12.02.2019

TU E IL 2019-20 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

12/02/2019

 

IL TUO 2019-20 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

Articolo 87

 

Sono Alda di trentotto anni,  sono nata sotto il segno del Cancro con ascendente Capricorno.  Cosa mi dici se alla mia età me la stò prendendo perché sono stata tradita da una compagna di un mio parente?  All’inizio sembrava una persona leale,  piena di complimenti,  il saluto alla francese, ecc.ecc.  Forse penserai che sono immatura?  Può darsi,  ma io ci ho sofferto.  Come si fa a sopportare una persona così falsa?  Così perversa?  Io non ho fatto altro che ospitarla senza farle soppesare nulla,  ma lei ha finto di travisare le cose e le ha raggirate a modo suo,  creandomi molti disagi,  questo è il ringraziamento!  Al solo pensiero che esista mi viene la voglia di prenderla di petto e spaccarle le ossa! Che cosa mi suggerisci di fare?  Vero che ho tutte le ragioni del mondo di sentirmi così?

 

Alda,  non sei tu l’immatura,  qualsiasi persona ti può capire,  una persona così si trasforma in un qualcosa di insopportabile.  Certe persone hanno questa cosa nel sangue,  se non fanno del male dove ricevono del bene stanno male.  Non si tratta di cercare la parola alleanza per poter discutere,  con quelle donnacce lì non si dimostrerebbe valida in nulla,  perché la sua consapevole ignoranza in tutto,  non potrà adattarsi alle esigenze di nessuna persona che abbia abbastanza intelletto di un essere umano.  Ci vuole solo una buona dose di pazienza,  e francamente non vedo il motivo di doverlo fare,  di dover caricarti di tutta questa ignoranza altrui.  Non c’è niente tra di voi che potrebbe funzionare,  anche perché se ho ben capito non ci si riesce ad instaurare un dialogo in nessun campo:  né negli argomenti di amicizia,  di lavoro,  di cultura,  quindi lei sa di essere così e attacca alla schiena per il non sentirsi all’altezza in niente;  ma la colpa dell’ignoranza non è da amputare agli altri se non a noi stessi.  Lasciali nel loro mondo e vivi la tua di vita circondata da  amici intelligenti!  Se vuoi darle una lezione,  perché no?  Così imparerà come ci si sente a prendere gli altri per i fondelli!  Buona fortuna di cuore!

 

Elena  Lasagna

 

13/02/2019

 

Sono Luisa di ventisette anni,  nata sotto il segno del Leone con ascendente Pesci.  Vorrei tanto poter andare d’accordo con mia suocera,  (ricorda che è un Pesci)  ma sinceramente le sue scenate mi hanno dato allergia.  Come faccio a compiacere mio marito se sua madre fa di tutto per essermi ostile? A volte cerco di essere carina e sincera,  ma lei diventa indisponente;  lo fa apposta!  Che bene vuole a suo figlio?  Lo sa che lui tiene alla nostra convivenza serena,  perché si comporta così?  Il fatto è che se io decido di fare una cosa perché so che le farebbe piacere,  lei è subito contraria e mi smonta tutte le idee che avevo messo a fuoco solo per lei. Dimmi tu cosa devo fare?  Non ce la faccio più!

 

Luisa,  una è carina,  l’altra è cafona,  come si fa a trovare un terreno d’intesa?  Più che una differenza di ritmi vi è una differenza di temperamento,  di concezione di vita.  Vi è dunque molta incertezza e poca chiarezza nei vostri rapporti.  Nei rapporti di lavoro lei tende a ingrandire e a inventare,  tu e suo figlio potrete aiutarla a disperdere fantasmi e mitomanie.  L’intervento di suo figlio è necessario, e a lungo andare la vostra collaborazione potrebbe dare risultati positivi, a patto che vi intendiate con le parole,  perché di sovente hanno un sifnificato diverso per ognuno di voi; lei è così suscettibile che una parola spesa in buona fede la potrebbe far sentire sorpassata o messa da parte,  in realtà non è così.  Spesso lei abusa in molte cose e però ricade sotto il sortilegio che subisce,  ma la cosa difficile è che la Pesci non riesce a vedere i suoi difetti e a volte s’inquieta davanti a ciò che ha provocato lei stessa.  Comunque nella vostra convivenza i problemi non sembrano mancare,  né ora e né mai,  anche se vi lega un uomo paziente e meraviglioso l’unica cosa da fare sarebbe quella di fare due famiglie  perché sta diventando una vita problematica.  Negli esseri intelligenti ed evoluti il sentimento tra suocera e nuora potrebbe durare una vita e rivelarsi insostituibile,  ma per voi non è così!  Buona fortuna!

 

Elena  Lasagna

 

14/02/2019

 

Sono Bruna nata cinquantatre anni fa sotto il segno dell’Ariete con ascendente Ariete.  Al pensiero di certe ingiustizie mi bolle il sangue!  Mio marito e mio figlio per recarsi ogni giorno al lavoro devono percorrere duecento Km.  Non sarà così per certa gente straniera che vivono nella nostra provincia,  rifiutano il lavoro perchè si trova a 10 km di distanza dimmi se si può accettare?  Lo rifiutano perché lo vogliono nel paese dove abitano,   hanno una sola auto e non vogliono acquistarne una seconda.  Questa sì che è una grande scusa per continuare a fare ciò che vogliono!  Questi non sono veri problemi,  ma problemi mentali!  Tanto chiederanno la disoccupazione o il raddito di cittadinanza!  Qui succede di tutto! Ecco cosa mi fa imbestialire!

 

La situazione cara Bruna è ben poco brillante,  anche se qualcosa si sta muovendo,  la situazione finanziaria è in lieve miglioramento.  È il caso di essere fiduciosi senza lasciarsi andare all’ira per un qualcosa che ancora deve succedere.  Se il proverbio dice che non si può ricavare il sangue da una rapa,  tu non vorrai far lavorare dei lavativi.  Comnunque hai ragione tu,  certe persone sono davvero senza scrupoli,  vogliono la luna!  Il segreto per avere un lavoro dignitoso è di accettare quello che offrono.  Il problema di fondo sono queste persone che frenano alcuni in uno sgradevole immobilismo: il disagio per chi colpe non ne ha!  Io spero che ci siano più controlli anche tra queste persone,  anche perché siamo in un periodo di radicale cambiamento e non abbiamo bisogno di andare sempre più alla deriva.  Ci vuole sensibilità e intelligenza per risolvere certe cose,  sembrerebbero impossibili ma basterebbe un po’ di buona volontà: se si è ottusi non ci potrà essere una via d’incontro.  Comunque Bruna queste persone sono nel mirino,  se rifiutano un lavoro perché dista 10 km  non avranno né il lavoro,  né la disoccupazione e nemmeno il reddito di cittadinanza.  Liberati dai cattivi pensieri!  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

15/02/2019

 

Sono Alessio,  di trentaquattro anni,  nato sotto il segno del Toro con ascendente Sagittario.  Mio nonno più quindici anni fa mi lasciò un podere,  io non me l’aspettavo,  ma tra tutti i nipoti scelse me,  avrà avuto i suoi buoni motivi,   comunque le eredità non si dovrebbero discutere.  Infatti con i miei cugini non abbiamo mai avuto screzi di nessun genere,  anche se i dispetti sono stati tantissimi:  uno hanno allagato il terreno nel periodo del raccolto del grano,  poi non dico altro perché mi avevano ridotto all’esasperazione,  ma ancora non sono riusciti a farmi vendere,  nonostante le difficoltà che ho incontrato in questi anni.  Ho un dubbio che in tutti questi anni non mi ha dato e non mi dà pace:  l’amico di famiglia dice che sono i miei cugini,  ma io non ci credo,  loro hanno ricevuto altro quindi non sono stato io l’unico erede del nonno.  Tu riusciresti a togliermi questo tormento?  Fammi un cenno!  Grazie!

 

 

Alessio,  a volte noi pensiamo che certa gente dall’aspetto nobile,  dalla buona reputazione e dalla professionalità integerrima,  siano insospettabili,  quindi incapaci di commettere gesti di basso livello,  o addirittura il pensiero che  siano dei deboli non ci passa nemmeno lontanamente per le vie della ragione,  ma a volte purtropp non è così.  Ogni tanto se guardiamo nei loro angoli più bui della mente vediamo un qualcosa di apocalittico,  un demone,  che sta combattendo con tutta la sua forza e riesce a scacciare la ragione della giustizia.  A volte bisogna guardare con sospetto chi è sempre così devoto all’amicizia di famiglia,  che non  sgarra mai, magari qualcosa gli rode o perché tu sei sempre un piccolo passo avanti da lui o da loro e quindi qualcuno in silenzio può anche sbagliare strada.  Io credo che a te sia successo questo,  non sono stati i tuoi cugini a crearti quei danni,  ma l’amico di famiglia,  scomparso qualche anno fa;  e guarda caso anche i tuoi guai finirono insieme alla sua vita!   Non hai calcolato questa cosa?  Non hai mai notato questa sua tendenza demolitrice nei confronti della tua tenuta?  Ti chederai:  chi l’avrebbe mai detto che una persona di quel livello come un medico cadesse così in basso?  Eppure non sei stato l’unico nel suo mirino di testa calda!   Spero che sia riuscita a darti pace,  perché questa è la verità che stavi cercando da sempre!  Con i miei migliori auguri.  Ciao!