Archive for the 'Libri' Category

03.01.2016

RISPOSTE AI LETTORI CENTOSEDICI

Author: admin-ele

03/01/2015

 

Quando  qualcuno promuove libri e scritti di familiari e amici, ma scarta chi non gli va a genio perché invidioso o perché non paga,  allora il sistema non è sano a costui gli è colata l’anima e il cervello!

 

 Dottor Robert,  Linda,  Giancarlo , dott. Franco

 

03/01/2016

 

Secondo te un figlio adottivo riuscirà mai ad amare i genitori o un genitore come se fosse quello naturale? Qual è l’età giusta per fare il genitore?

 

Io credo proprio di sì, anzi ne sono certa,  tutto dipende da come lo abbiamo educato ed al rapporto profondo che siamo riusciti a conquistare l’ uno verso l’altro. Per fare il genitore non esiste età a meno che non s’incominci a novant’anni o a cinque anni!

 

Elena  Lasagna

 

03/01/2016

 

È vero che i giovani sono tutti degli ingrati?

 

Dott.  Robert

 

No,  non tutti,  anche in questo caso dipende da  chi e da dove sono cresciuti.  Forse ci sono ingrati più nelle persone di una certa età che non  nei giovani.

 

Elena  Lasagna

 

04/01/2016

 

Dici che gli astri interferiranno positivamente sulla pace tra i popoli?  O credi che verranno coinvolti anche i popoli civili come l’Europa e tutti gli altri che optano per la pace?

 

Ferdi

 

Io credo che gli astri in tutto questo non possano fare un bel niente,  tutto dipende dal momento in cui  avverranno certe catastrofi,  quello invece su cui contare è assolutamente la civiltà e la cultura;  loro vinceranno sempre!

 

Elena  Lasagna

04/01/2016

 

Un’altra descrizione dell’intelligenza!

 

Dott.  Robert  e  Linda

 

L’intelligenza può tanto,  ma è anche discrezione e dolcezza.

 

Elena  Lasagna

 

07/01/2016

Cosa pensi di quegli insegnanti di computer che invece di insegnarti  cercano di romperlo per crearti dei danni?

 

Giulia

 

Questa è violenza,  sono assolutamente dei deficienti se pensano che tu non ti accorga!

 

Elena  lasagna

 

08/01/2016

 

Sono le città che hanno più bisogno di ecologia o le periferie?

 

Anna, Luigi,  Erica,  Silvano,  Ottavio, e molti ancora.

 

Secondo me sono a pari livello:  si trovano rifiuti sparsi ovunque,  lungo le strade delle città che in quelle delle periferie.  Si vedono escrementi di animali  sui marciapiedi delle case,  se  si cammina la sera al buio si rischia di infangare le scarpe;  per non parlare  di tutto il resto,  specialmente d’estate  le pipì dei cani odorano davanti ai cancelli di casa!  Questa è inciviltà!  Poi c’è molto altro ancora che tocca la vegetazione:  se l’inquinamento fa male alle piante figuriamoci alle persone soprattutto ai bambini e anziani!  Questi sono problemi importanti,  che vanno affrontati!  Per raggiungere un obiettivo rilevante è necessario integrare un modo armonioso,  di rispetto,  negli aspetti della vita di tutti i giorni:  l’educazione per i rifiuti,  per l’energia,  per il traffico,  dispersione di rifiuti tossici,  scavi abusivi ecc.  La  pratica della diversità è la sola chiave possibile per la conservazione delle risorse naturali del pianeta.  Io credo che tutti noi compresi i bambini dobbiamo essere i principali interlocutori delle campagne ambientalistiche,  inclini a prenderci cura della  ” terra ” e dei ” mari “, per proteggerli senza volerli per forza piegare!

 

Elena  Lasagna

 

08/01/2016

 

Sai?  Non ho mai avuto così paura di volare come in questi ultimi anni,  è diventata una fobia,  cosa posso fare?

 

Ferdi

 

L’unica cosa per stare bene è non andare, fino a quando non ti sarà passata questa fobia!

 

Elena  Lasagna

 

11/01/2016

 

L’odio,  l’invidia sono il frutto dell’ignoranza profonda!

 

Dott. Robert,  Linda, Giancarlo,  dott. Franco

 

11/01/2016

Chi è il crumiro?

Angelica

 

Chi riveste questo ruolo di solito non ha grande intelligenza; vuole accattivarsi il principale andando al lavoro quando gli altri scioperano perché non ha altre doti da mostrare, quindi accetta di fare il leccapiedi!

 

Elena  Lasagna

 

Di tutte le poesie, libri, ricette e lettere che hai scritto ne hai dimenticato qualcuno?

 

Manuela

 

No,  nessuno, sono tutti stampati dentro di me, in ordine nei cassetti della mia mente.

 

Elena  Lasagna

 

12/01/2016

E se invece di un uomo l’assassino di Ashley fosse una donna?

 

Dott.  Robert

 

Tutto è possibile ma non contare su di me,  ci sono rimasta troppo male con il delitto di Perugia, con quello di Roberta Ragusa e adesso sembra che stia prendendo la stessa strada anche quello di Brembate! Mi sono stufata!  Per non parlare del giorno 14/11/2012 non potrò mai dimenticare quel mattino;  cercavo qualcuno per raccontare l’orrore, ci sarebbero state le persone a cui rivolgermi ma se dovessi raccontare i loro sguardi, il modo in cui mi stavano mandando messaggi negativi come per dire:  non azzardarti a dire in giro ciò che hai visto, perché altrimenti passo per un buono a nulla! E tu sai chi sono!  Sai cosa devo dirti che è uno schifo! Del resto come in molte altre cose!

 

Elena  Lasagna  h 10:13

 

15/01/2016

Cosa pensi di un uomo che denigra la donna perché si sente inferiore? Ma si può denigrare una donna morta o semplicemente  perché è stata povera?

 

Dott.  Robert

 

Ovviamente  è un essere inferiore!  Se non c’è l’anima non c’è coscienza e senza di quella uno  non può assolutamente vedersi per quello che veramente è! Anzi nella maggior parte dei casi questi esseri disprezzano gli altri per quello che hanno fatto loro e per ciò che sono!

 

Elena  Lasagna

 

17/01/2016

 

In tutto il mondo la popolazione è divisa in credenti e atei,  anche perché certi scienziati  affermano che tutte queste visioni Mariane e altro non sono che il frutto della fantasia umana;  tutt’al più  esistono se c’è la fede.  Difronte a queste teorie cosa risponderesti?

 

Elsa  L.

 

Io credo a tutte quelle persone che nel loro racconto sono sincere,  credo alle visioni vere, credo ai veggenti e credo anche nella fede.  Quello che non credo è a chi  non riesce a capire che molte persone non stanno mentendo,  anche perché ci sono state persone senza il dono  della fede che poi si sono convertite proprio dopo avere avuto la consapevolezza di ciò che stavano vedendo o assistendo e grazie a queste visioni e a queste guarigioni prima  senza speranza,  oggi si ritrovano con la fede, con un valore aggiunto alla propria esistenza.

 

Elena  Lasagna

 

Tu cosa faresti per fermare lo sterminio di donne?

 

Dott.  Robert e Linda

 

Sono anni luce che questa storia va avanti sempre con le stesse leggi, anzi spesso gli assassini riescono a farla franca proprio come allora,  tutto dipende da chi c’è dietro al quadro criminale.  Se non applicano la pena di morte io direi a tutte le donne di armarsi di forza,  frequentando corsi di autodifesa per tutelarsi  per  essere pronte a tutto!

 

Elena  Lasagna

 

19/01/2016

 

Io posso capire che quando i bambini  dai 7 ai 10 anni se commettono errori bisogna richiamarli, anche sgridarli ma bambini che hanno di 2-3 anni che frequentano l’asilo nido, che bisogno c’è di trattarli male, come schiaffeggiarli, strattonarli e anche di più!

Patrizia

 

Ne abbiamo visti  di questi casi che facevano rabbrividire,  purtroppo non sono stati gli ultimi;  è qui che non capisco,  queste persone dovrebbero fare i lavori forzati per  ravvedersi  e per schiaffeggiarsi da soli, mi mettono inquietudine!

 

Elena  Lasagna

 

20/01/2016

 

Credi all’allontanamento volontario delle ultime due signore scomparse Gloria e Isabella?

 

Dott.  Robert

 

No,  non ci credo,  io credo invece come è già capitato a molte di loro che si siano fidate della persona in cui riponevano grande stima,  invece hanno trovato la morte: la prima credo che sia stata raggirata per quella somma di denaro che teneva in suo possesso;  lo stesso vale per la seconda cioè la signora Isabella ma il movente non è lo stesso.  Chissà perché la seconda scomparsa mi fa tanto ricordare il delitto di   Guerrina Piscaglia. Carissimo Robert gli amici come te e Linda sono rari;  quel Freddy mente!

26/01/2016

  Chissà perché oggi mi è venuto alla mente l’omicidio della signora Lucia  Manca, lo scrivo qui perché mi ricorda ancora di più il caso della signora Isabella. Un compagno insospettabile: la sera andarono a mangiare la pizza o  forse l’hanno consumata in casa,   il giorno dopo Lucia scomparve e il marito dichiarò che la vide per l’ultima volta andare a prendere l’autobus alle ore sei del mattino seguente.  La signora Lucia la trovarono cadavere sotto ad un dirupo verso la strada che porta a Folgaria.

 

Elena  Lasagna

21/01/20016

 

Che cos’è per te il formalismo?

Dott. Robert

 

Ti dico solo questo : vedere le cose con la sola luce degli occhi è come vedere solo l’involucro di una cosa preziosa,   oppure di un’altra  che non ha nessun valore; senza la luce del cuore non puoi vedere nel profondo, la forma non è sostanza ma apparenza quindi superficialità!

 

Lasagna  Elena

 

22/01/2016

Sei contenta quando vedi che su certi casi  viene fatta chiarezza?

 

Dott.  Robert e Linda

 

Sì,  molto, significa che la giustizia sta percorrendo la strada vera !

 

Elena  Lasagna

 

Sono sempre state esatte le tue convinzioni?

 

Dott.  Robert e Linda

 

Nelle mie previsioni  posso anche sbagliarmi,  non nelle mie convinzioni, ma per questo non mi prendo a schiaffi,  prima o poi qualcuno  dimostrerà una mia convinzione che mi ha fatto stare male e mi ha danneggiato fin dall’inizio. Prima o poi salterà fuori!  La faina riuscirà a stanare anche il nido più nascosto! Campacavallo…direte voi,  ma non si può mai dire!

 

Elena  Lasagna

 

23/01/2016

Non si sa perché ma del massacro delle FOIBE  non se ne parla spesso o sbaglio?

 

Giancarlo e  Annalisa

 

Tutti gli anni si ricordano,  ma è vero non se ne parla come si dovrebbe, non sono da meno di altri crimini di guerra,  bisognerebbe ricordarli tutti,  nella stessa misura!

 

Elena  Lasagna

 

25/01/2016

 

Sai?  Poco tempo fa mi hanno detto che gli extraterrestri dividono le famiglie e mettono scompiglio tra la gente, tu cosa ne pensi?

Elsa

 

Io non so chi possa averti detto una cosa del genere, ma sicuramente ti ha preso per…  a mettere scompiglio sono solo gli esseri umani , i dittatori, non vedi?  Non ti accorgi in quale mondo stiamo vivendo? Per tre soldi venderebbero anche la madre!   Se non di più… Dal momento che ti credo intelligente,  prova a pensare chi sono quelli che cercano di modificare la vita degli altri in peggio! E perché?

Elena  Lasagna

 

27/01/2016

h 09:50

Dimmi?  Credi all’allontanamento volontario della signora Lydia?

 

Dott.  Robert

 

No,  non ci credo neanche lontanamente,  qualcuno ha approfittato del fatto che prendeva psicofarmaci;  chi aveva interesse che la signora se ne andasse? E chi invece a farla sparire? Non certo il bambino. Non puoi immaginare quanto speri di sbagliarmi.  Spero che Lydia non venga dimenticata.

 

Elena  Lasagna

 

 

 

 

 

 

 

 

02.09.2012

RIFLESSIONI

Author: admin-ele

02/09/2012

VERSO   L’ INFINITO

A volte certe dinamiche di paese diventano insopportabili se non si comincia a vederle con dovuta distanza. Poi, il silenzio, gli affetti, il comunicare con gente che mi piace, dare sfogo alla mia creatività: lavorando molto, realizzando tutto quello che mi passa per la testa, mi toglie la tensione e ritrovo il giusto equilibrio. Però in quei momenti la tentazione di odiare è forte che mi porta da tutt’altra parte. Poi, cercando nell’accumulo delle mie riflessioni sento l’impossibilità di considerare qualcuno come un nemico, ma il rancore per chi non ha vergogna né rimorsi si riassorbe perché troppe volte ho perdonato, ma poi piano piano svanisce. Anche perché non tocca a me decidere la pena da infliggere a certa gente. Mi basta sapere che ci sono persone che Dio mette da parte e ci sono persone che non ritira mai dal mondo!

Elena Lasagna

…………………………………………………………………………………………………………..

12/09/2012

Ci sono modi e modi di manifestare l’invidia, ma chi ricorre a certi mezzucci è un deficiente! L’ho sempre pensato e lo penso ancora oggi! Anche perché l’invidioso non è il povero, ma” il morto di fame” che ha una casa, un lavoro, e soldi in banca;  spesso fa i salti mortali  disturbando, pretendendo dagli altri o dalla società  quello che non gli spetta di diritto e allora… io credo che siamo al limite della bassa intelligenza! Il vero povero  spesso è il vero ricco, perché ha grande dignità.

Elena  Lasagna

08/10/2012

Che scherzi gioca la natura? Un meraviglioso pomeriggio di  agosto, il sole ardeva sul prato non più verde, il cielo di un azzurro compatto e intenso che intonava una sinfonia di uccelli in volo, altri sugli alberi dialogavano tra di loro, la gente non sentiva niente di tutto questo, alcuni erano in mezzo allo stridio del traffico, altri ancora rinchiusi tra le mura dei loro uffici, io cercavo un po’ di fresco vicino a qualche albero in prossimità di un’ombra. All’improvviso fui attratta da un qualcosa che non saprei descrivere con precisione tanto è stato improvviso e innaturale. Il cielo era uniforme tranne in un unico punto, nell’infinito più alto, dapprima vidi come un fumo bianco e poi un’immagine come se ci fosse qualcuno con una grande lampada tra le mani di un bagliore mai visto prima. Rimasi immobile come pietrificata, poi, andai a prendere la macchina fotografica e scattai quel niente che ne era rimasto. Subito ho pensato a un qualcosa come se mi donasse felicità un qualcosa di affascinante è dir poco. Io non sono il tipo che si spaventa facilmente oppure si autosuggestiona , non mi sono mai trovata in uno stato alterato di coscienza,  inconsapevole, se non per cose gravi.  Chissà cosa avrei dato per avere ripreso tutto dall’inizio questo meraviglioso spettacolo naturale ! Mi arrabbiai con me stessa per non avere mai con me quello che serve al momento giusto, ma poi la rabbia diventò nulla in confronto alla gratitudine che dovevo alla vita per avermi fatto alzare gli occhi in quel pomeriggio d’estate. La natura è uno spettacolo meraviglioso !

Elena  Lasagna

30.11.2009

Nella mente e nel cuore – riflessioni

Author: admin-ele

Qual è la cosa che più ti piace?

La bellezza vera: quella dell’anima perché non si può simulare.

Cos’è quello che più ti ripugna?

E’ la superficialità: perché giudica l’apparenza, ed è la madre della stoltezza, s’illude che tutto le sia dovuto, quasi sempre succube della massa comandata da un potere distorto o subdolo mentre non riesce a capire che sta conducendo il gregge sulla strada di un futuro senza futuro.
………………………………………………………………………………….

La tua stirpe è italiana al 100%?

Per quello che mi riguarda si, ma per i miei avi non posso risponderti con esattezza perché  non ho consultato profondamente il mio albero genealogico.

Cos’è la vera ignoranza per te?

Se leggi accuratamente quello che scrivo troverai la risposta; tuttavia rispondo con piacere. L’ignoranza per me non è solo il non sapere, a questo c’è sempre un rimedio, la vera ignoranza è quella che cerca di spezzarti le ali per non farti volare, diventando così un tuttuno con la stupidità.
………………………………………………………………………………….

Che cos’è l’intelligenza ?

Per me l’intelligenza viene da una mente libera, da una mente senza pregiudizi, liberarsi dalla grande opinione di se stessi, liberarsi da paure, non avere modelli da seguire, ecc. senza dubbio l’intelligenza sopravviene quando si comprende e ci si distacca da tutta questa stupidità.
…………………………………………………………………………………

Ci sono più imbecilli incorniciati sopra un muro, che non in un campo di asini…
…………………………………………………………………………………..

Cosa risponderesti ad una persona che durante un dibattito esce con questa frase? Tu non sai chi sono io!

Risponderei semplicemente così: se prima non lo sapevo, ora lo so.
………………………………………………………………………………….

Sai? Tempo fa ho avuto una visione celeste; l’ho confessato ad un prete e ad una suora ma ho capito che non mi hanno creduto, ho detto la verità! Sono amareggiata.

Io non ti conosco ma ti credo, in questo mondo tutto è possibile, e loro non hanno lo Spirito Santo in tasca.
………………………………………………………………………………….

Che cos’è la vera amicizia?

Per me l’amicizia vera è condividere in silenzio, da lontano sentire il tuo pianto che bagna i miei occhi, è sentire la tua gioia che allieta il mio cuore.
Elena Lasagna 1 / 12 / 2009
………………………………………………………………………………….

Come ci si libera dal risentimento?

Il risentimento non è certo una consuetudine sana, danneggia non solo il nostro spirito ma anche il nostro corpo. Io credo che un rimedio sano sarebbe quello del pensiero: pensando positivo, perché se noi coviamo vendetta e altre cose sgradevoli, potrebbero influire negativamente, fino a ritorcersi contro di noi. Anche l’esercizio fisico è un ottimo rimedio, il consumo di energia allevia lo stress del risentimento, e rafforza l’autostima.

Se accetti di perdere una battaglia, sarai più nobile di chi ha voluto vincere con ogni mezzo…perché sarà lui il vero perdente.

Dal mio diario di agosto 2007
…………………………………………………………………………………..

E’ più importante essere o apparire?

Conosco persone famose e non, che con l’intelligenza e le loro braccia hanno costruito un impero; altre invece sono salite perché qualcuno le ha fatte saltare, ebbene, io preferisco le prime.
…………………………………………………………………………………..

Si commenta da sè il fatto di violenza sui bambini di Pistoia. Quello che più mi rattrista è che non è stato il primo caso, e purtroppo non sarà nemmeno l’ultimo.

…………………………………………………………………………………..
Che cosa significa essere grandi?

Io credo che la nostra intelligenza abbia dato i suoi frutti, quando si riesce a comprendere la nostra dipendenza psicologica nei rapporti; comprendere la limitatezza del pensiero, solo allora c’incammineremo verso la grande strada.
…………………………………………………………………………………..

La bellezza suggestiva che dalla natura emana in ogni momento della nostra esistenza, esercita un fascino sull’animo di chi è capace di coglierne il profondo aspetto.

E. L. 07 / 01 / 2010.

30.11.2009

Nella mente e nel cuore – riflessioni

Author: admin-ele

Complotto, delirio di potere, spiare la gente nella vita di tutti i giorni determinando la vita altrui, creando sovversione sconvolgendo intere famiglie; io dico che queste persone non hanno una visione chiara e profonda della cultura costituzionale, dovrebbero adeguarsi o tornarsene da dove sono venute a prescindere dal livello culturale e dal ruolo che essi ricoprono nella società. Ed a prescindere dalla loro provenienza queste persone dovrebbero pensare alle loro di famiglie e non limitare e cercare di distruggere le vite degli altri intruffolandosi come microorganismi che tormentano e cercano di separare le famiglie con i loro sporchi giochi di potere. Sono sicura che il destino li si ritorcerà contro! E poi non dicano che qualcuno li porterà scalogna! Poveri diavoli!

Questa terra è di tutti quelli che sono riusciti a guadagnarsela con il sudore della fronte e della mente ed è fatta perché ci si possa vivere una vita felice, ricca, senza conflitti. E l’amore per la terra e per tutte le cose che la popolano deve venire da dentro, solo in questo modo ci sarà apprendimento per la vita vera.
………………………………………………………………………………….
Se qualcuno ti ferisce porgi l’altra guancia?

Prima di tutto devo vedere chi è la persona che mi offende: se ne vale la pena, in tal caso, aspetto prima di reagire perché sono paziente, poi se l’offesa continua allora non porgerò l’altra guancia ti assicuro!
……………………………………………………………………………………………………………………
Quanto è grande la tua fede?

La fede è un mistero. La fede che c’è in ognuno di noi solo Dio conosce e misura!
………………………………………………………………………………………………………………….
Che ne pensi di quelli che sanno leggere il pensiero?

Penso che sia gente che conosce bene se stessa, credo sia fondamentale e credo anche che si possa leggere il pensiero in profondità sempre se è limpido, ma se è offuscato da meschinità e crimini, quelli fanno senza coprirsi il viso perché con il fango che c’è non si vede niente. In futuro spero di riuscirci anch’io.
…………………………………………………………………………………

Ciao! Sono Laura, vorrei sapere come è nata la poesia << La stessa luce mi ha portato da te >>. Grazie!

Questa poesia è nata nel maggio del 92, a Roma, ero in vacanza con una mia amica. Eravamo davanti alla Scala Santa, e davanti a noi una scolaresca mista di seconda liceo; alcuni ragazzi stavano salendo in ginocchio la Scala Santa, in particolare mi rimasero impressi nella mente un ragazzo cieco e la sua compagna che si tenevano per mano. Il volto del ragazzo si rivelò per me uno specchio interattivo, inviò una serie di stimoli al mio profondo che appena arrivata in camera presi carta e penna e misi su quel foglio tutto quello che avevo nell’anima in quel momento. Questa poesia l’ho dedicata proprio a loro.
…………………………………………………………………………………..
Una cosa stupida?
Roberto da Mantova

Dare per scontato che qualcuno ti capisca solo guardandoti negli occhi, mentre tu non lo sai fare.
…………………………………………………………………………………..
La nostra verità è nei nostri silenzi; la perseveranza la chiave dei nostri sogni; i desideri l’incantesimo del nostro tempo.
E. L.
…………………………………………………………………………………..
Perché le persone per essere felici vogliono accumulare sempre di più?
Gina di Suzzara MN

Forse cara Gina è perché non si è ancora raggiunto la vera ricchezza. Il bisogno di essere ricco, qualcuno, sempre più potente per la propria soddisfazione e per sentirsi migliori agli altri, appoggiandosi a queste cose materiali crediamo di diventare interiormente ricchi e felici, mentre questo non è altro che uno stato di dipendenza, perché è la vera ricchezza consiste in una << grande semplicità interiore >>.

Io credo che la vera felicità sopraggiunga quando, le pretese del nostro io saranno messe da parte.

30.11.2009

Nella mente e nel cuore – riflessioni

Author: admin-ele

Mi hanno scritto: qual’è la differenza tra il vero signore e il cafone?

La mia risposta:

Carissima…, sono i due estremi che però si ritrovano più vicini agli altri: il cafone ci nasce e ci resterà, con o senza soldi; ed è così anche per il vero signore ci nasce e ci resterà per sempre, con o senza beni. Se ti conosci abbastanza saprai darti una risposta.

Ciao! Alla prossima. Elena L.

Che cos’è per te la cattiveria?

La cattiveria è sinonimo di irrazionalità, oppure potrebbe essere un’alterazione del temperamento dovuta alla perdita dell’anima in seguito a malattie psichiche.
Lo psichiatra ti darà senz’altro una risposta completa.
………………………………………………………………………………….
Il cantastorie da strapazzo spesso canta le vite in brandelli, la realtà è che si pulisce la sua coscienza con i loro indumenti…
………………………………………………………………………………….

Se qualcuno ti dice che hai paura è perchè è la sua di paura che vede nei tuoi occhi.

Elena Lasagna
………………………………………………………………………….

DEDICATO AI GIOVANI

Ho conosciuto giovani splendidi: ragazze e ragazzi, studiosi, lavoratori, si frequentano, insieme si divertono, nonostante la loro età rivelano chiaramente ragazzi di penetrante visione, obiettiva comprensione; in loro si avverte la forza dell’anima, spinti da un sincero e costruttivo proposito, motivato dalla volontà di fare, di costruire un nuovo futuro. Saranno loro il fututro del nostro pianeta e sempre loro cercheranno di ripulirlo dalle parti avariate…
Con tutta la mia stima.

Dedicato a voi

Gioventù è avere sempre nuove cose da realizzare
accogliere le danze della vita affinché il buio non ne
possa mai gioire. Le finestre come interminabili spazi
nei silenzi della notte, mentre i sogni sorgeranno al –
l’orizzonte del domani.

L’entusiasmo degli anni verdi fa rifluire la vita di un’altra
generazione; oppressa per l’amore che ti porta, con le
fatiche fisiche, aneliti travagli di nebbie e risalite.

Al di là di tutto questo vorrebbero di riflesso una metamorfosi
e planare insieme a te; un contrappunto che porterà ad una
nuova vita: come la luna rossa a primavera e ritrovar la via di
una vera serenità.

Il giovane sa che proiettarsi solo nel presente sarebbe come camminare sopra un filo senza essere un equilibrista, sa che cadrebbe in fretta o si aggrapperebbe a quella fune come una trasgressione ad ogni costo, o come un modello da seguire. Indagherà e camminerà, come l’immensità del mare ritroverà la sua verità.
Un fiume di luce che scorre nella sfera della vita, energia positiva che porterà lontano; questa è la tua terra! Questa è la tua vita! Speranze, desiderio di raggiungere, progetti sempre più preziosi, un nuovo mondo di ideologie, di sogni con un futuro non già costruito, incominciare con entusiasmo e fantasia.

Ora vorrei dirti una cosa mia: non prestare mai il tuo io nemmeno al tuo migliore amico, prendilo per mano e allontana il buio e la noia che si porta dentro e digli questo anche per me: amico mio ringrazia loro che ci sei perché se vuoi puoi essere anche tu il mondo!

Elena Lasagna

Berchet, nella Lettera semiseria di Grisostomo, che è considerata il manifesto del nostro romanticismo, chiarisce che la poesia può essere sentita da tutti, esclusi però i selvaggi, i razionalisti e certi filosofi che ormai non sono più sensibili alla poesia.

29.11.2009

Nella mente e nel cuore – riflessioni

Author: admin-ele

Dedicato a tutti i bambini soli

 “BAMBINI  SOLI”

Non passa un sol giorno
che il mio cuore non s’inquieti.
Avevi le tue ali, qualcuno le strappò.

 

Quante ninna nanne l’amore ti rubò!
Come il mare accarezza le sue onde
il vento della notte i campi in fiore.

 

Un bacio, una carezza, una lode si son persi.
Il cuore esplode di amara gioia, il corpo si consuma
l’anima vola sonnambula tra gli alberi e le case
si perde nel buio della notte.

 

Prendi la mia mano, la dolcezza e il sonno non ti ruberà
non sentirai il sudore del sole, sognerai di volare
cavalcando sui tuoi sogni.

 

Ti sveglierai con una carezza e la gioia dentro agli occhi.

Da “nella mente e nel cuore  ©”2009”

……………………………………………………………………….

Se un bambino ruba perchè ha fame non è un ladro
lo è chi lo punisce in maniera crudele.

Elena Lasagna.

Vorrei incontrarti nel tempio
dei miei sogni, per farti ascoltare
la mia musica, se vorrai sognare,
allora, costruiremo una nuova canzone
e la doneremo a tutti i bambini soli del mondo!
06/ 12/ 09.
………………………………………………………………………………….

…………………………………………………………………………………..
Mi hanno domandato se credo ai vampiri: da sempre credo che sia opera dei deboli, seminare terrore per esercitare potere e colpire senza essere incriminati. Le profanazioni delle tombe e dei cadaveri sono macchinazioni dei vivi; i morti in stato di decomposizione non tornano in vita, ci vorrebbe la macchina del tempo. Per i credenti solo l’anima vaga nell’immensità, i morti e le anime non hanno mai fatto del male a nessuno.
Però credo che si debba avere la libertà di pensare fuori dalla norma, anche per me l’immaginazione è importante perchè non pone dei limiti.
………………………………………………………………………………….

Qualcuno disse: il mondo è bello perchè è avariato. Io non sono mai stata d’accordo; ci sono mille modi per essere brillanti! Ad esempio Einstein non gioiva per la stupidità umana, non la usava, la combatteva poi alla larga. E’ quella che trasforma gli esseri umani; mentre il mondo fisico va a pari passo con i granelli di sabbia, ci accompagnano nella saggezza e ci spianano la strada per la lunga vita…
………………………………………………………………………………….

Ricordo ai gentili lettori che una cospicua parte del ricavato dalle vendite de ” I Poteri dell’anima” sarà devoluta per sostenere i bambini lavoratori dell’America Latina. Mentre quella di ” Nella mente e nel cuore” si contribuirà a sostenere la ricerca sulle malattie cardiovascolari.
Grazie!
Elena Lasagna
………………………………………………………………………………….

Perchè proprio L’America Latina? Perchè no? Mi ci sono trovata in mezzo non ho potuto scegliere, e non voglio scegliere; per me i bambini che soffrono sono degli Angeli, e sono tutti uguali.

Chi odia l’umanità è perchè odia se stesso!

CESARE PAVESE

29.11.2009

Nella mente e nel cuore – riflessioni

Author: admin-ele

Qual’è la differenza tra il vero rispetto e quello fasullo?

Nel vero rispetto c’è amore, le persone sono tutte uguali: l’analfabeta, il servo, il contadino ecc…, ma, se si prova rispetto solo per la persona celebre, il ministro, lo scienziato… è perché si spera di ottenere qualcosa; allora è una forma di paura, avidità, insicurezza dell’essere, è superficialità e vuoto perché l’amore non chiede nulla in cambio.
…………………………………………………………………………………
L’uomo di valore: è quello che lotta a viso aperto, solo contro cento, e non subdoli cento contro uno!

………………………………………………………………………………….
L’anima dell’uomo è come l’universo, ogni giorno si scopre una parte nuova…
Il desiderio della vita è il nettare della saggezza, alimenta la poesia nascosta nel profondo del cuore e dell’anima. Le sue parole affioreranno nel tuo silenzio e viaggeranno per l’eternità.

Elena Lasagna
………………………………………………………………………………….

Il testo uscirà all’inizio di giugno 09, lo troverete nelle librerie indicate nella pagina seguente.

Da “Nella mente e nel cuore”

“Lettera per te”

 

Ho fatto il ritratto nei miei sogni
come se tu fossi tante vite in una sola
ma non si consuma nell’ambiguità.

 

Un insieme di anime divise nei quattro punti cardinali
che si diffondono in un unico orizzonte.
Il tuo cuore si congiunge alla tua mente
il fiume sfocia nel suo mare.

 

Ami molto intensamente tutto quel che fai.
Sei come un fiore che fiorisce, profuma, poi sposa la sua terra.
Come la sorgente che darà sempre l’acqua fresca

Elena  Lasagna © 2009  da  ” Nella mente e nel cuore “

29.11.2009

NELLA MENTE E NEL CUORE

Author: admin-ele

Anni fa, in casa di amici, incontrai una persona molto seducente: per la sua cultura, piena d’interessi, non c’era argomento del quale non fosse in grado di parlare. Stupendo per chi ascoltava, per la sua abilità dialettica, sapeva approfondire ogni tipo di problema.
Dalla sua abilità introspettiva emergeva un’altra forte personalità: quella istintiva e creativa; era come se vivesse più vite in una sola, così forte e completa, ne rimasi affascinata per il grande rispetto. Io cercavo di vivere il mondo a colori, con originalità; già a quel tempo avevo scritto poesie, saggi e centinaia di pagine del diario, dove confidavo tutti i miei sentimenti. Era un altro modo di adorare le cose belle, e di meditare sulle cose negative, frenare le parole prima che sfuggissero senza che avessi avuto il tempo di riflettere. Non so cosa avessimo in comune; forse una certa predisposizione a imboccare strade nuove, tutto questo mi sembrava molto lontano, ma l’avvenire mi si concretizzò davanti. Ogni giorno che passava sentivo sempre più il bisogno di avvicinarmi alla sua filosofia di vita, e percorrere un altro tipo di viaggio: quello della conoscenza interiore, l’illuminazione.

Meditai e mi chiesi dove mi avrebbe condotto quest’avventura. Quando mente e spirito si fondono con il corpo, ognuno può ritrovare in se stesso la capacità di risvegliare la propria energia sopita. Coltivare ciò che è dentro non è mai un traguardo, non è che l’inizio di un faticoso cammino. In questi anni ho approfondito la mia personalità istintiva, migliorando la creatività, ed ho riscoperto la profondità dell’anima, a fondermi con un’altra parte di me latente. Ho imparato a coltivare queste due forze sostenute da un grande equilibrio, che nella vita mi hanno aiutato a gestire le avversità attraverso lo studio, il lavoro, l’arte, e lo scritto.
La lettura è stata il nutrimento della mia mente, ma il vero elisir di lunga vita per la mia memoria resta sempre lo scritto. Leggo di tutto, in particolare mi piace risvegliare la memoria storica con tutti i suoi passaggi e ricordare dove inizia la vera letteratura; che per me nasce con ” I promessi sposi ” del Manzoni e resterà la mia preferita perché proprio come lui detesto contemporaneamente l’astuzia se i fini sono disonesti, e la stoltezza; il linguaggio del potere che è quasi sempre ambiguo e oscuro per poter meglio mentire.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::.

…………………………………………………………………………………
” Nella mente e nel cuore ” è un po’ della mia anima, è ciò che la vita ci offre tradotta in versi, perché il vero insegnamento ci viene offerto dalla vita stessa, e noi siamo in uno stato di continuo apprendimento. Io credo che la prima laurea da conseguire dovrebbe essere quella del buonsenso, poi si potrà intraprendere qualsiasi strada.
L’apprendimento che si realizza attraverso l’autoconoscenza non ha limiti; la ricerca della propria autenticità al di là della razionalità e delle convenzioni che talvolta ci impediscono di essere veramente. Il viaggio dentro noi ci porta anche ad una più vera umanità.
Questa raccolta di poesie è un rapporto tra sentimento e idee. Nascono anche da questa mia disposizione ad identificarmi con la natura, come fonte di serenità in confronto alla vita che sembra sempre una giornata serena sconvolta dalla tempesta.
Ci sono giovani che amano la poesia, e per mezzo dello studio costruiscono quotidianamente il loro rapporto con la società. Quindi risvegliare la memoria della poesia non è solo un’ operazione culturale, ma è dovere verso di loro.
La poesia è fondamentale anche per capire il simbolismo di chi scrive, significa comprendere la nostra reale condizione umana ad esistenziale, accostarsi ai problemi reali della vita, alle vicende umane senza falsi miti o ipocrisie.
E’ un’amara consapevolezza, ma siamo improntati sempre più verso nuove rivoluzioni dove la pace tra i popoli sembra una ventata di aria fresca in una giornata afosa, indifferente ai valori più profondamente umani.
Sono tutte sfumate: i paesaggi delle stagioni, gli elementi della natura sono immersi in un’ atmosfera particolare dove il mio silenzio è riempito dalle voci della natura, entro nel suo mistero e cerco di penetrarne l’essenza ed il senso totale che emana. E’ una nostalgica evocazione ai ricordi fantasiosi della fanciullezza, il contrasto tra presente e passato, fra impressione diretta e simbolo, fra maturità e infanzia. Tengono conto anche di realtà sociali, politiche, culturali profondamente scosse dalle lotte e il dilaniare per meschine rivalità. Il contrasto fra la natura, intesa come fonte di ispirazione del sentimento, e la ragione così senza regole prefissate perché è la poesia è come l’amore non deve essere programmata né dominata o attenersi a delle regole precise, cioè il rifiuto dell’affermazione, che poi sarà di tutti i romantici, della libertà dell’artista. Per me la poesia è ispirazione e contemplazione luminosa, mi permette di immergermi in quello spettacolo naturale che è la vita.

………………………………………………………………………………….
La fantasia è il sale di chi scrive, il condimento per chi sa leggere, l’importante è, non dimenticare di essere sempre se stessi, perché non c’è ricchezza al mondo che valga più di questo! Avere il coraggio di mettersi in discussione; non cercare di essere come un altro, per non crearsi un modello d’azione, perché così ci s’impone dei limiti, si soffoca il proprio pensiero. Nel momento in cui si desidera di essere diverso insorgerà il conflitto e l’infelicità e poi invidia e sofferenza.
L’ essere invidioso vive a metà, cerca di distruggere la felicità altrui perché nel suo cuore regna l’odio, accanirsi, fare dispetti di ogni genere contro qualcuno solo perché si prova invidia è sicuramente da curare, ogni giorno inventerà qualcosa per screditare l’innocente, ad esempio: stategli lontano che legge il pensiero, oppure, porta scalogna, scimmiottare, che è tipico dello stolto ecc. la vera scalogna se la porta dentro colui che è invidioso, in questo modo il malato si crea un bersaglio per colpire e cercherà di coinvolgere quelli come lui, e così altri ignoranti prolifereranno e galleggeranno sulla sfera dell’universo. L’acqua purifica il corpo, ma non è sufficiente per purificare la mente e lo spirito: ci vuole una lunga introspezione e meditazione. Auguri!
…………………………………………………………………………………..
Cosa ne pensi di quelle persone fredde, distaccate dal mondo che le circonda, e che comunicano solo attraverso il computer?
Silvia di R. Emilia

Anch’io come te penso che sia gente fredda, e che viva in un mondo a parte; il contatto umano ha la sua importanza, è diverso il dare e ricevere seduti insieme, discutere, e davanti un buon caffè, guardarsi negli occhi mentre si parla.

20.02.2009

I Poteri dell’anima – ringraziamenti

Author: admin-ele

0007Ringrazio tutti coloro che dopo la lettura de “I Poteri dell’Anima hanno espresso un loro giudizio, per la maggior parte soddisfacente; per come vengono esposte le istanze dei problemi che il mondo presentava, per avere rilevato circostanze che si verificarono e che attualmente si soffre degli stessi travagli, molto ma molto più frequenti fino a portare la popolazione alla ribellione, alla crisi morale generale.
Con questo libro spero di contribuire a dare una svolta positiva cercando di fondere coscienza morale e riflessioni filosofiche.

Nell’augurarvi Buona Lettura! Un grazie di cuore. Vi saluto caramente

Elena Lasagna

18.02.2009

I Poteri dell’anima seconda parte

Author: admin-ele

“I Poteri dell’Anima”
libro_elenalasagnaOltre al mio impegno professionale, sono sempre stata appassionata di letteratura: antica e moderna, soprattutto per lo scritto che è il mio mondo pieno di emozioni. Affascinante perché imprevedibile.
Questo libro l’ho scritto col cuore, può essere un valido aiuto per intraprendere una nuova strada. In un momento in cui si sente tanto il bisogno di valori solidi, punti di riferimento importanti. E più ci abbandoniamo all’esteriorità più crediamo alle illusioni che ci vengono proposte dalla nostra società consumistica e competitiva. Ma la strada della felicità sta in una sola parola, esiste in tutti i paesi e le lingue del mondo: “AMORE”.
Sembra una preziosa fantasia fiabesca ma non lo è.
L’incanto di questa saga è tutta nell’atmosfera di mistero che ho voluto raccontare in sintonia con i protagonisti.
Storie di famiglie adagiate su uno sfondo uniforme, legate tra loro da un filo invisibile e profondo: l’energia dell’amore, che veste queste persone di una bellezza indistruttibile. Nasce sullo sfondo dei migliori anni: dai sessanta agli anni ottanta. Anni di fervido entusiasmo, di calore e di amore che esaltano più di qualsiasi ricchezza materiale. La capacità di godere la bellezza della vita con il fascino sottile e penetrante delle piccole e grandi cose che sono un bene dell’anima e non tramontano mai. Chi ha vissuto la fanciullezza di quegli anni è stato educato al culto dei valori che superano ogni tesoro e hanno lasciato un segno tangibile nella nostra civiltà.
Finito di stampare a fine luglio 2007, ha risvegliato in me anni indimenticabili. Mentre scrivevo ogni giorno rivivevo attimi di grande commozione. Tant’è vero che durante la presentazione avvenuta in piazza Matteotti a Pegognaga MN lo 02/09/2007, volevo parlare ma le parole mi morirono sulla bocca. Respirai profondamente cercando di farmi uscire un p0′ del mio solito coraggio, la mia eloquenza di sempre mi aveva abbandonato. Per farmi comprendere non c’era neanche bisogno di enfatizzare.
Ho saputo sussurrare Amore, Amore, Amore. Io credo di essere stata compresa da molta gente. Credo anche che questo libro sia opera del tempo a permettermi di poter riprendere la mia strada, quella vera che ho dovuto tralasciare pubblicamente ma che non ho mai abbandonato: lo scritto. Se mai avrò l’autorizzazione dai protagonisti di completare la loro storia, allora il titolo “I POTERI DELL’ANIMA” assumerà il suo pieno significato.

“I Poteri dell’Anima” (seconda parte)
0011Mi scuso con i lettori per i possibili errori di ortografia e stampa che si incontreranno nella lettura del libro. Nulla mi avrebbe fatto presagire di potere scrivere un libro in così poco tempo; sono successi eventi che mi hanno portato alla memoria certe esperienze vissute insieme ai protagonisti, scatenando dentro me un sentimento di commozione rendendo il processo di scrittura quasi di tipo meccanico. Non avevo bisogno di ispirarmi, era tutto li dentro me; come se anima, cuore e cervello si fondessero in un ‘unica grande forza. Il mio abituale processo di scrittura invece è quello di sentire la vocazione in una certa ora del giorno, della notte; prendo carta e penna e su quell’idea immediata io lavoro. Comunque mi lascio trasportare dall’idea, dal sentimento, di constatazioni dove si fonde la fantasia, esprimendo universalità del mondo interiore e del mondo che ci circonda.

Pur rispettando la privacy dei protagonisti con il loro consenso ho scritto qualche passo di tipo strettamente autobiografico. Ho cercato di intessere una trama calzante, con souspance in cui s’intrecciano bellissimi segreti di famiglia, catturando il lettore in un gioco affascinante fino alla verità o presunta.

Secondo me la moralità dello scrittore è il principio della verità, per la propria conoscenza della vita per quanto limitata possa essere.

Forse qualcuno leggerà questa storia come la composizione di una musica, in cui essa diverrà la parte più importante del testo.

……………………………………………………………………………………………………..

Rispondo alle vostre domande

Oggi Chiara mi ha chiesto: credi alla presenza degli angeli?

Sì! Perché no? Anche se ogni individuo emana la sua luce: è il campo energetico che circonda il nostro corpo, ( AURA ) invisibile alla maggior parte di noi. Questo sistema energetico può essere visto da sensitivi, e può essere percepito da terapeuti di medicina naturale, e può essere visto o percepito anche dagli artisti. Ma attenzione! Ci sono molti ciarlatani.

.
…………………………………………………………………………………..
E’ vero che scriverai la seconda parte de ” I Poteri dell’anima?
Antonella di Mantova

Sì è vero, e sarà ancora più profondo ed avvolgente.
…………………………………………………………………………………

Sui tuoi diari hai scritto sempre la verità? E vero che li tieni nello studio di un notaio?
Anna dalla provincia di Mantova

Certo che scrivo sempre la verità! Che senso avrebbe mentire al diario?
Sarebbe come mentire a se stessi. In quanto allo studio di un notaio la notizia è falsa, ne ho lasciati a casa di amici che abitano lontano perché li avevo scritti mentre stavo da loro, tutto qui.

…………………………………………………………………………………..

Come si riesce a comprendere la gente senza sbagliare?
Roberto da Mantova

Io credo che lo si dovrà volere con tutto se stessi. Rimuovere le barriere della meschinità, di tutti quei sentimenti che dilaniano il proprio essere e gli altri, e portano alla decadenza. Quando ci si sentirà liberi da tutto questo si avrà la percezione immediata, e il potere della comprensione.
…………………………………………………………………………………..

Quali sono i doveri di un adolescente verso se stesso, la famiglia e la società?
Claudia

Io credo che il primo dovere di un adolescente sia quello di dare a se stesso, di capirsi, di imparare, non solo dalla scuola, dai libri ma imparare tutto il tempo per comprendere l’intero processo del vivere giorno per giorno. Se l’adolescente compie azioni lodevoli il merito è da attribuire anche alla famiglia, e a tutti coloro che lo circondano. Lo stesso vale per i comportamenti che la società non accetta; la pena imposta ad un adolescente dovrebbe essere condivisa, con chi ha il dovere di aiutarlo in tutte le fasi della sua esistenza.
…………………………………………………………………………………

Qual’è la tua idea sul futuro del mondo?
Alessandro da Mantova

E’ una bella domanda, mi piace la parola << mondo >>, le persone come te dovrebbero essere più numerose: che non pensano solo al bene del paese, ma al bene del mondo. Com’è possibile creare un mondo nuovo senza pace? Quando si cerca il bene di un paese a spese degli altri, ciò porta allo sfruttamento e all’imperialismo, e ci saranno inevitabilmente conflitti di guerra!
…………………………………………………………………………………..

Credi davvero nei sensitivi? Chi sono in realtà i sensitivi?
Alessandro

Si! Io ci credo. I veri sensitivi vivono la loro vita in silenzio, vedono al di là dell’anima della gente, e soffrono molto per le avversità nel mondo.
Il loro individualismo è molto spinto verso la giustizia, amano il prossimo, la loro comprensione è un’arma vincente e sono disposti al sacrificio per la felicità altrui. Hanno una grande forza interiore e a volte riescono anche a mostrare quella grande gioia di vivere che hanno dentro.
…………………………………………………………………………………..

Vorrei lavorare nel campo dell’assistenza sociale, perché sento un grande vuoto, vorrei un tuo consiglio. Grazie Antonio

Sarebbe bello pensare al prossimo, ma in modo disinteressato, anche perché fare del volontariato per riempire il tuo vuoto rimarresti sempre un infelice. Sarebbe diverso se nel tuo cuore ci fosse amore e non t’importasse del successo, e la tua virtù non avesse come obiettivo la rispettabilità; allora si che contribuiresti ad una grande opera di trasformazione della società.
…………………………………………………………………………………..

Esiste un’aggressività salubre?
Roberto di Mantova

Io credo proprio di si. L’aggressività è una componente del carattere, è una spinta che induce a non rifiutare ma a ricercare nuove esperienze. E’ la voglia di essere, di esistere. Per questo è necessario conoscere l’instaurarsi dell’aggressività in un individuo e capire quanto questo sia a servizio dell’integrità dell’Io.
Intervenire tempestivamente in modo adeguato significa contenere l’aggressività e avviarla verso utilizzi salutari per aiutare l’io a gestirla senza ricorrere a mascheramenti o ad azioni distruttive o autodistruttive, per esempio: nei comportamenti sado-masochistici non fisici quanto morali.
Conoscere il proprio mondo pulsionale significa confrontare la pulsione con la ragione, garantendo all’Io quella sicurezza che allontana la paura.
…………………………………………………………………………………..

Perché ” I POTERI DELL’ANIMA ha suscitato così tanto scalpore? A me è piaciuto molto.
Anna provincia di Mantova

Ha destato scalpore solo ad una categoria di gente. E’ un libro ricco di amore ambientato nei migliori anni, parla di cose accadute veramente, e che ancora oggi accadono con maggiore frequenza; poi c’è l’eredità di Emi, sai certi balordi hanno cercato di rintracciare i miei amici proprio per questo, cercando di rompere i nostri rapporti, chissà cosa speravano di ottenere! I sentimenti veri come l’amore e l’amicizia non sono in vendita!
Poi, qualcuno voleva ritardarne la stampa e non solo, ma ha provveduto a farmi ritrovare un considerevole numero di errori, di sintassi, ortografia e stampa, abusando della mia buona fede. Ora posso dire con certezza che la mia fretta non ne è la maggiore responsabile, bensì lo zampino di un giro di persone abbiette, io spero che tutti questi esseri coinvolti possano confrontarsi con la giustizia, e con ” DIO” specialmente gli insospettabili, i cosiddetti << simulatori ben pensanti >> e nessuno escluso. I ladri sono e resteranno dei piccoli e miserabili esseri.