01.07.2018

LE MIE CREAZIONI QUATTRO

Author: Elena Lasagna

01/07/2018

 

 

Come ogni anno l’appuntamento con l’autunno e inverno ci regala tessuti,  colori e modelli splendidi.  Per l’autunno inverno 2018-19 ho rilanciato la pelle e l’elegante ” velour in cachemire”.  Caldi paltò lunghi,  corti,  l’importante è dare ai capi quel tocco di prestigio ed eleganza.  Ora presento il modello disegnato da me per Alessandra,  un cappotto dalla gradazione del  marrone bruciato,  un modello serioso, in contrasto con la sua personalità solare e romantica.  Eccolo nella foto in basso.

 

 

 

Ed ora presento il velour in cachemire per il cappotto di Patty.

 

 

 

Dalla gradazione del caldo bruciato,  che evoca terre lontane;  all’infuocato rosso fresco tramonto ;  al blu dei pomeriggi passati con lui e al nero delle notti romantiche intrise di grandi passioni;  regalano alla donna eleganza,  personalità e femminilità.  Ciao,  alla prossima volta.

 

Elena  Lasagna

 

 

Spese di manifattura:  Euro cento spese del tessuto,  sessanta di spese bottoni,  spese fili e interno euro 15,  spese fattura euro settanta solo perché è per un’amica,  totale: euro 245.

Secondo te ho speso troppo cento euro per il tessuto?

 

Patty

 

Assolutamente no,  sono tre metri di velour in cachemire,  li vale.  Un bel cappotto deve essere confezionato con una bella stoffa;  non guardare quelle pubblicità dove un cappotto finito cosata 45 euro!  Quelli sono straccetti!  Lo fanno a scopo diffamatorio,  i soliti pezzenti dell’anima! A loro piace denigrare le cose fatte bene,  perché sono delle nullità!

 

Non vedi che hanno la coda di paglia?  Hanno screditato la stoffa e ci hanno dato un prezzo senza sapere di che materiale fosse,  forse pensano che i materiali siano come quelli che usano loro che sono sono fatti di rifiuti riciclati e sono tossici.  Li fanno confezionare all’estero,  con un modello ne fanno fare centomila,   dove la vita costa meno e sfruttano gli operai. Ecco perché i nostri artigiani italiani che sono i migliori hanno dovuto chiudere.  Se dai cinesi e non solo con tre lire compri un vestito,  ti sei mai chiesta con che materiale sia fatto?  Come i giocattoli,  e le borse taroccate?  La stessa cosa,  non è vera pelle,  usano materiali che la imitano e in più rubano i modelli degli stilisti poi li riproducono in quantità,  sminuendo così l’arte del raro e del pregiato.  Questi sono dei ladri e dei delinquenti,  altrimenti non avrebbero rubato la foto della tua stoffa e non ci avrebbero collocato un prezzo stracciato.  Lasciamo perdere quella gentaccia lì che dove ci sono loro cìèbassezza e sfruttamento,   pensa a un qualcosa di vero,  un modello fatto su misura con materiale puro che dia valore alla persona che lo indossa,  un qualcosa di pregiato  che rimanga unico nel suo genere.

 

Elena  Lasagna