02.10.2017

LE RICETTE DI CASA MIA DUECENTOVENTOTTESIMA PARTE

Author: Elena Lasagna

02/10/2017

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E  CON

 

  FEDERICA

 

Elena   Siamo arrivati al duecentoventottesimo articolo di cucina,  ne abbiano fatte di cotte e di crude,  ma ci siamo anche divertite.

Federica   Sì,  moltissimo

Elena   Abbiamo tre piatti di pasta fresca,  uno più buono dell’altro,  ma con tanta salute dentro ad ognuno di essi.

 

TRIS  DI   PASTA  AL  SUCCO DI UVA

 

 

Come potete vedere qui abbiamo le tagliatelle,  le reginelle, e i fichi secchi.

Ingredienti: farina di semola di grano duro o farina per pasta fresca,  succo di uva bollito,  (per ricavare un colore così scuro bisogna bollire l’uva) un uovo, cinquecento g di farina.

Esecuzione:  impastiamo nella maniera tradizionale,  poi massaggeremo l’impasto fino ad ottenere un panetto vellutato,   poi,  procederemo con  dare forma alla sfoglia, ed ecco il risultato!  Sarà un piatto unico perché oltre alle vitamine dell’uovo ci sono anche quelle dell’uva, con sali minerali,  ricco di antociani.  Questo piatto si può condire con scalogno,  olio extra vergine, carciofi,  speck,  e parmigiano.  Diventerà buonissimo.

Elena  Adesso passiamo ai tagliolini.

 

TAGLIOLINI  AL SUCCO DI

 

ZUCCA

 

 

Ingredienti  per la pasta:  mezzo bicchiere di succo di zucca,  un uovo e cinquecento g di farina per pasta o di semola.  Per il condimento: pancetta steccata,  noci, salvia,  olio extra vergine d’oliva o burro fresco, parmigiano reggiano, uno spicchio di aglio e mezza cipolla dorata,  brodo vegetale,  sale e pepe q.b.,  succo di limone.

Esecuzione:  Come al solito impastiamo l’uovo con la farina e  quasi contemporaneamente metteremo il succo,  poi tireremo la sfoglia sottile al punto che vogliamo e faremo i tagliolini.  Portiamo il brodo ad ebollizione e mettiamo i tagliolini per due minuti circa (dipende da quanto tempo li abbiamo fatti riposare per l’asciugatura).   Come sempre li scoliamo al dente,  e li mettiamo nella padella o casseruola dove abbiamo soffritto con un po’ di olio cipolla e aglio,  poi aggiungeremo la pancetta grigliata,  il burro,  la salvia  e il parmigiano,  un giro di pepe ed è fatta.  Sono squisiti!  E adesso passiamo alle tagliatelle al succo di dragoncello.

 

TAGLIATELLE AL

 

DRAGONCELLO

 

Ingredienti:  ancora una volta come nelle ricette sopra metteremo un uovo,  con mezzo bicchiere di succo di dragoncello,  la farina scelta e procederemo con le tagliatelle. Ingredienti per il condimento: una spigola,  olio extra vergine d’oliva,  pomodorini secchi,  pomodori freschi da insalata,  porro,  peperoncino,  un cucchiaio di panna acida,  brodo vegetale, parmigiano o pecorino quanto serve.

 

Esecuzione:  Dopo aver eseguito le tagliatelle,  le mettiamo a cuocere nel brodo per qualche attimo,  le scoliamo al dente,  poi andranno nel soffritto di porro,  con i pomodorini secchi e quelli freschi prima saltati in padella.  Aggiungeremo la crema di spigola passata al mixer o frullatore, con l’olio e spezie, incorporiamo un po’ di panna acida,  l’olio,  il formaggio,  un goccio di succo di uva non bollito e un giro di peperoncino.  Anche questo piatto è squisito davvero.

 

Federica   sinceramente sono davvero entusiasta di provarle  perché queste ricette oltre ad essere sane sono molto buone.

03/10/2017

 

Elena    Domenica ho fatto il budino ai frutti di bosco,  come dolcificante ho aggiunto il miele,  è venuto benissimo e anche molto più buono di quando usavo lo zucchero.

 

BUDINO AI FRUTTI DI BOSCO

 

Ingredienti:  frutti di bosco freschi (more due scatole,  due scatole di mirtilli, e una di lamponi e un sacchetto di frutti di bosco misti surgelati,  miele q.b.,  farina per dolci senza il lievito, un cucchiaio colmo per ogni mestolo di succo,  (circa novanta ml cad.).

Esecuzione:  lasciamo scongelare i frutti di bosco,  poi li incorporiamo alle more,  ai mirtilli e ai lamponi freschi.  Li porteremo ad ebollizione e poi li passeremo sopra ad un colino.  Misuriamo la quantità del liquido e poi procederemo con la farina e a fine cottura aggiungeremo il miele.  Lo sistemeremo in uno stampo,  che andrà in frigorifero per alcune ore,  poi lo verseremo in un piatto da portata con frutti di bosco caramellati.

 

Federica   Ricordo quella volta quando l’hai fatto a casa mia,  è piaciuto a tutti,  è semplice ma allo stesso tempo molto potente nei suoi gusti.

o4/10/2017

 

Elena   Che ne dici di cucinare il pollo,  anzi il petto di pollo,  alle quattro stagioni?

Federica   Con i sapori delle quattro stagioni è il massimo,  anche perché il pollo lo preferisco elaborato nei sapori e non  al naturale,  sempre distaccati tra di loro e mai che uno si senta più dell’altro o che uccida i sapori veri.

Elena   Tu sei una buongustaia e anche una grande cuoca!

 

POLLO ALLE QUATTRO

STAGIONI

 

Ingredienti per sei persone:  un bel petto di pollo grande,  una cipolla,  uno spicchio di aglio,  funghi misti, peperone giallo e rosso,  pomodori,  fagiolini,  spezie miste,  salvia e rosmarino,  olio extra vergine d’oliva,  vino bianco secco,  un po’ di senape,  cerfoglio e dragoncello.

Esecuzione:  tagliamo il pollo a pezzetti,  lo mettiamo a marinare con il vino,  le spezie e i sapori delle erbe.  Poi lo faremo rosolare con aglio e cipolla tagliata fine, aggiungeremo il succo della marinatura e procediamo con la cottura. Una volta cotto,  faremo una salsa con olio sale,  pepe e senape,     incorporiamo questa salsa insieme alle verdure scottate  e formeremo il piatto.  Eccolo in alto!

 

Federica   Invitante,  gustoso  con il calore della casa.

 

Elena  Grazie!

06/10/2017

 

 

Elena   Due spaghetti con il baccalà?  Cosa ti fanno pensare?

 

Federica   Che sono buoni fin troppo!

 

Spaghetti  e baccalà

 

 

Ingredienti: spaghetti q.b.,  sugo al pomodoro, tre acciughe,   baccalà,  cavolo cappuccio,  origano,  latte,  capperi,  aglio,  porro, olio extra vergine d’oliva,  prezzemolo,  senape, basilico, noce moscata,  brodo vegetale,  due cipolle bianche,  pangrattato e qualche cucchiaio di parmigiano.

 

Esecuzione:  dopo avere dissalato il baccalà lo taglieremo in pezzetti circa otto per otto cm,  lo marineremo con un po’ di latte,  noce moscata,  aglio,  pepe e prezzemolo. Poi lo metteremo in forno con un po’ di atte e un soffritto di cipolle bianche,  un po’ di pangrattato e parmigiano grattugiato. Lo faremo cuocere a calore medio.  Una volta tolto dal forno lo impiatteremo aggiungendo un soffrittino di aglio,  prezzemolo  e capperi.  Nel frattempo abbiamo fatto stufare il cavolo cappuccio tagliato molto sottile,  abbiamo aggiunto un po di aceto di mele e un po di succo di ribes bianco, sale,  pepe,  prezzemolo,  cerfoglio,  e aglio.  Una volta raggiunta la cottura li irroreremo con un po’di olio.  Adesso mettiamo gli spaghetti a cuocere nel brodo vegetale e li scoleremo al dente;  li tufferemo nel ragù,  dove abbiamo messo anche origano e basilico e qualche cappero,  li mantechiamo e per finire aggiungeremo l’olio e il parmigiano.

 

Federica   Sono di un goloso!   Ciao buon fine settimana in compagnia di tanta simpatia!

 

09/10/2017

 

Elena  Hai visto che ce l’ho fatta?  O credevi che non arrivassi più?  Bene tanto per cominciare facciamo le ricetta di gelato ai tre gusti che abbiamo fatto insieme.

Federica   Con queste giornate meravigliose mi viene la voglia di gustare il gelato,  e se si più fare in casa meglio,  così è già pronto;  certo che i gusti dell’ultima volta sono davvero combinati bene,  squisiti,  questo gelato è piaciuto molto.

 

Gelato ai frutti di bosco,  banana e

cioccolato

 

Ingredienti per il gelato alla banana:  trecento g di polpa di banane,  centotrenta g di zucchero,  cento g di panna,  cento g di latte, un cucchiaio di succo di limone.  Per il gelato al cioccolato:  trecento g di latte intero,  cento g di panna, centoventi g di zucchero,  duecentotrenta  g di cioccolato fondente (non amaro) .  Ingredienti per il gelato ai frutti di bosco:  quattrocento g di frutti di bosco freschi,  (lamponi,  fragoline di bosco e il 30% di mirtilli e more)  180 g di zucchero,  duecento cinquanta g di panna,  20 g di latte intero.

 

Esecuzione:  frulliamo i frutti di bosco con metà dello zucchero,  poi li passiamo al setaccio,  e a parte misceliamo il restante zucchero con il latte e la panna.  Mescoliamo il tutto e versiamo il composto nella gelatiera già fredda.  Gelato alla banana:  frulliamo la polpa di banane con lo zucchero,  aggiungiamo il cucchiaio di succo di limone,  poi,  incorporiamo il latte e la panna mescolando bene,  versiamo l tutto nella gelatiera e dopo trenta minuti il gelato sarà pronto;  lo metteremo per mezz’ora nel freezer insieme all’altro e procediamo con il terzo gelato che è al cioccolato.  In una casseruola scaldiamo la panna ma non la porteremo ad ebollizione,  scioglieremo il cioccolato fatto a piccoli pezzi,  incorporiamo lo zucchero,  lasciamo raffreddare,  per ultimo versiamo anche il latte e lo amalgamiamo al resto.  Metteremo il tutto nella gelatiera e dopo trenta minuti lo possiamo mettere mezz’ora al fresco,  terminato il tempo di attesa formeremo le palline e lo serviremo nel piatto.  Eccolo.

 

Federica   La bontà nel gelato è proprio questa qua.

Elena  Grazie!  Al prossimo articolo.