Archive for the 'Elena Lasagna Copyright su tutti gli articoli (800) e fotografie originali (2200) e' Category

22/02/2018

 

 

IN CUCINA CON AMORE E CON

 

FEDERICA

 

 

 

Ingredienti:  macarelli freschi,  olio extra vergine d’oliva, panco,  peperoni gialli,  rossi e verdi,  patate,  pomodori,  carote,  peperoncino,  sedano,  spezie,  cipolle rosate,  sale,  pepe,  succo di limone,  formaggio grattugiato a scelta.

 

Esecuzione:  prepariamo la salsa,  una specie di peperonata piccante ma non troppo,  tagliando tutte le verdure a piccoli pezzetti,  farli rosolare e poi finire la cottura con un mestolo di brodo di carne. Alla fine aggiungeremo sale,  pepe,  e peperoncino q.b.  Adesso sfilettiamo i macarelli,  oppure ce li facciamo sfilettare bene,  li mettiamo stesi in un piatto grande,  aggiungeremo spezie,  limone e sale.  Dopo un’ora circa li avvolgeremo nel panco,  li spruzziamo con l’olio e li cuoceremo in forno.  Risulteranno belli dorati e saporiti,  da servire insieme alla salsa.

 

Federica,  È un piatto gustoso e fa bene alla salute. Ricordi che dovevo dirti una cosa?   Sai quella mia amica gonfia e invidiosa che diceva che le portavo sfiga?  Ebbene,  come dici tu la sfiga se l’è procurata da sola:  si è fatta la rinoplastica due volte perché voleva avere il naso di un’attrice,  anche lei rifatta,  resta il fatto che la prima volta non è riuscito bene,  la seconda invece è rimasta quasi senza naso,  non è una barzelletta,  è la verità.

Elena   Non sarà mica andata dal calzolaio a farsi la rinoplastica!  Bisogna stare attenti.

 

23/02/2018

 

Elena    Ciao Fede,   ho fatto gli involtini di riso con i frammenti di tartufo che mi hai dato tu,  sono risultati molto buoni,  provali.

 

INVOLTINI DI CARNE AL

TARTUFO

 

Ingredienti per quattro persone:  cinque bistecche grandi e sottili,  duecento g di riso, brodo,  scalogno,  rosmarino,  olio extra vergine d’oliva gentile, una noce di burro,  parmigiano, briciole di tartufo nero,  sale,  pepe,  due cucchiai di panna,  spezie,  uno spicchio di aglio,  un limone, acero di ribes bianco e aceto di mele,  un cucchiai di miele.  Per il contorno cipollotti in agrodolce.

 

Esecuzione:  Per prima cosa mettiamo a marinare la carne con un’emulsione fatta di sale,  pepe,  limone,  olio,  spezie.  Nel frattempo facciamo un bel risotto facendo dorare il riso,  poi metteremo lo scalogno tritato,  il sale,  un po’ di chiodo di garofano,  aggiungeremo il brodo e lasciamo asciugare fino a quando il riso sarà cotto al dente.  Mettiamo la panna,  il parmigiano,  il tartufo e lasciamo intiepidire.  Adesso prendiamo la carne e la faremo scottare sulla piastra,  la giriamo e la rigiriamo poi la toglieremo per fare gli involtini con il riso.  Li fermiamo con uno spago o uno stecchino,  li pennelliamo col burro e li mettiamo in forno preriscaldato a centosettanta ° per due minuti.  Nel frattempo abbiamo fatto anche le cipolle in agrodolce con il miele,  l’aceto l’olio,  il pepe e un pizzico di peperoncino;  un a volta raggiunta la cottura li serviremo insieme agli involtini e a piacimento verseremo un po’ del loro succo.

 

Federica    I cipollotti freschi fatti così sono una squisitezza.  Che bel piatto!

 

Elena  Grazie!

 

24/02/2018

 

Federica   presentaci gli gnocchi che  hai fatto  a casa mia,  erano pieni di magia,  ma soprattutto gustosi e salutari,  sì,  perché conditi senza burro e panna.  Sai cosa diceva mia nonna?  Non far mangiare agli altri quello che non mangeresti tu!  Con burro e panna diventa buona anche la capanna,  sì,  ma poi?…

 

GNOCCHI AL CAVOLO E RICOTTA

 

Ingredienti per quattro persone:  trecento g di ricotta,  cinquecento g di cavolfiore,  trecento g di semola di grano duro,  un uovo,  sale,  pepe,  macis o noce moscata,  due scalogni,  mezzo porro, sugo al pomodoro fatto in casa,  basilico fresco,  cento g di pancetta tagliata a listerelle e grigliata,  olio extra vergine d’oliva,  parmigiano grattugiato:  un cucchiaio a persona.

 

Esecuzione:   per prima cosa facciamo un bel sugo con gli scalogni,  il porro,  tutti tagliati fini,  il pomodoro cinquecento g, infine aggiungeremo il pepe,  la pancetta rosolata bene per far sciogliere tutto il grasso.  Facciamo gli gnocchi con il cavolfiore lessato a vapore,  macinato e messo insieme alla ricotta, aggiungeremo sale,  il macis,  e la semola per ottenere un impasto che non appiccichi alle dita.  Facciamo dei grossi bigoli e tagliamo gli gnocchi a nostro piacere. Una volta sbollentati li metteremo nella casseruola del sugo,  aggiungeremo le erbe equilibrate,  il parmigiano e l’olio extra vergine d’oliva.

Federica   Sai cosa significhi essere piaciuti a tutti?  Proprio così signore mio!  Una squisitezza!

 

26/02/2018

 

Elena    Oggi con il freddo che fa ci sta bene la carne di maiale ai ferri,  prendiamo delle fette di spalla,  la mettiamo a marinare,  poi sulla piastra a sciogliere il grasso e poi via la faremo al sugo con pomodoro e verdure.

 

SPALLA DI MAIALE IN AGRO

 

DOLCE

 

Ingredienti:  acquistiamo un pezzo di spalla di maiale,  la taglieremo a piccoli pezzi, olio extra vergine d’oliva,  due  scalogni,  quattro cipollotti freschi,  peperoni verdi,  gialli e rossi, sale,  pepe,  un pizzico di rafano,  sugo al pomodoro, spezie miste,  vino bianco secco e un bicchiere di amarone,  aceto di acero,  chiodo di garofano,  rosmarino,  alloro e salvia,  basilico fresco,  brodo q.b. e miele.

 

Esecuzione:  mettiamo la carne a marinare con vino amarone,  sale,  spezie,  pepe,  alloro,  rosmarino,  scalogno,  rafano. Nel frattempo facciamo una salsa con le erbe,  spezie  cipollotti e scalogni,  peperoni, basilico,  pomodoro,  aggiungeremo il brodo q.serve per la cottura.  Adesso prendiamo la carne lasciata a bagno per una notte,  la mettiamo sulla piastra,  faremo sciogliere quasi tutto il grasso,  poi la doriamo e la metteremo a cuocere con rosmarino,  salvia,  alloro,  aceto, miele, e il brodo.  Una volta raggiunta la cottura giusta e cioè ben cotta,  passiamo il tutto nella casseruola della salsa.  portiamo ad ebollizione,  aggiustiamo di sale e spezie e mettiamo il coperchio.  Lasciamo riposare per quindici minuti e poi serviremo con pane abbrustolito e vino amarone.

 

Federica  Un piatto gustoso e leggero perché è stato sgrassato, e abbiamo tolto le pellicine ai peperoni.

Che piatti meravigliosi!

 

27/02/2018

 

TAGLIATELLE  AL  SUGO DI

 

ARROSTO

 

Ingredienti:  tre uova,  trecentocinquanta g di farina per pasta fresca o semola,  sugo di vitello arrosto con pezzetti di carne tritata,  brodo vegetale,  olio extra vergine d’oliva,  sale,  pepe, parmigiano raggiano, una cipolla rosata,  una punta di spezie.

 

Esecuzione:  Facciamo le tagliatelle,  poi le cuoceremo nel brodo di verdura, infine le condiremo con un ragù fatto di cipolla,  sugo di pomodoro, pezzetti di carne di vitello e sugo di arrosto,  mantechiamo nella casseruola del ragù e li spolveriamo con formaggio e un giro di olio,  aggiustare di sale e pepe.

 

Federica  Anche queste,  sono piene di gusto e leggerezza.

 

Elena  Grazie!  Ti aspetto alla prossima con qualcosa di sfizioso.

 

28/02/2018

 

Elena   Salutiamo febbraio con un dolce leggero e ben riuscito,  altrettanto semplice per grandi e piccini.  Le altre frittelle alla frutta di casa mia.

 

FRITTELLINE  DI MELE IN

 

PASTELLA

 

 

Ingredienti:  tre mele stark delicious,  quattrocento ml di latte,  due cucchiai di olio di semi di mais,  un uovo e un tuorlo,  due bacche di vaniglia,  duecento g di farina per dolci,  due cucchiai di semolino, venti g di lievito di birra,  la scorza grattugiata e il succo  di un limone grande,  trenta g di zucchero,  olio per friggere, zucchero a velo con vaniglia.

 

Esecuzione:  sbucciamo e tagliamo le mele in quattro parti,  togliamo i semi,  poi faremo delle fette larghe e sottili ma non troppo altrimenti si rompono.  Le mettiamo a bagno con il succo del limone,  e nel frattempo faremo la pastella con il lievito,  olio,  zucchero,  le uova,   la scorza del limone,  la vaniglia e le farine alternate al latte.  Amalgamiamo bene formando così un impasto molto scorrevole.  Lasciamo riposare per un’ora circa,  poi immergeremo le mele a fettine e le friggeremo aiutandoci con le pinze.  Mettiamo la frittura nell’assorbente e dopo qualche minuto circa spolverizziamo le nostre frittelle con zucchero a velo.

Federica  Da vedersi sembrano leggere e gustose,  le voglio fare al più presto.

Elena   Sì,  hai ragione sono leggere,  ben cotte e gustose,  Pensa che il dott. Robert  nonostante non ami i cibi fritti,  queste le mangerebbe a cena,  a colazione e a pranzo.

 

01/03/2018

 

Elena  Oggi primo marzo avrebbe dovuto portare una speranza di primavera,  qua da noi invece ha portato la neve,  se non altro è utile per i germi. Incominciamo con una ricetta di crostini  spacca fame,  farciti con cose sfiziose ma anche salutari.

 

CROSTINI  ABBRUSTOLITI E

 

FARCITI D’INVERNO

 

Ingredienti:  filoncini di pane,  bacon,  besciamella leggera,  funghi porcini  e cipolline in agrodolce,  cavolfiore al forno in fonduta di fontina,  frittatine di verdure,  sale,   pepe,  olio extra vergine d’oliva,  peperoncino.

 

Esecuzione:  tagliamo i filoncini di pane in maniera diagonale dallo spessore di due cm circa.  li spennelliamo con l’olio e li mettiamo ad abbrustolirsi sulla piastra o in forno.  Poi mettiamo tutti gli ingredienti che servono sulla spianatoia di lavoro:  il cavolfiore gratinato con la fonduta,  i porcini in umido e agrodolce,  le cipolline in agrodolce,  il bacon,  e le frittatine.  Una volta fatto il pane,   dividiamo gli ingredienti e li copriremo  con queste leccornie.  Da presentare come antipasto  o come merenda con chardonnay o prosecco delle nostre zone.

 

Federica   Che belli e che sapori!

 

Elena  Ti ringrazio,  ci ritroveremo nel prossimo articolo di cucina,  ciao!

 

 

 

16/02/2018

 

IN CUCINA CON AMORE E CON

 

FEDERICA

 

Elena   oggi voglio iniziare questo articolo di cucina con un dolce che piace molto ai bambini e ai grandi.  Sono  miei cannoli,  li ho chiamati i cannoli di casa mia perché la ricetta della pasta  e del ripieno è mia.  Si tratta di una frolla molto sottile che si scioglie in bocca.

 

I CANNOLI DI CASA MIA

 

 

 

Ingredienti:  composta di susine nere,  composta di fichi,  cioccolato gianduia,  cacao amaro,  zucchero a velo,  canditi misti fatti in casa,  e canditi filanti misti sempre fatti in casa,  due cucchiai rasi di panco,  frolla sottile fresca fatta da me con quattrocento g di farina per dolci,  duecento g di zucchero semolato,  un uovo e un tuorlo,  un bicchierino di liquore alle susine regina Claudia,  cinquanta g di burro,  ingrediente segreto una buccia di mandarino grattugiata,  un po’ di lievito per dolci.

 

 

Esecuzione:  per prima cosa ho fatto il ripieno usando le composte di frutta fatte nella stagione ecc,  poi ho fatto la frolla, l’ho stesa subito e ho fatto i cannoli con lo stampo,  li ho messi a cuocere in forno preriscaldato a 180°e poi una volta raffreddati ho fatto il ripieno e li ho decorati con canditi filanti,  zucchero a velo con vaniglia e poco miele.

 

Federica   Se ti dico che sono un elisir di lunga vita ci devi credere.  Sai?  A me piace molto il liquore nella pasta dei dolci,   e anche nelle creme,  perché evapora e lascia un ‘impronta di  sapore che nelle tue ricette si combina sempre in maniera eccellente lascia il tutto leggero e non fa male a nessuno.  Ciao meraviglia!

 

18/02/2018

 

Federica    Sai quale torta piace molto ad alcuni dei miei clienti?  Quella che ci hai regalato all’inizio del 2012,  e poi l’hai presentata qui nel sito  ad ottobre dello stesso anno;  era la torta alle prugne nere,  che io faccio spesso e non sono ancora riuscita a farla uguale.

 

Elena   Sei molto brava e sono sicura che se ti rivelo l’ingrediente segreto avrà lo stesso sapore.  In tutte le mie ricette c’è sempre un ingrediente segreto,  è questione di principio,  ovviamente è solo questione di sapore.

 

Federica   Perché  non metti la foto della torta che hai dedicato ai miei parenti della Campania?   Ne sono rimasti entusiasti!

 

Elena  Se me lo dici tu allora sì,  io porto molto rispetto a queste persone e non volevo mostrarla senza il tuo permesso.

 

  Federica  È  un capolavoro di bontà, e poi hai visto quanto è piaciuta,  hai indovinato i loro gusti era perfetta sotto tutti i punti di vista.

Elena   Non ho indovinato,  mi avevi descritto le persone e non ho fatto fatica a creare questa torta per loro,  anche perché è adatta a grandi e piccini.

 

TORTA  SPLENDIDA AL CAFFÈ

 

 

Ingredienti:  caffè napoletano,  crema mou,  crema chantilly,  una lastra sottile di cioccolato fondente,  crema al cioccolato bianco e torrone,  crema al caffè. Per la copertura:  glassa alla crema  gianduia e malaga fatta con grassi vegetali non idrogenati,  zucchero, pasta gianduia,  pasta malaga,  latte scremato in polvere, cacao,  lecitina di soia.   Per la decorazione  chicchi di cioccolato e caffè commestibili,  torrone,  glassa al gusto gianduia, torrone.

 

Esecuzione:  per prima cosa facciamo la lastrina di cioccolato fondente facendo fondere il cioccolato con un po’ di acqua,  lo stendiamo ancora caldo sopra due fogli di carta da forno, lo livelliamo prima con la spatola e poi con una lastrina di metallo.  lasciamo asciugare fino a quando non sarà indurita perfettamente.  Ora faremo le creme e ci serviremo dell’abbattitore: faremo la crema al caffè con farina di carruba,  poco zucchero;  poi passiamo alla crema chantilly (facciamo una bella crema pasticciera e  poi verrà alleggerita con la panna semimontata.   Ora facciamo la crema mou con il caramello,  poco burro e panna da montare senza zucchero,  e adesso facciamo la crema al torrone e cioccolato bianco:  con latte,  farina di riso e di mandorle,  cannella,  mandorle spezzettate e tostate,  pepe,  zucchero,  rum.  Mettiamo tutto nell’abbattitore e lasciamo riposare.  Nel frattempo prepariamo le glasse,  le terremo mescolate affinché non induriscano e poi incominceremo a fare gli strati con la prima crema,  la seconda,  la lastrina di cioccolato,  e gli altri due strati,  con la crema mou e quella al torrone.  E adesso la ultimiamo con  la glassa di copertura e lasciamo asciugare,   infine lasciamo cadere qualche goccia di glassa al gusto gianduia,  decoreremo con i chicchi di caffè al gusto cioccolato e qualche pezzetto di torrone fresco.

 

Federica   Un’esplosione di gusti di colori che richiamano la loro terra,  manca solo il colore del mare.  Non posso dirti che è una meraviglia perché è ancora di più!  Grazie!

 

19/02/2018

 

Elena   Vorrei che provassi l’arista di maiale fatta al vapore,  sentirai che gusto.

 

ARISTA  AL VAPORE

 

 

 

Ingredienti:  per sei persone occorrono settecento g di arista circa,  sale,  pepe,  rafano,  aglio,  cipolle dolci,  salvia,  concia per salami,  brandy.  Per la salsa:   qualche uvetta, burro fresco cinquanta g,  brodo di carne,  panco,  un cucchiaino di senape,  olio extra vergine gentile,  un po’ di tartufo e un cucchiaio di funghi in stracotto.  Contorno di finocchi gratinati.

 

Esecuzione:  Mettiamo la carne in marinatura con la concia per salami,  abbondiamo di salvia e aglio, cipolle tritate.  La massaggeremo bene con queste spezie,  prima la concia,  aglio e cipolle,  poi un po’ di rafano e il brandy.  La faremo dorare in padella e la lasciamo così per una notte,   il giorno seguente la cuciniamo al vapore.  Una volta cotta  toglieremo i residui della marinatura e la taglieremo a fettine.  Abbiamo preparato la salsa con tutti gli ingredienti e l’ abbiamo cosparsa sulle fettine di carne;  serviamo con i finocchi in salsa di latte leggermente gratinati.

 

Federica   Fatta così l’arista ha un gusto strabuono è molto tenera che si scioglie in bocca.

 

20/02/2018

 

Elena   Un’altra ricetta degli spaghetti,  appetitosi,  e rispettano la salute.  Sono gli spaghetti  alle sarde e ricciola,  con un po’ di bottarga.  Che bontà!

 

 

SPAGHETTI  ALLE SARDE E

 

GALLINELLA

 

Ingredienti: tre cipolle fresche,  uno spicchio di aglio,  polpa di gallinella al forno,  sarde sotto sale,  un po’ di bottarga di tonno, olio extra vergine d’oliva,  aceto di mele,  brodo di pesce fatto con pesce verdure e spezie,  a piacere parmigiano grattugiato,  origano fresco.

 

Esecuzione:  Facciamo un soffritto di cipolle tagliate fini,   e lo spicchio di aglio intero, li rosoliamo bene ma non li bruciacchiamo;  Adesso togliamo quasi tutte le cipolle,  spumiamo col vino o brandy,  e aggiungeremo le sarde ben pulite e lavate,  poi la gallinella e facciamo bollire un minuto.  Portiamo il brodo ad ebollizione,  buttiamo gli spaghetti e nel frattempo completeremo il ragù,  aggiungendo sale,  pepe,  origano fresco,  un po’ di bottarga,  l’olio e la spuma di olio e cipolle bianche fresche per dare cremosità.  Scoliamo gli spaghetti al dente e li mettiamo nella casseruola del ragù,  li mescoliamo bene a fiamma bassa, poi spegneremo e aggiungeremo ancora un giro di pepe,  olio e parmigiano.

 

Federica   Un piatto da sogno!

 

Elena  Grazie!  Alla prossima.

 

21/02/2108

 

Elena   Sai cara Fede?  Ieri sera io e Patty ci siamo divertite a fare questa torta,  è come quella che ho fatto a voi per la colazione,  eccola nella foto sotto.

TORTA  ROSA BLU

 

 

Ingredienti:  cinque uova intere,  duecentocinquanta g di zucchero semolato,  zucchero a velo con vaniglia,  un bicchierino di rum,  una bustina di lievito per dolci più due pizzichi,  trecento g di fecola di patate,  cento g di farina per dolci,  190 g di burro sciolto a temperatura ambiente,  buccia di cedro e di mandarino grattugiate.

 

Esecuzione:  ho lavorato il burro sciolto a temperatura ambiente con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia in modo da sciogliere lo zucchero,  adesso frulliamo le uova a crema,  poi li incorporiamo a filo, e sempre mescolando uniamo le farine,  il liquore,  le bucce di agrumi grattugiate, e dopo avere amalgamato il tutto  uniremo il lievito e trasferiremo il tutto in una teglia per ciambella.  Ecco il risultato,  bella,  soffice,  e buona ,  si può anche farcire e la parte superiore si usa per la colazione;  infatti ho fatto il segno con il coltello in caso volesse farcirla.

 

Federica   Quella torta era di un buono,  perché ricca leggera e allo stesso tempo soffice,  sai che qui da noi è una delle torte che piace di più alle persone anziane e ai bambini?

 

Elena   Grazie!  Ci sentiremo per il prossimo articolo.

 

Federica   Non ne vedo l’ora,  perché se è come  penso ne sentirai delle belle!  Ciao.

 

 

 

 

02.01.2018

TU E IL 2018-19 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

02/01/2018

 

IL  TUO 2018-19 FATTO CON IL

 

CUORE

 

 

n° 75

 

Sono Federico,  ho trentun anni,  sono nato sotto il segno del Capricorno con ascendente Bilancia.  In primavera ci sposeremo, ma sono un po’ perplesso perché ho scoperto un lato del suo carattere che fino a poco tempo fa  era a me sconosciuto.  È sempre stata una ragazza esuberante,  ma ho scoperto che ha paura di tutto,  e costringe le persone estranee alla famiglia a fare tutto ciò che lei desidera,  e se non le carica di rabbia non è contenta.  Ti sembra normale?  Vorrei che tu fossi sincera!  Grazie!

 

 

Certo Federico che sarò sincera!  Descritta così,  la tua ragazza mi sembra un bel peperino.  Sai?  In fondo in fondo io credo che nasconda un malessere che arriva da lontano;  dal periodo dell’infanzia,  forse è stata una bambina difficile e di conseguenza gliele hanno date tutte vinte.  I rapporti con le prime persone della famiglia sembrerebbe siano stati non dei migliori;  probabilmente i genitori erano molto occupati e presi dal lavoro e non sono stati all’altezza della situazione.  Forse a loro mancava il tempo necessario per poterla capire e per fortificare il suo carattere.  Quella smania di potere che esercita sugli altri denota la sua insoddisfazione verso qualcuno o qualcosa.  Io credo che lei abbia bisogno di essere ascoltata da uno psicoterapeuta;  se l’ami davvero dovresti aiutarla.  Sei una persona dalla mente abile,  sai arrivare in fondo a situazioni molto difficili e ingannevoli,  quindi tu saresti proprio la persona adatta,  e poi sei brillante prendi la vita con ironia e sportività,  sei generoso e nonostante il tuo carattere forte sai essere molto sensibile.  Quindi,  prima di sposarvi aiutala ad uscire da quella gabbia che la rende così insicura e infelice;  una volta arrivata alla normalità i vostri rapporti saranno migliori e potrete sposarvi senza  dubbi ma specialmente senza problemi.  Augurissimi di un 2018 meraviglioso e che resti per sempre!

 

Elena  Lasagna

 

08/01/2018

 

Sono ……. ho trent’anni e sono nata sotto il segno del Cancro con ascendente Leone.  Ti lascio scrivere questa cosa,  ma prometti che non farai mai il mio nome,  grazie.   Non so se hai visto il film di tanto tempo fa “Uccelli di rovo”,  probabilmente sì,  ebbene, io sto assistendo ad una storia simile,  ovviamente non come protagonista,  ma la persona che la vive tempo fa mi ha fatto uno sgarbo e non mi ha mai chiesto scusa,  nascose tutto sotto la sabbia.  Adesso è arrivato il momento di fargliela pagare,  ma mi dispiace per lui che fino ad ora è stato un religioso corretto.  Tu che faresti ti riscatteresti?  Se non lo facessi mi sentirei addosso ancora questa ingiustizia;  riesci a comprendermi?  Grazie!

 

Sì che riesco a comprenderti!   Però così farai del male ad un’altra persona che magari lui ti ha sempre aiutata.  Vedi se mi avessi parlato di pedofilia,  o di sesso a luci rosse,  io sarei stata la prima ad appoggiarti,  ma tradire un amore vero non fa per me,  io non lo farei,   aspetterei un’altra occasione.  Se stanno vivendo una storia vera,  perché strappargliela!  La felicità ci rende migliori,  e chi mi dice che dopo aver vissuto questa  meravigliosa avventura lei non ti chieda perdono di tutto?  Non cercare di contrapporti alle loro vite cercando di forzare ciò che stava scritto;  non sta a noi distruggere la poesia che stanno vivendo!  In fin dei conti non fanno del male a nessuno,  perché non sono sposati,  l’amore che sentono l’una per l’altro  non vuole essere messo a tacere dalle voci di pensieri bassi di quelli come te che vorresti vedere solo persone infelici! Lascia che sia la coscienza di lui a fargli confessare ai suoi superiori questa cosa!  Le storie d’ amore vero sono così rare che al solo pensiero che esistano mi fanno stare bene.  Chiudi gli occhi e sogna,  chissà che non capiti anche a te!  Ti auguro un 2018-19 splendidi!

 

Elena  Lasagna

 

15/01/2018

Sono Cinzia ,  ho ventidue anni  e sono sotto il segno dell’Acquario con ascendente Leone.  Questo 2018 per me si è aperto bene,  sono innamorata, e questo mi fa sentire una musica con meravigliose note fragranti,  se non fosse per mia nonna che mi rovina tutto.  È convinta che il nostro sia un amore sbagliato semplicemente perché lui proviene da una famiglia ricca mentre io no;  ma si può ragionare così?  Tutti i giorni sempre la stessa storia,  poi quando arriva il mio ragazzo se si trova lì con me non lo saluta neanche;  le persone non sono tutte uguali non ti pare?  Tu cosa ne pensi di questo nostro rapporto,  funzionerà?  Grazie!

 

Sono sempre stata d’accordo che le nonne bisogna ascoltarle tranne quando sono suonate.  La tua storia è molto romantica e devo dirti che sei molto fortunata,  forse tua nonna è ancora all’Era della Pietra, ma al giorno d’oggi non è così;  ha paura che tu stia marciando su una strada  senza una via d’uscita,  ma l’amore è una cosa bellissima è come un miracolo che forse lei ha lasciato nel dimenticatoio.  Dovresti ascoltarla senza arrabbiarti,  tanto da quello che vedo non sarà lei a mutare il corso dei tuoi pensieri per lui.  Pensa in termini concreti senza pensare ad altro;  imparerai da sola a non metterti nei guai,  non forzare i limiti se non ne sei estremamente sicura.  Non devi fare altro che seguire il tuo cuore e la tua coscienza ,  loro non sanno mentire.  Ci sono nonni nati filosofi,  la tua è molto paurosa,  forse la vita con lei non è stata altrettanto generosa.  Io credo che il rapporto che hai con il tuo ragazzo a lungo andare sarà un successo,  e un giorno sarai grata a te stessa per non avere rinunciato a questa storia.  La vostra vita insieme sarà meravigliosa da sprigionare felicità ovunque voi siate perché raggiungerete quella dimensione dalla quale non si potrà desiderare altro.  Questo è il  mio augurio per tutto il 2018 e oltre.

 

Elena  Lasagna

 

17/01/2017

 

Sono Liana,  nata quarant’anni fa sotto il segno dei Gemelli con acendente  Cancro.  Da ormai vent’anni vivo al nord,  sono felicemente sposata con due figli,  ed ho un lavoro che mi dà molte soddisfazioni,  ma ciò nonostante non sono felice perché sento la mancanza di mia madre;  ci vediamo ad anni alterni e non mi basta più.  Le mie amiche dicono che non sono normale,  che a questa età non si può essere dei bamboccioni e correre dalla mamma,   io invece penso che siano pazze loro,  anche perché vivono nella stessa città e non le vanno mai a trovare solo quando avevano bisogno di tenere i bambini,  ma ora che i figli sono cresciuti le madri per loro non esistono più,  e siccome ora sono benestanti sembra che si vergognino dei loro genitori.  Io non le sto a sentire.  dici che se mi trasferirò laggiù  troverò un lavoro?  Grazie!

 

 

Ti capisco eccome!   Qualsiasi persona che abbia un po’ di sale in zucca non si vergognerebbe di sua madre,  ma neanche se fosse diventata una regina!  Anzi,  la madre e i figli per me sono sempre al primo posto!  So che vorresti rompere le righe e dare una lezione a chi è fuori dai gangheri,  con il tuo stile e la tua naturalezza potresti dire ciò che vuoi che con la superficialità che hanno  non li toccheresti neanche nel loro orgoglio perduto.  Chi gioca sporco non riesce ad ingannare te,  perché tu sai demolire la loro  menzogna.  Al contrario,  tu stai dimostrando grande maturità e grande cuore,  questo è amore e non superficialità!  Hai un’energia senza confini,  che si abbraccia ad un coraggio tipico del tuo essere,  con uno spirito di iniziativa che non ti ha mai abbandonato.  Il tuo richiamo alle tue origini è dato soprattutto all’amore che hai dentro.  In quanto al lavoro io credo che con la tua tenacia e grande intelligenza,  e dico “grande” perché non irrompe mai,  sa avvalersi della costanza e del buon senso,  hai un rifiuto di tutto quello che è meschino e questo è un grande pregio,   per questo sono sicura che là troverai un lavoro degno di te!  Auguri di una lunga vita felice insieme a tutte le persone che ami.

 

Elena  Lasagna

 

 

 

20.10.2017

RISPOSTE AI LETTORI CENTOQUARANTUNO

Author: Elena Lasagna

20/10/2017

 

Dott. Robert   Tu credi davvero che nella rete dei pedofili fino ad ora arrestati ci siano anche loro?  E la banda dei disonesti?

 

 Elena   No,  non è ancora finita,  e purtroppo per ora non finirà,  ci sono troppe cose che non vanno per il verso giusto!  Troppe cose ingiuste,  persone che dovrebbero essere dalla parte della giustizia invece stanno da quella che più a loro fa comodo: mancanza di rispetto,  cose manipolate, nascoste e taciute!

 

Dott. Robert    Linda ed io vorremmo pubblicare in un grosso volume,  le tue ricette,  le tue poesie,  e le tue lettere, sei d’accordo?

 

 Elena  Ho sempre detto che gli angeli sono anche su questa terra!

 

 D. Robert  Sai cos’è un’altra cosa bella di te?  Non te la prendi mai con chi non c’entra niente!

 

Elena  Ci mancherebbe altro!  Ne farei a meno  di quelli che mi fanno arrabbiare!

 Elena   Sai?  Non sopporto quelli che fanno tanto i precisini e poi li trovi con le mani in pasta! Sai cosa mi è capitato?  Qualcuno ha cercato di togliermi le mie poesie,  le fotografie i miei racconti e le mie ricette,  perfino le barzellette!  Quelle dei miei amici e quelle inventate da me,   mi disse che  non ne avevo il diritto, secondo lui me le dettava un uccellino,    io credevo che scherzasse,  invece è stata una dura battaglia! Poveri noi quanto sono bassi di intelletto  solo  a pensarle certe cose!

 

D. Robert . Molte persone mi dicono che amano i tuoi scritti perché racconti la verità,  tempo fa me lo disse anche una persona saggia e famosa di una grande industria,  nell’assaggiare una delle tue torte capì di che pasta sei fatta.  Poi mi disse:  “doveva incominciare prima!  Ma va bene lo stesso”.

 

Elena  Hai notato com’è contento uno di loro ora che pensa  che occultino  il mio sito?  Questo è il ringraziamento! Quante moine!  Per lui è pesante perché ha paura di… Gli brucia molto èh? Cerca di lasciarmi in pace e vedrai che non sarò pesante!  E se hai dei problemi con te stesso risolvili dentro di te!

 

D. Robert   Nessuno occulterà il tuo sito! Quello che dà fastidio alle persone oneste è  la giustizia corrotta!  Questa cosa non la tollera più nessuno!  Le persone parlano,  si sfogano perché in questa situazione ci stanno male!  Non sanno più dove tenere i loro risparmi,  perché dormono con l’ angoscia di svegliarsi un brutto mattino e sentire che anche la loro banca…  In questo modo noi paghiamo le tasse anche sui nostri pensieri!

 

Linda   Quale richiesta faresti al cielo in questo momento?

 

Elena   Prego il cielo che non mi tolga mai le persone come Voi!  E se posso esprimere un’altro desiderio vorrei che tutti i bambini di questo mondo non fossero toccati dalla fame,  dalle malattie e dalla pedofilia,  perché un giorno possano rispecchiare la loro bellezza interiore senza essere offuscata dal tormento del male!

22/10/2017

 

Dott.  Robert    Come hai fatto in questi anni a sopportare tutte quelle persone negative perché false e corrotte?

 

Elena   Sai che il ruolo della vittima non mi piace,  ma devo ringraziare te  e Linda che mi avete insegnato a studiare il cervello e la psicologia,  questa è ed è stata la mia arma,  poi pagare la maleducazione con la stessa moneta scarica le tensioni acquisite da loro;  è come un’arma a doppio taglio che ricade sulla loro di teste,   perché la mia coscienza è pulita e cerco di tenerla così.  Avevano coinvolto anche i falsi amici e i parenti acquisiti,  ma meglio così, almeno ho scoperto  che abito indossano certe persone,  cerco di stare alla larga il più possibile da loro.

 

D.  Robert   Certo che quando in un paese dove si vive succedono di queste cose c’è qualcosa che non va:  persone sbagliate al posto sbagliato.

 

Elena   Ci sono persone con tanta insicurezza,  egoismo e ingordigia che per  due soldi o due favori rovinano la vita agli altri.

 

24/10/2017

 

Linda   Ormai ci conosciamo da una vita,  sei di una lealtà unica,  non capisco il perché non hai denunciato questi ladri corrotti,  che hanno sempre cercato di capovolgere le cose vere e rigirarle a loro favore!

 

Elena   Questa gente ormai si è rivelata da   sé;  che si facciano un esame di coscienza!  Cercano il pelo nell’uovo negli altri mentre loro sono da galera;  se potessero ti rubano anche l’aria!  Mettono le mani su tutto,  coinvolgendo anche persone di fama pubblica corrotti come loro,  e quelli abboccano come pesci non commestibili e non sanno ciò che dicono!  Ne abbiamo piene le scatole anche di quelli!  Dei falsi profeti poi ! Ad ogni modo non vorrei vestire nei loro panni sporchi,  mi sentirei male!  Avvoltoi e sciacalli,  altroché paladini del bene come Voi!

 

Dott.  Robert   Tu sei nata saggia,  dire la verità o tacere come fai tu è la cosa migliore da fare,  perché la verità viene sempre a galla.

 

Elena  E’ la giustizia del cielo!

 

Dott.  Robert  Speriamo che abbiano ciò che meritano quei falsi buoni samaritani!  Spero che tu voglia pubblicare uno dei tuoi diari.

 

Elena   Mai dire mai!  Io non so perché certa gente voglia essere a tutti i costi quella che non è!  Se sei un disonesto almeno taci!  Ma adesso parliamo di cose belle che per fortuna ne esistono ancora;  quando parlo con Federica e Alessandro  sembra che siano di un altro pianeta  tanto sono belli dentro,  sono come Voi!  Il prossimo anno si sposeranno,  sono contenta perché  credo che questa coppia resterà unita per sempre.

25/10/2017

Elena   Anche questa volta la partita l’ho vinta io,   sono  così fortunata o mi hai lasciato vincere?

 

Dott.  Robert  Ma lo vuoi capire che anche in questo gioco sei forte?  Se ti lasciassi vincere farei parte di quelle persone che non vorrebbero che gli altri fossero migliori,  a volte  non riesco a prevedere le tue mosse.  A proposito perché  non ti sei ribellata subito quando hai visto che si stavano e si stava impossessando delle tue cose?

 

Elena   Volevo semplicemente  assicurarmi che non mi stessi sbagliando su di loro;  sono di due squadre diverse ma appartengono alla stessa categoria  di ladri.

 

Dott.  Robert   Ma io dico,  come si può volersi impossessare delle idee e del lavoro degli altri!  Bisogna essere totalmente vuoti!  E sono di quelli che giocano ai professori cercando di cambiare una parola dalla poesia e loro non ne sanno scrivere una!  Che tristezza!

 

Elena   Le poesie vengono dall’anima  ma chi ce l’ha sporca non riuscirà mai a scrivere di suo,  ecco perché prendono le cose altrui.

 

Dott.  Robert   E’ come affittare un sito  e sperare che le cose scritte diventino sue o credere di diventare uno scrittore!  Gli scritti sono e saranno sempre di chi scrive perché sa scrivere!  Che illusione la vostra!   A proposito della partita a scacchi,  la prossima  la vincerò io!

 

Elena  Staremo a vedere.

 

25/10/2017

 

Dott.  Robert  Se tu dovessi nascondere qualcuno in quale posto lo indirizzeresti?

 

Elena   Lo manderei dai carabinieri. Dai che ho capito,  un posto ideale sarebbe Miami  Beach;  ci sono posti anche in Argentina ma sono più facili da scoprire,  lì la polizia è più attenta,  quindi lo trovano prima loro,  mentre in Florida specialmente in quei posti bellissimi come Miami  chi ha amici con ville da sballo potrebbe viverci,  così non le terrebbero chiuse;  ci si può nascondere  anche in Bolivia.  Ciao,  buon  viaggio e buona ricerca!

 

26/10/2017

 

Dottor  Robert    Che pena infliggeresti ai bugiardi?

 

Elena   Conoscendomi bene riuscirai ad immaginartelo!  Per me non esiste niente di più schifoso!

 

Dott.  Robert   Certe persone non sanno cosa vogliono:  se racconti le cose con tatto e discrezione,  allora dicono che non capiscono,  se invece sei diretta,   non hai tatto!

 

Elena   L’unica cosa da fare  è tacere o essere semplicemente se stessi,  senza pensare a chi deve leggere o a chi deve capirle certe cose.

 

Elena   La vuoi sapere una cosa da ridere?  Sai che la stoffa che avevo alla finestra per fare la coperta del cane di Federica,  l’hanno scambiata come stoffa per fare una giacca da uomo;  infatti quando l’ho visto con quella giacca ho fatto una risata da non crederci!

 

Dott.  Robert   qualche risata ogni tanto fa solo bene!

 

27/10/2017

 

Elena   Infatti la risata è continuata fino a quando siete arrivati voi,  ci sono cose che un essere umano non dovrebbe fare, mettersi in ridicolo così,  credendo di farla franca! A questi livelli non ci sono più nemmeno le scimmie ammaestrate.  A pensarci bene…

 

Dott.  Robert   Sì,  a pensarci bene non fanno più neanche ridere,  basta farli andare come vuoi tu.  Quanta povertà c’è in chi cerca di far del male agli altri!  Quanta pena fanno,   perché gira e rigira la palla  rimbalza sempre addosso a loro!  Le cose si scoprono sempre!

 

27/10/2017

 

Dott.  Robert   A proposito  cosa pensi dei vitalizi?  Con tutto quello che fai tu ne meriteresti due!

 

Elena   Ma che scherzi?  Io non sono laureata!  Allora tu con quattro lauree dovresti averne quattro di vitalizi!  Quando rinascerò farò carriera politica,  così mi faccio la legge  e lo stipendio,  poi, solo che lavori per qualche anno mi prendo pensione e vitalizio,  e tutto il giorno vado in giro in aereo da casa in America,  dall’America elle isole caraibiche ecc.

 

Dott.  Robert   Sì,  proprio tu riusciresti a condurre una vita così senza dignità!

 

Elena  Almeno potrei provarci!

 

 

15.05.2017

IL MASSAGGIO ESTETICO

Author: Elena Lasagna

15/05/2017

 

IL  MASSAGGIO  ESTETICO   DEL VISO

 

 QUANTO È IMPORTANTE?  COME

 

ANDREBBE  ESEGUITO?

 

 

 

Il massaggio estetico è una delle più antiche terapie di bellezza. Nella storia dell’uomo sono passati millenni ed il massaggio eseguito  sia a scopo terapeutico che a scopo estetico,  ha accompagnato il suo cammino in tutte le più remote parti del mondo.  Ciò basterebbe da solo a dimostrare la validità di un  mezzo di oggi,  grazie ad una disciplina ben precisa e a cognizioni mediche,  che ha raggiunto un’alta specializzazione.

In questo articolo parlerò solo del massaggio estetico ed in particolare di quello del viso e del decolté.  Perché da un massaggio  si ottengano dei risultati,  occorre che venga praticato in maniera uniforme e in più prima di incominciare ad eseguire il massaggio si dovranno osservare con scrupolosità alcune regole per una perfetta igiene del viso e del corpo.

 UN’IGIENE PROFONDA  PRIMA DEL MASSAGGIO?

 PERCHE?

PER NON MANDARE IN CIRCOLO LE TOSSINE ANNIDATE NELL’EPIDERMIDE E NEGLI STRATI PIÚ PROFONDI,  NEL DERMA E NON SOLO MA ADDIRITTURA NEL CIRCOLO LINFATICO E NEL SANGUE.  CONTINUA STASERA…

 

I latti e le creme detergenti sono i prodotti meglio rispondenti alla moderna igiene cutanea giornaliera,  costituiti da olii di origine vegetale e animale, emulsionati ad acque distillate di fiori od erbe oltre a sostanze stabilizzanti, antisettiche e profumate, ecc….. Questi detergenti moderni non sono troppo untuosi,  non alterano il P.H.,  detergono perfettamente rispettando l’integrità cutanea.

I detergenti sono prodotti che esplicano la loro azione a livello degli strati più esterni dell’epidermide,  il loro compito è di avvolgere e rimuovere dalla superficie cutanea qualunque sostanza estranea, non devono penetrare perché hanno il ben preciso scopo di avvolgere e rimuovere qualunque sostanza estranea, non devono penetrare perché il loro compito è quello di allontanare,  quindi sia ben chiaro che tutti i detergenti sono prodotti di superficie;  e che un detergente alle vitamine non è altro che un’invenzione commerciale.  Una volta ben pulito il viso dovrebbe essere pulito in profondità con dei bagni di vapore,  in questo modo  si aprono i pori per espellere le impurità racchiuse in profondità.  Terninata l’operazione si possono usare tonici validi che contengano in piccole quantità disinfettanti,  rinfrescanti, disintossicanti e ovviamente idratanti e leggermente astringenti. Spesso nei tonici si aggiungono dosi di polialcooli,  che hanno funzione antidisidratante:  hanno reazione tonoficante, purificante, e rigorosamente specifica.

Per azione tonificante s’intende un’azione attivante sulla muscolatura,  sulle terminazioni nervose,  sulle pareti dei capillari, e complessivamente sul metabolismo cellulare.  Per specificazione si intendono le proprietà diverse a seconda delle diverse acque di base usate o principi attivi disciolti.  Per cui in una detersione attuata con detergenti specifici, detersione con vapore  e tonificazione avremo un’azione eudermica di superficie dovuta alla detersione superficiale e un’azione eudermica più profonda dovuta al vapore e al tonico.

L’importanza dei prodotti idonei è pari all’importanza della tecnica in cui si usano i prodotti: 1)  i movimenti che si adoperano per questi esercizi vanno eseguiti con la massima precisione oltreché  con molta leggerezza perché la cute non si sposti sui piani sottostanti.  Una volta che la pelle sarà trattata come si deve apparirà vellutata e trasparente vigorosa per ricevere il massaggio del viso e decolté.

 

Incominciamo con il massaggio del viso e

decolté

 

Per eseguire un massaggio al viso e decolté perfetto occorre essere padroni di una tecnica esatta,  conoscere minuziosamente i muscoli nel loro decorso e nelle modalità d’impianto.  I muscoli che in cui si lavora sono inseriti nel tessuto sottocutaneo, oppure sulle ossa della testa o sull’osso ioide.  Sono muscoli estremamente delicati,  sia per la gran mobilità che la loro funzione mimica richiede,  sia anche per la loro limitata estensione.  Ne consegue perciò la necessità di una delicatezza di manovra perfettamente dosata;  perché traumatizzare sistematicamente i muscoli del viso,  si otterrebbe esattamente l’effetto contrario a quello desiderato e cioè un cedimento precoce dei contorni del volto, con rughe indelebili (tempo fa successe alla malcapitata signora di non ancora quarant’anni,  le si era allungata la pelle del viso e decolté proprio per le forti manovre esercitate dalla sua estetista).

 

Gli scopi e le finalità del massaggio estetico sono quelle di dare al nostro viso  omogeneità,  distensione,  elasticità per mantenere la giovinezza nel tempo.  Questi risultati sono la premessa indispensabile per una buona riuscita di ogni trattamento estetico;  soprattutto al giorno d’oggi le persone sono sottoposte ad un continuo surmenage e che ben pochi sono i momenti di assoluta distensione conseguente al benessere psicofisico.  Anche perché il massaggio riattiva la circolazione sanguigna, linfatica e periferica,  favorendo così una maggiore irrorazione sanguigna della pelle e dei muscoli.  Di conseguenza si avrà un maggiore apporto di ossigeno e di sostanze necessarie al metabolismo cellulare, ed una più riattivante eliminazione di scorie,  e ovviamente un più rapido processo di rigenerazione cellulare.

Per ottenere una distensione delle rugosità nulla è più indicato del massaggio fatto come si deve,  perché un massaggio fatto come si deve  la pelle si manterrà pulita, trasparente rassodata, elastica dunque giovane.  Le modalità del massaggio al viso e decolté,  ovviamente comprendono diversi movimenti.  ci sono i movimenti dolci,  leggeri, eseguito con lentezza.  I movimenti più sentiti,  eseguito circolarmente su di una superficie ristretta,  con il polpastrello di un solo dito,  generalmente il medio.  I movimenti più profondi,  che affermano dolcemente i muscoli da lavorare,  stimolandoli ritmicamente.  Poi i movimenti ritmati e dosati di effetto stimolante.  E i movimenti alternati,  ritmati con cui si prende e si lascia una porzione di pelle.  Inoltre vanno ricordati i movimenti di modellamento del viso,  che sono sfioramenti combinati con una pressione leggera. Alla sensibilità ed intelligenza dell’estetista sarà poi deciso di personalizzare il massaggio, insistendo in determinati movimenti per raggiungere un dato scopo ed eliminarne altri, che risulterebbero superflui e o in casi particolari anche dannosi.

 

Quando non si deve eseguire il massaggio?  Continua domani…..

16/05/2017

 

Tempo fa si diceva che  con l’azione meccanica di tutte le tecniche del massaggio permettessero l’allontanamento di qualsiasi scoria superficiale;  facilitava lo svuotamento dei follicoli e di conseguenza anche l’eventuale successivo assorbimento di particolari sostanze  che in un secondo tempo si volessero applicare.

 

Federica

 

Vedi che in questo ragionamento c’è qualcosa che torna e qualcosa che non torna,  come ad esempio,  il massaggio facilita l’assorbimento delle sostanze attive che si applicano sull’epidermide è vero,  ma ti pare giusto che del massaggio si dica che elimini anche le scorie superficiali,  non sarebbe meglio toglierle prima? Per facilitare l’assorbimento delle cure? Ma soprattutto per non ostruire i pori con le scorie ossia la sporcizia che ci ritroviamo alla sera quando facciamo la detersione al viso.  Ma ritorniamo alle controindicazioni del massaggio.

Il massaggio non va eseguito se: ci troviamo davanti a pelli traumatizzate,  su pelli infette o con sospetto d’infezione;  in questo caso si indirizza la cliente a cure mediche che precederanno le cure estetiche.

Poi, il massaggio non va eseguito se la cliente presenta evidenti capillati rotti  (teleangectasie) oppure su pelli eritrosiche((arrossate) può nascondersi qualsiasi disturbo o patologia come stasi sanguigna ecc;  su pelli acneiche o seborroiche perché il massaggio completo stimolerebbe le ghiandole sebacee a produrre più sebo.  Su pelli macchiate (discromie da alterazioni del pigmento) perché prima si dovrà iniziare una cura,  solo quando la pelle si sarà uniformata allora si eseguirà il massaggio ma leggero con movimenti mirati e seguenti ma niente picchiettamento,  né impastamento ecc. solo la frizione leggera.

 

L’ASSORBIMENTO  TRANSCUTANEO  DEI PRODOTTI CURATIVI

E  DI  BELLEZZA DEL VISO

 

Per assorbimento transcutaneo si intende la diffusione di una sostanza nei diversi strati della pelle, più esattamente la penetrazione di particolari prodotti destinati a superare lo strato corneo e di esercitare la loro azione a livello dello strato germinativo.I requisiti essenziali di una sostanza nutritiva cutanea per la sua validità sono:  la sua affinità con la pelle,  il grado di assorbimento da parte della cute, la liposolubilità.

Per affinità ovviamente si intende che le sostanze che verranno applicate sulla pelle per essere assunte dovranno avere la medesima composizione o almeno la più vicina possibile.  Il manto cutaneo è dotato di una selettività naturale che gli consente di assorbire alcune sostanze e fino a un determinato livello e di respingere decisamente altre.  La liposolubilità basterà considerare strutturalmente la pelle per rendersi conto di quanto sia importante questo requisito ai fini dell’assorbimento.  L’assunzione di sostanze  attraverso la cute avviene principalmente mediante i follicoli pilosebacei,  i quali a livello della papilla del pelo alla base del follicolo stesso,  presentano una sola fila di cellule non cheratinizzate,  ciò a livello dello strato germinativo che risulta così separato dall’ambiente esterno solo dal secreto sebaceo e dai detriti della desquamazione.  Le sostanze affini che che arrivino a superare tali ostacoli potranno sicuramente essere assimilate.   Continua nel prossimo articolo…..

17/05/2017

Credo risulti chiarissimo da quanto sopra descritto,  il concetto di assorbimento cutaneo o transcutaneo,  è ormai definitivamente uscito dall’empirismo;  ma che è determinante invece la scelta dei vari componenti di un prodotto cosmetico di classe,  il quale si differenzierà nella scelta  sia degli eccipienti che delle sostanze attive a seconda delle funzioni che dovrà compiere.  Un detergente ha un’intensità di penetrazione diversa da quella di una crema nutriente ed altrettanto dicasi di un idratante rispetto ad un prodotto specifico antirughe e così via…  Esteticamente si debbono avere chiari questi concetti:  com’è strutturata la pelle e quali siano le sostanze che possano giungervi per recare l’effetto curativo e cosmetico desiderato. Oggi la farmacia e la cosmetologia sono effettivamente in grado di offrire preparati di assoluta validità per ottenere lo scopo desiderato.  Ovviamente come ho già menzionato non bastano i prodotti appropriati e la diagnosi della pelle,  ma occorre creare le condizioni preliminari che permettono l’attuazione effettiva di tale programma.

 

20.03.2017

TU E IL 2017-18 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

21/03/2017

 

Il  tuo 2017-18 fatto con il cuore

 

 

Sono Roberta di diciannove anni, nata sotto il segno del Capricorno con ascendente Leone.  Sto vivendo un amore difficile che mi costringe a vivere a metà.  Sono l’ennesima vittima (come odio attribuirmi questo aggettivo! )  di un uomo geloso:  mi controlla su tutto quello che faccio e su quello che non faccio,  prima non era così,  dovrebbe avere la stima che io nutro per lui,  invece è stracolmo di egoismo ecc.  È tempo che lui capisca che il nostro rapporto  si sta rovinando a causa sua,  delle ingiustizie che mi fa subire.  Col passare del tempo secondo te,  sparirà  questa gelosia per lasciare il posto al vero amore?  Grazie!

 

Roberta,  tu mi chiedi se  lui col tempo ti amerà davvero?  I miracoli avvengono,  ma io non ti dico di lasciare perdere il tuo sogno d’amore con lui,  ma questo o è un uomo immaturo con problemi che ha avuto nel periodo dell’infanzia e che adesso si riperquotono sul suo carattere, e speriamo proprio di no;  oppure  la sua è una forma  di depressione maniacale,  che si alterna con periodi di normalità.  I periodi di mania e depressione insorgono senza nessuna causa apparente e sono intervallati da altri periodi di normalità,  nei quali il soggetto rivela una personalità di tipo ciclotimico ( alternanza di depressione a buonumore risonanza affettiva con l’ambiente).   Se il suo comportamento è instabile e riflette questa patologia,  allora sì è ammalato,  quindi si dovrebbe fare curare,  però io credo che purtroppo sia affetto dalla prima versione  e che il suo non sia vero amore,  oppure è paranoico.  Ora sei tu che devi decidere e magari cercare di farlo cambiare solo allora potrai affrontare la rottura di questo rapporto con  coraggio e determinazione.  La tua felicità è nelle tue mani!  Cerca di non lasciarti confondere e di evitare le forzature;  se deciderà di curarsi gli effetti delle cure che intraprenderà si irradieranno nel tempo.  Io spero che questo periodo passi in fretta e che tu possa andare dritta al punto e vivere una situazione vincente in ogni caso.  Auguri sinceri!

Elena  Lasagna

 

23/03/2017

 

Sono Marino, nato ventidue anni fa sotto il segno dei Pesci con ascendente Sagittario.  Non ho mai avuto simpatia per mia nonna:   ora che è morta ha intestato tutto agli altri due nipoti mentre a me ha lasciato solo pochi spiccioli.  Cosa dovrei fare per assicurarmi giustizia?  Grazie.

 

Le nonne che fanno differenze  con i nipoti sono molto rare,  ma voglio crederti.  Forse dietro a tutto questo c’è un perché valido!    Non sarai tu invece che non hai mai amato tua nonna?  Purtroppo non hai la certezza di un io che riesce a vedere le cose giuste,  non solo ma non riesci ad immedesimarti nelle volontà di tua nonna.  A te è sempre piaciuto frantumare i confini,  passi sopra tutto e tutti,  avere a che fare con te è sempre una scommessa persa.  Va bene lo spirito ribelle, ma la dottrina che ti ha impartito tua madre è completamente sbagliata,  come ad esempio:   “ciò che è mio è mio e ciò che è tuo è anche mio “.  Se tua nonna ha lasciato i beni immobili agli altri nipoti ha avuto le sue valide ragioni:  1)  quando aveva bisogno di aiuto tu sei sempre stato venale,  pensavi solo a spillarle denaro anche se a volte non aveva liquidità.  2)  Gli altri nipoti si sono sempre comportati con lealtà e le hanno dato grandi prove di amore e di affetto. 3)  Tu non valorizzi i sacrifici altrui, e in più sei incapace di provare sentimenti veri.  Non ti basta?  In questo caso credo che tu non possa pretendere nulla, per me non c’è niente da fare e anche se ci fosse una strada da percorrere non te lo direi,  perché le volontà di chi ha sudato e sacrificato per avere qualcosa vanno rispettate ancora di più.  Se vuoi potrai rivolgerti alle  trasmissioni televisive.  Penso che tua nonna non sia stata una sprovveduta,  se le sue intenzioni erano quelle,  quelle resteranno per sempre;  anche perché se lei ha fatto un atto di vendita molto prima agli altri nipoti tu  (come si suol dire) ti attacchi al tram.  Vedi?  L’essere sleale e venale con chi ti vuol bene che cosa ci guadagni? L’onestà alla fine viene sempre premiata.  Un augurio sincero che tu possa mettere la testa a posto;  infondo tutti possiamo sbagliare,  fa vedere agli altri che sei capace di guadagnarti da vivere con le tue forze,  poi all’eredità non ci penserai più!

Elena  Lasagna

 

30/03/2017

 

Sono Alessio di trentanove anni,  nato sotto il segno del Leone con ascendente Gemelli.  Non mi sento compreso dalla mia ragazza;  penso spesso a chi è più sfortunato di me e mi piace dare aiuto.  Lei si lamenta perché dice che non le faccio abbastanza compagnia, non mi sembra vero,  perché presto servizio solo qualche ora a settimana a gente che non ha più nulla,  per questo sono stati abbandonati dalla famiglia, hanno perso tutto ed ora anche la salute. Persone semplici che sanno cosa significhi guadagnarsi da vivere;  nel prestare la mia attenzione senza scopo di lucro ho ritrovato l’eco della mia anima.  Per molti aiutare il prossimo viene interpretato come un atto di egoismo che si trasforma in un atto per il bisogno di comunicare con gli altri.  Per me sono gesti quotidiani che mi fanno sentire migliore sì,  ma m’immedesimo tanto nelle loro sofferenze al punto tale di stare male.  Ecco perché mi fa male quando lei dubita di me .  Cosa pensi della mia situazione?  Dici che sarà meglio dare un taglio a lei e non al volontariato?  Grazie!

 

Alessio,   non dimenticare che la generosità verso il prossimo è anche un atto che si rispecchia positivamente sulla nostra salute;  come tale va svolta in silenzio.  Io comunque non capisco come ragiona la tua ragazza che non rispetta questa tua vocazione.  Il suo irrazionale rifiuta il gesto buono che è pur sempre in relazione con un essere superiore;  c’è un rifiuto in lei e questo dominio supremo su dite?  Comunque questa tua naturalezza nello svolgere volontariato ti premierà,  perché è genuina e si è formata giocando con il tempo dopo aver cercato di ricomporre te stesso.  L’assurdo,  l’illogico,  ha sempre tentato di mettere in discussione la perfezione raggiunta da altri.  Io credo che lei non abbia la tua elasticità e ampiezza di vedute nei confronti del prossimo;  siete i due poli opposti.  Ma se ti ama davvero saprà comprendere che la tua opera non toglie nulla al vostro rapporto,  e anche se ti prende molto e ti toglie un poco del tuo tempo libero,  ti regala una grande luce interiore.  Secondo me bisognerebbe che lei avesse la capacità di guardarsi dentro,  e affrontare il suo problema con se stessa,  e magari tu potresti essere la persona giusta che la può aiutare;  io credo che l’amore vero rinsavisca anche le persone più ottuse!  Auguri di cuore ad entrambi e per il tuo lavoro!

Elena  Lasagna

 

 

 

16.07.2016

QUAL E’ IL RAPPORTO PSICHE E BELLEZZA?

Author: Elena Lasagna

16/07/2016

 

PSICHE  E  BELLEZZA

 

 

Tra la psiche,  l’estetica e la bellezza intercorrono molteplici rapporti.  Gli psicologi sostengono che occorre essere al massimo belli dentro per essere belli al massimo fuori,  quindi per avere un aspetto piacevole,  non bastano le cure di bellezza ma occorre una buna disinfestazione dell’anima,  ancora di più che della pelle.  Basta pensare che molte forme di orticaria,  acne,  eczemi,  alopecia,  ipertricosi ecc. sono spesso addebitabili a cause psichiche, e cioè ad una conversione di tensioni emotive sulla superficie cutanea. La cosmesi integrale considera oggi come uno dei suoi pilastri fondamentali appunto il rapporto psicosomatico ai fini estetici. Da questo sviluppo di ricerche e studi è nata la psicocosmesi,  quale mezzo quanto mai efficiente e funzionale per la riduzione e la minimizzazione di quei sentimenti,  quelle passioni e quelle turbe dello spirito aberranti che incidono fortemente sull’aspetto estetico della persona ed in particolare del viso.  In medicina psicosomatica vigono alcune regole abbastanza rigide per definire la “scelta simbolica dell’organo” e cioè perché una comune ansia sceglie un organo o un altro per manifestarsi o per somatizzarsi.

18/07/2016

Non si può trascurare il valore sociale della pelle in particolare dell’aspetto in generale. Ci sono individui nevrotici,  che temono l’ambiente e tentano ogni mezzo per sfuggirlo,  sono i più inclini a permettere l’inconscio sviluppo di ” malattie ” della pelle alle quali addebitare il motivo della propria timidezza e dietro alle quali  trovare una valida scusa per isolarsi sempre di più,  in questi casi è ovvio che il metodo migliore per affrontare la cosa è la psicoterapia.  Il lavoro dello psicoterapeuta consiste nel ricordare al paziente che il suo inconscio desidera ottenere questi effetti spiacevoli che in realtà è costretto,  dalla sua dermopatia psicogena, a provocare.  Ciò accade per un processo di autopunizione a sopiti sensi di colpa che,  una volta individualizzati e risolti,  cessano di alimentare il conflitto nevrotico  e le sue conseguenze dermatologiche.  La pelle rispecchia chiari segni mimici della sofferenza e dell’ansia, Continua…

 

22/07/2016

Tipico è il caratteristico segno dei depressi.  Si tratta di un gioco di rughe frontali,  subito sopra il naso,  con una forma simile all’ultima lettera maiusola dell’alfabeto greco.  Inoltre nell’ansa i tratti sono tirati,  le rughe accentuate e numerose,  l’aspetto è atterrito:  prolungandosi lo stato d’ansia queste espressioni mimiche si cronicizzano e danno al volto un aspetto senescente per cui si usano termini come questo:  i dispiaceri hanno invecchiato di oltre dieci anni.  Se è vero che l’occhio è lo specchio dell’anima,  la stessa cosa vale per la pelle e il viso.

Ci sono dei pericoli nei trattamenti estetici?

Ovviamente,  non si deve pretendere di correggere i difetti  in un colpo solo, accumulati in una vita intera.  I trattamenti estetici non sono dannosi se si incomincia prima di danneggiare una pelle ecc.  Importante è la prevenzione come in tutte le patologie. Chi consulta un chirurgo plastico sarebbe bene  a consultare anche uno psichiatra.  La decisione a sottoporsi ad un’ operazione chirurgica è sempre la lontana conseguenza di una lunga serie di frustrazioni,  di delusioni, di esperienze stressanti, persino disperate,  di situazioni che  non possono  lasciare o aver lasciato traccia nella psiche ,  che ha ormai condizionato la persona a temere il prossimo,  ad aggredirlo,  sia pure per difendersi,  a sentirsi insicuri,  a non essere allenati  al tipo di vita normale,  cui spera andare incontro, per esempio con un seno nuovo, ecc.  Continua…

23/07/2016

Bisogna ammettere che in molte donne la bellezza diventa una preoccupazione costante,  un pensiero dominante,  un idolo cui sacrificare il meglio ed il più del tempo.   Chi fa della bellezza un’essenziale ragione di vita,  è votata ad incredibili sacrifici per conservarla ed a drammatiche reazioni man mano che gli anni crescono.

 

Per donne e uomini così innamorati della forma e che non dispongono di un equilibrio psichico che permetta a loro di adattarsi alla realtà e di accettare il passare degli anni, le prime rughe resistenti alla cosmesi e a tutti i meccanismi possibili,  possono provocare una depressione di notevole gravità,  una vera e propria morte dell’anima.  Un ulteriore pericolo è quello di esagerare la fiducia nei risultati di tutte le cure estetiche esistenti.  Alcune donne possono raggiungere una convinzione,  parimenti predelirante come quella surricordata,  di essere belle ed attraenti mentre in effetti non riescono a nascondere i segni dell’età o i difetti costituzionali i quali anzi vengono talvolta messi in maggiore evidenza propio dalle esagerazioni di un trucco troppo pesante o di un comportamento inadeguato.  Si crea in questa persona uno stato di isteria di rifiuto della realtà:  tale stato è vissuto con soddisfacente inconsapevolezza,  ma con il rischio di un più o meno vicino crollo nella disperazione il giorno in cui qualcosa o qualcuno riporta bruscamente queste persone al contatto con la realtà.

 

Consigli e considerazioni di persone qualificate  e studiose come il dott.  Robert  su  “Alimentazione e invecchiamento”. Continua nel prossimo articolo.

 

02.06.2015

RISPOSTE AI LETTORI CENTOSETTE

Author: admin-ele

02/06/2015

 

Quali sono i vip che preferisci?

Dott. Robert

Non ho mai smaniato per nessuno di loro e non saranno quei tre o quattro cretini morti di fame a farmi cambiare idea! Uno per le domande, l’altro per l’oroscopo quell’altro ancora per le ricette e così via… io prenderei le loro idee prima ancora che possano metterle in atto! Caspita! Che razza di cretini!  A me invece risulta che sia il contrario!  Che tristezza! Le idee appartengono a chi le lancia per primo!

Elena  Lasagna

 

02/05/2015

Chi sono i morti di fame?

Dottor. Robert

Sono quelle merde legalizzate che vogliono sempre quello che non è loro! In poche parole sono quelli che danneggiano gli altri o ti fanno dispetti come danneggiare la tua siepe, calpestare tutto quello che uno ha più di loro  perché ha lavorato una vita, mentre quelli vogliono tutto e subito,  altri sono stati solo dei gaudenti spendendo e sperperando ! Mangiano  tutto e poi cercano di prendere anche quello degli altri! Come li chiameresti? Hai un altro aggettivo?  Sei molto originale!

Elena  Lasagna

 

03/06/2015

Come facevano gli antichi indiani a fare apparire oggetti dal nulla ed evocando la pioggia o il fuoco?

Terri due

Io credo che se un suono crea una forma e una sostanza, e se a un suono corrisponde una forma e una sostanza, ripetendo tale suono non solo ci si mette in contatto con l’oggetto corrispondente, ma si può creare il suo corrispondente.

Elena  Lasagna

05/06/2015

Come preferisci mostrarti al mondo? Con una provenienza da famiglia ricca o da  una famiglia umile?

Dott. Robert

Preferirei mostrarmi al mondo per quella che sono,  soprattutto senza complessi!

Elena  Lasagna

 

12/06/2015

 

Vorrei tanto sapere una cosa: perché ci sono persone che hanno versato i contributi prendono 600 euro al mese. Mentre ci sono persone che non hanno mai versato nulla ne percepiscono più del doppio? Dove posso farmi ascoltare?

Anna

Dovresti rivolgerti allo stato, non in quei centri regionali mangia e bevi!

Elena  Lasagna

13/06/2015

 

Che idea ti sei fatta sulla morte di Domenico?

Dott. Robert

 

Io credo che abbia ragione l’avvocato della famiglia, quando dice che Domenico non aveva amici. I ragazzi molto bravi di oggi non sono benvoluti dal gruppo per non dire branco. O hai una grinta esagerata o ti fanno fuori! Il suo volto lascia pensare ad un ragazzo molto intelligente ma è disarmato anziché disarmante e penso anche che quella persona presente in corridoio di cui si parla tanto, ammesso che esista  non c’entri nulla. Il fatto che il compagno di stanza parli bene non vuol dire niente, nessun colpevole o quasi dice la verità! In quanto al professore,  sembra che non gliene freghi più di tanto o sbaglio?

Elena  Lasagna

 

13/06/2015

Quando una persona ha visioni dello ” Spirito Santo ” secondo te è giusto gridarlo al mondo? Perché queste visioni non si manifestano a tutti?

Uno scettico

Io non posso dirti quello che è giusto o sbagliato, specialmente in un qualcosa di così unico nella sua grandezza! È facile credere per chi vede, quello di gridarlo al mondo credo che sia per come si rimane dopo questa esperienza ma qui si parla di un aspetto quasi sconosciuto, noi chi siamo per gridare al mondo di essere dei privilegiati ? Viviamo ancora in un’epoca buia, dove la ricerca della verità non può che passare attraverso l’esperienza diretta, interiore. Siamo in un periodo preannunciato molti secoli fa: esso inizia, fu scritto, nel momento in cui ” la proprietà conferisce verità, la ricchezza diventa l’unica sorgente di virtù, la passione l’unico legame tra marito e moglie, la falsità l’unica sorgente del successo nella vita, il godimento dei sensi l’unico piacere e l’esteriorità l’unica forma di religiosità .” Io credo che chi ha avuto il dono di vedere e sentire lo ” Spirito Santo ” debba manifestarlo solo al suo cuore e alla sua anima, pregando per il mondo intero. In quanto a quelli che non vedono e forse non vedranno mai non credo che sia solo una questione di fede, perché nella storia della Bibbia e del Vangelo il Signore è apparso anche ai non credenti e a persone cattive, io non posso darti una risposta proprio perché in confronto a  LUI  non sono nessuno; del resto come tutti gli esseri umani non sono niente in confronto, anche i più grandi!   Secondo me chi si sente di essere superiore a ” Dio in realtà non vale più di tanto! Forse una risposta potrai trovarla nel tuo profondo!

Elena  Lasagna

 

14/06/2015

 

Da un punto di vista sociale secondo te è più importante  esprimerti  correttamente che in modo comprensibile o il contrario?

Dott. Robert

Prima preferivo esprimermi in modo comprensibile a tutti, ma che fosse anche corretto ora  vorrei dire tutto ciò che penso anche con un’espressione poco corretta rispetto all’uso codificato della lingua a costo di passare per ignorante, ma capisco che non è la miglior cosa da fare per affermarmi nell’interno di un gruppo di lavoro o della società stessa che in gran parte  tende a dare peso solo alle apparenze, quindi ad imbrogliare: come ad esempio dire di essere di un partito per raggiungere uno scopo mentre in realtà si hanno idee completamente diverse, sarebbe come ingannare se stessi , vivere costantemente nella  menzogna. Poi, le acquisizioni linguistiche non sono un fine ma il mezzo, lo strumento quotidiano che ci è necessario ma soprattutto ci fa sentire liberi. Una cosa è certa, io non sarò mai dalla parte dei delinquenti chiunque essi siano!

Elena  Lasagna

 

Preferisci le persone credenti o scettiche?

Dott. Robert

Io non ho preferenze, l’importante è non calpestare gli altri, poi,  per me sono già dei grandi!

Elena  Lasagna

 

16/06/2015

 

Un altro aggettivo per definire ” intelligenza e crudeltà”

Dott. Robert

Sensibilità  e noia

Elena  Lasagna

 

Cosa provi quando vedi un branco colpire un singolo individuo sia psicologicamente o materialmente?

Dott. Robert

All’inizio provo un grande senso di vuoto, non per chi viene colpito ma per chi colpisce , perché non vedo intelligenza in loro ma solo una grande massa vuota,  e vedo grande la vittima , poi penso che a questo mondo esistono anche molte persone meravigliose.

Elena  Lasagna

 

22/06/2015

 

Riconosceresti una persona camuffata con occhiali da miope? E la voce alternata al telefono?

Dott.  Robert

Sì, non sono solo gli occhi a determinare l’identità di una persona, ma ci sono molti altri aspetti, in quanto alla voce anche se alternata  si riesce meglio a comprendere l’altro.

Elena  Lasagna

 

23/06/2015

 

Certo che la lotta tra credenti e atei diventa sempre più inquietante! Non riesco a capire perché i non credenti nel negare l’esistenza di Dio si esprimono con grande ira?  Se qualcuno ti provasse che la religione è tutta una finzione e che lo Spirito Santo non esiste tu ci crederesti? Fino a che punto arriva la tua fede? Esistono davvero le guarigioni dei sensitivi?

Federica

 

Come si dice spesso: ” le grandi guerre nascono nel cuore degli uomini” e sono scatenate dalla religione e dal  potere . In quanto ai non credenti che si esprimono spesso con grande ira è tipico di tutti noi essere umani di quando ci arrabbiamo e lottiamo per un qualcosa in cui crediamo fermamente. Io credo che nessuno mai potrà dimostrare che Dio non esiste perché soltanto Lui potrà farlo ! Non potrò mai perdere la fede, perché la fede è in me come lo è la mia lotta di sopravvivenza di ogni giorno: per me è la vera condizione della salvezza sia del corpo che dell’anima.  Credo nelle guarigioni dei grandi veggenti ( grandi nel senso della fede) e come hanno detto sinceramente, sono solo un tramite, e a guarire è la mano dello Spirito Santo. Però credo anche che la grande fede possa portare a guarigioni scientificamente inspiegabili!

Elena  Lasagna

 

Siamo preoccupate, la nostra ex amica di scuola da quando il fidanzato l’ha lasciata , corteggia tutti i nostri ragazzi e altri già occupati, secondo te si è ammalata?

Marta

Io non credo Marta che  la tua amica sia malata, ma credo che sia questione di  D N A , infatti volevo collocare questo articolo nella pagina de ” I nostri amici animali”,  poi ho pensato che loro una volta addestrati non si comporterebbero così!

Elena  Lasagna

30/06/2015

Dici mai bugie?

Dott. Robert

 

No, voglio dire non dico mai menzogne, ma le piccole bugie a volte servono per difendersi e per non dire quello che non vorresti dire o fare, come ad esempio se non vuoi lasciare ufficialmente un numero di telefono   con cui hai chiamato una persona dico che il telefonino è sempre spento perché la batteria non tiene la carica ma il giochetto della batteria lo insegnavano all’asilo.

Elena  Lasagna

 

 

 

01.06.2015

TU E IL 2015 COSA VUOI SAPERE?

Author: admin-ele

01/06/2015

 

IL  TUO  2015  FATTO  CON  IL  CUORE

 

il tuo 2015 fatto col cuore 23

Da molto tempo volevo farmi fare l’oroscopo da te, sono un Capricorno con ascendente Vergine, 31/12/ 1960. Sto aspettando una comunicazione importante dall’inizio del 2015, avrò una risposta entro la fine di quest’anno? Grazie !

Gabriele

Riuscirai a portare a termine  il progetto che ti sta a cuore, ma servono delle mosse intelligenti! Quando il tuo pianeta raggiungerà la massima elongazione orientale tutto ti riuscirà , sta a te prendere i tempi e lo spazio da dare a questa cosa importante! So per certo che riuscirai a vedere chiaro davanti a te per riprendere in mano una posizione autorevole. Più passa il tempo e più prenderai in mano il controllo dei tuoi impulsi che non smentiscono la natura pacata che mostri a tutti quelli che ti conoscono. Anche nell’opposizione tu riesci a trarre vantaggi,  ti danno un grande stimolo creativo, con nuovi punti di vista che spingono verso grandi cambiamenti! Il tuo pianeta non ama le smancerie, ma premia con generosità chi come te sa applicarsi con costanza per raggiungere l’obiettivo, qualunque esso sia, specialmente se difficile da raggiungere. Il mio consiglio sarebbe di non rinunciare a quel viaggio, perché favorisce l’incontro d’amore tanto atteso. So che durante le vacanze ami restare in ufficio , vale la pena di cambiare abitudini, alla ricerca di maggiore relax, e chissà , quando ritornerai la tua energia sarà diversa, si sprigionerà alla creatività , per guidare con abilità, esuberanza, entusiasmo, fino a corrompere l’anima di persone che ti devono molto, senza mettere in atto meccanismi difensivi per arrivare a una soluzione importante. Il mio consiglio per l’amore è quello di non essere troppo sbrigativo nell’opporti a ciò che non ti va, bisognerebbe prendere le cose con più amore e le vostre strade non saranno così divergenti. I risultati ci saranno, sia professionali che in quelli di cuore. Il 2016 incomincerà in una maniera un po’ faticosa ma nel suo sviluppo si rivelerà un anno eccellente! Auguri di cuore!

Elena  Lasagna

 

Ciao sono Carlotta di Mantova,…

 

Sono Daniela, nata il 23/12/1968 con ascendente Capricorno, come sarà per me il resto del 2015? Grazie!

 

Superate alcune crisi esiste la possibilità di fare le cose che ami veramente. L’estate non ti sorprenderà con avvenimenti precisi, ma ottobre è il periodo dei mutamenti che cambierà in un certo senso il tuo ritmo di vita. Un antico progetto d’amore ora sta dimostrando il suo fallimento, per un po’ desideri vivere nella solitudine. Possiedi una personalità molto forte, anche quando non sei presente sai trasmettere la tua essenza. La tua assoluta coerenza si sta lasciando andare dando spazio al tuo estro di rimetterti in gioco con la fantasia, la carica vitale, versando tutta l’ironia che le regole della coerenza tenevano imprigionata. Hai un’idea fissa che spesso si ripropone con forza, ma gli impegni di lavoro prevalgono e la fanno scivolare in secondo piano; forse non ti coinvolge fino in fondo da esaltare il desiderio di emozioni. Eludi la realtà! Immergendoti nelle cose che più ti piacciono, vale anche per la vita sentimentale. A volte è difficile rinunciare alla propria natura, viene il momento che tutto ti invita alla ribellione, specialmente nel mese di agosto: la posizione del tuo pianeta sarà chiara e luminosa, da risplendere di luce chi lo asseconda, proiettandoti verso l’esterno, con la voglia di apparire, di essere presente alla vita, senza trasgressioni confuse. Lucidità di pensieri, vita affettiva comunicativa, erotica, massima intensità, senza la visione di superficiale estroversione , ma nemmeno un’abitudinale soluzione. In estate i confini si chiariranno definitivamente, anche se credo che un po’ ti mancherà quella sospensione che ti faceva andare avanti con turbamenti positivi, perché sei attratta dal misterioso, e da ciò che sospende. Avrai la pace che una parte di te sta cercando, ma non so se durerà molto perché l’altra metà della tua natura è sempre alla ricerca di brividi non facili da tenere sotto controllo. Sei tu che dovrai decidere, se continuare o fare inversione di tendenza: lascia che le due personalità si scontrino fra di loro e vinca la migliore! L’inizio del 2016 sarà eccellente, libera come l’aria ma i problemi verranno dopo il primo trimestre dell’anno nuovo. Per ora buona estate!

Elena  Lasagna

 

08/05/2015

Sono dell’Acquario con ascendente vergine nato il 30-12- 1980. Non sono uno che piace lamentarsi, cerco di risolvere  le cose prima. Come sarà la mia estate? Grazie!

Francesco  N.

 

Hai un cielo che invita all’apertura verso il mondo, sai esprimere fantasia e immaginazione anche contro corrente. A te  non piacciono isolamenti e ritiri, silenzi o cose in sospensione, esprimi massima libertà anche in amore. Sei ad un passo da quella cosa preziosa che stai inseguendo da molto tempo,( mi sembri di un altro segno ), questa volta non è solo un soffio di brezza primaverile, anche se la tendenza all’idealizzazione è ormai fuori moda, un rifiuto della quotidianità, quella basata sui ritmi dell’abitudine. Sei alla ricerca dell’impossibile, e la tua perseveranza ti sta premiando perché sei ad un passo dall’obiettivo, non mollare adesso! Ora capisco di questa tua smania di sapere. Mercurio e Venere hanno preso di mira i segni d’aria e di fuoco che come te non si fermano a soluzioni comode  aspettando la manna dal cielo, lanciano dinamismo, espansione e coraggio. Nel lavoro puoi programmare nuove scelte certe di una mente calibrata, ma che vede al di là dell’impossibile. Sei pronto ad affrontare ogni conseguenza pur di arrivare ad un punto luminoso che fa la differenza, sai mettere a punto cose interessanti che in questo settore solo in pochi sapete dare; sicuramente non ti accontenti di conclusioni banali, ed è per questo che incomincia la battaglia, una lotta che non finirà prima di gennaio 2016, perché il tuo progetto non verrà colto da alcuni che cercano di incastrarti con la calunnia. Sono certa che hai già fiutato l’aria! Più avanti sarai in sintonia con qualcuno che preferisce il rigore e la chiarezza, ogni genere di linguaggio sarà in linea con le regole da te proposte, che non lasciano nulla all’ombra. Non servirà a nulla deviare una certezza che fa parte della tua verità perché ne uscirai vincente, anche se dovrai aspettare la fine di gennaio 2016. La tua estate sarà appagata e bellissima con la persona dei tuoi sogni. Buona estate a te! E buon inizio 2016!

Elena  Lasagna

 

19/06/2015

Emanuela

Scusami Emanuela se non sono stata sollecita nel risponderti. È difficile per me doverti dire questa cosa,  anche se la situazione planetaria è in tuo favore, la persona che ti sta veramente a cuore non è quello che vuole farti credere. Più avanti si rivelerà simbolo di un inconscio primario diretto e potente dai modi animaleschi. Istinto e desiderio per lui acquistano una voce tonante che nessuna ragione sarà in grado di mettere a tacere. È questo che vuoi?  Non sei il tipo da uomini sottomessi come fettine di pancetta sull’uovo e cucinata come si deve, con timbri spaesati e uniformi, lo so che non ti appartengono! Questo amore è completamente all’opposto come il dì e la notte, si dovrebbe dare volontariamente una regola, e trovare un punto d’incontro. Tu hai una brillantezza intellettuale che non è finta né astratta teoria, forse per questo c’è una forte attrazione della persona con temperamento opposto. Io credo che una coppia per avere successo debba prima di tutto amarsi veramente per vivere con empatia sempre, altrimenti si rischia di allontanarsi l’uno dall’altra per incomprensioni. È una situazione particolare che tenta di confonderti per poi rivelarsi un’altra persona: proposte allettanti che poi svaniranno lasciandoti tormento e situazioni inafferrabili. Occhio al denaro!  A te serve un amore armonioso, comprensivo, importante per volare alto, se accetterai questa persona, la situazione non sarà delle migliori perché questo uomo ti farà soffrire. A capodanno si presenterà una persona nuova, allarga i tuoi orizzonti! La visione coglierà il vero in un lampo, unita all’emozione  libererà potenzialità da imporre finalmente una sistemazione definitiva. Cerca di cancellare la tensione per quel problema che non aspetta altro che una soluzione che è quella di dimenticarlo per sempre! Nel 2016 la base da cui ripartire sarà solida: ci saranno progetti con il nuovo lui. Ti sentirai in grande forma e quindi pronta ad affrontare una nuova vita davanti a te! Buon 2016!

P. S. Sai cosa ti dico? Spero di sbagliarmi sull’uomo che ti sta a cuore! Ciao.

Elena  Lasagna

 

 

26/05/2015

 

Continua dall’articolo novantadue tredicesima parte.

 

La psiche ,  studiata dalla psicoanalisi,  è solo una parte del tutto, una sfera legata a istinti, pulsioni, ricordi, pensieri, archetipi: ma c’è molto di più, c’è luce e ombra e tutte le dimensioni comprese da queste categorie. Nel sogno, più che in altri stati di coscienza  abbiamo sviluppato poco la capacità di staccarci dall’ego per entrare a contatto con lo spirito, possiamo entrare in contatto con le dimensioni più sottili ,che riguardano il nostro essere, altri individui  e l’intero universo visibile e invisibile. Inoltre in sogno si manifestano non ostacolate da alcuna barriera razionale, le facoltà Esp: infatti si ricevono, più facilmente che nella veglia, messaggi di tipo telepatico o precognitivo, rivelazioni di entità superiori, ricordi di vite passate. in questo stato si incontrano parenti e amici defunti che si manifestano a noi per farsi ricordare e per aiutarci nei momenti difficili. Tanto più una persona si ostina a non credere nello spirito presente in lui, tanto più l’esperienza onirica sarà sconvolgente e indimenticabile.

Elena  Lasagna

08/06/2015

È vero che ci sono soggetti che non sognano mai?

Alessandra

Io credo che sia impossibile: se l’uomo è privato dalla possibilità di sognare io credo che impazzirebbe poi, è subito la morte. La spiegazione forse è un’altra: in molti subentra un meccanismo di censura,  che scatta nel momento stesso che si passa dal sogno alla veglia, soprattutto se il risveglio è brusco, provocato da un qualcosa d’ improvviso che cancella ogni ricordo. Tuttavia quando si cerca di ricordare e si incomincia a lavorare sui sogni, trascrivendoli anche parzialmente, si agisce sulla memoria e si stimola il cervello a farli riaffiorare sempre di più!

Elena  Lasagna

 

10/06/2015

Come Avviene il passaggio tra realtà immaginaria e realtà magica?

Federica

Il passaggio tra realtà immaginaria e magica è solo una questione di ottica, di punti di riferimento, di apertura mentale. Magico , per l’uomo comune,  potrebbe essere sinonimo di sconosciuto, Anche se nell’etimologia è esattamente il contrario: magia infatti significa conoscenza, di fantastico, di vissuto su un piano invisibile all’occhio umano. E lo strumento per varcare la soglia dell’invisibile è proprio la mente, che tutti indistintamente possiamo sollecitare attraverso l’uso della visualizzazione. Il potere paranormale tuttavia non è mai il fine degli esercizi yoga, ma solo una capacità che si sviluppa nella strada della conoscenza e neanche la più importante. Curioso rimane il fatto che vista fisica e visualizzazione hanno la loro sede alla base del cervello, in corrispondenza della nuca,e probabilmente qui risiede anche la sede della chiaroveggenza. La scienza non ha ancora stabilito da dove partono le immagini trasmesse dal paranormale: a volte si è constatato che mentre le fasi Rem vengono captate dall’elettroencefalogramma, questo non percepisce le immagini di tipo onirico prodotte durante l’ipnosi. La vista si esprime con modalità diverse a seconda del piano su cui viene usata: fisico, mentale o paranormale ) , anche se tra queste permangono molti punti in comune. Per esempio chi  nella realtà quotidiana entrando in un ambiente lo percepisce nella sua globalità, quando dovrà visualizzarlo, dipingerlo o captarlo telepaticamente, lo vedrà nel suo insieme, mentre chi nota tutti i particolari ripeterà questo suo schema anche negli altri due casi.

Elena  Lasagna

17/06/2015

Dove si trova esattamente l’Aura?

Federica

 

L’eterico segue il corpo ma  l’Aura se ne stacca per formare una specie di conchiglia ovoidale. Può raggiungere l’altezza di due metri e mezzo e una larghezza di oltre un metro. L’Aura è formata da radiazioni colorate che partono dalle diverse parti del corpo. Quando si vede l’Aura di una persona è come il suo volto sia intersecato da sottili raggi di luce, appare come se qualcuno la riverberi con degli specchi; a mano a mano che la luce diventa più intensa il volto perde i suoi contorni ed è di nuovo un oggetto amorfo luminescente.

Quando si percepisce l’effetto di pulsanti esplosioni di luce che emanano da un punto che dovrebbe essere l’occhio, si percepisce che è più osservare che sentire. Inoltre attraverso i colori dell’Aura è possibile per un sensitivo ovviamente  vero,  leggere il carattere di un individuo, le sue condizioni di salute, specialmente le emozioni, Essa è lo specchio della psiche e  più ancora  dell’anima, ogni colore rivela infatti la personalità dell’individuo.

Elena  Lasagna

24/07/2015

Come ci si accorge di entrare in depressione? Possiamo aiutarci da soli? Si guarisce da crisi maniaco depressive?

Angela

Ci si accorge anche dall’entità degli sbalzi di umore molto più intensi del normale e non sono provocati da nessun evento particolare. Poi ci sono anche alcuni sintomi di accompagnamento come la perdita di appetito perdita di energie sia fisiche che psichiche,insicurezza, disturbi della memoria,difficoltà di concentrazione, insonnia o sonno difficile. Nella fase maniacale invece si hanno interesse sessuale eccessivo, mancanza di bisogno di dormire e una iperattività generalizzata. Certo ci si deve aiutare, è necessario per guarire, la consapevolezza è un passo importante verso la guarigione, queste condizioni  non sono trascurabili , serve però l’aiuto di persone esperte che produrrà ottimi risultati quasi sempre risolutivi. Sconsiglio l’autoterapia perché non è in grado di controllare questo stato d’animo alterato.Spero di esserti stata d’aiuto! Ciao.

Elena  Lasagna