carenza di una vitamina molto importante che a lungo andare porterà all’invecchiamento precoce e alla morte,  quando basterebbe incominciare una dieta appropriata e alla somministrazione di certe sostanze compreso il “triptofano”.  Tu Federica dovresti solo dirlo a sua madre che imponga alla ragazza di andare dal medico o si ritroverà  fra qualche anno,  se non prima con una pelle raggrinzita e tutti quei disturbi che accusa si saranno accentuati irrimediabilmente.  Ciao Grazie a te.

 

Elena  Lasagna