Archive for the 'Varie' Category

27/03/2018

 

IN CUCINA CON AMORE E CON

 

FEDERICA

 

Federica   A Pasqua vorrei fare un dolce classico e semplice ma allo stesso tempo tradizionale,   cosa potrei fare che non sia la solita colomba o torte?

 

Elena   Ci sono dolci che possono essere rivisitati con  creatività,  per esempio le bignole con l’impasto al sapore che preferisci,  e farcite di creme miste;  poi un’altra variante può essere la torta tagliatella alle mandorle e crema di mandorle e cioccolato;  si potrebbe fare anche una buona crema chantilly accompagnata dal salame dolce rivisitato.

 

Federica   Mi va bene l’ultima,  grazie.

 

CREMA CHANTILLY E SALAME

 

DOLCE RIVISITATO

 

 

 

Ingredienti per il salame:  cinquanta g di cacao amaro,  cento g di zucchero a velo, cento g di nocciole tostate,  cento g di mandorle tostate, centocinquanta g di biscotti secchi,  due uova, cento g di cioccolato fondente sciolto a bagno maria,  settanta g di burro, mezzo bicchierino di liquore a preferenza,  due bacche di vaniglia.  Per la cream chantilly:  cento g di panna montata parzialmente, centocinquanta g di crema inglese o crema pasticciera,  fragole,  decorare con panna montata.

 

Esecuzione:  facciamo la crema pasticciera,  poi montiamo la panna solo parzialmente e la incorporiamo sulla crema raffreddata,  guarniremo con la panna montata perfettamente,   (altrimenti si smonta)  e poi abbineremo alcune fettine di salame dolce e fragole.  Facciamo il salame sbattendo le uova con lo zucchero,  aggiungeremo il burro, il cacao, il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria,  poi i biscotti tritati e la frutta secca tostata e gli aromi.  Mescoliamo per amalgamare bene gli ingredienti e poi formeremo il salame avvolto nella carta da forno,  lo lasceremo riposare un giorno prima del consumo.  Ed eccoli nella foto in alto.

 

Federica  Mi piace molto,  grazie.

 

Elena   Nella decorazione non ho aggiunto altro perché il salame ha già dentro molti ingredienti saporiti.

29/03/2018

 

Elena   Se vuoi un piatto magro ma molto saporito e leggero ti leggo la ricetta e puoi vedere la foto sotto.  Sono i cappelletti senza ripieno,  conditi con sugo alle erbe,  pomodoro e fagioli.

 

CAPPELLETTI SENZA RIPIENO

 

 

Ingredienti:  quattrocento g di semola o farina per pasta fresca,  tre uova,  sugo di pomodoro fatto in casa,  fagioli borlotti stufati con erbe e conditi con parmigiano eolio extra vergine d’oliva; pecorino e parmigiano grattugiati,  basilico,  origano,  rosmarino.

 

Esecuzione:  facciamo a sfoglia fresca,  poi tracciamo dei quadratini,  e uniremo due basi girandole su se stesse,  come si fa con i cappelletti veri.  Li lasciamo riposare e nel frattempo preapreremo il sugo con il sugo di pomodoro fatto in casa e pronto per l’uso,  uniremo lo stufato di fagioli fatto con gli scalogni,  vino, brodo vegetale e spezie,  poi lo condiremo con un po’ di parmigiano e olio.  Ora scoliamo la pasta al dente,  cotta nel brodo e la metteremo nella casseruola del sugo,  mantechiamo,  e a fuoco spento metteremo il parmigiano e un giro di olio e pepe.  Sono di un gusto e di una leggerezza incredibile.

 

Federica   Le tue ricette sono magiche!

 

Elena  Anche le tue!

 

29/03/2018

 

Elena   A Pasqua in molte famiglie abbiamo ancora una volta protagonista il baccalà.  Io lo presento in due versioni: l’ho cucinato in bianco con i cipollotti,  e l’ altro l’ho fatto in crocchette.  Sono buoni entrambi.

 

Federica  Il baccalà è sempre un grande piatto!

 

BACCALÁ IN DUE VERSIONI

 

 

Ingredienti:  baccalà dissalato q.b.,  pangrattato fine,  aglio e prezzemolo,  alloro,  capperi, aceto di acero, cipollotti bianchi, latte,  parmigiano grattugiato,  chiodo di garofano, patate, olio extra vergine d’oliva,  miele,  cerfoglio, sale e pepe.q.b., cicoria verde e cicoria bianca farina di tipo”0″ + un 20% di farina di mais macinato fine,  vino bianco secco,  olio per frittura.

 

Esecuzione: mettiamo subito le verdure a lessare al vapore,  tranne i cipollotti che verranno cucinati in agrodolce.  Adesso tagliamo a pezzetti il baccalà,  togliendo tutte le lische,   poi,  metà lo cucineremo in umido al tegame passato nel pangrattato,  e parmigiano,  erbe sale e pepe.  L’altra metà la faremo fritta in crocchette soffici dentro e croccanti fuori. Passiamo all’altra parte che prima passeremo nella pastella e faremo una frittura leggera al punto giusto.

Federica  A Pasqua metterò in tavola anche questo piatto.

 

30/03/2018

 

Elena   Sto mostrando un’altra ricetta di un secondo piatto molto buono ma che a me sinceramente non piace,  si tratta del’agnello,  le costolette di agnello.

 

COSTOLETTE DI AGNELLO

 

 

Ingredienti:  costolette di agnello q.b.,  vino rosato,  sale,  pepe,  un pizzico di rafano,  rosmarino,  timo,  salvia,  due chiodi di garofano,  un pizzico di cannella,  olio extra vergine d’oliva,  una noce di burro,  aglio,  scalogno.

Esecuzione:  mettiamo a bagno le costolette nel vino con sale,  pepe,  garofano,  cannella e rafano.  Il mattino seguente le metteremo a dorare in padella senza grassi aggiunti,  dopo la doratura aggiungeremo le erbe,  un po’ di burro e un mestolo di brodo.  A cottura ultimata servire in un letto di topinambur trifolati e  patatine al forno.

 

Federica  A me le costolette di agnello piacciono solo così,  diversamente cucinate hanno ancora quel sapore che non mi piace per niente.

 

Elena  Ed ora presentiamo la terza torta pasquale,  fatta di tre creme e cioccolato.

 

TERZA TORTA PASQUALE

 

 

Ingredienti:  gianduia,  cioccolato fondente,  zucchero a velo,  glassa di fragole,  due dischi di pan di Spagna sottile,  panna montata,  crema alla banana,  crema  alla fragola,  crema al cioccolato fondente.

 

Esecuzione:  incominceremo dal pan di Spagna,  nel frattempo  faremo le creme con le fragole frullate e setacciate,  le addensiamo e le mescoliamo alla crema di panna,  la stessa cosa faremo con le banane e con il coccolato.  Andranno tutte nell’abbattitore e poi comporremo la torta con il pan di spagna spennellato nel limoncello fatto in casa. Per decorare abbiamo fatto delle scaglie di cioccolato fondente,  dei ciuffi di gianduia e per finire ci andrebbe la panna montata a fiocchi o a roselline,  ma non l’ho finita perché si potesse vedere la glassatura.  I bordi andrebbero coperti di roselline di panna montata.

 

Federica  Anche questa torta è stata di una bontà incredibile!

 

31/03/2018

 

Elena   C’è un altro dolce che potresti aggiungere a quelli di domani,  si tratta di un semifreddo,  poi lo potrai servire anche a palline o a fette;  io l’ho servito a palline come il gelato.

 

SEMIFREDDO GOLOSO

 

 

 

Ingredienti:  crema di cioccolato,  crema al mascarpone,  zabaione, crema all’amaretto, crema di lampone.  Per ottenere queste creme occorrono:  trecento g di zucchero semolato,  duecento g di cioccolato fondente dolce,  alchermes, cinquecento g di panna liquida,  sette tuorli,  duecento g di ricotta fresca,  una bustina di zucchero a velo con vaniglia,  trecento g di lamponi freschi. Due bacche di vaniglia,  marsala.

 

Esecuzione:  sciogliamo il cioccolato in centocinquanta g di panna,  aggiungeremo cinquanta g di zucchero semolato e mescoliamo bene fino ad ottenere una crema semiliquida.  Lo stesso faremo con i lamponi,  li maciniamo,  poi aggiungeremo cento g di zucchero,  la panna centocinquanta g e dopo aver mescolato bene le due creme separate le metteremo nell’abbattitore.  Adesso facciamo la terza crema allo zabaione,  mescolando bene lo zucchero con i tuorli fino a farli diventare una crema spumosa,  lo metteremo sul fuoco a bagnomaria con il marsala.  Una volta denso lo lasceremo raffreddare e ci aggiungeremo la panna centoventicinque g. e 100 g di mascarpone.  Ora facciamo la crema con la ricotta,  panna ,  vaniglia,  zucchero a velo q.b., e amaretti sbriciolati, metteremo anche questa come le altre tre creme nell’abbattitore e quando saranno pronte faremo un tronchetto che verrà rivestito con una copertura di cioccolato bianco o di glassa al cioccolato fondente.  mentre una parte delle creme verrà mescolata  e poi servita a palline come il gelato.  Attendere il tempo necessario perché le creme si rapprendino bene;  io le ho tolte prima per ragioni di tempo e non sono venute perfette,  mentre il tronchetto sì.

 

Federica  Anche questo dolce è meraviglioso,  vado subito a prepararlo,  lo farò per domani proprio nelle due versioni,  si leccheranno i baffi.

 

Elena  E adesso mando i miei auguri a tutti,  rilassanti festività!  Ciao!

 

04/04/2018

 

Elena   Ecco gli gnocchi di cui ti ho perlato ieri sera,  sono sempre fatti con le castagne,  ma conditi con l’avocado,  sono meravigliosi,  e poi sono leggeri;  ora te le mostro.

 

GNOCCHI  DI CASTAGNE E

AVOCADO

 

 

Ingredienti per quattro persone:  quattro etti di castagne lessate e spellate,  tre etti di ricotta vaccina,  porro tagliato finemente,  sale,  pepe,  olio extra vergine d’oliva gentile,  parmigiano reggiano grattugiato,  macis,  un uovo, un avocado,  latte intero q.b.,  rosmarino, basilico fresco, farina di castagne per l’impasto  e farina doppio zero per lavorarli all’asticella.

 

Esecuzione:  passiamo le castagne allo schiacciapatate o al passaverdura, le saliamo e le pepiamo, poi,stemperiamo la ricotta, poi uniamo il porro ridotto in piccolissimi frammenti, aggiungiamo l’uovo,  il macis e incominciamo ad amalgamare bene il tutto aggiungendo un po’ di farina di castagne.  Tiriamo dei bigoli e li taglieremo a dadi piccoli poi li passiamo all’asticella.  Mettiamo a cuocere gli gnocchi e li condiremo con la crema di avocado ottenuta con olio,  latte,  sale, pepe,  rosmarino e basilico;  spolverizziamo con il parmigiano e si gustano ancora caldi.

 

Federica   Aggiungerò questa ricetta al mio menù del ristorante.  Grazie di tutto!

 

 

 

26/03/2018

 

GLI ORGANI DI SENSO CAPACI DI

 

REAGIRE A STIMOLI SPECIFICI

 

SECONDA PARTE

 

 

Ho detto che la forza di gravità tende a piegare le gambe a livello delle giunture sotto il peso del corpo.  Inconsciamente però ciò non avviene  perché lo stiramento passivo  dei muscoli estensori, che si verifica sotto la forza di gravità,  risveglia e mantiene il lporo stato in contrazione  e quindi lo stato di estensione delle gambe e la stazione eretta,  normale, del corpo umano.  Sotto la tensione costante questi recettori scaricano impulsi sempre alla stessa frequenza e non si verifica quindi nessun grado di adattamento sensoriale con il passare del tempo.  Infatti,  se non fosse così,  le gambe si piegherebbero a poco a poco sotto il peso del corpo e la stazione eretta non potrebbe essere inconsciamente mantenuta. Continua.

 

27/03/2018

 

Come ho già detto a proposito delle correlazioni interne di natura nervosa, tutte le attività viscerali sono controllate da riflessi vegetativi evocati da recettori presenti nei visceri.  Nei vasi arteriosi,  esistono recettori che controllano la forza di contrazione del cuore,  attraverso informazioni inibitorie inviate ai centri cardioacceleratori;  esistono recettori sensibili alla pressione parziale dell’ossigeno e dell’anidride carbonica che inviano informazioni ai centri automatici della respirazione e ne controllano l’attività,  modificando il grado di ventilazione polmonare.  Esistono pure nella parete degli porgani cavi,  dei meccanocettori che avviano riflessi peristaltici locali.  Normalmente essi non arrivano a livello della coscienza e questo non permette un’analisi conoscitiva dell’ambiente interno,  ma solo un vago senso di benessere quando tutto funziona bene.  però quandoun viscere soffre oppure quando le pareti muscolari di esso sono abnormemente contratte,  vengono alla coscienza delle forti informazioni dolorifiche (coliche intestinali,  epatiche,  renali, dolori del parto ecc.),  ma esse non sono esattamente localizzate come nel caso delle informazioni dolorifiche provenienti dalla pelle,  dai muscoli,  dalle articolazioni e dalle ossa.  Nonstante questo, la localizzazione che ne fa il soggetto,  anche se non corrisponde alla reale posizione del viscere interessato,  può servire ad individuare ugualmente la fonte del male.  Come ad esempio il medico sa che il dolore al torace,  alla spalla sinistra,  ed al braccio sinistro serve a diagnosticare una sofferenza acuta al cuore.

 

28/03/2018

 

Mi piacerebbe da te una bella spiegazione sui reni,  grazie!

 

Patty

 

Non mi costa nulla,  anzi,  così me li ripasso.

 

Elena  Lasagna

 

I RENI

 

Come tutti sappiamo,  il rene è l’organo escretore dell’urina,  costituito da un complesso di tubuli che derivano precisamente dai peduncoli che uniscono i somiti al celoma. Situati nella fossa lombare,  ai lati della colonna vertebrale,  in posizione retroperitoneale, quello sinistro qualche cm più altro del destro.  Hanno forma ovoidale,  con l’asse maggiore verticale;  il lato interno presenta una concavità (ilo renale)  attraverso cui entra nel rene l’arteria renale ed escono la vena renale e l’uretere. la sua lunghezza è di circa dieci cm, largo sette e spesso dai tre ai quattro cm, di colore rosso scuro con la superficie liscia, rivestito da una capsula di tessuto connettivale, sormontato dalla capsula surrenale o surrene.   Oltre che dai vasi,  il rene è tenuto in posto dalla fascia renale di natura connettiva che avvolge ciascun rene,  che risulta così ospitato come in una loggia ricca di maderiale adiposo.  Posteriormente il rene è in contatto con la parete addominale, ventralmente con gli organi della cavità addominale,  da cui però è separato dalla fascia renale e dalle formazioni peritoneali.  Nella sezione del rene si notano dall’esterno all’interno la capsula del rene,  uno spesso parenchima corticale granuloso, di colore rossastro,  lo strato midollare,  più scuro e striato longitudinalmente, suddiviso in esterno medio e interno,  formato dai canali collettori,  raggrppati in formazioni coniche dette “piramidi di Malpighi”,  sono sette o otto con base verso l’esterno.  Queste piramidi sboccano nel bacinetto renale o pelvi,  cavità interna del rene posta in corrispondenza dell’ilo,  da cui parte l’uretere.  Ogni piramide sbocca con un apice che porta da dieci a trenta forellini,  sbocco dei canali collettori papillari o tuboli retti di Bellini,  ed è circondata da un calice o papilla renale,  che abbraccia i calici minori.  Ogni piramide è divisa in lobuli,  ciascuno formato da un raggio midollare e dalle sue ramificazioni.  La sostanza corticale è formata dalle parti periferiche del nefrone e s’insinua anche fra le piramidi del Malpighi formandovi le colonne di Bertin.  A sua volta la sostanza midollare invia propaggini entro la corticale formando le piramidi di Ferrein,  avviluppate dalla parte della sostanza corticale che contiene i tubuli contorti.  Continua.

 

29/03/2018

 

Il nefrone incomincia con la capsula di Bowmann che avvolge il glomerulo vascolare detto corpuscolo di Malpighi,  derivato da un’arteriola,  si continua con un tubulo contorto di I ordine,  con l’ansa di henle, con il tubulo contorto di II ordine che sbocca nei tubuli collettori.  In linea generale,  capsula,  glomerulo,  tuboli contorti,  si trovano nella sostanza corticale,  l’ansa di Henle,  parte alla periferia della sostanza midollare e parte nella sostanza corticale,  i collettori attraversano tutto lo spessore del rene sboccando nella papilla renale.  L’arteria renale,  prima di entrare nel rene atteaverso l’ilo,  si divide in tre o quattro tronchi che penetrano nel seno renale e danno origine ad arterie che si portano al limite fra regione corticale e midollare.   Da esse nascono le arterie arciformi che circondano la piramide  e dalle quali nascono arteriole radiali che decorrono nel labirinto renale e con le loro diramazioni forniscono le arterie afferenti dei glomeruli.  Da questi escono le arteriole  afferenti che si capillarizzano intorno ai tubuli uriniferi.  Continua.

 

30/03/2018

 

La sostanza midollare è irrorata daslle arteriole efferenti e in una piccola parte di ramificazioni delle arterie arciformi.  Dalla rete capillare arteriosa si originano le vene con decorso analogo ma in direzione opposta rispetto alla rete arteriosa (vene interlobulari,  vene arciformi,  tronchi del seno renale dell’ilo,  vena renale).

 I reni sono organi fondamentali per mantenere costante (omeostasi) la composizione del plasma sanguigno e quindi dei liquidi interstiziali,  eliminando e regolando la quantità dell’urina e la sua composizione,mantenendo soprattutto costante la concentrazione ionica,  il ph,  il contenuto in vitamine ed ormoni,  eliminando le scorie che si formano nel catabolismo  (soprattuttourea ed acido urico). il rene inoltre neutralizza le sostanze tossiche e mediante la renina regola la pressione arteriosa.  L’eliminazione dell’urina,  o meglio della pre-urina,  avviene dal glomerulo nella capsula di Bowman e quindi nel tubulo contorto di I ordine prevalentemente in conseguenza delle leggi fisiche dell’osmosi.  La pre-urina filtrata nel tubulo è in quantità enorme,  circa 200 litri nelle 24 ore; essa è costituita da acqua, sali e sostanze organiche ( urea,  acido urico,  ecc.), le stesse che si trovano nel plasma sanguigno fatta eccezione per le sostanze proteiche.  La funzione del tubulo contorto è invece di assorbire gran parte dell’acqua emunta.  L’ansa di Henle esercita un’azione di assorbimento selettivo (ad esempio:  glucosio,  acido ascorbico, emoglobina ecc.) sulle sostanze in essa contenute, per cui l’urina espulsa non solo si riduce a circa 1.5 litri giornalieri,  ma la sua composizione è molto diversa dalla pre-urina filtrata dal glomerulo.  Continua.

 

04/04/2018

 

In quanto alle patologie congenite,  esistono e sono: malformazioni congenite,  costituite dalla aplasia bilaterale o monolaterale, dal rene soprannumerario,  dall’ipolasia e ipertrofia congenita,  dalle cisti solitarie e del rene policistico, dall’ectopia;  poi le lesioni traumatiche,  rappresentate da contusioni,  fratture,  ferite penetranti;   poi abbiamo le lesioni di natura infiammatoria costituenti:  le glumerulo nefriti primitive e secondarie, parcellari o diffuse,  le nefriti interstiziali  suppurative,  le pieliti,  le pielonefriti,  l’ascesso corticale e il flemmone del rene,  la tubercolosi renale ;  le lesioni di natura degenerativa,  che danno luogo alle diverse forme di glomerulonefrosi, tubulonefrosi;  le lesioni di natura vascolare tra cui le nefroangiosclerosi;  le lesioni di natura tumorale rappresentati da carcinomi,  da tumori della mucosa del bacinetto,  ecc.  Altre condizioni patologiche sono l’idronefrosi,  la nefroptosi,  di cui il rene mobile costituisce una forma grave,  la calcolosi renale.  La chirurgia del rene è costituita da una serie di interventi sempre piuttosto impegnativi.  Si possono trattare dalla ablazione totale di un rene per lesioni molto gravi,  o di intervento per calcoli presenti nelle pelvi o altri metodi,  o praticare la nefropessi in caso di ptosi dell’organo,  ecc. In questi ultimi tempi la chirurgia ha realizzato con grande successo  ancora migliore degli anni passati il trapianto del rene,  trasportando nel soggetto malato il rene prelevato da persona sana.  Alle altre domande ti risponderò nel prossimo articolo e cioè “risposte ai lettori quarantadue cinquantasettesima parte.

 

 

 

 

 

 

19.03.2018

A MIO PADRE

Author: Elena Lasagna

19/03/2018

 

 

CIAO  PAPÁ  NON TI

 

DIMENTICHEREMO MAI.

 

 

 

 

 

 

 

08.03.2018

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTOTTO

Author: Elena Lasagna

08/03/2018

 

Perché secondo te c’è gente  capace di fare cose brutte con la stessa faccia senza pentirsene mai?  Di farle belle o farle brutte per loro è la stessa cosa.

 

Federica e Alessandro

 

C’è gente che oltre aver perduto cuore ed anima non ha nemmeno un briciolo di cervello di poter capire che tutto viene a galla!  Le menzogne non si possono coprire,  non per le persone intelligenti.

 

Elena  Lasagna

 

10/03/2018

 

A me sembra che il mondo sia impazzito,  ai miei tempi certe cose non succedevano,  ora ci sono cose che sono peggio dei film dell’orrore.  Che sia colpa degli immigrati?

 

Ines

 

La colpa è di tutti e di nessuno,  io credo che queste cose orribili ci fossero anche ai tuoi tempi,  solo non c’era tutta questa informazione,  l’essere umano è capace di grandezza e di grande bassezza.  Non hai notato che per certe persone tutto è lecito ma se solo lo fai tu sono disposti ad accoltellarti?  È solo questione di intelletto!

 

Elena  Lasagna

 

13/03/2018

 

M. mi ha detto:  quando nascerà mio figlio vorrei che fosse gay,  hanno una marcia in più per la loro sensibilità;  io le ho risposto:  Ben vengano i figli gay,  però non c’è bisogno di nascere gay per essere ipersensibili,  ce ne sono di persone che soffrono e non sono gay!

 

Elena  Lasagna

 

15/03/2018

 

Io credo che la scienza abbia avuto la meglio sulla religione e tu?

Angelo e Claudia

 

Io invece adoro la scienza ma credo che abbia i suoi limiti,  il cielo no.

 

Elena  Lasagna

 

17/03/2018

 

Perché secondo te in Italia ora va così male?

 

Annalisa  e Giancarlo

 

Secondo me dici?  È una grande domanda,  ma voglio dirti quello che penso:  secondo me negli anni passati ci sono state persone che hanno vissuto troppo bene sulle spalle altrui.  Ne potrei accennare di cose!  Per esempio certe categorie andavano in pensione a trentasei,  o meno di quarant’anni, (con solo dodici anni di lavoro) e certe altre bastavano che facessero qualche anno e poi via in pensione a vita.  Devi ben capire che non c’è magazzino che non si svuoti!  Cose dell’altro mondo!

 

Elena  Lasagna

 

22/03/2018

 

Tutti questi femminicidi si fermeranno mai?

 

Annalisa e Giancarlo

 

Io non credo proprio,  ci sono troppe persone folli e vittime,  sia negli uomini che nelle donne.  Ci sono donne innocenti che la loro colpa è solo quella di esistere,  mentre altre invece portano all’esasperazione.  Poche sere fa ho assistito ad una discussione tra un uomo e una donna,  e ti assicuro che se io fossi stata nei panni del marito non so cosa le avrei detto, lui invece ha ingoiato la cosa come se nulla fosse successo.  Ci sono donne che si sposano solo per la posizione importante del marito,  e la stessa cosa succede a uomini che vorrebbero essere mantenuti  dalle mogli;  queste brutte cose non portano nulla di buono.

 

Elena Lasagna

 

27/03/2018

 

Può secondo te una persona che ha fatto del male a qualcuno essere capace di gesti generosi?

 

Dott.  Robert

 

Questo succede alle persone false,  per dimostrare il contrario,  come tu sai c’è gente capace di gesti orribili e poi si ripuliscono la faccia  con qualche sacrificio per onorare il posto di lavoro e la famiglia.

 

Elena  Lasagna

 

01/04/2018

 

Cosa pensi di quelle donne con più di cinquant’anni che vanno con dei ragazzi giovani che potrebbero essere i loro figli?

Federica e Alessandro

 

Brillantemente potrei dirti:  “beate loro”!  Oppure “bisogna prendere la palla al balzo”!  “Ognuno è libero delle proprie scelte”!  Ma per ciò che mi riguarda potrei dirti che non hanno troppo sale in zucca!  Questa cosa la scrissi in “risposte ai lettori e anche nelle ricette di cucina nell’anno 2012 e ve lo ripeto:  “Per me non hanno troppo sale in zucca”!

 

Elena  Lasagna

 

09/04/2018

 

Quanto sono ridicole certe persone nel far loro delle ricette che qui da noi le facevano già le nostre bisnonne,  come ad esempio la frittura fatta con  farina di grano, o gli gnocchi fatti con ricotta ed erbette,  li faceva anche la mia nonna a mia madre molti anni fa,  non so da dove provenga la ricetta,  ma di sicuro non da quelli che cucinano da qualche anno.  E lo stesso della torta di pane al cioccolato e frutta secca,  o il salame dolce,  non è  certo una ricetta inglese ma sono tutte ricette nate nelle nostre zone della Lombardia e dell’Emilia,  tu che ne pensi?

 

Io credo che tu abbia ragione,  ma sai ci sono persone che  non sono  cuochi e cuoche,  e tutto il giorno non fanno altro che sfornare delle ricette per metterle sui loro libri,  dove vuoi che le prendano se non su internet o fare loro quelle degli altri?  Tutti prendono,  vogliono,  pretendono e mentono  è un vero schifo!  Quella sì che è povertà interiore!

 

Elena  Lasagna

 

12/04/2018

 

Il dott. Robert e Linda mi hanno appena detto:  speriamo che questo vento porti qualcosa di bello e di giusto per te!

 

23/04/2018

 

Siamo messi molto male,  ci sono persone che si litigano il posto di lavoro,  specialmente tra le donne straniere. Abbordano gli anziani con la speranza che si ammalino e che abbiano bisogno di essere accuditi a tempo pieno,  solo per lo stipendio e poi se vedono indifferenza da parte dei loro familiari,   quei poveri anziani vengono trattati male e derubati dei loro ricordi affettivi e di tutto ciò che possono per mandarli al loro paese,   e poi si comportano con un’arroganza e prepotenza da far vomitare,  credono di sapere più del medico! Ma in che razza di mondo viviamo?

 

Dott. Robert

 

Carissimo Dott. Robert,  la situazione è quella che vedi ogni giorno,  purtroppo l’unica cosa da fare è seguire sempre questi anziani che hanno bisogno e non abbassare mai la guardia,  perché queste donne hanno dei complici, c’è chi appoggia le loro menti contorte,  a loro interessa solo il denaro,  però sono disorientate e infelici dietro una maschera di orgogliosa sicurezza. Non le puoi neanche aiutare,  perché  hanno una loro dottrina  da seguire che ormai è diventata uno stile di vita che si chiama ” denaro” e niente altro!

 

Elena  Lasagna

 

26/04/2018

 

Cosa pensi di quei giochi di potere così superficiali che ti vengono addosso nei momenti meno opportuni per te?

 

Dott.  Robert

 

Io non li prendo in considerazione,  come hai detto tu sono giochi innoqui per adulti scemi.  C’è gente che in testa ha molte cose pesanti e ha meglio da fare che stare a guardare certe sciocchezze!  Non è certo da lì che si vede la vera personalità di un individuo!  Le persone sleali per me sono persone di poco conto,  dei buffoni da strapazzo perché hanno qualcosa da nascondere o vorrebbero smascherare una realtà che è tutt’altra cosa e a loro dà fastidio e lo fanno così nei momenti in cui la tua mente non è disponibile perché presa da altri pensieri e forti preoccupazioni che non immagineranno mai!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

 

08.02.2018

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTASETTE

Author: Elena Lasagna

08/02/2018

 

Perché in certe famiglie litigano fra loro per dei soldi?

 

Francesca

 

Ti rispondo con un’altra domanda:  perché esistono gli avvocati?  Perché certe persone o hanno perso il senso dell’obiettività o sono egoiste da volere ciò che non è loro o entrambe le cose.

 

Elena  Lasagna

 

Secondo te le persone deboli sono malate?  Ci sono uomini e donne che si lasciano soggiogare dai propri partner,  e loro per paura sfogano le proprie frustrazioni su persone che hanno avuto la sfortuna  di avergli voluto bene davvero.

 

Francesca

 

A volte vivere con persone così ci si può ammalare di depressione,  e la depressione non ragiona,  ma poi quando si ritorna in sé  si dovrebbero risolvere i propri errori con la coscienza,  se questo non avviene significa che l’egoismo ha il sopravvento.  Ti confesso una cosa:  non mi sono mai piaciute le persone deboli,  e bada bene che le persone deboli sono sempre le più arroganti e ignoranti,  quelle che cercano di farsi voler bene con il possesso,  la cattiveria ecc.  e i ladri sono persone deboli.

 

Elena  Lasagna

 

09/02/2018

 

Cosa pensi del ” festival di Sanremo 2018?

 

Alessandra e Giovanni

 

Io penso che sia uno dei più azzeccati dopo tanto tempo.

 

Elena  Lasagna

 

09/02/2018

 

Cosa pensi del tranviere che ha assassinato Jessica?  Credi alla sua versione che è stata legittima difesa perché lei era munita di coltello?

 

Dott.  Robert

 

Assolutamente no!  Per me è peggio di un animale della foresta!

 

Elena  Lasagna

 

Cosa pensi di chi detta buoni propositi?

 

Dott.  Robert

 

Io li ringrazio!  Ma ci sto attenta perché il male si insinua ovunque!  Ho sempre ammirato la gente sapiente e saggia,  da loro ho imparato molto.

 

Elena  Lasagna

 

13/02/2018

 

Le bugie fatte ai fini del bene,  sono perdonabili o sono da condannare come le menzogne?

 

Angela

 

Se si chiamano bugie “bianche” significa che non fanno del male a nessuno,  ma è per far star bene qualcuno,  questo è l’importante,  però le bugie sono sempre bugie.

 

Elena  Lasagna

 

14/02/2018

 

Ci sono alcuni individui che ancora al giorno d’oggi si ostinano a replicare che alla vista di alcune persone si sentono male perché  portano sfiga!

 

Alessandra e Giovanni

 

Essere superstiziosi è da molti,  non c’è nulla di male credo,  ma quelli del vostro racconto,  quelli non sono superstiziosi,   è solo una scusa per giustificare il loro odio e invidia nei confronti di chi è migliore di loro,  ecco perché al solo pensiero che certe persone esistano,  quei buoni di nulla si sentono male!

 

Elena  Lasagna

 

14/02/201

 

Vorrei la verità,  non importa anche se brutta,  ma ho bisogno di sapere la pura verità!  Grazie!

 

R.

 

Sì,  è inutile girarci intorno,  perché tanto intelligente come sei ci saresti arrivata comunque.  Tienti forte,  a farti licenziare sono stati loro ma soprattutto il tuo ex,  quel verme che vorrebbe esistere solo lui,  e pensare che è una delle persone più ignoranti che abbia mai conosciuto indirettamente.  Tempo fa ti ha fatto credere di essere del tuo partito,  solo per interesse,  come del resto fece e continua a fare su di te in altre cose che ti riguardano.  In realtà anche se lavora dall’altra parte e con loro fa a vedere che si comporta da antagonista,  lui è sempre stato del partito dei tuoi datori di lavoro;  come dice il proverbio tra delinquenti  “cane non mangia cane”,  ma sta pur certa che arriverà il giorno della tua vendetta, e allora sei tu che riderai.  Come fa una persona di sessant’anni a non volere vedere in giro donne che hanno la sua  età!  È un delinquente vestito a festa!  Sai dei più schifosi perché non vuole darlo a vedere! E se si vergogna di quello che fa è ancora peggio perché ne è consapevole!

 

Elena  Lasagna

 

16/02/2018

 

Qual è la sensazione che hai provato nel vedere che certe cose erano come mi avevi detto tu?

Alessandra e Giovanni

 

Non è una cosa appagante per me,  anzi,  non vorrei mai indovinare certe cose!  Siamo arrivati ad un punto che pensare  di essere in una giungla è ancora poco!  Ci sono persone e cose fuori posto,  molto fuori posto.

 

Elena  Lasagna

 

17/02/2018

 

Ti senti lusingata quando qualcuno prende le tue ricette per presentarle a modo suo o addirittura per lavorare alla tele? Se fossimo in te non solo faremmo le ricette ma anche l’oroscopo e vedrai che il tuo successo sarà assicurato e senza persone come hanno loro che riportano le cose che succedono nelle famiglie .

Dott.  Robert,  Linda, Federica,  Alessandro,  Giovanni,  Alessandra ecc.

 

No,  non sono lusingata perché  quelle e quelli li chiamo ladri, io le ricette me le sudo,  e le faccio con il cuore,  non guardo mai una trasmissione di cucina,  mentre loro trovano tutto pronto!  Che schifo!  E dicono pure mandatemi le vostre ricette!   E poi pubblicano i libri e voi li pagate,  ma non sono tutti così,  certi hanno una loro dignità!  Come sono cadute -i in basso! Stanno cucinando bene gli stupidi,  ma è ora di finirla!  Le mie ricette sono della gente e non vostre!

 

Elena  Lasagna

 

17/02/2018

 

C’è gente che ha ancora critiche negative sui presentatori di Sanremo 2018,  specialmente di Michelle Hunziker tu cosa diresti a quella gente?

 

Linda

 

Ogni individuo ha i propri gusti,  ma le critiche negative gratuite sono sempre fatte da stupidi,   invidiosi  e stolti perché c’è anche molta gente compresa io che li ha trovati molto ma molto bravi.  In quanto a Michelle Hunziker è una donna sempreverde,  bella,  intelligente,  solare e simpatica.

 

Elena  Lasagna

 

18/02/2018

 

A chi ti riferisci quando dici mele marce?

 

Alessandra e Giovanni

 

Mi riferisco sempre alle solite mele marce,  quelle di sempre  dalle quali mi sto difendendo,  rubano e occultano le cose degli altri: loro hanno sempre un asso nella manica che spunta al momento opportuno, così per confondere le cose,  ma arriverà giustizia anche per loro!

 

Elena  Lasagna

 

18/02/2018

 

Sei una persona felice!  Ci dai la tua ricetta?

 

Alessandra e Giovanni

 

Sì,  ora sono abbastanza felice ma lo sono con me stessa,  nonostante abbia  e abbia avuto persone che mi amano molto,  non è servito fino a quando non l’ho trovata in me stessa.  Mi dispiace per quelli che invece la cercano negli altri,  perché in questo modo non la troveranno mai!   Voi due non avete bisogno basta vedervi insieme!

 

Elena  Lasagna

 

20/02/2018

 

Se qualcuno ti facesse un grande sgarbo da non dimenticartene e vorrebbe che non lo rivelassi a nessuno o negherebbe tutto,  la tua parola contro la sua e basta,  cosa faresti?  Perché a me è successo e fino a quando non avrà pagato non potrò dimenticare.

 

Anna

 

Se le cose stanno così  lo aspetterei fuori e quando meno se lo aspetta gli darei una lezione da non dimenticare,  la sua parola contro la mia!  Quello lì poverino non ha tutte le rotelle a posto!  No,  cosa dico,  quello ha fuori posto  non solo le rotelle!

 

Lasagna  Elena

 

22/02/2018

Cosa pensi delle coppie che si separano,  li giudichi o sei d’accordo?

 

Dott.  Robert e Linda

 

Io in quel senso non giudico proprio nessuno,  non si può vivere insieme quando non  va più d’accordo,  anche se ci sono i bambini è meglio così,  perché sarebbe molto triste farli crescere in un’atmosfera di tempesta,  loro hanno bisogno di amore e di serenità per crescere sani.  Ma anche se non ci sono figli se io mi accorgessi che il mio partner con me soppravvive e basta,  lo aiuterei ad aprire la gabbia per farlo rivivere,  e lo stesso dovrebbe essere anche per la donna.  Dove c’è stato amore vero resta il bene di uno nei confronti dell’altra.  Detesto quegli uomini che si accoppiano per farsi accudire dalla moglie o dalla compagna,  così solo per interesse,  mi sembrano tanto dei buoni a nulla!

 

02/03/2018

Non sopporto quegli idioti che cercano sempre  di far apparire gli altri come loro!

 

Dott.  Robert

 

A chi lo dici?  Sai?  Non ho mai litigato con una persona intelligente,  guarda caso sono sempre gli idioti!

 

Elena  Lasagna

 

02/03/2018

 

Quando dico “beati i ricchi che non devono mai pensare come andare avanti” tu mi rispondi che essere poveri non è male;  come se volessi dirmi che poveri si sta da dio.  Io non ci credo.

 

Angela

 

Io voglio semplicemente farti capire che la povertà e non la miseria, sa vivere bene e non si lamenta mai perché si accontenta di quello che è riuscita a fare da sola,  e questa per me è una vittoria!  Questa è la vera ricchezza;  l’amor proprio ne esce illeso da tutto.

Elena  Lasagna

 

04/03/2018

 

Secondo te cosa bisognerebbe fare per fermare tutti quei  femminicidi,  non ne possiamo più di sentire le stesse cose!  Il mondo è malato!

 

Annalisa e Giancarlo

 

Ci sono leggi fatte male,  cosa conta denunciare se poi non si fa nulla contro chi ha intenzione di uccidere?  Alla prima denuncia  bisognerebbe prendere provvedimenti immediati e cioè la “galera”.  Alla prima persecuzione,  al primo stlaking,  subito la reclusione!  Anche perché quando c’è questa cosa persiste viene voglia di farli fuori per primi,  come cani con la rabbia!

 

Elena  Lasagna

 

05/037/2018

 

Se qualche anno fa non avessi incontrato quel pezzo di m… le cose sarebbero andate diversamente,  ci sono persone che su questa terra  non dovrebbero esserci!

 

Elena  Lasagna

 

 

07.01.2018

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTASEI

Author: Elena Lasagna

07/01/2018

 

Abbiamo già fatto fuori tutte le feste di fine anno e dell’inizio 2018,   noi ti auguriamo un 2018  e non solo,  meravigliosi!  Non credere che a farti opposizione fino ad ora sia stato Saturno,  ma invece sai meglio di me chi sono stati;  Saturno ti vuole bene e anche Mercurio,  lo hanno dimostrato fino ad ora proteggendo la tua “psiche”,  confida sempre nella tua psiche così forte e incredibile!

 

Dott. Robert e Linda

 

Grazie!  Elena  L.

 

11/01/2018

 

Hai mai subito violenze fisiche?

 

Robert e Linda

 

Sì,  stava per accadermi,  ma usai la mia tecnica e la mia forza altrimenti non so cosa sarebbe successo! Con una grande ginocchiata lo mandai fuori gioco,  più avanti mi accusò di essere la causa della sua sterilità,  ma per me quello fu solo un pretesto per giustificare la sua patologia.  Un altro che voleva usarmi come capro espiatorio per giustificare la denuncia che fecero a un figlio di un suo collega medico dentista,  cercando di farmi ammettere che io leggo tutti i pensieri della gente,  mentre a denunciare quella cosa fu proprio lui,  e la stessa cosa successe  tempo fa quando  fece chiudere un centro medico  lasciando credere agli altri che lui non c’entrava niente!  Si avvicinò a me e cercava di convincermi ad accettare e poi ci provò,  anche in quel caso non  credo che si sia divertito.  Vedi?  Quelle sono le persone infime da prendere in considerazione per dare loro una lezione indimenticabile,  fanno del male agli altri,  poi ne vorrebbero uscire puliti e continuare a fingere la loro amicizia!  Purtroppo di quei falsi ce ne sono tanti!

 

Elena  Lasagna

 

11/01/2018

 

Riusciremo a guarire tutte quelle menti malate che consapevolmente fanno del male al prossimo,  specialmente alle donne?  Come potrebbero guarire  dal loro complesso di onnipotenza?

Giorgia e Tulio

 

Diciamo pure che la percentuale di queste persone è in aumento,  bisognerà guardarsene ma non avere paura,  e incominciare a denunciare chi ti manca di rispetto,   svergognarli per dare loro una lezione coi fiocchi! Ma come si permettono di togliere la libertà agli altri?

Elena  Lasagna

 

12/01/2018

 

So che muori dalla voglia di raccontarci delle cose che non sa nessuno,  non avere paura di nulla!

 

Dott.  Robert

 

Io non ho paura di nulla credimi!  Ma sono così schifata da  ciò che succede che mi ci vorrà un po’ di tempo.

 

Elena  Lasagna

 

16/01/2018

 

Come può una donna che si rispetti,  che è sempre andata in chiesa a dire ad una figlia:  hai trovato chi ti ha pagato stasera?  Il tuo ragazzo invece che ti ha regalato uno stereo doveva regalarti una collana di perle!

 

Anna

 

Certe persone non sanno quello che dicono,  oltre alla maleducazione hanno dentro anche tanto marcio!  Certi figli crescono come i genitori,  con una superficialità incredibile!

 

Elena  Lasagna

 

17/01/2018

 

Cosa pensi delle donne dell’Est che vengono a lavorare in Italia?

 

Dott.  Robert e Linda

 

In mezzo a loro ci sono donne con la D maiuscola,  altre invece sono rovina famiglie,  pretenziose,  arroganti,  bugiarde e maleducate,  invidiose di tutto e nonostante tu le accolga con educazione loro sono spie e cercano di mettere zizzania tra le famiglie.  In certe case fanno le donne di servizio,  sono ben pagate,  ricevono anche regali,  eppure non sono mai contente.  Disprezzano  le famiglie che le accolgono in casa loro dicendo che sono sporche,  che non dovrebbero avere i cani in casa, che le figlie non fanno nulla,   le disonorano,  sputando nel piatto dove mangiano;  questo non va bene,  andate da dove siete venute!

 

Elena  Lasagna

 

17/01/2018

 

È vero che con i segni del Toro,  Pesci e Acquario sei incompatibile?

Alessia B.

 

No,  non è vero,  tu pensa che Linda è del Toro e Robert è dei Pesci,   loro sono persone meravigliose!   Un’altra  persona  a me cara  è nata sotto il segno dell’Acquario.  Poi ricordo di una mia professoressa di matematica era del segno del Toro,  anche lei di una lealtà e bravura inesauribili!  Dopo tanti anni nutro ancora affetto per lei.  Sai qual è la verità?  È vero che provo allergia per certe persone esattamente  per gli imbecilli quei colpevoli di tutto che cercano di addossare le loro colpe ad altre persone innocenti;  si divertono a stuzzicare così per bullismo e per ignoranza e non sanno che così facendo mancano di rispetto solo a se stessi! Ma non ho nulla contro  i segni zodiacali,  poi che siano del Toro Acquario o Pesci per me non ha nessuna rilevanza.

 

Elena  Lasagna

 

18/01/2018

 

Non c’è qualcosa di patologico in una donna di cinquant’anni che si fa servire ancora dai suoi genitori?  È convivente ma fa la battona,  io non so niente di medicina, ma se non è patologia questa!

 

M.

 

È difficile fare una diagnosi così al vento,  certo non sono da invidiare ma sono da compatire!

 

Elena  Lasagna

 

23/01/2018

 

Ci sono persone che sanno nascondere molto bene,  non mi sarei mai aspettato certe cose da quella donna!

 

Dott.  Robert

 

Da arriviste e arrivisti c’è d’aspettarsi questo ed altro!  Anche se sembrano santarelline… la cosa forse non verrà mai di ordine pubblico proprio per la loro influenza!  Sai quante cose ci sono e ci sono state proprio come questa?  A certa gente tutto è lecito! Se ti può consolare molta gente se ne sta rendendo conto,  ovviamente  sono le persone intelligenti!

 

Elena  Lasagna

 

25/01/2018

 

Un carattere come il tuo non si diverte a scoprire certe cose vero!

 

Dott.  Robert

 

No di certo,  vorrei che molta gente fosse più onesta!

 

Elena  Lasagna

 

Finirà mai tutto questo marciume?

 

Dott.  Robert

 

 

Hanno fatto un bel lavoro,  ma non è ancora finita,  ci sono cose nascoste molto gravi che devono ancora uscire!

Elena  Lasagna

 

01/02/2018

 

Sai ho conosciuto una tale che per conquistare un uomo cerca di mostrare tutto quello che lei non è e si ostina a fargli credere di essere come un’altra per le sue capacità ecc.  Come si fa a vivere nei panni di un’altra persona?  E poi vorrebbe conquistare anche le amiche di quella persona. Tu che ne pensi?

 

Anna  U.

 

Prima o poi questa rimarrà con niente in mano perché non ha niente nel cuore e nel cervello!  Non c’è nulla di più bello per una persona di poter essere se stessa,  anche se povera di intelletto ma tutti noi abbiamo  un fascino diverso,  e questa è già di per sé una parte di bellezza;  la  personalità bella o brutta che sia deve essere autentica!  Anche perché quando un uomo si accorge che stai imitando un’altra gli cadrà l’asino per terra!  (rimarrà deluso di te)

 

Elena  Lasagna

 

01/02/2018

 

Io e Linda ti ammiriamo non solo per il bene che ci hai fatto,  ma anche per come sei,  e quando ti chiedemmo come avremmo potuto sdebitarci ci dicesti:   anche voi avete già fatto molto per me.  Io so che vorresti che certe cose che ti sono successe venissero alla luce,  chiunque ne sia stato l’artefice,  perché non esiste persona in alto che possa architettare una cosa simile!   Non importa quando e non importa dove ma so per certo  che  vendetta sarà fatta!  Se cane non mangia cane c’è sempre il leone!

 

Dott.  Robert

 

03/02/2018

 

Quali sono secondo te i comandamenti che detta una vera democrazia?

 

Dai tuoi amici

 

Badate bene che ciò che dico ora non sono solo i miei comandamenti,  ma quelli di tanta gente!

 

Equità

 

1) Chi sbaglia deve pagare e non uno sì e l’altro no!

 

2)  Sanzioni  molto severe per chi insudicia e distrugge il  pianeta!

 

3)  Maggiore controllo nelle cose che contano che contribuiscono al buon funzionamento del paese!

 

4)  Che le mele marce vengano debellate!

 

5)  Via i prepotenti e gli sfruttatori dai posti di potere!

 

6) Fare in modo che le banche rispettino anche i piccoli risparmiatori!

 

7)  Che gli atti di bullismo vengano puniti con la stessa moneta! E con ingenti somme di denaro!

 

8)  Che i ladri,  assassini,  violentatori,  pedofili abbiano la pena che meritano senza attenuanti!

 

9) Che i governi si accordino in modo che non ci siano più persone che muoiono di fame!

 

10)  La somma di tutto questo è la vera medicina per curare il pianeta Terra!

 

Elena  Lasagna e milioni di persone.

 

07/01/2018

 

Da dove viene quell’amore che hai per la terra,  la vegetazione e la botanica? Quando fai il tuo giardino ami sfidare la concorrenza?

 

Dott.  Robert e Linda

 

Come avete detto voi è proprio una passione che viene da lontano,  da quando ero piccola e non mi ha mia abbandonato. Questo è uno dei miei hobby preferiti e lo faccio con amore scegliendo le piante che preferisco senza guardare o sfidare né tanto meno invidiare nessuno.  Quella per me non è più amore,  è grande meschinità che sfocia nell’ignoranza o viceversa.

 

Elena  Lasagna

 

 

10.12.2017

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTACINQUE

Author: Elena Lasagna

10/12/2017

Perché certe persone ci odiano solo perché veniamo da  famiglie con dei valori?

Alessandro (di Federica)

Forse perché i loro li hanno perduti e non riescono a ritrovarli,   in un certo modo vorrebbero impossessarsi dei vostri;  è così che si comportano i cafoni!

Elena  Lasagna

11/12/2017

Quando tempo fa insegnasti a quella ragazza la tua professione,  cosa hai provato,  ti ha dato soddisfazione?  Come hai impostato il tutto?

Dott.  Franco

L’idea fondamentale per

l’impostazione di insegnamento

avviene sotto a forme e aspetti

diversi di una stessa realtà.  Come

ad esempio non c’è solo la

descrizione,  ma l’insegnamento

avviene anche attraverso la

realizzazione di schizzi,  disegni,  e

con una vera accurata misura per

l’impostazione del taglio.  Fin dove

è stato possibile ho cercato di

fornire tutte le regole e i dettagli

strutturali di come si eseguono i

modelli,  cercando inoltre di far

sentire a chi mi ascoltava che la

situazione descritta in riferimento

alla professione era valida solo se

si entrava nella parte con la mente

e con il cuore,  e ovviamente la

ricercatezza avviene quando si è

liberi e si è padroni di una certa

esperienza.  Accettando questo

incarico,  mi sono proposta di

trasmettere non solo il metodo ma

anche il mio interesse vivo e

costante,  che forma oggetto di

questa mia attività professionale.

  Così facendo sono stata ripagata

di tutta la mia dedizione perché ho

visto i risultati acquisiti da lei che

poi si è portata con sé nel tempo;

   questa sensazione è appagabile e

resterà per sempre.

Elena  Lasagna

12/12/2017

Stamattina  sono stata in periferia con la mia amica,  dovevamo trovare una via,  abbiamo domandato a più persone,  infine lo abbiamo chiesto a una donna di circa trentasette anni,  ci ha risposto che quella via non la conosceva,  ed era quella di una trasversale di fronte a lei.  Ma secondo te lì nel tuo paese sai se per caso  oggi c’è lo sciopero generale?

 

Alessandra e Patrizia

 

Sai,  non si può fare di tutta l’erba un fascio! Così dice il proverbio.  Io credo che più che lo sciopero generale ci siano menti ottuse e sterili di amore verso il prossimo.

Elena  Lasagna

 

Non sopporto quegli imbecilli che svolgendo un esercizio pubblico tolgono ai poveri che lavorano sempre e danno a chi tutto il giorno gira per i negozi a dare disposizioni da mafiosi.

Dott.  Robert

 

Quelli si comportano così perché hanno accettato compromessi di m…. e colpiscono sempre chi non  ha nessuna colpa.

Elena  Lasagna

 

14/12/2017

 

Perché non ci dici cosa pensi della scomparsa di Sofiya,  è stato omicidio e suicidio come nella coppia di Svetlana e Nicola?

 

Dott.  Franco

 

Se prima non metti a posto quelle cagne e quei cani invidiosi con la rabbia che mi rovistano tutto e mi creano danni,   io non mi farò uscire una parola,   sai chi sono,  sono molto vicini a quelli che tu credevi fosse bella gente!  Tanto anche se non lo scrivessi lo scoprirebbero  comunque perché fra di voi c’è una talpa! E poi,  che cosa mi viene in tasca ?  Solo dei danni!

 

Elena  Lasagna

 

14/12/2017

 

Se ti chiedessero come liberarsi di certe persone che non hanno voglia di lavorare,  ossia dei lavativi,  tu cosa diresti?

 

Dott.  Robert

 

Per difendersi da questa gente occorre creare un distacco emotivo,  lasciando loro troppo spazio,  diventano un costo per le aziende,  creano ansie e danneggiano il rendimento,  e poi sono molto maleducati:  sai di quelli che solo a muovere un dito in più vorrebbero essere pagati il doppio!  Oppure…

 

Elena  Lasagna

 

16/12/2017

 

Non c’è proprio nulla di male dimostrare al mondo quello che una persona sa fare;  il vero male lo commette chi è invidioso,  creando danni e occultando il lavoro degli altri!  Quelli si che non valgono niente perché sono dei nulla facenti!

 

Dott.  Robert

 

16/12/2017

 

I maleducati non valgono nulla!  Non è vero che amino gli animali,  non li lascerebbero randagi.

Dott.  Robert

 

21/12/2o17

 

Mi piacciono molto le tue ricette,  peccato che non sono per tutta la gente come vorresti tu;  ne ho viste di pubblicate su libri di persone che non sanno cucinare e le hanno spacciate per loro,  prima di pubblicare dei libri di cucina gli editori dovrebbero controllare,  e non lucrare con le fatiche altrui!

Robert,  Linda,  Federica,  Alessandro,  Giovanni,  Alessandra ecc.

 

I ladri del giorno d’oggi stanno in mezzo a quelli che hanno più disponibiltà economiche che non ai poveri!

 

24/12/2017

 

Mi dispiace dirti questo la sera dell’antivigilia,  ma io e Agnese abbiamo capito che le famiglie dei nostri mariti non ci considerano della famiglia,  per loro siamo esattamente delle governanti per non dire serve.  Io credo  che sia così per tutte le donne.

 

Agnese e Angela

 

Forse come le vostre famiglie ce ne saranno ancora,  ma non è così per tutte,  di questo ne sono sicura,  io parlo per molte donne che conosco e anche per me.  Probabilmente queste famiglie sono persone deboli e povere di cuore,  perché se vogliono bene al figlio dovrebbero voler bene anche alla nuora,  poi,  bisogna vedere se voi siete capaci di voler bene  alla famiglia di vostro marito.

 

Elena  Lasagna

 

26/12/2017

 

Essere poveri non è cosa grave,  ma esserlo di mente quello sì.  Avevi ragione:  la chioccia  non ha fatto in tempo a mettersi in strada che ha cercato subito i contatti con il MULO,  hai fatto bene a raccontarle quella cosa,  le hai detto quello che volevi che lei riferisse.  Brava!

 

Dott.  Robert

 

Vedi?  Anche tu convergi con me,  non molto tempo fa ho detto che il mondo è fatto anche di gente molto prevedibile,  quindi…

 

Elena  Lasagna

 

27/12/2017

 

Anch’io come te con le persone sono sempre in buona fede mentre loro fanno i pagliacci!

 

Anna  A.

 

Che t’importa,  non sanno quello che si perdono a non comportarsi con la fierezza della lealtà,  loro resteranno sempre degli incompleti dall’aura nera!

 

Elena  Lasagna

 

31/12/2017

 

Sei incredibile,  mentre in questi giorni molti sono in vacanza tu hai fatto due relazioni di psicologia e psichiatria che a dir poco sono delle tesi  belle e buone!  Per non parlare delle ricette,  sei davvero incredibile!

 

Dott.  Robert

 

Quando una cosa mi riesce bene il merito non è solo mio,  ma dei tuoi insegnamenti,  tu trasmetti molto,  come del resto i miei insegnanti di un tempo.  Non posso dire altrettanto di certe persone che ho incontrato in questo ultimo decennio,   ho dovuto rimboccarmi non solo le maniche ma anche gli angoli del cervello perché alcuni hanno fatto tanta di quella confusione che pur non conoscendo la materia in certe cose ho dovuto arrivarci da sola con amarezza perché ho visto grande slealtà!  Hai presente il giocare su cose serie per creare danni e per fare in modo che le persone non imparino ciò in cui credono per andare avanti?

 

Elena  Lasagna

 

Non ci sono eguali per giustificare certi comportamenti sleali e infantili diciamo pure maleducati di nessun valore!  Per questo dico:  d’ora in avanti che ognuno abbia ciò che merita!  Sanzioni e molto di più!  Sta pur certa che in questo contesto si offenderanno solo i muli e chi ha la coda di paglia!

 

Dott.  Robert

 

Offenderesti mai chi ti aiuta davvero?

 

Linda e dott. Robert

 

Certo che no!  Piuttosto offenderei me stessa!

 

Elena  Lasagna

 

05/01/2018

 

È giusto secondo te che i genitori dopo una lunga vita di lavoro,  aiutino i figli senza mai avere un attimo di riposo o di privacy per loro?

 

Rosy

 

Sì,  trovo giusto che genitori e figli si diano una mano sempre,  ma non tollero l’egoismo che certi figli nutrono nei confronti dei genitori!

 

Elena  Lasagna

 

06/01/2018

 

Non sopporto quegli stranieri e straniere che vengono a cercare lavoro  in Italia,  perché molti di loro offendono il nostro paese dicendo che noi in confronto a loro non abbiamo niente!  Eppure sono qui per lavorare  per mandare a casa lo stipendio.

 

Dottor Robert e Linda

 

Io li capisco di meno,  anche perché disprezzano le nostre cose dicendo che là tutto è migliore;  ma allora cosa siete venute qui a fare?  Non è vero che loro abbiano tutto il meglio di noi,  l’Italia per me è migliore in tutto:   nella bellezza,  (e anche se oggi è un po’ deturpata è anche colpa loro che dove alloggiano lasciano tutto il sudiciume possibile)  nella gastronomia,  nella moda,  nell’arte,  le sculture dei paesaggi  e i dipinti dei nostri artisti ecc.  nessun paese al mondo riesce a primeggiare in questo,  quindi sarebbe meglio si dessero una regolata e cercare di essere più obbiettive perché sono ridicole-i!

 

Elena  Lasagna

 

06/01/2018

 

Perché quel calimero ignorante ha ancora ed ha sempre avuto un accanimento fuori posto e fuori luogo nei tuoi confronti?  Me lo ha riferito anche un suo collega;  ma dimmi se si può tenere in quel posto un bullo  e così mediocre!

dott.  Robert

 

Io non l’ho mai conosciuto prima né direttamente né indirettamente;  la storia va avanti da quando pubblicai il mio primo libro,  che non ha niente a che fare con lui,  è solo che gli psicopatici esistono e sono sempre esistiti;  lui è solo fortunato perché è sotto protezione,  ma un bel giorno neanche un esercito riuscirà a proteggerlo dalla sua ignoranza e cattiveria!

 

Elena  Lasagna

 

 

 

06/12/2017

 

 

LE CARATTERISTICHE DELLA

 

VITA

 

 

Quali sono secondo te le caratteristiche della vita oltre a quelle  già note?

 

Elisa

 

La caratteristica della vita è anche quella di trovare una varia maniera di estrinsecarsi,  adattandosi a situazioni ambientali diverse.  Se si considera la vita come risultato di evoluzione,  ossia affermazione delle variazioni,  nel corso dei milioni di anni susseguitisi dopo la comparsa della prima forma di vita sulla terra,  questa si manifesta oggi in moltissimi modi,  rappresentati dalle innumerevoli forme  e specie di viventi,  dai virus, ai microrganismi, ai protisti,  e si constata che crescendo di complessità,  sino alle piante e agli animali superiori,  nei quali le strutture anatomiche specializzate,  cioè  la complessità di un individuo fanno da substrato a funzioni specializzate.

 

07/12/2017

 

Di “Legionella “si muore?

Cristiana

 

Sì,  a volte la Legionella può essere mortale.  Questa infezione batterica acuta causata dalla legionella pneumophila a volte è proprio mortale,  è caratterizzata da polmonite,  da febbre elevata,  brividi,  tosse secca.  la malattia è stata individuata nel 1976 in seguito ad un’epidemia di casi di polmonite tra i membri di un’associazione americana per reduci di guerra  (American Legion, e da qui ha preso il nome).  Retrospettivamente essa è stata riconosciuta come casi di epidemie che si sono verificate subito dopo la seconda guerra mondiale.Il contagio si verifica per via aerea,  di solito in ambienti chiusi,  spesso tramite i condizionatori d’aria.

 

E di leishmaniosi? Riscontrando questa malattia si muore?

 

Cristiana

 

Questa malattia sostenuta da protozoi Leishmania e trasmessa da pappataci  è un gruppo di malattie endemiche nel bacino del Mediterraneo,  in America e in Oriente.  Le forme cliniche più importanti sono appunto la Leishmaniosi viscerale che colpiscono l’uomo e il cane. La Leishmaniosi cutanea,  dovuta a Leishmania tropica,  è caratterizzata da una comparsa di una macchia rossa nella zona della puntura dei pappataci in una parte scoperta della cute.  La macchia si trasforma in papula,  quindi in nodulo che si ulcera al centro,  cicatrizzandosi in uno o due anni.  La Leshmaniosi viscerale  dovuta a leishmania donovani,  ha un inizio subdolo,  con febbre irregolare,  disturbi gastrointestinali,  con notevole e progressivo aumento del fegato e della milza, stato anemico e leucopenia, eruzioni cutanee nodulari.  Non si muore ma il decorso è cronico.

 

09/12/2017

 

Perché molte persone sono colpite da “frinoderma”?  Si può guarire?

 

Fede

 

Questa malattia colpisce le popolazioni povere,  dove hanno poco da nutrirsi o si nutrono esclusivamente di sostanze povere di vitamine:  in questo caso la vitamina mancante è la vitamina A.  E’ una dermatosi,  probabilmente dovuta ad avitaminosi  “A”,  caratterizzata da papule e da polinevrite.  Come ad esempio la carenza di vitamina  ” C ” provoca lo “scorbuto” ecc.

 

10/12/2017

 

E’ vero che le labirintiti vanno trattate chirurgicamente,  non c’è altra via d’uscita?

 

Sara

 

Dipende dalla gravità,  Questo processo flogistico dell’orecchio interno,  che in rapporto alle cause  può essere primitivo o secondario,  e decorrere in forma acuta o cronica.  La labirintite acuta di solito insorge a seguito di un’otite media,  acuta o più spesso cronica,  per erosione ossea del canale semicircolare esterno,  per petrosite o attraverso le finestre ovale e rotonda.  Può essere circoscritta o diffusa,  purulenta e sierosa;  si manifesta con ipoacusia,  nistagmo,  vertigini e vomito.  La labirintite cronica è caratterizzata da un decorso lento e subdolo,  diffuso o circoscritto alla parte anteriore o posteriore dell’orecchio interno e dà luogo alla cosiddetta sindrome della fistola da osteite del canale semicircolare (paralabirintite),  nella quale si hanno sordità e nistagmo istantaneo orizzontale rotatorio verso il lato malato e vertigine determinabili mediante compressione del condotto uditivo.  Qui la terapia è chirurgica.  Le labirintiti traumatiche sono possibili nelle gravi fratture della base cranica con interessamento della rocca petrosa,  emorragie nella coclea,  vestibolo e meato interno e rottura dell’organo di Corti;  Nei traumi senza fratture evidenziabili si determina spesso una particolare forma di labirintite,  detta commozione labirintica,  quasi sempre associata a commozione cerebrale.

 

13/12/2017

 

Dall’uretrite si guarisce o diventa cronica?

 

Pietro

 

 Nelle uretriti non di rado si riscontrano forme del tutto asettiche.  Questa infiammazione dell’uretra a decorso acuto o cronico,  è dovuta a vari agenti patogeni gonococco,  virus erpetico, virus della malattia di Nicolas e Favre ecc.)  I germi si localizzano nell’uretra sia per via ascendente dall’esterno sia discendente dalla vescica nel corso di cistiti acute o croniche.   le forme cliniche più importanti vengono classificate secondo il criterio eziologico.  L’uretrite blenorragica o gonococcica è sostenuta dal gonococco  (Neiseria gonorroheae) :  si manifesta con prurito,  dolore,  bruciore nella minzione e secrezione uretrale siero-purulenta;  dopo 3-4 settimane l’infezione si propaga all’uretra posteriore e alla vescica,  provocando un’uretrocistite cronicizzandosi.  Possibili  complicazioni nell’uomo sono prostatiti,  epidimiti e orchiepidimiti;  nella donna vulviti,  vaginiti, cerviciti,  endometriti,  salpingiti, ovariti,  bartoliniti, proctiti ecc.  L’uretrite sifilitica rappresenta la localizzazione uretrale di una lesione luetica.  L’uretrite tubercolare è quasi sempre secondaria, a forme tubercolari della prostata e delle vescichette seminali,  e si manifesta con lesioni nodulari o ulcerative.  L’uretrite erpetica da virus erpetico si accompagna di solito all’herpes  genitalis.   L’uretrite traumatica viene determinata da traumi locali  e si manifesta con dolore e fuoriuscita di sangue;   può complicarsi per infezione da parte di germi locali.  Esita spesso in cicatrici retraenti con stenosi del canale uretrale.  Le uretriti asettiche invece sono caratterizzate dall’assenza di germi patogeni e da secrezione mucosa.

 

25/12/2017

 

Che cosa sono i desmoidi?

 

Sara

 

Sono delle neoformazioni prodotte da progressiva proliferazione fibroblastica nelle fasce o nell’endometrio dei muscoli retti addominali.  I desmoidi che possono raggiungere dimensioni grandi si riscontrano in genere in donne pluripare o in soggetti che hanno subito traumi o interventi chirurgici all’addome.  La loro struttura istologica varia da quella da un fibroma solido,  povero di cellule a quella ricca di cellule di un fibrosarcoma.

 

 

 

 

14.11.2017

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTAQUATTRO

Author: Elena Lasagna

14/11/2017

 

Se ti prometto che questa sarà l’ultima volta o quasi,  che ti faccio domande di questo genere,  mi rispondi con sincerità?  Cosa ne pensi dell’operaio morto e della moglie moldava scomparsa?  Puoi dirmelo in due parole.

 

Dott.  Robert

 

Io credo che si tratti di omicidio e suicidio.

 

Elena  Lasagna

 

15/11/2017

 

Hai una tisana per la congiuntivite?

 

Patty e Celeste

 

Sì,  le trovi alla voce ”  La nostra salute” in  “Le nostre nuove tisane antinfluenzali”.

 

Elena  Lasagna

18/11/2017

 

Cosa pensi del materialismo?

 

Dott.  Robert

 

Al giorno d’oggi  il materialismo è una corrente che travolge la vita e ne fa oggetto di profitto.

Elena  Lasagna

 

19/11/2017

 

Secondo te la maleducazione proviene dalla famiglia?

 

Anna B.

 

Devi capire che da una noce di cocco non si può ricavare una pesca,  se la prima non viene innestata!

 

Elena  Lasagna

 

20/11/2017

 

Come ti sentiresti se dovessi giocare  a scacchi con una persona che non è esperta o non è capace ma che per tutto il resto è imbattibile?  Ci giocheresti per vincere più facilmente?

 

Dott.  Robert

 

Se dovessi ingannare una persona  che non è alla mia altezza in questo gioco,  mi sentirei uno sterco,  anche se al di fuori degli scacchi riesce in tutto quello che fa.  Fare il gioco sleale non è da me!  Anche se vincessi  mi sentirei una perdente.

 

Elena Lasagna

 

21/11/2017

 

Cosa pensi dell’omosessualità?

Dott. Robert

 

Io non la sono ma non per questo mi danno fastidio gli omosessuali.  Quello che mi dà fastidio è la vigliaccheria di certi che pur sapendo di essere omosessuali ingannano le donne perché non hanno il coraggio di rivelare la loro identità.  Quelli per me ingannano se stessi e gli altri;   non sono né carne né pesce!

 

Elena  Lasagna

 

22/11/2017

 

Nei tuoi proverbi e modi di dire c’è molta autodifesa o sbaglio?   Anche nel tuo racconto ”  Quando nasce un imbecille?”

 

Dott.  Robert

 

Non ti stai sbagliando , è la storia di un maniaco  rifiutato da me  e mi sta addosso ormai da anni e anni,  usa qualsiasi persona,  è credibile  perché porta la divisa;  mi ha arrecato dei danni materiali che dovrebbe essere rinchiuso in un manicomio criminale!  Lui e i suoi seguaci stupidi ovviamente,  arrivano ovunque,  anche in televisione,  chi li ha conosciuti mi ha detto che sono delle brutte persone mafiose.  E non ti dico  per ora cosa  mi disse tempo fa per loro un medico in punto di morte!

 

Elena  Lasagna

 

23/11/2017

 

Nessun maestro che si rispetti nasconde gli insegnamenti sotto il moggio,  ma li mette in risalto affinché lo studente veda la loro luce.  Grazie a te Robert per avermi mostrato quella luce.

 

Elena  Lasagna

 

23/11/2017

 

Perché secondo te si arriva a picchiare bambini e persone indifese come i vecchi e tra l’altro disabili?

 

Patty

 

Io credo che queste persone siano prigioniere di se stesse, non riuscendo a liberarsi di certi legami invisibili,  non possono  operare con lucidità in tutto ciò che  fanno, riversando la loro rabbia sulle persone più deboli.   E’  un qualcosa che prende l’anima e ci fa vomitare.

 

Elena  Lasagna

 

25/11/2017

 

Secondo te tutte quelle persone che tengono gli animali  ma li amano sul serio o c’è solo una piccola percentuale?

 

Annalisa

 

Non credo che sia solo una piccola percentuale che ama gli animali,  ma sicuramente esistono persone vuote e stupide che non controllano i loro animali,  li lasciano randagi,  non controllano se mangiano e nemmeno  se il loro corpo è sano perché non fanno nemmeno la lettiera per abituarli  a tenere la salute a vedere come vanno di corpo;  anzi li vedi che gironzolano da una parte all’altra,   come fanno a garantire per la loro salute?  Per loro sono solo dei giocattolini da usare e basta.  La salute degli  animali  è  come quella delle  persone:  la loro salute  la si vede da come mangiano e dai loro escrementi.

 

Elena  Lasagna

 

28/11/2017

 

Che cosa non riusciresti mai a fare?

 

Dott.  Robert

 

Allora ti dico che so difendermi anche in modo pesante,  ma non riuscirei mai a fare del male a qualcuno, così deliberatamente,  come per esempio fare del bullismo.  In questi ultimi anni ho conosciuto anche persone di questo genere,  e devo dirti  che mi hanno nauseata,  ma sono sempre riuscita a difendermi con onore!  Però  arriverà il giorno in cui la pagheranno cara.

 

Elena  Lasagna

29/11/2017

 

Cosa pensi dei  “ROBOT” che sostituiranno gli uomini  nei posti di lavoro?  Esprimi un tuo parere.

 

Dott.  Robert

 

Io penso che la tecnologia sia una cosa meravigliosa,  ma quando si esagera non la si potrà chiamare vita.  I robot sono utili per dare sollievo all’uomo in certi mansioni o lavori pesanti,  ma quando si tratta si inserirli in posti pubblici come le scuole o altro è devastante:  già ci sono persone così fredde che somigliano a muri d’inverno,  immaginiamoci come potrà diventare il mondo!  Io credo che non si possa togliere il lavoro per sostituirlo con questi esseri meccanici,  così si toglie la vita!  Dicono che  si risparmierebbe?  Ma se incominciassero a risparmiare quelli che si fanno lo stipendio!  Così inadeguato per la vita che conducono e per i risultati che danno,  così insignificanti!  Quando in un pollaio ci sono delle faine,  non ci rimangono nemmeno le penne!

 

Elena  Lasagna

 

30/11/2017

 

Ho saputo che hai rinunciato ad un secondo testamento,  è vero?

 

Sì,  è vero, era un parente di terzo grado,  non avendo famiglia, né figli   i miei fratelli ed io eravamo inclusi nel suo testamento.  Ma quando fu il momento e vidi tutti quei parenti che nemmeno lo conoscevano,  così benestanti,  che si fecero avanti come lupi affamati,  mi caddero le braccia e me ne andai.  Mi allontanai per sempre dalle loro miserabili vite perché vuote,  superficiali ed egoiste.  Pensai che non dovevo fare parte di quello stato d’animo;  a darmi questa spinta fu il pensiero rivolto a mia nonna.  Lei non avrebbe mai accettato perché quello era il prezzo che potevano ricevere solo gli sciacalli.  Così facendo mi sentii più ricca di prima.  Il denaro conta molto ma se te lo guadagni vale il doppio!  Ho sempre pensato che le eredità dovrebbero andare a chi non le insegue,  a chi non pensa ad altro e solamente al denaro;  a loro non importa se non hanno fatto nulla per chi  ha lasciato i suoi beni,  no!  Chi se ne frega di chi soffre,  così se ne va prima!  Questa gente dovrebbe rimanere a bocca asciutta,  e l’eredità tutta in beneficenza sicura.

 

Elena  Lasagna

 

04/12/2017

 

Tu mi hai ringraziato più di una volta,  ma siamo noi che dobbiamo ringraziarti:  per tutte le cose che hai imparato e ne hai fatto tesoro,  come se fosse questione di vita o di morte.  Qui non si tratta di maturità,  ma si tratta di rispetto e di cervello fino.  Vorrà dire che se dovrò fare un’appendicectomia verremo lì da te!  Grazie!

 

Linda e dott. Robert

 

Io credo invece che se una persona riesce a memorizzare e a capire certe cose difficili,  i meriti vanno di più a chi ha insegnato con amore!  Quindi il mio “grazie”  sarà molto più grande”  con tutta la mia riconoscenza.  Perché sarete indimenticabili!

 

Elena  Lasagna

 

09/12/2017

 

Come si fa a difendersi da una persona alta e grossa quando vuole attaccarti?

Federica

 

I grandi maestri delle arti marziali insegnano che nel corpo umano ci sono dei punti vitali che se solo sfiorati potrebbero stendere l’uomo elefante.

 

Elena  Lasagna

 

13.11.2017

LE RICETTE DI CASA MIA DUECENTOTRENTADUESIMA PARTE

Author: Elena Lasagna

13/11/2017

 

IN CUCINA  CON  AMORE  E  CON

 

FEDERICA

 

Elena  Oggi voglio mostrarti una crostata molto fragrante ma povera di burro.

 

CROSTATA  AI  FICHI  E PERE

 

 

 

Ingredienti:  seicento g di farina per dolci,  duecentocinquanta g di zucchero,  tre uova intere e due tuorli,  la scorza di un’arancia grattugiata,  settanta g di burro fresco, mezza bustina di lievito per dolci, quattro pere abate,  dieci fichi  scongelati e caramellati,  gocce di cioccolato,  12 frollini,  granella di mandorle tostate,  un bicchierino di liquore al mandarino,  i semi di una bacca di vaniglia.

 

Esecuzione:  mescoliamo bene  due uova e due tuorli con lo zucchero,  mettiamo subito il burro fuso  tiepido a bagno maria,  la buccia di arancia,  la farina, e il lievito.  Imburriamo la teglia e adagiamo metà della pasta sul fondo alzando i bordi.  Mettiamo i frollini sbriciolati,  la composta di pere al rum con gocce di cioccolato,  e i fichi spezzettati e caramellati;  ora tracciamo delle grosse strisce di pasta e copriamo la torta.  Adesso la spennelliamo con l’uovo montato a crema e cospargeremo la granella di mandorle.  La torta andrà in forno per quarantacinque minuti a 175°.  Lasciamola intiepidire ed ecco la fetta!  Ottima per la colazione dei bambini.

 

 

Federica   Che meraviglia!  Chissà quanto è buona!

 

Elena  Non fare il mio errore:  quello di tagliarla ancora bollente;  avevo fretta e si vedono i margini non ben definiti.

 

14/11/2017

 

Elena   Ecco un secondo piatto in contorno di verdure saporite.

 

FETTINE  DI  MANZO  TENERO

 

IN SALSA

 

Ingredienti:  fettine di carne q.b.,  zucca,  finocchi,  peperoni,  senape,  olio extra vergine d’oliva,  un cucchiaio di  parmigiano reggiano,  funghi porcini trifolati,  erba luisa,  panna acida,  salvia,  vino bianco,  rosmarino,  scalogno tagliato fine,  pepe e sale,  il succo di un limone e una punta di zafferano .

 

Esecuzione:  per prima cosa mettiamo a marinare la carne con limone,  olio, salvia rosmarino,  sale  e pepe.  Intanto prepariamo le verdure al forno,  le sbollentiamo un po’ sulla vaporiera e poi le pennelliamo con l’olio, e poi in forno a 180 °,  Una volta cotte un po’ al dente le condiremo con la panna acida,  olio,  sale, e parmigiano.  Adesso è la volta dei porcini,  li faremo a fettine con lo scalogno,  il vino, e il pepe.  Facciamo una bella crema per condire le fettine di manzo,  con erba luisa,  senape,  olio,  zafferano e uno spicchietto di aglio.  infine mettiamo le fettine sulla piastra,  le giriamo e una volta pronte le cospargeremo di salsa e funghi.  Ecco il piatto nella foto sopra.

Federica  Sai che quando vedo le tue ricette mangerei quelle sul computer?

Elena  Fai prima ad eseguirle mettendoci tutta la passione che hai per la cucina.

 

18/11/2017

 

Federica   Ce cosa non darei per farmi una bella gita al mare!

 

Elena  Io ci vado sempre,  con la fantasia ovviamente.  Sei pronta ad assaggiare le mie ricette?  Su,  via che facciamo il pesce.

 

PEPERONI RIPIENI DI MARE

 

 

Ingredienti:  Peperoni nostrani tre,  soglioline alla mugnaia duecento g,  scampi  12, olio extra vergine d’oliva,  parmigiano reggiano un cucchiaio, una patata,  rosmarino,  cumino,  pangrattato fine,   un limone grosso,  uno spicchio d’aglio, una noce di burro e ovviamente sale e pepe q.b.

 

Esecuzione:  puliamo bene il pesce,  i peperoni e le erbe,  cuciniamo le sogliole alla mugnaia,  con una noce di burro,  pangrattato limone;  poi passiamo agli scampi li mettiamo in marinatura con il limone,   un po’ di sale e pepe poi, sulla piastra.  Metà li teniamo per decorare il piatto e l’altra metà li spezzettiamo insieme alle sogliole;  aggiungeremo un cucchiaio di parmigiano,  un po’ di aglio e cumino e con il pangrattato faremo un bel ripieno per i peperoni.  Li inforniamo a 150° per quindici minuti.  Nel frattempo faremo delle patatine fresche al rosmarino  che accompagneranno il nostro piatto.

 

Federica   Hai ragione,  mi stai tirando su il morale.

Elena   Ma bene,  sono davvero contenta  e adesso un altro pesciolino    lo cuciniamo? Faremo l’orata in salsa di maionese fresca e panna acida,  è da provare perché dà un gusto al pesce molto raffinato ed è anche gustoso.

 

ORATA  IN  SALSA

 

 

Ingredienti:  tre filetti di orata,  pepe in grani,  aceto di mele,  salvia,   un cipollotto bianco tritato,  una patata gigante,  olio  per la frittura,  olio extra v. d’oliva,  un uovo,  un cucchiaio di succo di limone,  una spremuta di  mezzo lime  trenta ml di olio di girasole, e un po’ di panna acida.  Zucca al forno,  e crauti con cavolo cappuccio,  aglio,  salsa di soia,  brodo.

 

Esecuzione:   Prima faremo i crauti,  li taglieremo sottili,  (circa 600 g di cappuccio) metteremo l’aceto di mele,  l’aglio uno spicchio,  sale,  un po’ di brodo di carne, e a fine cottura mettiamo la salsa di soia.  Adesso tagliamo la zucca a fette la pennelliamo con l’olio extra v. d’ol. e la inforniamo a 150° per venti minuti.  E adesso è l’ora dei filetti di orata che faremo cuocere sulla piastra non in modo aggressivo,  e poi la cospargeremo senza esagerare di questa salsa acida e pepe.   Per ultimo cucineremo la patata fritta al rosmarino:  tagliamo delle strisce larghe e lunghe in modo che diano un risultato croccante sopra e morbido  dentro.  Impiattiamo,  ed ecco il piatto nella foto sopra.

 

Federica   Il pesce fatto così e servito con queste verdure lo mangiano bene anche i bambini!   Sono proprio molto belli  e gustosi questi due piatti.

 

Elena   Grazie!  A stasera.

 

21/11/2017

 

Federica  mi detti la ricetta della tua pasta asciutta e ceci?

 

Elena  Non solo te la detto,  ma ti faccio vedere la foto.

 

PASTA,  CECI  E  COZZE

 

 

Ingredienti:  quattrocento g di ceci,  venti cozze,  cento  trenta g di pasta,  un rametto di rosmarino,  vino bianco un bicchiere,  sale e pepe q.b.,  un rametto di origano,  un porro, sugo al pomodoro con aglio e peperoncino,  olio extra vergine d’oliva,  trenta g di parmigiano reggiano grattugiato,  un mestolo di brodo di carne e prezzemolo tritato.

 

Esecuzione:  laviamo e puliamo  le cozze,  le mettiamo in una casseruola con un po’ di sugo di pomodoro e aglio;  una volta aperte cospargeremo il prezzemolo.  Prendiamo i ceci ammollati,  insieme al porro tritato,  un po’ di rosmarino,  il vino bianco il peperoncino q.b., li lasciamo cuocere lentamente fino a quando saranno un po’ spapolati.  Poi li mettiamo nel mixer insieme al brodo,  ne teniamo un po’ da parte poi li uniremo alla crema insieme a qualche cucchiaio di olio,  sale e pepe. Adesso cuociamo le pennette,  e una volta arrivate alla cottura al dente le verseremo nella casseruola di scolo e lì le mantiechiamo,  poi aggiungeremo ancora un po’ di olio,  il parmigiano e le cozze.  Ti piace il piatto?

 

Federica   Più di molto.  Grazie!

 

22/11/2017

 

Elena   Cara Fede oggi ti mostro una nuova ricetta delle quaglie.

 

QUAGLIETTE  CON  PASTICCIO

 

DI  PATATE

 

Ingredienti: quaglie q.b.,  coppa stagionata un hg per ogni tre quaglie, sale e rafano q.b.,  vino bianco un bicchiere,  rosmarino,  cerfoglio,  alloro, uno scalogno,  cento g di uva passa,  una noce di burro.  Per il contorno:  olio extra vergine d’oliva,  una patata media per  ogni persona,  mezzo bicchiere di brodo di carne,  una cipolla rosata piccola a porzione, due cucchiai di parmigiano e un cucchiaio di pecorino romano,  un cucchiaio di senape.

 

Esecuzione delle quaglie:  togliamo la pelle e le ossa dalle quaglie,  le mariniamo per qualche ora nel vino,  con un cucchiaio di aceto,  rosmarino, alloro, e scalogno tritato,  sale  pepe e rafano.   Una volta tolte le quaglie dalla marinatura le stendiamo e incominciamo a mettere un po’ di ripieno:  una fetta di coppa,  una manciata di scalogno tagliato fine,  poi le chiudiamo  e le avvolgeremo in un’altra fetta di coppa,  vanno fermate con uno stecchino e  spennellate con l’olio.  Scaldiamo la casseruola,  le facciamo dorare girandole e rigirandole ,  le sfumiamo col vino,  aggiungeremo un po’ di erbe,  e  chiudiamo la casseruola.  Il tempo di cottura a fuoco lento è di venti minuti.  Dopo le cospargeremo con un po’ di rafano e un po’ di burro.  Nel frattempo abbiamo pelato le patate e tagliato le cipolle,  abbiamo fatto degli strati come si fa con le lasagne alternando le patate alle cipolle e tra uno strato e l’altro abbiamo messo un po’ di alloro,  senape,  salvia,  brodo  e formaggi;  abbiamo messo la teglia in forno a 160° per mezz’ora. Ecco  il piatto nella foto sopra!

 

Federica  E’ tutto delizioso!  Senti che profumi!

 

23/11/2017

 

Elena   per festeggiare il giorno del ringraziamento ho fatto la gallina ruspante cotta nel brodo di castagne,  in contorno di patate all’olio,  aceto di ribes e prezzemolo.  Eccolo qui!

 

GALLINA  AL  BRODO DI

 

CASTAGNE

 

Ingredienti:  gallina q.b.,  castagne secche cinquecento g per ogni kg di carne,  due o tre ciuffetti di rosmarino,  un po’ di giallo di limone grattugiato,   sale e pepe q.b.,  un bicchiere di vino bianco secco,  mezzo bicchiere di latte, una costa di sedano e uno spicchio di aglio, prezzemolo q.b.,  patate di montagna, brodo di gallina,  olio extra vergine d’oliva.

 

Esecuzione:  mettiamo la gallina tagliata a pezzi a marinare nel vino,  aglio e sedano. La mattina seguente la togliamo dalla marinatura e la faremo dorare nella casseruola senza alcun grasso aggiunto.  Il giorno prima abbiamo lessato le castagne secche,  i cosiddetti bascotti, con acqua,  vino, sale e rosmarino.  le abbiamo tenute immerse nel loro brodo lo useremo a cuocere la gallina. Saliamo al punto giusto aggiungendo ancora un rametto di rosmarino,   mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere lentamente per almeno un’ora e mezza.  quando la gallina sarà cotta, ci sarà un succo denso che noi andremo a diluire con un po’ di latte e castagne al mixer ricavandone un brodo  che mescoleremo al  sugo di cottura.  Nel frattempo abbiamo lessato le patate al vapore di brodo di gallina,  e le abbiamo insaporite con prezzemolo,  sale e pepe,  olio e aceto.   Il piatto nel suo insieme è molto combinato e gustoso.

 

Federica   Senti,   perché io che ho frequentato il corso di cucina non riesco a cucinare così?  Chi ti ha insegnato?

 

Elena   A quell’epoca  si imparava tutto all’asilo!

 

Federica   Incomincerai a farci ridere ancora?

 

Elena  Vedremo,  forse nel prossimo articolo.