Archive for agosto, 2017

31.08.2017

LE RICETTE DI CASA MIA DUECENTOVENTISEIESIMA PARTE

Author: Elena Lasagna

31/08/2017

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E CON  FEDERICA

 

 

 

Elena  Oggi salutiamo agosto che se ne va,  addio scampagnate,  addio vacanze!  Ma per tirarci su stiamo in allegria.

 

Federica   Una battuta ironica ce la regali?

 

Elena   Sì,  ne ho molte,  e oggi ti racconto quella dei due amici.

 

Due amici si ritrovano in un campeggio,  si fissano, e poi scoprono che erano compagni di liceo.  ” Sei proprio tu?  Sai che se non mi dicevi qualcosa tu io non ti avrei riconosciuto?  Sei cambiato molto in viso!”  E l’altro risponde:  ” Davvero?  E  non hai visto il resto!

 

Federica  Mi fai morire dal ridere!

 

Elena  Se devi morire è sempre meglio morire ridendo!  Ciao Fede,  presto apriremo la cucina.

 

05/09/2017

 

Elena   Ciao a tutti !  E ciao a te cara Fede.  La nostra prima ricetta del dopo vacanze è la torta della fiera “millenaria” di Gonzaga 2017.  Eccola!

 

 

Federica   siamo alle solite,  solo a vederla ne mangerei una fettona enorme.

Elena   Ho fatto questa torta per i miei amici e mi hanno detto che era squisitissima (bambini questa parola non si può dire) ma noi abbiamo già fatto gli esami di italiano.  Dite alle vostre mamme di farvi questa torta deliziosa.  È un’altra versione della torta ai frutti di bosco.

Ingredienti per il pan di Spagna:  otto uova meno due albumi,  quattrocento g di fecola di patate,  la scorza grattugiata (solo la parte gialla) di due limoni grossi non trattati,  trecentotrenta g di zucchero,  centosettantacinque g di olio di mais,  una bacca di vaniglia,  una bustina di lievito per dolci,  teglia dal diametro di cm trentacinque.  Ingredienti per il ripieno e la decorazione:  quattrocento g di zucchero a velo vanigliato, cinquecento g di mascarpone,  tre tuorli,  estratto di limone in due fiale,  un bicchierino di limoncello fatto in casa,  300 ml di latte intero, cinquecento g di frutti di bosco freschi e 250 g di frutti di bosco surgelati,  settanta g di cacao dolce, 200 g di  cioccolato fondente,  un bicchierino di rum e uno di alchermes per dolci.

Esecuzione:  facciamo la torta da forno sbattendo prima i tuorli con lo zucchero,  uniamo a filo l’olio,  e sempre mescolando i semi di vaniglia.  Poi,  mescoliamo il lievito alla fecola,  uniamo gli aromi al limone e sempre mescolando formiamo un impasto cremoso.  Imburriamo la teglia e versiamo il tutto che andrà in forno a 170° per cinquanta minuti.  La torta risulterà friabile e soffice,  la taglieremo in due parti uguali,  poi faremo un incavo  di un cm nelle due parti che andranno in superficie.   Prendiamo il primo disco,  ci distribuiremo l’alchermes per renderlo un poco umido,  il secondo disco lo bagneremo con il rum;  poi abbiamo fatto le creme con le uova,  zucchero a velo, latte e  mascarpone,  l’altra invece abbiamo aggiunto anche il cacao,  poi  una composta di frutti si bosco con quelli surgelati, e abbiamo sciolto il cioccolato fondente nel latte per la decorazione,  infine abbiamo lavato e asciugato tutti i frutti di bosco freschi.  Ora non ci rimane che comporre la torta:  prendiamo il disco imbevuto con l’alchermes,  mettiamo la crema con le uova,  la vaniglia e il mascarpone,  la stendiamo di uno spessore di un cm e mezzo,  sul centro metteremo la composta di frutta,  stendiamo il secondo disco,  lo riempiremo con la seconda crema,  poi guarniremo la torta con i frutti freschi,  sul centro e tutt’intorno,  infine una bella colata di zucchero a velo con la vaniglia.

 

Federica   Che meraviglia!

Elena  Sì,  si presentava bene,  ed mi hanno detto che era divina!  Una fettina piccola di questa torta non fa male a nessuno!  Alla prossima ricetta!  Ciao!

 

08/09/2017

 

Elena   È tempo di patate fresche,  sfoggiamole così:  con palline al sugo di pomodoro e basilico.

 

PALLINE  DI PATATE

 

 

Ingredienti per sei persone:  un kg di patate di montagna,  semola o farina  tipo “0” per pasta fresca,  spezie, un kg di pomodori freschi,  olio extra vergine d’oliva,  parmigiano reggiano grattugiato,  due foglie di alloro,   scalogno, un ciuffo di basilico e origano fresco.

 

Esecuzione:  faremo cuocere le patate con la buccia,  le passiamo per lo schiacciapatate,  aggiungeremo un po’ di spezie,  e avvolgeremo l’impasto su se stesso,  aggiungendo un poco di farina se necessario;  poi,  faremo delle palline.  Nel frattempo abbiamo fatto bollire i pomodori spezzettati,   abbiamo conservato il loro liquido e con la polpa abbiamo fatto il sugo con scalogno,  e le altre erbe sopra elencate,   abbiamo messo le palline nel liquido bollente dei pomodori,  una volta scolate  le abbiamo fatte mantecare nel sugo aggiungendo l’olio e il parmigiano.

Federica   Le ho assaggiate,  e devo dire che nella loro semplicità sono buonissime e anche intense.

 

10/09/2017

 

Elena   Oggi ci facciamo un bel piatto ai funghi:  i cappelletti,  con ripieno di funghi e ragù di funghi.  Eccoli.

Cappelletti con funghi

 

 

Ingredienti: uova,  farina per pasta fresca, salvia,  alloro, parmigiano reggiano,  funghi porcini, funghi pioppini, vino bianco q.b.,  sedano aglio, una cipolla tropea,  pangrattato q.b.,  sale e pepe,  brodo di carne, burro.

Esecuzione:  per prima cosa puliamo bene e tagliamo a pezzetti i porcini,  e dopo aver soffritto l’aglio,  il sedano a piccoli frammenti, spruzziamo col vino e uniamo i porcini.  Li faremo cuocere perfettamente per circa quaranta minuti,  aggiungeremo sale e pepe q.b. ,  poi li mettiamo nel tritacarne,  ne uscirà un impasto omogeneo;  aggiungiamo il parmigiano,  un po’ di pangrattato e il pesto per i cappelletti è pronto.  Adesso facciamo la pasta nel solito modo,  la tiriamo e taglieremo i quadretti che riempiamo con il pesto ai funghi.  Nel frattempo abbiamo  fatto il ragù con la cipolla tagliata finissima, abbiamo spruzzato il vino,  aggiunto l’alloro,  la salvia e abbiamo unito i pioppini tagliati a piccoli pezzi. Poi,  abbiamo cotto i cappelletti nel brodo magro di carne, e li abbiamo mantecati nel ragù di funghi,  infine abbiamo aggiunto un po’ di burro fresco e il parmigiano. E adesso Fede cosa mi dici?

 

Federica  Cosa vuoi che ti dica, che li mangerei subito,  questo aroma di funghi che si accompagna alle erbe aromatiche che hai messo,  con burro e parmigiano poi è la fine del mondo!

12/09/2017

 

Elena   Cosa ne pensi se oggi prepariamo un po’ di carne?

Federica   Dopo tanto tempo una bella bistecca ci sta bene!

SCAMONE  IN SALSA

 

 Ingredienti:  fettine di scamone,  dragoncello,  salvia,  bacche di ginepro, sale e pepe q.b. sedano carote e cipolle,  olio extra vergine d’oliva,  una foglia di alloro;  per il contorno:  zucchine,  prezzemolo, aglio, parmigiano reggiano grattugiato, vino bianco secco,  pepe, olio extra vergine gentile.

 

Esecuzione:  mettiamo le fettine di carne a rosolare in casseruola,  senza grassi.  Poi,  aggiungeremo le erbe, e le verdure tagliate grossolanamente,  un bicchiere di vino bianco secco,  e 500 ml di acqua,  sale q.b.  Lasciamo cuocere lentamente e quando la carne sarà cotta, la metteremo nel piatto da portata con un po’ del suo sugo.  Nel frattempo abbiamo fatto le zucchine,  a piccole fettine,  con un po’ di sale e pepe,  prezzemolo e aglio tritati e parmigiano grattugiato.  Le abbiamo fatte cuocere in forno a 170° per trenta minuti,  poi  le porzioni e abbiamo versato due cucchiai di olio  su ognuna.  Il tutto è risultato saporito e profumato.

Federica  Ci credo perché il piatto ha una bella presenza,  molto invitante.

14/09/2017

 

Elena   Oggi faremo un bel piatto di frutta e gelato, così ci rinfreschiamo la memoria,  anche per ciò che riguarda l’esecuzione del gelato.

Federica  E’ da un po’ che non lo facciamo.

 

GELATO AL MALAGA

 

Ingredienti:  frutta mista tagliata  a piccoli pezzi, centocinquanta g di latte,  200 g di panna, 120 g di zucchero, 30 ml di rum,  due tuorli, 30 g di uvetta.

Laviamo l’uvetta e la poniamo nel rum.  Montiamo i tuorli con lo zucchero, e continuando a mescolare uniamo il latte e la panna (devono essere freddi) Versiamo il tutto nel cestello della gelatiera già a temperatura ideale e dopo trenta minuti  mettiamo l’uvetta e il rum,  giriamo ancora per 10 minuti e il gelato sarà pronto da gustare.

Federica   Bello e gustoso.

15/09/2017

 

Elena   Sai cosa propongo oggi?  Vorrei mostrarti delle paste salate che si possono benissimo presentare come antipasto o come merenda,  eccole.

 

Sfiziosi genuini sempre pronti

 

 

Ingredienti:  l’importante è avere a portata di mano una pasta sfoglia fresca e friabile.  Poi,  si fanno le forme che si desiderano e poi il ripieno:  insalata russa ( maionese fresca,  piselli,  carote, finocchi,  sedano,  fagiolini,  peperoni,  pomodori,  ecc. aceto,  olio, sale e pepe q.b. ,  prosciutto o speck,  pasticcio di carne stufata.

 

Esecuzione:  Le verdure si fanno in piccoli pezzi e si lasciano sulla vaporiera fino a cottura al dente,  poi si condiscono con aceto di mele e salsa maionese fresca.  Poi si fa uno stracotto di carne,  si macina e si unisce un po’ di pecorino, con questo stufato faremo le verdure ripiene;  abbiamo anche le formine di pasta sfoglia,  le riempiremo con l’insalata russa,  un poco di prosciutto,  ecc.  Sono buone e genuine.

Federica,  mi piacciono da matti queste cose,  sono gustose,  e non fanno male alla nostra salute.

Elena  Sono d’accordo con te.

 

29/08/2017

 

Foto di Carla e Davide.

Sono Rita di ventiquattro anni,  sono preoccupata perché mi sta scomparendo il ciclo,  il medico dice che non si tratta di menopausa precoce,  ma di una sindrome:  La sindrome di  Stein-Löventhal,  è grave,  guarirò?  Grazie!

 

Sì,  può essere,  questa sindrome si manifesta solo nella donna,  dà alterazioni del flusso mestruale caratterizzato da lunghi periodi di amenorrea,  sterilità primaria spesso irsutismo,  ipogenitalismo,  e obesità.  Le ovaie diventano ipertrofiche con albuginea spessa;  nella corticale ovarica  sono presenti follicoli in diversi stadi di maturazione,  ma senza la formazione del corpo luteo.  Nella maggior parte dei casi è dovuta a delle turbe nella biosintesi di ormoni sessuali,  è molto probabile che sia per carenze enzimatiche.  Ci sono cure che fanno miracoli.

30/08/2017

 

Come ci si ammala di miopatia!  Grazie!

Paola

 

La miopatia è una qualsiasi condizione patologica a carico dei muscoli.  Tra le forme primitive sono comprese miopatie a carattere ereditario,  quali alcune atrofie e distrofie muscolari,  la miotonia ecc.   Tra le miopatie secondarie invece rientrano stati morbosi quali la miopatia esoftalmica e la miopatia mixedematosa,  che compaiono nell’ “ipertiroidismo”;  la miopatia glicogenosica,  sostenuta da accumulo di glicogeno nelle fibre muscolari che vengono menomate nella loro funzionalità.  La miopatia lipofibrocalcarea,  caratterizzata da fenomeni degenerativi:  infiltrazione grassa e parvicellulare,  fibrosi,  calcificazioni,  ecc.  dei muscoli.

31/08/2017

 

Come avviene la miopia?  Perché?

 

Anonima

 

Questo disturbo della vista è dovuto alla rifrazione dei mezzi diottrici per cui i raggi incidenti paralleli,  provenienti da grandi distanze,  convergono in un fuoco situato non sulla retina ma davanti ad essa.  Possiamo verificare che tra le cause principali troviamo:  abnorme lunghezza dell’asse ottico,  difetti della curvatura corneale,  eccesso del potere di rifrazione dei mezzi diottrici,  gravi alterazioni della coroide,  contusioni del globo oculare.  La miopia ha carattere ereditario,  inizia nell’infanzia e aumenta progressivamente fino a circa 25 anni. Per ridurre i calcoli di diffusione e avere una visione più nitida,  la persona che soffre di miopia tende a socchiudere le palpebre.  Se si tratta di forme lievi inferiori a 4-5 diottrie,  risulta diminuita l’acutezza visiva per gli oggetti lontani,  mentre è buona la visione di oggetti vicini e nella lettura:  nelle forme invece superiori alle 4-5 diottrie,  si ha una diminuzione della vista anche per gli oggetti vicini e tendenza durante la lettura ad avvicinare sempre di più il testo agli occhi.  A volte la miopia si associa  ad alterazioni distrofico-degenerative della coroide e della retina,  con possibili complicazioni quali emorragie e distacco della retina, in maniera spontanea.

 

09/09/2017

 

Mi sono accorta che le mie ragazze sono affette da lordosi,  come può essere accaduto?  Si guarisce?

Adele

 

La colonna vertebrale,   è un elemento costitutivo dell’apparato locomotore,  costituito dalla sovrapposizione delle diverse vertebre.  Il rachide si estende dalla nuca all’apice del coccige e costituisce l’involucro protettore del midollo spinale,  rivolto dalle sue meningi.  La colonna vertebrale è rettilinea ma presenta delle curvature diverse per entità fra maschio e femmina (lordosi cervicale e lombare e cifosi toracica) che sono determinate dalla forma dei corpi vertebrali,  dai dischi fibrocartilaginei intervertebrali e da numerosi legamenti che vincolano le vertebre nella loro posizione.  È costituita da 33-34 vertebre e viene distinta in quattro tratti,  corrispondenti a gruppi diversi di vertebre :  tratto cervicale, composta da sette vertebre, cervicali;tratto toracico composto da dodici vertebre dorsali;  posizione lombare costituita da cinque vertebre lombari;  il tratto sacro-coccigeo costituito dall’osso sacro e dal coccige.  Le varie vertebre sono tra loro articolate mediante diartrosi del tipo delle artrodie dei segmenti cervicale e toracico e del tipo trocoide in quello lombare;  robusti fasci fibrosi e legamenti collegano le ossa vertebrali.  I movimenti loro concessi singolarmente,  rispetto alle vertebre adiacenti,  sono limitati ma la somma di tutti i movimenti consente al complesso del rachide spostamenti abbastanza estesi.

La lordosi è la curvatura a concavità posteriore di un segmento della colonna vertebrale. Tale curvatura è tipica (lordosi fisiologica) per il tratto cervicale e quello lombare del rachide;  quando si manifesta in segmenti della colonna normalmente retti,  oppure quando la normale lordosi lombare viene accentuata o diminuita per cause deformanti la lordosi assume aspetto patologico.  La guarigione non avviene in soggetti adulti ma si può curare tenendola sotto controllo.

13/09/2017

 

Vorrei chiederti se gli psicofarmaci sono sempre indispensabili o se si può ricorrere a rimedi naturali.

Marzia

 

Gli psicofarmaci non sono fatti tutti di sostanze sintetiche,  bensì,  sono anche composti di sostanze naturali.  Quando un medico ricorre a queste cure è perché c’è uno squilibrio importante del sistema nervoso centrale,  e questi psicofarmaci sono in grado di modificare le funzioni superiori del sistema nervoso,  inducendo variazioni nell’atteggiamento psichico e comportamentale dell’individuo. Spesso l’attività di questi composti è valutata non tanto in base a effetti farmacologici definiti quanto alla luce di risultanze e impressioni di carattere clinico. Essendo poco noto il meccanismo d’azione,  non è possibile sempre raggruppare in modo razionale gli psicofarmaci per categorie definite,  anche quando si considerano le affinità di indicazione terapeutica esistenti tra i vari composti.

13/09/2017

Ami la gente?  Sei abbastanza accomodante?

Francesca

 

Sì,  credo di averlo dimostrato più di una volta,  in quanto ad essere accomodante,  lo sono,  ma non al punto di prenderla in… Ovviamente non  posso esserlo con i poco giusti,  quelli vogliono curati!

Elena  Lasagna

 

Si riconoscono le persone che assumono psicofarmaci? Da che cosa?

 F.

 

Un medico è in grado di riconoscere una persona che in qualche modo presenta disturbi del sistema nervoso centrale,  dal modo di comportarsi e da altri fattori,  specialmente se c’è incapacità di valutare correttamente la realtà,  con un corredo sintomatologico vario,  secondo le diverse forme,  a carico dell’affettività, della percezione,  del pensiero,  della motricità,  ecc. Ci sono sindromi,  come la paranoia, che è dovuta ad un’anomalia costituzionale non dimostrabile dal punto di vista anatomopatologico.  Questa anomalia costituzionale comporterebbe un’alterazione delle funzioni ideative e critiche,  determinando il colorito del tono affettivo.  Il quadro della paranoia è dominato dal delirio,  che è caratteristico perché lucido,  coerente,  sistematizzato e ad evoluzione cronica.  I temi più frequenti del delirio,  che trae lo spunto da avvenimenti reali  anche se deformati,  sono la persecuzione,  la gelosia,  idee pseudofilosofiche idee mistiche e altro ancora.  Il processo delirante evolve lentamente anche per decenni attraverso varie fasi.  In età avanzata il delirio può venire alterato dal sovrapporsi di aspetti secondari in rapporto al decadimento senile.  Sono ancora più frequenti i casi di costituzione di tipo paranoico.

15/09/2019

 

Sono affetto da emorroidi,  però mi hanno detto che anche se mi faccio operare, poi, ritornano ancora,  è vero?

Potrebbe anche essere,  dal momento che le emorroidi non sono altro che la dilatazione varicosa di uno o più rami delle vene emorroidarie.  Le emorroidi vengono distinte in esterne quando sono situate al di sotto della linea anorettale,  interne quando sono al di sopra.  Si possono riconoscere diverse cause:  fragilità  costituzionale del sistema venoso anorettale,  fattori ereditari,  errori alimentari,  gravidanza,  vita sedentaria.  La sintomatologia delle emorroidi esterne comincia con senso di peso anale;  e in uno stadio più avanzato c’è la comparsa di dolore, bruciore,  prurito,  e volte anche secrezione sierosa e piccole emorragie.  Le emorroidi interne comportano anche emorragia e prolasso per procidenza della mucosa anale.  Le varicosità che derivano dallo sfiancamento delle pareti venose dei plessi vengono ridotte,  oltre che per via chirurgica ,  mediante iniezioni sclerosanti che determinano l’obliterazione dei territori venosi interessati.

20/09/2017

 

Mia nonna è rimasta paralizzata ad una parte laterale del corpo,  perché?  Cosa può essere successo realmente?

Rita

Nelle forme più comuni risulta soprattutto evidente a carico di alcuni nervi cranici  (facciale, ipoglosso) e dei due arti.  Questa situazione è dovuta a lesioni vascolari ( embolie,  trombosi,  emorragie) o tumorali che interessano le aree motorie dell’emisfero cerebrale controlaterale, a seconda delle zone colpite e del loro livello la paralisi può accompagnarsi a deficit sensoriali o assumere caratteri particolari (paralisi flaccida o spastica).  Se la lesione si verifica a livelli più bassi dei peduncoli cerebrali per la presenza nelle regioni pontina e bulbare  dei nuclei  dei nervi cranici  e della complessa disposizione delle vie sensitive, si producono le cosiddette paralisi alterne nelle quali al deficit motorio e/o sensitivo della metà controlaterale del corpo,  fa riscontro l’interessamento di uno o più nervi cranici dello stesso lato della lesione ed un’eventuale emisindrome cerebellare.

20/09/2017

 

La psicopatia è la psicosi?

Adele

 

La psicosi è una malattia mentale particolarmente grave,  già descritta nei miei articoli  “di ” la nostra salute”.  La psicopatia è un termine generico che sta ad indicare qualsiasi malattia mentale. Il termine è spesso usato in senso più ristretto per indicare pazienti con sintomatologie non perfettamente  inquadrabili,  caratterizzati da debolezza mentale più o meno rilevante e da scarso senso morale.

 

22.08.2017

RISPOSTE AI LETTORI CENTOTRENTANOVE

Author: Elena Lasagna

22/08/2017

 

Se tu fossi iscritta all’albo dei medici e ti capitasse di curare il tuo peggior nemico,  lo faresti o lo manderesti a casa a piedi in avanti?

Annalisa e Giancarlo

 

Certo che lo curerei,  poi appena guarirà si potrà duellare. Ma se mi comportassi diversamente non mi sentirei forte.

Elena  Lasagna

 

23/8/2017

 

Quante poesie hai scritto fino ad oggi?

La mia esperienza non solo di medico ma anche di persona matura,  mi porta a certe conclusioni: al giorno d’oggi,  quando  qualcuno fa il possibile per spiazzarti è perché gli dai fastidio e non perché il tuo sito non sia interessante,  anzi, è proprio il contrario,  è genuino e ricco!  Ci sono molte tue fotografie che sono bellissime,  sembrano scattate da professionisti!  Fidati,   non ascoltare i vigliacchi!

Dott.  Robert

 

Le poesie che ho scritto fino ad ora  comprese quelle pubblicate sono più di mille,  suddivise in tre album,  anzi quattro.  Ho scritto anche diversi libri,  se non li pubblico è perché sono rimasta delusa da poche persone che si  sono prese la libertà di usare  “I poteri dell’anima” senza nemmeno dirmi una parola!   Sfottendo e basta,  perché sono dei maledetti disonesti,  ignoranti e incapaci! Ma  quello l’avevo pubblicato io !  Sì,  incapaci perché alcuni di loro presentano libri che non hanno scritto né corretto di loro pugno. Per fortuna sono pochi! Io non ascolto proprio nessuno,  non sono qui per fare carriera,  ma sono una libera cittadina che si affaccia alla finestra di internet solo perché mi piace esporre certe cose che ho imparato durante il percorso della mia vita,  non sono in competizione con nessuno e non vorrei nemmeno essere loro amica per tutto l’oro del mondo. Se il mio sito è in regola con la legge io continuerò a scrivere ciò che mi pare!  Non offendete me ed io non lo farò con voi!  Altrimenti non starò con le patate in bocca!

Elena  Lasagna

 

23/08/2017

 

Che noi lo vogliamo o no siamo in guerra,  una guerra subdola perché uccide  degli innocenti a sorpresa.  Secondo te chi la vincerà?  Quest’anno non siamo andati in vacanza per paura di non ritornare;  tra i terremoti e maremoti,  i pazzi,  e  il terrorismo ci stiamo chiudendo nei piccoli paesi.

Roberto e Franca

 

Se lo fate per scelta,  va bene,  ma non fatelo per paura,  altrimenti loro ne gioiscono. In quanto a vincere la guerra io credo che vinceranno i pacifisti,  perché loro hanno la forza della giustizia dentro e riusciranno a sconfiggerli.  Speriamo sia presto!

Elena  Lasagna

 

24/08/2017

 

Noi mamme non sappiamo dove mandare i nostri figli piccoli,  prima andavano in canonica,  ma ora  si sente che in mezzo ai preti ci sono molti pedofili, noi  siamo disorientate.

Marina e le altre

Guarda che i pedofili stanno ovunque,  certi bambini non sono sicuri neanche nelle loro case,  perché ci sono di quelli che li adoperano per denaro,  altri hanno il genitore pedofilo,  altri ancora,   se solo ci penso mi viene la pelle d’oca. La chiesa è ancora un’istituzione sicura, forse la migliore,   è ovvio che bisognerà sempre controllare l’umore dei bambini,  non si può pensare che tutti i preti siano pedofili;  sai che umiliazione stanno provando quelli che sono veri cristiani?

Elena  Lasagna

25/08/2017

 

Ieri sera M. ha detto:  odio tutti quelli che hanno più di me!  Vorrei rendere la loro la vita difficile e vederli infelici.   Io le ho risposto che sarebbe bene  rinsavisse e si prendesse a pugni in faccia,  altrimenti prima o poi troverà chi lo farà al posto suo e picchierà forte!

Elena  Lasagna

 

26/08/2017

 

Che cos’è per te il male?

Dott. Robert

È tutto ciò che sovrasta il bene con violenza fisica e psicologica;  apparentemente  vince a volte,  ma è una vittoria che non si stringe alla giustizia del cielo e della terra.

Elena  Lasagna

 

27/08/2017

 

Se sfogli internet troverai di tutto!  Medici che dicono di non mangiare questo e quello,  altri che invece senza quegli alimenti non si vivrà in salute;  la medicina non dovrebbe essere un’opinione,  ma dovrebbe essere come la matematica.  Tu cosa ne pensi?

Agnese

Sì,  in un certo senso hai anche ragione,  ma noi non siamo tutti uguali,  nemmeno con lo stesso  DNA  potremo nutrirci  nella stessa maniera o con la stessa quantità ecc.  In queste opinioni diverse,  c’è chi pensa a un certo tipo di persone con certi disturbi o patologie;  meno male che la medicina è anche un’opinione!

Elena  Lasagna

29/08/2017

Poco tempo fa in un tuo articolo ho letto che se fosse per te castreresti tutti i violentatori di donne e i persecutori.  Anch’io la penso così spero che facciano una legge che…

Patty

Si,  è vero ma oggi la penso diversamente,  troppa grazia la castrazione!  Dovrebbero far sparire quei luridi maiali!  Che il cielo mi perdoni!

Elena  Lasagna

 

01/09/2017

 

Come ti vengono le poesie?

Dott.  Robert

 

Mi arrivano dalla mente,  dal cuore e dall’anima,  e spero che mi facciano meno rime possibili,  detesto la rima!  Se non si chiamano poesie,  chiamiamole canzoni, o lettere o meglio ancora “espansioni dell’anima”.

Elena  Lasagna

 

02/09/2017

 

Cosa pensi della scomparsa di quella bambina francese?

Dott.  Robert

 

Cerco di pensare positivo,  ma ho un brutto presentimento,  come ho avuto per altri scomparsi e poi non li hanno ritrovati in vita,  o addirittura non li hanno mai ritrovati.

Elena  Lasagna

 

03/09/2017

 

Quanto vorrei che il mondo fosse diverso!

Patty

Sapessi quante volte sento questa frase!  Mi associo a voi,  più il tempo passa e più non riesco a sopportare le persone subdole e false!  Al solo contatto mi viene da vomitare! Più sono false e più mettono gli altri alla prova,  che merde!

Elena  Lasagna

 

04/09/2017

 

Quali sono le cose o i fatti in cui ti commuovi di più?

 

Patty

 

Mi commuovo davanti alle cose belle,  e alle persone che sanno riconoscere i propri errori.  Non mi commuoverò mai davanti agli imbecilli!  Di questo ne sono certa!

Elena  Lasagna

06/09/2017

 

Gli ignoranti incalliti non ti capiranno mai! Non ne vale la pena!

Dott.  Robert

 Io non credo,  al giorno d’oggi capiscono anche i cani,  a loro manca solo la parola;  per me a questa gente fa più comodo fingere per poter sparlare di chi non è come loro!  Se mi dici che sono ordinari e ordinarie in tutto,  ci credo!

Elena  Lasagna

10/09/2017

Credi alle ragazze americane o ai militari?

Dott.  Robert

 

Io credo alle ragazze,  i militari hanno approfittato del loro stato confusionale perché sotto l’effetto si alcool e altro forse si sono lasciate andare,  e anche se sono stati incoraggiati,  loro dovevano rifiutarsi!  Sai quante storie rimaste impunite ci sono in giro per abuso di potere persecuzioni ecc. perché loro si sono coperti con la divisa?  Sono certa che quelli veri non si offenderanno,  anzi,  la coda di paglia è  dei colpevoli.

Elena  Lasagna

10/09/2017

 

Sono di un paese  del mantovano abitato da poche migliaia di persone,  siamo tutti agricoltori appassionati.  L’anno scorso non abbiamo raccolto quasi nulla,  al momento delle raccolte eravamo sempre colpiti dalla grandine.  Quest’anno siamo stati miracolati,  abbiamo fatto dei foraggi bellissimi,  il grano era folto,  dai chicchi grandi,  per non parlare della vendemmia,  avvenuta in anticipo (dieci giorni fa)  tutto ci ha reso il doppio,  più di quello che avremmo dovuto raccogliere!  Che sia stato un miracolo?

Ernesto

 

I miracoli avvengono,  speriamo che le vostre vite continuino così,  lavorando con soddisfazione.  Speriamo  che di queste cose ne succedano di più,  sempre di più!

Elena  Lasagna

 

11/09/2017

 

Che cosa consiglieresti a una persona cara per ritardare l’invecchiamento?

Federica e Alessandro

 

Io credo che mantenere l’obiettività sia un grande punto di arrivo  per mantenere la lucidità mentale ma anche per avere sempre la forza di combattere.

Elena  Lasagna

12/09/2017

Non credi che tutte quelle regole dettate dalla giustizia siano un qualcosa di molto pesante da sopportare?

Pinco e Pinca

 

No,  la giustizia per me non è mai stata pesante,  anzi,  se c’è una cosa pesante che non sopporto è l’imbecillità! Quell’imbecillità che sta dalla parte della massa o di persone ingiuste solo per comodità,  e non sapranno mai che cos’è il bene e il male!

Elena  Lasagna

14/09/2017

 

C’è gente che chiama il proprio cane con il nome di santi, o di persone,   perché?

Giannino

 

Quelli non sono né santi, né persone e né cani.

Elena  Lasagna

 

19/09/2017

 

Ho saputo che sai fare anche le iniezioni,  è vero?

 

Federica  e Alessandro

Sì, è vero,   tempo fa ne ho fatte moltissime alle persone del mio paese,  sempre gratis,  per questo ancora oggi quelle persone mi vogliono bene.

Elena  Lasagna

20/09/2017

 

Non riesco a capire perché al giorno d’oggi certe persone non riescono mai ad affrontare le loro verità:  negano tutto e a furia di negare finiscono col credere a ciò che  non è vero,  si vendono per dei favori ecc.!

Agnese

 

Al giorno d’oggi purtroppo ci sono cose che solo a parlarne fanno venire la pelle d’oca.  Chi  adotta questo comportamento spesso è lo psicopatico.

Elena  Lasagna

21/09/2017

Che persona è un arbitro di una situazione scelto dalla controparte,  due che hanno interessi di dubbia… in comune?

Elena Lasagna

Quelli sono di una razza stupida che non capiranno mai,  bevono sempre dal bicchiere  degli altri e il loro non lo vuotano mai!  In poche parole “disonesti è dir poco”!

Dottor Robert

23/09/2017

Come tu sai sono una persona positiva, ma non mi abituerò mai a molte cose storte:   c’è chi sottrae,  chi occulta ecc… e poi c’è gente che occupa posti di lavoro che non  merita,  mentre altri che hanno tutto per essere competenti e brave persone sono disoccupati,  non so proprio come giri il mondo,  sempre dalla parte dei buoni a nulla!  Quanta ipocrisia!

Dott.  Robert

25/09/2017

 

Finalmente hanno fatto piazza pulita,  era ora!

 

Nando

 

Piazza pulita?  Tu credi?  Il bello deve ancora arrivare,  vedrai che sorpresa!  Non crederai ai tuoi occhi! Speriamo che riescano anche in questa impresa.

Elena  Lasagna

25/09/2017

 

Tu sai tutto  di tutto vero?

Federica

 

Sei pazzoide solo a pensarlo,  sai che per sapere tutto di tutto non basterebbero due vite?

Elena  Lasagna

26/09/2017

Ringrazio sempre i volontari veri che sono meravigliosi!

Elena  Lasagna

27/09/2017

 

Finalmente  qualcosa si è mosso! Anzi,  molto più di qualcosa!  Stanno ripulendo il mondo da tutte quelle persone malvagie e disoneste,  speriamo bene anche per l’ambiente,  anche questo è un grande problema,  se non ci mettiamo tutti a fare la nostra parte io penso che ci vorranno anni luce.

Federica  e Alessandro

 

Per l’ambiente hai tutte le ragioni del mondo anche perché voi siete molto giovani e se andiamo avanti così…  Anche se penso positivo per il resto e cioè la ripulita dai disonesti non è ancora finita,  ci sono cose grosse da smascherare,  con il coinvolgimento di personaggi …

Elena  Lasagna

 

 

 

21.08.2017

TU E IL 2017-18 COSA VUOI SAPERE?

Author: Elena Lasagna

21/08/2017

 

IL TUO 2017-18 FATTO CON IL CUORE

 

 

N69

Sono Vera,  ho trent’anni,  vivo sola e spesso invito alcune amiche all’ora del tè .  Peccato che non arrivano mai puntuali,  e non hanno ancora capito che per me  quel momento è molto importante.  Se fossero persone incolte lo capirei e magari potrei anche accettarlo,  ma sono tutte laureate.  Sembra che si divertano a ferirmi nelle cose a me più care.  Dicono che la mia non è una vocazione ma che mi adagio sugli allori ricorrendo a certe cerimonie per darmi delle arie.  Io sono una persona profonda,  per  me la cerimonia del tè è importante,  come in certi paesi di Occidente e di Oriente, questo rito ha un grande significato.  Da me questa usanza si tramanda di famiglia in famiglia;  significa culto del passato,   igiene,  democrazia,  economia e cortesia.  Questo spazio non dovrebbe essere un incontro solo per passare il tempo,  per sparlare del prossimo, con scorpacciate di pettegolezzi e cioè uno spazio vuoto.  Io comunque non riesco a stare senza amiche, ma non posso nemmeno accettare persone che non rispettano la mia cultura.  Cosa mi suggerisci?  Grazie!

 

Vera,  queste cose mi fanno arrabbiare,  e credo che in certa gente  non ci sia cultura che valga se nella mente c’è qualcosa di sbagliato.  Io vedo ancora magnifiche amiche che magari vanno fuori dalle righe,   si divertono per poi rientrare vincenti,  ma hanno rispetto per gli altri che siano laureate o meno!  Ci si diverte facendo ironia e autoironia. È inutile aggrapparsi a persone come le tue amiche,  non sono persone vere!  Lascia la tua cordialità a chi la merita,  o ti ritroverai in una trappola perché ti coinvolgeranno nel loro destino.  Queste tre non sono nessuno,   sono loro che si danno delle arie! Sono tue rivali,  in che cosa lo devi sapere tu.  Comunque fa piazza pulita,  e quando meno te l’aspetti troverai soluzioni innovative che trasformeranno la qualità della tua vita.  Attraverserai momenti significativi alternati a momenti di grandi emozioni che ti regaleranno armonia ed equilibrio,  con persone diverse degne  della tua personalità e intelligenza.  Ti auguro grandi incontri che mettano in evidenza il tuo spirito nobile,  privo di ombre e malinconie.

Elena  Lasagna

 

26/08/2017

 

Chiamami Mirko,  ho diciannove anni,  sono figlio di due genitori tossici,  ora sono ancora in comunità.  Sono stato fortunato perché fin dalla tenera età,  sono stato affidato a due persone stupende.  Mi hanno dato tutto,  la cosa di cui ne faccio  più tesoro è quella di avermi dato grande sostegno psicologico quando ne avevo più bisogno.  Quando frequentavo le scuole d’obbligo,  sono stato abusato da bulli,  ma loro mi hanno insegnato come difendermi e come andare avanti senza vergognarsi dei propri genitori naturali. Mi hanno insegnato che non ci si deve vergognare di colpe che non si ha;  ho imparato le arti marziali e li ho stesi tutti,  adesso quando ci incontriamo ci fermiamo a parlare e andiamo spesso insieme come se non fosse successo nulla.  Ora mi sento forte per affrontare il mondo in tutte le sue sfaccettature;  presto andrò all’università,  mi dispiace solo di lasciarli soli,  cosa potrei fare per non  arrecare loro quel senso di vuoto che io ho conosciuto,  non vorrei sembrare ingrato.  Grazie!

 

Mirko,  nonostante la tua giovane età vedo in te una bella persona,  matura e saggia,  forte e di buon cuore.  So che non è facile per te staccarsi da una famiglia così,  ma lo è ancora meno per loro.  Non fare come altri che una volta lasciata la loro casa di adozione non hanno più voluto né sentirli e nemmeno più vederli;  si sono inventati delle storie per tagliare i rapporti con loro.  Uno di loro quando seppe che i suoi genitori adottivi morirono in un incidente ,  non andò nemmeno al funerale,  ma si fece avanti dal notaio per reclamare l’eredità,  come unico figlio legittimo;  è stata una storia triste per tutti!  Quanta tristezza  emana la povertà morale!  Se vorrai conservare di loro un buon ricordo,  chiamali spesso,  e ti sentirai ancora più forte;  non abbandonarli mai!  Quando te ne andrai vedrai sui loro volti dolore e un po’ di annullamento,  ma saranno felici per te perché sapranno che un giorno ritornerai  con la laurea.  Continuerai a dare emozioni incredibili,  non cambiare mai!  Anche in amore arriverà il tuo tempo pieno di luce,  tu non dovrai fare altro che seguire quella luce!  Ti mando i miei migliori auguri affinché possa avere la vita che meriti!

 

Elena  Lasagna

 

28/08/2017

 

Ciao,  sono Arianna,  ho quasi quarant’anni e lavoro presso i grandi magazzini.  Forse quanto sto per dirti lo troverai ridicolo,  se non infantile,  ma io ci sto male davvero.   Da un po’ di tempo la mia compagna di lavoro scimmiotta ogni mio movimento,  mi coppia il look,  l’auto,  fino a diventare per me un vero incubo.  Mi sento danneggiare nella mia personalità!  Come se qualcuno volesse entrare nella mia mente e nel mio corpo,  è possibile?  Se ti confesso queste cose è perché ne sono più che sicura,  e non riesco più a sopportarlo!  Vorrei tanto sapere cosa devo fare per far cessare questo incubo?  Vorrei non averla mai conosciuta!  Sono grave,  o è lei la tarata? Grazie!

 

Arianna,  non sei tarata,   e le tue non sono sciocchezze,  sei una persona che soffre,  sotto c’è sempre qualcosa di preoccupante.  Esistono queste persone stupide e anche maleducate,  ma questo comportamento denota anche un qualcosa di patologico. Perché non le chiedi una spiegazione?  Forse si sarà dimenticata di come ci si comporta o di come ci si presenta ecc.  Potrebbe essere rimasta senza un briciolo di personalità;  in questo caso nella sua mente si è rotta quella barriera resa fragile di fronte all’irrompere di una reale sicurezza interiore.  Il suo inconscio tormentato attraversa vie facili da percorrere,  senza pensare che i suoi gesti ti creano grande disagio,  preoccupazione e  ansia.  Agisce con un vuoto di sentimenti caratteristici di chi è entrato in una routine di comodo,  in maniera passiva e banale.  Ovviamente non è il comportamento di una persona libera,  creativa e attiva,  ma di qualcuno che ha perduto il senso del proprio stile e della propria personalità.  Nulla è più degradante di un comportamento simile!  Non è più in sintonia con la propria identità,  che a mano a mano si nasconde e scende sempre più nel profondo,  perdendo le sue emozioni e il suo equilibrio.  Arianna,  cerca di non perdere la tua solidità interiore,  usando manovre intelligenti;  monitorizza alcuni aspetti di questa realtà  cercando di investigare per sapere la vera natura di tutto questo.  Poi,  se è come penso indirizzala da un bravo specialista che cura le menti fuori posto.  Ti mando i miei saluti,  e sono certa che questa storia finirà presto!

 

Elena  Lasagna

01/09/2017

 

Mi chiamo Antonello,  ho quarant’anni e mi sento incasinato fino ai capelli.  Ho sempre detestato chi è possessivo in amore,  ma ora mi ritrovo ad esserlo io.  Lei mi ha detto che mi vuole un bene infinito,  ma vuole essere libera di rifarsi la vita come ha sempre desiderato,  con la persona che prova tutto in modo profondo e non solo un grande bene.  Io credevo di essere quello che ha sempre cercato,  ma evidentemente mi sono sbagliato.  Capisco la sua situazione,  ma capisco anche la mia che è la più svantaggiata,  e sul momento così sembra che senza di lei non riesca a vivere.  Se ami una persona con tutto il cuore come si fa a lasciarla andare via per sempre?  Me lo spiegheresti?  E per favore non dirmi le solite cose che mi hanno già detto le persone che mi sono vicine:  “se la ami devi lasciarla andare!”  Grazie!

 

  Antonello,  io capisco che non vuoi sentirti dire le solite cose,  anche perché fino a quando non ne rimaniamo coinvolti sembrano parole di compatimento.  Però,  prova a pensarci bene,   perché non vuoi sentirtelo dire?  Sai bene che l’amore vero è libertà,  e  se non riesci a metterlo in pratica,  significa che anche lei per te non è la persona ideale con la quale condividere tutta la vita.  Io se fossi nella tua situazione non vedrei l’ora di lasciarla andare,  e senza rancore!  Io credo che con il tempo quel verticale distacco,  quel vuoto incolmabile,  poi diventerà un grande sollievo,  saprà di libertà per entrambi;  un punto di forza per ricominciare.  Servirà un po’ di tempo per orientarti in una nuova dimensione,  ti sbloccherà dalle abitudini e sarà il tuo coraggio per riorganizzare tutto ciò che sembrava perduto.  Proverai una rinascita che solidificherà il rapporto con te stesso e con gli altri.  A questo punto,  quando penserai a lei  non proverai nessun rancore,  ma grande leggerezza e fierezza.  Una volta sistemato il tutto e  ti sentirai in ottima forma,  quando meno te l’aspetti ecco spuntare la donna giusta!  La riconoscerai dal colore che emana anche se vestita di scuro.  Abbi fede,  e fiducia in te stesso!  Ciao!

 

Elena  Lasagna

 

18.08.2017

PER L’ALBUM “POESIE D’AMORE”

Author: Elena Lasagna

18/08/2017

 

L’amore  sa trovare il suo tempo

 

 

Ho liberato l’anima

 

intrappolata in quei sentieri lontani

dove dipingevamo i nostri volti 

 

Quanti colori risplendono in fondo

al cuore di chi ama!

Quanti sogni farciscono i pensieri

miscellanea verità nascoste

nessuno sforzo di pudore per lasciarle 

addormentare!

 

Il tempo taglia i ponti  e poi con onestà te lo

ritrovi amico ,  fuga tutte le ansie

più profonde che senza di te

facevano rumore

 

Ora saremo solo noi,  ancora una volta noi

senza dubbi né paure

 

Perché lui esiste e ritorna per sempre!

 

Elena Lasagna per l’album “Poesie d’amore” 17/08/2017

 

01.08.2017

I MIEI PROVERBI E MODI DI DIRE DICIASSETTE

Author: Elena Lasagna

01/08/2017

 

C’è sempre chi fermerà gli avvoltoi e lo

 

sciacallo!

 

01/08/2017

 

Dietro il silenzio e la menzogna  c’è

 

sempre inganno,  quindi disonestà!

 

01/08/2017

 

Non è vero che le persone disoneste

 

sono  anche intelligenti!

 

02/08/2017

 

Ho imparato che i veri grandi non sono

 

né vigliacchi né occultatori!

04/07/2017

 

Raccogli l’invisibile e troverai ciò

 

che stai cercando.

 

05/08/2017

 

I grandi uomini del futuro quelli di

 

cultura,  saggezza e giustizia,  saranno

 

uomini senza tempo perché

 

miglioreranno il mondo!

 

 

o6/08/2017

 

Dove l’intelligenza è limitata c’è

 

cattiveria e slealtà!

 

07/08/2017

 

I volontari quelli veri non rubano mai!

 

07/08/2017

 

Il debole per difendersi mette l’uno

 

 

contro l’altro,  credendo di uscirne

 

vincente,  in realtà ne esce vigliacco!

 

07/08/2017

Non sarà mai libero chi crede di

 

opporre falsità a verità:  orgoglio

 

da due soldi!

 

08/08/2017

 

Più grandi sono le tue ferite,  più

 

qualcuno le accoglie e le risana.

 

10/08/2017

 

Non credere mai in una  falsa

 

libertà!

 

11/08/2017

 

Conserva la memoria in ogni  tuo

 

tempo perché nessun passo sia stato

 

vissuto invano.

 

11/08/2017

 

Le persone che cercano di renderti

 

fragile,  in realtà sono loro ad essere

 

molto fragili!

 

13/8/2017

 

A che cosa servono certi titoli,  se

 

non ne sei degno?  È prestigio da due

 

soldi!

 

14/08/2017

 

Se con le tue smancerie credi di

 

dividere le persone,  la prima

 

a subirne le conseguenze

 

 

sarai proprio tu!  Mi basterebbe una

 

 

parola per farti rimpatriare!

 

15/08/2017

 

Non si diventa psicologi in pochi mesi!

15/08/2017

 

Prima di far male a qualcuno

 

guardati dentro!

 

16/08/2017

 

Sbagliare è lecito,  ma si può anche

 

chiedere scusa invece di dire che le

 

persone hanno frainteso!  Allora si

 

potrebbe dire che è da troppo

 

tempo che gli altri fraintendono!

 

 Troppo comodo e disonesto da

 

 

parte tua!  Purtroppo le persone che

 

non hanno cultura pensano che anche

 

 

gli altri siano come loro!

 

16/08/2017

 

Invidia e ignoranza sono la peste del

 

ventesimo secolo!

 

17/08/2017

 

Ciò che è vivo vede al di là delle

 

barriere dell’infinito!

20/08/2017

 

Quando qualcuno se ne va

 

un altro ritorna!

21/08/2017

 

Quanti innocenti continuano a

 

morire ogni giorno!  E quanti

 

altri invece continuano a vivere

 

nonostante il male che fanno

 

al loro prossimo,  trasmetendolo

 

anche ai loro figli!

23/08/2017

 

La vera banalità è quella di

 

copiare gli altri!  In loro non c’è

 

fantasia né  creatività e

 

nemmeno troppa intelligenza!

 

L’importante per loro è fare strada

 

ma è una strada  a doppio senso

 

 perché è fasulla!

 

23/08/2017

 

I religiosi veri credono nella

 

chiesa e nella loro missione

 

  non nascondono nulla, sono

 

di una semplicità che sfocia nella

 

grandezza.

 

30/08/2017

 

Se non sai ciò che vuoi,  non

 

sai nemmeno chi sei!

31/08/2017

 

Per me,  rimpianti e rimorsi  sono

 

un tutt’uno con la tristezza!

03/09/2017

 

Quando una persona ha un

 

certo comportamento,   ormai la

 

mediocrità è il suo pane

 

quotidiano!

04/09/2017

 

Quando vuoi imporre agli altri

 

la tua volontà,  è già da tempo

 

che sei sulla strada

 

dell’imbecillità!

 

09/09/2017

 

Ho visto persone fare cose grandi

 

nel bene,  come vedo altre vivere

 

solo per il  male, ogni giorno

 

da sempre!  Se non calpestano

 

il loro prossimo non si sentono

 

bene!  Vivono solo per questo!

o9/09/2017

 

Non c’è nulla di buono in chi

 

fa pagare il prezzo dei suoi

 

errori agli altri!

 

12/09/2017

 

La felicità e l’infelicità  nessun

 

altro ce la dà,  soltanto noi e solo

 

noi!

15/09/2017

Un vecchio proverbio dice:

 

Chi è bugiardo è anche ladro!

 

16/09/2017

 

Le persone che sparlano sempre

 

alle spalle sono brutte dentro

 

 

perché false e inutili!

17/09/2017

 

Il valore quello vero  non ha

 

prezzo, non si può

 

pagare in denaro!

18/09/2017

 

Una volta da qualche parte

 

sentii un proverbio veneto

 

Che dice:  “quelli segnati da dio

 

bisogna starghe tre metri endrio”

 

Ero molto giovane ma nonostante

 

tutto provai un senso di

 

sgomento,  ora invece questa frase

 

l’ho collocata ai ladri,  solo così

 

vedo questa frase al posto giusto!

19/09/2017

 

Il deficiente cerca di far sentire

 

gli altri come lui!  Ma non ci

 

riuscirà mai!

19/09/2019

 

Finalmente presto avrai ciò

 

che meriti,  vediamo come

 

ti sentirai a ricevere quello

 

che hai dato agli altri