Archive for ottobre, 2015

30/10/2015

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E  CON  FEDERICA

 

ELENA    Sempre restando sull’argomento cellulite voglio dettarti alcune ricette  di  tisane diuretiche, servono soprattutto per chi non riesce a bere due litri di acqua al giorno.

TISANA   AI PICCIOL I DI CILIEGIA: 25 g di piccioli di ciliegia,  500 ml di acqua, facciamo bollire per qualche minuto poi va filtrata e bevuta tiepida a piccoli sorsi.

 

TISANA   AGLI STILI DI PANNOCCHIA:   30 g di stili di pannocchia in 500 ml di acqua facciamo bollire per un minuto lasciamo riposare 10 minuti e filtriamo, bere a piccoli sorsi.

 

TISANA   ALL”EQUISETO:  20 g di equiseto (code) in 500 ml di acqua, lasciamo bollire per un minuto,  poi lasciamo riposare per un quarto d’ora , filtriamo e veviamo tiepida  sorseggiandola.

 

ELENA   Ma adesso dobbiamo fare i dolcetti per la festa di Hallowe’en. Eccoli nella foto in basso.

 

TORTINO  DI PISTACCHI  E ZUCCOTTI AL CIOCCOLATO  RIPIENI  DI DOLCI FRAGOLE  O  DI CREME

 

 

 dolcetti di Hallowe'en 2015

 

Ingredienti per il dolcetto centrale: 200 g di pistacchi naturali,  300 g di farina doppio zero, un uovo e due tuorli,  200 g di zucchero semolato, una bustina di lievito per dolci,  80 g di burro sciolto a temperatura ambiente, 40 g di fecola,  100 g di cioccolato bianco, zucchero a velo q.b. qualche cucchiaio di vaniglia (liquore) crema di pistacchi, 80 g di panna .

 

Esecuzione: facciamo il caramello con 15o g d zucchero, poi spezzettiamo i pistacchi e li immergeremo nel caramello, una volta intiepidito (deve essere quasi freddo) l’impasto lo versiamo nel mixer e mandiamo il tutto in farina grossolana. adesso facciamo l’impasto con le uova, la farina, la fecola, il burro,  lo zucchero,  il liquore  e dopo avere amalgamato bene mettiamo il lievito.  Stendiamo più della metà della pasta in una teglietta da 15 cm di diametro già unta e infarinata, copriamo bene i bordi, e adesso adagiamo l crema fatta in precedenza, copriamo con la rimanente pasta e inforniamo a 180° per 35 minuti, facciamo la prova cottura con uno stecchino sottile e spegnamo il forno. Lasciamo la torta al caldo per altri 5 minuti poi la toglieremo. Una volta raffreddata copriamo il dolce con la rimanete crema ai pistacchi diluita con un po’ di panna.

 

Ingredienti per gli zuccoli alle creme: stampi per zuccotti imburrati e infarinati o impanati con pane grattugiato fine.  Trecento g di cioccolato fondente,  250 g di zucchero,  5 uova,  50 g di  crema di nocciole, 5 cucchiai di farina di riso, 500 g di latte, una stecca di vaniglia, pasta di pane fatta con: latte, pane raffermo, un pizzico di sale, zucchero q.b., due uova, tre cucchiai di rum,  una bustina di lievito per dolci, due cucchiai di margarina senza grassi idrogenati.

Esecuzione per la pasta di pane:  lasciamo immergere il latte nel pane per una notte.  Il mattino seguente spapoliamo bene il pane con un  cucchiaio di legno, se dovesse risultare troppo morbido aggiungeremo qualche amaretto sbriciolato, deve risultare una crema densa; mescoliamo i tuorli con lo zucchero fino a diventare una crema morbida, incorporiamo il rum, un pizzico di sale, infine la margarina, gli albumi e il lievito. Rivestiamo bene le forme di zuccotti  sulle pareti in alto, poi versiamo la crema fatta con il latte, i tuorli amalgamati con lo zucchero,  la vaniglia , infine metteremo la farina di riso, poi incorporiamo la crema di nocciole, mescoliamo delicatamente e riempiamo le formine. prima di entrare in forno a 175° per 20 minuti stendiamo la pasta di pane sottile,   dovrà fare da copertura. una volta raffreddati i dolci li copriremo col cioccolato sciolto nella panna liquida a bagnomaria.  A piacimento si potrà versare sulla copertura al cioccolato già raffreddato un po’ di caramello. Un’alternativa al ripieno si può fare con una composta di fragole e ricotta.

 

FEDERICA  IMMAGINO TUTTO!  Solo a vederli già fatti così mi viene la voglia di mangiarli senza fare un bel niente perché non mi verranno mai come i tuoi!

ELENA   Sono certa che ti verranno meglio!  Ciao,   buone feste!

 

03/11/2015

 

ELENA   Adesso ti presento un piatto di pesce un po’ insipido ma reso saporito da spezie ed erbe, si tratta del nasello fresco: due naselli cucinati in maniera diversa, il primo in cotoletta mentre il secondo al vapore con erbe spezie e aceto di agrumi.

NASELLI   IN  UN  LETTO DI VERDURE  FRESCHE

 

 

NASELLI IN UN LETTO DI VERDURE FRESCHE

Ingredienti:  naselli,  zucchine,  cicoria,  scarola,  pomodori,  cipolle, aglio, prezzemolo, rosmarino, dragoncello,  purè di topinambur,  latte,  parmigiano grattugiato, spezie miste, aceto di agrumi,  olio extra vergine d’oliva,  pangrattato fine,  farina di riso,  uova, sale e pepe q.b.

 

Esecuzione: per prima cosa puliamo il pesce, lo lasciamo riposare in frigorifero per mezz’ora con erbe tritate, succo di cedro e olio. Nel frattempo tagliamo le zucchine, le trifoliamo con prezzemolo e aglio,  una volta raggiunta una cottura al dente mettiamo un cucchiaio di formaggio e un giro di olio. Poi sarà la volta del purè, anche lui andrà condito con parmigiano, latte o burro. Adesso ci occupiamo del pesce, uno lo mettiamo in cotoletta al forno,  l’altro invece lo cuoceremo a vapore, poi condito con spezie,  erbe, olio e aceto di agrumi. Ora puliamo le verdure crude le condiamo e le stendiamo nel piatto da una parte,  non vanno mischiate con quelle cotte. Poi adagiamo il pesce,  eccolo nella foto,   risultato: è un piatto economico  con sapori leggeri ma allo stesso tempo invitanti di  grande gusto.

FEDERICA   I tuoi piatti sono sempre più belli!

ELENA  L’importante però è che siano buoni e genuini!

04/11/2015

 

ELENA  OGGI HO UN ALTRO TRIS DI MINESTRE,  ci sono sapori nuovi, pasta dura e pasta fresca: gli gnocchi di patate, i maccheroncini in burrata, e gli spaghetti allo zenzero al colorante  di cipresso e tarassaco.

 

TRIS  DI  MINESTRE  TERZA PARTE

 

 

TRIS DI MINESTRE TERZA PARTE

 

Ingredienti per gli spaghetti: semola di grano duro, due uova,  cinque foglie di tarassaco, salvia, acciughe,  olio zenzero, un cucchiaino di succo di foglie di cipresso, olio extra vergine d’oliva, parmigiano grattugiato.

Ingredienti per gli gnocchi: patate per gnocchi, sugo di pomodoro, olio extra vergine d’oliva, origano fresco, zafferano, parmigiano grattugiato spezie miste, farina tipo ” 0″.

Ingredienti per i maccheroncini: burrata, pepe, pecorino grattugiato,  ananas,  brodo vegetale, cren .

 

Esecuzione degli spaghetti:  facciamo un bell’impasto solido con uova e semola, i coloranti vegetali ricavati dalla spremitura delle foglie,  lo lasceremo riposare per un’ora. Nel frattempo facciamo gli gnocchi con le patate, la farina di semola 50/% e farina tipo “0”  un pizzico di spezie e zafferano;  una volta data la loro forma li lasceremo riposare e riprenderemo a fare il sugo con pomodori, cipolle e origano. Adesso cuoceremo i maccheroncini nel brodo vegetale, li scoliamo al dente, li condiamo con la burrata sminuzzata, un pizzico di cren, un po’ di pecorino,  pepe,  poi li mantechiamo e ancora bollenti li mettiamo dentro  l’ananas svuotato;  lo decoriamo e lo mettiamo sul piatto da potata, ora è la volta degli spaghetti , gli scoliamo al dente, mettiamo le acciughe sciolte in acqua o in poco olio, la salvia, una grattata di zenzero, l’olio e una manciata di parmigiano. Per ultimi gli gnocchi che una volta sbollentati mantecheremo nel sugo, con l’aggiunta di olio e parmigiano e una manciata di origano fresco.

FEDERICA   Devo dirti che le minestre sono sempre meravigliose!

ELENA   È  vero, la pasta sa di buono sempre!  Sa di mare, di monti, di campi e di colline  fiorite!

04/11/2015

 

ELENA    Ho una ricetta sana con pollo allo spiedo e verdure miste.

FEDERICA    Qual è la porzione di carne giusta  per non dimagrire e per non ingrassare? Sì, perché non voglio dimagrire e nemmeno ingrassare; sono stata magrissima e non mi sentivo io, ora mi vado bene così, quindi dovrei fare una dieta sana di mantenimento.

ELENA   La porzione di carne varia da persona a persona, secondo il lavoro che uno svolge, l’attività fisica, in base all’età e ai  risultati degli esami  personalizzati . Tutto dipende se una persona è sana o meno, una persona di sana costituzione che fa un controllo periodico non occorre che si faccia prescrivere una dieta ; basta non mangiare troppo  e combinare gli alimenti.

 

POLLO  ALLO SPIEDO  CONTORNATO DA VERDURE  E PISELLI

 

 

POLLO ALLO SPIEDO

 

Ingredienti:   piselli,  porri,  cipollotti,  finocchi,  pomodori, aceto balsamico, pollo intero, olio extra vergine d’oliva,  sale q.b.,  pepe,  aromi  preferiti  per spiedo, succo di cedro, salsa demi-glace.

 

Esecuzione:  per prima cosa facciamo la preparazione del pollo, dopo averlo ben igienizzato, lo pennelliamo dentro e fuori con olio, e l’aggiunta di succo di cedro e erbe mischiate a spezie,  e il sale.  Intanto  facciamo un sugo per i piselli, con aceto balsamico, olio, e un cucchiaio di salsa demi-glace. Poi prepariamo le tre verdure da sbollentare e passare al forno con olio e un velo di parmigiano. Adesso mettiamo il pollo sullo spiedo e mano a mano che gira prendiamo il pennello immerso nel succo di preparazione  di diamo umidità, via via così fino alla cottura e doratura. Anche in questo modo il polo è davvero gustoso!

FEDERICA   Davvero invitante!  E domani cosa ci prepari?

ELENA   Domani ho una ricettina di una minestra completa,    adatta a chi non piace il minestrone,  e per chi non vuole vedere i pezzi di verdure nel piatto,  una volta assaggiato questo lo mangerà sempre! AL PROSSIMO ARTICOLO!

26/10/2015

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E  CON  FEDERICA

 

ELENA   Riprendiamo dall’argomento ” CELLULITE “. Se la cellulite non è grasso normale, non la si potrà eliminare facendo una dieta dimagrante, perché una persona di peso medio con sporgenze cellulitiche perderà peso dappertutto ma non nei cuscinetti localizzati, anche perché in genere la cellulite non si accompagna ad un peso eccessivo, ma se la persona cellulitica fosse anche obesa allora prima si dovrà perdere il peso in eccesso e poi incominciare una dieta disintossicante. La dieta ideale per perdere il peso in eccesso sarebbe una dieta equilibrata, non si tratta quindi di nutrirsi con cibi ipocalorici ma con cibi leggeri e di facile digestione senza sovraccaricare gli organi di eliminazione.

Il segreto di una dieta anticellulite è proprio il rispetto dei nostri organi quali il fegato, i reni,  la pelle, la circolazione e l’intestino.

Ci sono molte cose da rispettare per non intossicarci ad esempio non dovremmo ingerire troppo sale attraverso cibi salati per non trattenere l’acqua e se i nostri organi di eliminazione sono scarsi si intratterrà non solo l’acqua gonfiandoci ma anche le scorie.

Un’altra cosa da rispettare sarebbe di non bere troppo durante i pasti.  I liquidi tendono a diluire troppo il cibo e interferiscono con i succhi gastrici. Durante i pasti  i liquidi hanno inoltre la tendenza a dilatare lo stomaco lasciandoci un senso di gonfiore. Così pure le bevande gassate si dovrebbero eliminare dalla dieta. L’acqua si dovrebbe bere tra un pasto e l’altro;  eliminando riducendo anche le bevande troppo stimolanti il sistema nervoso come caffè tè e alcolici.

Non si dovrebbe mai mangiare in fretta, ma masticare bene il cibo prima di deglutire.

Non irritarsi mai durante i pasti, o sostenere discussioni accese perché lo stress danneggia la digestione e provoca spesso ” FLATULENZA “. Se c’è questo disturbo assumere i liquidi con una cannuccia.

Cercare di mangiare in orari regolari nei limiti del possibile, lo stomaco ben regolato funziona meglio.

Cercare di proteggere il fegato con diete leggere ma stuzzicanti, cercando d’inventare piatti gustosi e appaganti.

FEDERICA   Oggi cosa ci proponi?

ELENA   Oggi ho un piatto semplice, reso gustoso dalle salsine e dal contorno.

 

FILETTO  SOTTILE  DI  MANZO  IN SALSA DI  ACERO E AGRUMI

 

 

filetto sottile di manzo in salsa di acero e agrumi

Ingredienti: filetto sottile di manzo,  erba cipollina, sciroppo di acero, zucchine bianche, prezzemolo, olio extra vergine d’oliva, sale q.b., lauro, comino, aneto ,succo di lime e limone, fagiolini al vapore un cucchiaino di paprika dolce.

Esecuzione:  per prima cosa facciamo le salsine con le erbe,  l’olio, il succo di agrumi e lo sciroppo d’acero. Seconda cosa lessiamo i fagiolini, li condiremo con prezzemolo tritato, erba cipollina, olio e lime. poi, dopo avere tagliato a fettine le zucchine le pennelliamo con l’olio, e le mettiamo sulla griglia, le stendiamo nel piattone e le irroriamo con la salsa fatta con il lauro, il comino, olio e sciroppo d’acero,  l’aneto, il limone e ne risparmieremo anche per condire la carne quando la toglieremo dalla griglia.

FEDERICA   Che sapori! Che piatto!

27/10/2015

 

FEDERICA     Non ti chiedo se la carne suina e le carni rosse fanno male alla cellulite,  perché è uscita l’ultima notizia dove si dice addirittura che le carni rosse lavorate  fanno parte degli alimenti cancerogeni ,  peccato,  perché a me piacciono tantissimo! Non credo che tu possa fare la magia o sì?

ELENA   Io non faccio la magia, ma uso il buon senso, se queste carni sono a rischio come il fumo della sigaretta  allora ti dico che c’è gente che fuma ed ha sempre fumato  è ultra centenaria.  Comunque sempre meglio non intossicare il nostro corpo con fumo, eccessi  sia dolci che salati e altro. Ma non dobbiamo neanche privarci di una bella bistecca alla griglia  ovviamente con  piastra  e nemmeno di un bel panino con il salame, o della salsiccia di maiale.  Il buon senso dice mangia di tutto e di tutto un p0′!  Se mangi una salsiccia una volta al mese non credo che ti possa far venire il cancro, a meno che tu sia già predisposta,  in questo caso potresti ammalarti anche se mangi  la minestrina.  Pensa un po’: conoscevo una persona anziana che tutti i giorni mangiava il salume arrivò alla bella età di novantaquattro anni, con stomaco e ossa sane,  allora cosa mi dici? Ritornando a  noi io credo che in uno stile di vita corretto ci sia incluso anche la carne rossa e la carne insaccata ma con testa! Ora ti mostro un piatto con la salsiccia di maiale.

 

SALSICCIA  DI  MAIALE  DISINTOSSICATA

 

 

SALSICCIA DI MAIALE DISINTOSSICATA

 

Ingredienti salsiccia, indivie, pomodori,  finocchio, erba cipollina e erba di aglio, salvia, rosmarino,  un mestolo di brodo vegetale, olio extra vergine d’oliva, aceto di mele.

Esecuzione: mettiamo la salsiccia senza il rivestimento sulla griglia a piastra,  ovviamente con il fuoco basso, sciogliamo bene tutto il grasso e le scorie, poi la metteremo nel brodo bollente e la faremo bollire per soli due minuti. LA SALSICCIA  È PRONTA PER ESSERE IMPIATTATA CON LE ERBE    IN UN LETTO DI VERDURE.  Messa così sarà meno tossica, con una tisana disintossicante e una bevuta di acqua lontano dai pasti non saremo troppo a rischio.

28/10/2015

 

ELENA    Quando siamo invitate dagli amici a mangiare una pizza in compagnia,  anche se stiamo seguendo una dieta disintossicante non  dobbiamo privarci di questa cosa bellissima, l’importante è non bere troppo durante i pasti,  specialmente gli alcolici.  Poi durante la settimana riusciremo a disintossicarci.  Anche se noi non manteniamo la dieta per una volta a settimana, l’importante è di non mettersi a dieta una volta a settimana; sono certa che ci siamo capiti.   Oggi ti presento una pizza che si taglia a fette: è fatta di tre strati.

 

PIZZA  A  FETTE

 

PIZZA A FETTE

 

Ingredienti: lievito madre,  farina q.b.  prosciutto cotto , pomodorini,  origano fresco,  poca fontina,  cipolle,  patate,  capperi, funghi porcini trifolati, olio extra vergine d’oliva.  Spezie miste, brodo,  salvia,  porro ( 4-5 cm,   vino q.b. e brandy.

 

Esecuzione:  facciamo l’impasto tre ore prima con il lievito madre a la farina,  nel frattempo trifoliamo i funghi,  facciamo lo stracotto con le cipolle e le patate tagliate a piccoli pezzi. Tagliamo i funghi, li buttiamo in casseruola dopo che abbiamo fatto soffriggere i porri tritati , aggiungiamo un po’ di brandy e lasciamo evaporare a fuoco alto, infine un po’ di brodo la giusta quantità per portarli alla cottura. E così con le cipolle e le patate, le tagliamo a piccoli pezzi,  mettiamo a freddo le erbe e le spezie, poi aggiungiamo il vino,  infine il brodo. A fine cottura sia i funghi che lo stracotto con cipolle e patate devono essere di consistenza ideale per non creare troppa umidità sulla pasta. Adesso prendiamo le palline di pasta lievitata, le stendiamo in tre dischi uguali,  poi, stendiamo il primo  ripieno: stracotto, capperi sul centro, due fettine di cotto, prendiamo l’altro  disco e copriremo, poi mettiamo ancora prosciutto, funghi e un po’ di patate, infine sull’ultimo strato mettiamo la fontina, il prosciutto e l’origano.  Ora la torta è pronta per essere infornata in uno scompartimento non troppo vicino al tetto del forno, ma poco meno della metà. In questo modo la torta  si cuocerà impeccabile! ( tempo di cottura 0 5  minuti a 220°.

FEDERICA    L’ho assaggiata l’estate scorsa è semplicemente favolosa e anche leggera!

29/10/2015

 

FEDERICA    Se l’alimentazione antitumore del terzo millennio diventerà a base di insetti, larve e tutto quello che ora non ci togliamo di torno con l’insetticida, ti dico che preferirei morire di fame.  Vedere certe cose anche solo in TV mi dà di stomaco!

ELENA   E  SE  SCOPRISSERO  CHE  QUELLA  ROBA  POSSIEDE  PROTEINE  ANTICANCRO?

FEDERICA   Allora lascia che ti dica  una frase già fatta, così tanto per intenderci. “Meglio un giorno da leone che cento da pecorone!”

ELENA   A parte il fatto che quelle schifezze possano far bene alla salute o meno, io ho i miei dubbi!  Tuttavia se la cosa dovesse funzionare ovvero che le persone arrivassero a farne uso , ci saranno degli allevamenti,  sì,  ma questi alimenti cucinati nei ristoranti sarebbero incontrollabili nel senso che il disonesto ci farà mangiare di tutto anche perché non sempre sapremo da dove arrivano i vermi, certe larve,  certi scarafaggi  ecc.  Comunque  possiamo nutrirci in modo appropriato anche mangiando quello che abbiamo sempre mangiato fino ad ora.

Per esempio un piatto completo possiamo farlo con : ti detto la ricetta!

 

MINESTRA  DI  VERDURE,  CEREALI,  E LEGUMI  PIÚ  VITAMINA  C sotto forma di pomodori o frutta

 

INGREDIENTI: CIPOLLA, SEDANO,  CAROTA,  FAGIOLI, POMODORI,  CECI,  PISELLI,  ZUCCA, PATATE,  ERBETTE,  BASILICO,  ORZO,  AVENA,  SPEZIE MISTE, POCO PARMIGIANO, OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA.

Esecuzione: se i legumi sono freschi mettiamo nella casseruola tutte le verdure tagliate a piccoli pezzi, con i legumi e i cereali, le spezie, il sale e il parmigiano lo aggiungeremo a fine cottura della minestra. Mentre se i legumi sono secchi allora dovremo metterli a bagno per un tot. di ore prima di essere cucinati. È una minestra molto buona e gustosa, che possiamo utilizzare due o tre volte a settimana. Un altro piatto squisito in alternativa alla carne potrebbe essere la pasta con  legumi e verdure. Due giorni a settimana, possiamo nutrirci con due uova; altri due giorni a settimana con il pesce;  una o due volte a settimana una bistecca di carne rossa, o insaccati, o formaggi;  lo stesso vale per la carne bianca e siamo arrivati a quattordici pasti: pranzo e cena. Io credo che  questa dieta non possa nuocere a nessuno! Ovviamente sempre che gli alimenti siano sani! E anche questo articolo di cucina è terminato, ci sentiamo domani per il dolcetto di  Hallowe’en.

 

 

 

 

23.10.2015

TUE IL 2016 COSA VUOI SAPERE?

Author: admin-ele

24 /10/2015

 

IL  TUO  2016  FATTO  CON  IL  CUORE

 

 

IL COVO DEGLI ANGELI

Ciao,  sono Gloria dello Scorpione con ascendente Bilancia nata il 25/ottobre 1978.  Io credo di essere dalla parte del giusto ma mio marito soffre di attacchi di gelosia ingiustificati,  la profondità del sua attacco non è genuina ma nulla riesce a fermare quelle idee di tradimento che ha nei miei confronti.  L’ho minacciato di andarmene ma ha sempre la tendenza a cadere negli estremi,  lui fa del nostro matrimonio un totale disastro!  Per non parlare di sua madre che quando viene a trovarci deve sempre darmi dei suggerimenti come se io fossi una scema, ne ho piena la pazienza! Ritornando a lui non fa vedere a nessuno  di essere geloso,  anzi… Considerando il tutto,  dici che sarebbe meglio che me ne andassi?  Come sarà il mio nuovo anno? Grazie!

 

Gloria Gloria!  Devo dirti che mi ha fatto piacere che tu ti sia lasciata andare alla confidenza.  Però,  vivere con una donna che dà in continuazione sfogo agli istinti del cuore,  che si lascia trasportare dal romanticismo,  è bello ed è anche giusto ma non se lo fai con altri.  Lui mi ha raccontato delle vacanze al mare, dice che non ti spostavi mai neanche per una passeggiata perché dovevi flirtare  con il vostro vicino di ombrellone, il solito … in cerca di avventure! Quindi  ora non lamentarti e affronta con ottimismo i problemi. Questi amori virtuali dietro le quinte del matrimonio si intrecciano spesso nella vita di tutti i giorni,  non è capitato solo a te;  l’importante è mantenere la testa leggera o il matrimonio, scegli!  Anche se cerchi di fare l’attrice non è facile nascondere le tue emozioni,  tuo marito non dorme in piedi! Avvicinati di più a tuo marito, uscite con gli amici, ascoltate la musica insieme, e scoprirai che la vera felicità è amare sinceramente senza alcuna riserva e inganno. È possibile un bel cambiamento fin dall’inizio del 2016, e credo fermamente che il rapporto con tuo marito ti porterà maggiore serenità: riuscirete ad avere un dialogo, a divertirvi, e tutto quello che non c’era prima,  poi   riuscirete a conquistarlo.  Sei una donna appassionata che vive momenti di grande entusiasmo e di improvvisi crolli di interesse nei suoi confronti. Attenta però che essendo lui molto intelligente potrebbe anche stancarsi di essere preso così alla leggera. In quanto alla visita di sua madre,  dal momento che non sono così frequenti,  lascia perdere!  E lasciale amare suo figlio, non essere tu gelosa della sua saggezza e del bene che gli vuole!   Tuttavia,  il nuovo anno avrà un ottimo inizio,  vedrai lui senza più angoscia, non sarà più irrequieto come lo è tuttora, e il vostro rapporto si consoliderà. Lasciati trasportare dal tempo senza che ti metta le briglie, anche se ti sentirai fragile, vulnerabile la rinuncia per salvare il tuo matrimonio ti rafforzerà!  Ti auguro un buon proseguimento dello 015 e buona fortuna per il 2016 CIAO!

Elena  Lasagna

 

Sono Lisa dell’Acquario, con ascendente Capricorno, 11/02/1986. Sono sposata da cinque anni, non abbiamo ancora bambini , mio marito crede di essere sterile. Da quando si è messo in testa questa cosa  la nostra vita è cambiata, è diventato quell’uomo che non avrei mai sposato. Gli  ho anche detto che se ci amiamo il figlio arriverà ci sono soluzioni per essere ancora felici, al limite si può anche  ricorrere all’adozione.  Se non mette da parte questo senso di colpa giorno dopo giorno rovinerà il nostro rapporto,  tant’è vero che ho deciso di riprendere gli studi: la ricerca scientifica è un campo che mi appassiona molto.  Vorrei sapere se il 2016  per me sarà un anno tormentato, vorrei tanto che lui ritornasse com’era prima! Grazie!

 

Lisa, sei una bella persona,  io spero che lui rinsavisca e non si faccia scappare una donna come te;  anche perché tu quando consideri chiuso un rapporto è finita veramente, sai essere determinata, e sai uscire in punta di piedi,  i rapporti tesi non fanno per te,  hai un carattere gioioso che fa stare bene anche  gli altri, se solo qualcuno ti togliesse questa gioiosità non riesciresti a vivere, solo così ti muovi con immaginazione e fantasia.  Purtroppo non si può dire altrettanto di lui.  Sembra che ora viva sopra la cima di un monte,  inaccessibile,  soffre in silenzio e tende ad isolarsi,  non è così che si risolvono i problemi.  Io credo che dovresti aspettare un po’ prima di buttarti a capofitto nello studio o nel lavoro.  Ora più che mai ha bisogno di te,  dovrai essere tu a convincerlo, a fargli capire che non è colpa sua, né colpa di nessuno.  Ci sono cure che fanno guarire e come hai detto tu i bambini si possono anche adottare.  Perché non incominciate le pratiche per l’adozione?  Può darsi che nel frattempo il cielo vi faccia la grazia di concepire un bambino tutto vostro. Questo suo lamento, opposizione, piangersi addosso non va bene per niente.  La vocazione di avere un figlio deve essere un piacere da prendere con entusiasmo,  di valore intenso che appaga nel  profondo!  Vuoti affettivi e bisogni di conferme non sono niente in confronto; prima se ne rende conto e meglio sarà.  Per tua fortuna hai un ottimismo radicato che non ti abbandona mai, sai fare progetti,  il futuro per te è più importante del presente. Ora concentrati su di voi, dando spazio alla cura della vostra unione, io credo che se guardate in fondo alla vostra anima saprete ritrovare insieme i progetti che credevate campati in aria ma che poi non saranno così lontani dal realizzarli.  Anche se vanno rispettati i tempi,  i  contorni non svaniranno si tratterà solo di aspettare il momento giusto e quando il quadro celeste sarà positivo non  limiterà la qualità della vostra vita  per vivere di nuovo la vostra storia lasciando al passato  tutto ciò che non vi rendeva felici.  Il 2016 vi ridarà la fiducia di credere ancora nella vita di coppia,  nelle vostre capacità di sapervi amare.  Il 2015 è un anno che ha segnalato grandi difficoltà ma i mesi che verranno vi porteranno grandi soddisfazioni. Auguri dunque di buona vita insieme!

Elena  Lasagna

 

02/11/2015

Sono dell’Acquario con ascendente Scorpione, nata il 31-01-1990.  Sono sposata da cinque anni,  il mio matrimonio è in forte crisi ma non credo che sia colpa mia, forse l’unica colpa che ho è quella di averlo sposato, perché su di lui nutrivo forti dubbi. Io speravo in segnali di miglioramento, ho dato prova di fiducia anche al cielo, ma non è successo nulla di buono se non quello di peggiorare sempre di più la mia situazione,   ora non ne posso più.  Ho scoperto che lui cercava il matrimonio con una donna per nascondere la sua omosessualità,  cosa che invece si è accentuata  perché è arrivato a chiedermi dei rapporti come avrebbe con un uomo.  Dimmi se una persona così non merita la galera o qualcosa di più definitivo!  Una donna ha il sacrosanto diritto di avere dei rapporti normali con un uomo e non di farmi capire che io sto sbagliando e che lui è moderno e che va bene così. Posso chiedere il risarcimento danni? Ovviamente voglio il divorzio!  Oltre a questa brutta storia non ho un lavoro perché lui non mi lascia parlare con nessuno ha la coda di paglia che prende fuoco da un momento all’altro. Vorrei avere giustizia  e  che questa storia finisse per sempre! Grazie!

 

Ti chiamerò Luna,  è una storia curiosa la tua, sì, lui è da galera, per averti ingannata così. Certo che è messo male, ti conviene andare da un avvocato e chiedere il divorzio ma lascia stare il risarcimento: io se fossi in te non vorrei i suoi soldi! Piuttosto morirei di fame! Comunque fa come vuoi.  Quando avrai risolto questo amore e questa situazione insana la tua giovane età non può archiviare il discorso  “amore” . È  bene predisporre fin da ora piani precisi  che daranno effetti superiori all’attesa.  Certo che la spinta a dissolvere i confini che limitano il tuo percorso  può apparire difficile,  anche perché il disegno globale non è compatto,  ci sono delle trasformazioni e bisogna lasciare indietro il passato senza troppa sofferenza.  Insisti con la tua testardaggine e la vita non ti sembrerà più  come se fosse sospesa.  Il tuo sestile è come un lenzuolo di lino ruvido che non si tende facilmente,  per questo ti devo dire che la tua storia non si dissolverà nel 2015, e nemmeno nel 2016, inizierai una vita vera e indipendente nel 2017.  Nel frattempo buttati sulla ricerca di un appartamento e di un lavoro che ti possano dare quella dignità che offre la tua libertà e che niente e nessuno mai può comparare. Ti si chiede molto impegno e pazienza, però già a fine 016 inizio 017 l’atmosfera sarà respirabile ; raggiungerai soddisfazioni e conquiste e sarai uscita da un labirinto senza più ombre.  Saprai adattarti al lavoro e sarai avvantaggiata rispetto a chi vive solo di esaltazioni;  forse farai un po’ fatica a usare la tua lucida razionalità.  Metterai alla prova tutta la tua sensibilità,  utile per cercare il tuo equilibrio interiore e il tuo recupero psicofisico sarà evidente con risultati chiari e grinta sia nel lavoro che nella tua vita privata.  Nell’aria sentirai un 2017 ardente d’amore femminilità che sprizza scintille;  il tuo modo di affrontare tutto il resto sarà vincente e questa volta non t’ingannerai sulla persona che ti farà una corte spietata e non sarà per un’avventura transitoria,  ma grandiosa, magnetica che risveglia la voglia di fare parte a questa bellissima vita che ci hanno regalato e che sa sempre sorprenderci!  Auguroni!  Ci vediamo a metà del 2016.  Ciao!

Elena  Lasagna

 

16/10/2015

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E  CON  FEDERICA

 

ELENA   Come promesso riprenderò dall’argomento cellulite.  ” I sali minerali ” a che cosa servono è perché?

 

Il  FERRO

 

  Il ferro è indispensabile perché l’ossigeno venga assorbito dai polmoni e in seguito trasportato alle cellule.  Ha un ruolo importante nell’ossidazione delle sostanze nutritive ed è un elemento dell’emoglobina.  il ferro è importante per tutti, ma è particolarmente necessario alee donne.  Si trova nel fegato, nelle uova,  nnella frutta secca, nelle verdure, nelle uova, nelle ostriche, nei legumi, nel lievito, nel germe di grano.

 

IL  CALCIO

 

Il calcio  altro minerale importante indispensabile alla salute delle ossa e dei denti, dei muscoli, il calcio favorisce il sonno e previene l’irritabilità, la tensione nervosa, e i crampi muscolari.  Si trova nel latte e derivati, nella melassa, nei crostacei e nei molluschi, nei calamari e nel polipo, nelle uova, nei broccoli e nella frutta secca.

 

IL  FOSFORO

 

Il fosforo  Compie le stesse funzioni del calcio, collabora alla conversione delle proteine in amminoacidi e all’assimilazione dei grassi e dei carboidrati.  Ma perché il calcio  e il fosforo vengano assimilati dall’organismo è necessaria la presenza di vitamina ” D “. Si trova nelle carni bianche, pesce, carni in generale, soia, mirtilli, cereali integrali.

 

LO  IODIO

 

Lo iodio  fa da agente catalitico ed è essenziale al buon funzionamento della tiroide, la ghiandola in rapporto diretto con il controllo del peso corporeo. Si trova nel pesce, nei crostacei, nelle alghe nei molluschi.

 

IL SODIO

 

Il sodio è indispensabile ai fluidi dell’organismo.  L’eccesso di sodio, ingerito sotto forma di sale provoca gonfiore e ipertensione arteriosa .  Dobbiamo considerare tutte le forme nelle quali il sale entra nell’organismo.  Si trova nei molluschi, nelle ostriche, in tutto il pesce di mare, nelle verdure, specialmente nel sedano, nella melassa, nelle carote, nel riso intero, nei carciofi, nel crescione.

 

IL  POTASSIO

 

Il potassio come il sodio controlla l’equilibrio idrico dell’organismo.  Ha un effetto diretto sul sistema nervoso, si trova nei legumi, nelle banane, nelle albicocche, nelle ciliege e pesche, meme, pere,  in tutti i legumi,  nell’uva,  nella paprika,   nei mirtilli,  e in tutte la verdura e frutta fresca.

 

IL  MAGNESIO

 

Il magnesio  è importante per il rilassamento muscolare dell’organismo,  il magnesio favorisce l’eliminazione delle scorie. Si trova nelle verdure a foglie, nei molluschi, nella frutta secca, nel miele naturale, e nei cereali interi.

Altri minerali presenti nell’organismo e necessari al suo buon funzionamento sono: IL BROMO, IL NICKEL, IL FLUORO,  IL CLORO,  IL RAME,  IL MANGANESE,  L’ALLUMINIO,  LO ZOLFO,  E LO ZINCO.

 

E d ora torniamo alla ricetta del giorno:

SALMONE  ALLA  BRACE  CON  CIPOLLOTTI  E  ANANAS

 

 

SALMONE AI CIPOLLOTI E ANANAS

  ELENA   Ingredienti:  cipollotti freschi, salmone in tranci,  ananas,  basilico,  pomodori,  spezie miste,  peperoncino,  rafano,  rosmarino, insalata mista,  vinaigrette, aceto di agrumi,  olio di germe di grano,   olio d’oliva extra vergine, acero balsamico.

 

Esecuzione:  mettiamo il salmone in confusione due  ore prima di metterlo sulla griglia alla brace. Lo adageremo in olio, aceto di agrumi, rafano, sale, rosmarino,  peperoncino,  spezie.  Ora facciamo l’insalata di ananas con i pomodorini,  le erbe,  un misto di insalate verdi, cipollotti dolci e condiremo il tutto con la vinaigrette.  Adesso mettiamo il salmone ben sgocciolato e pennellato con l’olio sulla griglia, e nel frattempo sbollentiamo i cipollotti e cli condiremo con l’olio di germe di grano, poco sale e aceto di agrumi. Togliere il salmone dalla griglia, e lo impiattiamo sopra i cipollotti , con l’insalatiera  fatta con l’ ananas vicino.

FEDERICA   BELLO ANCHE QUESTO PIATTO!  SAPORITO E COLORATO. MI PIACE.

 

19/10/2015

ELENA    Oggi cara FEDE  facciamo un secondo piatto molto particolare, osserva la foto in basso!  Coppa fresca ai ferri sopra un letto di fragranti lattughe miste.

 

COPPA  GRIGLIATA  E  IMBOTTITA

 

 

COPPA GRGLIATA IMBOTTITA

 

Ingredienti:  coppa fresca, peperoni grigliati,  fontina, pangrattato fine, cerchi di zucchine bianche rosolati al burro,     insalate miste: lattuga, gentilina, scarola, lattuga brasiliana, olio extra vergine d’oliva, peperoncino, acerto balsamico, focacce di riso morbide e croccanti cotte al forno, carote stufate, besciamella leggera, con latte,  farina di riso  e fontina, vino q. b. salvia e rosmarino, pangrattato fne e albume.

 

 Esecuzione:  abbiamo messo la coppa per due ore nel vino bianco, olio,  salvia,  rosmarino,  aglio peperoncino, sale q.b. Ora mettiamo a grigliare la coppa e nel frattempo facciamo la besciamella  leggera con latte, farina di riso,  fontina e macis o noce moscata.  Abbiamo già stufato le carote,   grigliato i peperoni e passato le zucchine nel burro e salvia.  Mettiamo la coppa sopra un bel piatto grande dove prima abbiamo già condito le insalate; adesso farciamo la coppa a strati con la besciamella, e le verdure grigliate. Il piatto è quasi pronto, aspettiamo solo le focacce di riso in forno, poi verseremo qualche goccia di aceto balsamico e il piatto è finito! Servire con le focacce appena sfornate.  Guarda che splendore!

FEDERICA  Viene voglia di mangiarlo subito!

 

20/10/2015

ELENA  Oggi ti presento un primo conosciuto ma con ingredienti  completamente diversi ecco  guarda!

 

 

GNOCCHI   DI FAGIOLI GRANDI  DI SPAGNA  E  SCALOGNI

 

 

gnocchi di fagioli grossi di spagna e scalogni

Ingredienti:  400 g di fagioli grossi bianchi di Spagna freschi,  tre scalogni,  semola di grano duro,  un uovo,  due cucchiai di farina di riso, un pizzico di chiodo di garofano in polvere.  Per il ragù: fagiolini novelli stufati 70 g,  200 g di parmigiano grattugiato,  150 g, di pinoli e pistacchi, olio extra vergine d’oliva 50 foglie di basilico, brodo vegetale,  e pepe verde.

 

Esecuzione: lessiamo i fagioli e gli scalogni,  li passiamo al passaverdura,  li mettiamo dentro la fontana delle due farine,  aggiungiamo un pizzico di chiodo in polvere,  l’uovo sbattuto, amalgamiamo bene, l’impasto deve risultare morbido ma non troppo molle.  Poi facciamo gli gnocchi premendoli un p’ con la forchetta o altro, Adesso facciamo il pesto con la frutta secca, il basilico, , li pestiamo bene, aggiungeremo il parmigiano, il peperoncino, e l’olio.  Buttiamo gli gnocchi nell’acqua salata o nel brodo vegetale, e li mantechiamo nel pesto. Incorporiamo anche i fagiolini spezzettati e stufati. È  un piatto buono davvero!

FEDERICA  Quando mi hai dato la ricetta l’ho fatta subito ed è piaciuta moltissimo! Grazie!   A proposito,  sei andata a vedere i cani?

ELENA   Sì, sono bellissimi!  Sono andata anche all’ A.S.L   LI POSSO TENERE!  Certo che sono belli grossi!  Quindi a casa mia faccio quello che mi pare, e non accetto ordini da nessuno, Anche perché IO RISPETTO E HO SEMPRE RISPETTATO LE REGOLE ,  ADESSO FATELO VOI!

I cani sono migliori di quegli zozzoni che buttano le immondizie a casa di altri e poi negano tutto!  Anzi i cani puzzano di meno!  Sono certa che solo il gesto denota una mente malata, degrado morale e scarso intelletto!

 

22/10/2015

 

ELENA   E  ritornando al pesce ecco il piatto di oggi: Gamberoni giganti in un letto di verdure verdi in salsa.

 

GAMBERONI  GIGANTI  IN SALSA  VERDE

 

 

gamberoni in un letto di verdure verdi in salsa

Ingredienti:  gamberi giganti,  patate, rosmarino,  fagiolini,  cedro,  arancia,  peperoni,  pesto alle erbe, con prezzemolo,  basilico,  erba cipollina,  scalogno,  maggiorana,  pomodori, finocchietto selvatico,  sedano,  olio extra vergine d’oliva, olive verdi, aceto di mele, zenzero, 100 g di burro fresco.

 

Esecuzione:  laviamo e puliamo accuratamente i gamberi  poi l’immergeremo nell’acqua bollente, li asciughiamo, li mettiamo nel ghiaccio e li passiamo nel burro tiepido infine vanno irrorati col succo di cedro e di arancia. Adesso li stendiamo sopra la salsa fatta al mixer con scalogno, olive verdi,  finocchietto selv.  prezzemolo, sedano, sale q.b., aceto, olio, zenzero.  Abbiamo grigliato i peperoni, stufato i fagiolini, e abbiamo fritto due stecche grandi di patate al rosmarino. Abbiamo poi decorato il piatto con i pomodori.

FEDERICA   Beh,  ma con questo trattamento mi viene voglia di farli subito!  Devono essere squisiti!

ELENA   Effettivamente che li ha mangiati ha detto di sì! Ha detto che sembravano aragosta.  Come sarà la prossima ricetta?

FEDERICA  Perché non ci presenti un dolce?

ELENA  E  allora la prossima sarà il dolce!

 

23/10/2015

 

ELENA   Come dolce  ho delle palline di gelato in salsa di mirtilli.  Guarda!

 

 

GELATO   ALLA   CREMA  MOU  IN  SALSA  DI  MIRTILLI

 

 

gelato alla crema muo in salsa di mirtilli

Ingredienti per il gelato: 230 g di latte intero, 120 g di panna fresca,  140 g di zucchero, 100 g di crema mou fatta con panna e caramello e aroma rum, vaniglia,  mirtilli sciroppati.

 

Esecuzione: per prima cosa facciamo la crema mou con caramello e panna fresca e la lasceremo al tiepido. Adesso sbattiamo i tuorli con metà dello zucchero, fino ad ottenere una bella crema vellutata. Poi incorporiamo lo zucchero rimanente al latte aggiungendo anche la panna, scalderemo il tutto senza bollire, poi lasciamo raffreddare e uniremo il composto a filo alla crema all’uovo,  mettiamo la vaniglia misceliamo e  il tutto lo verseremo nel cestello della gelatiera già ad alta temperatura e a metà lavorazione verseremo la crema mou non troppo densa. Raggiungerà la giusta consistenza insieme al gelato. Dopo 35 minuti il gelato sarà pronto da gustare insieme alla salsa d mirtilli.

FEDERICA   Che meraviglia!

ELENA   Grazie!  fallo, vedrai ti piacerà, poi, una pallina di gelato una volta a settimana non ha molte calorie per una persona non obesa.

 

17.10.2015

TU E IL 2016 COSA VUOI SAPERE?

Author: admin-ele

17/10/2015

IL  TUO  2016  FATTO  CON  IL CUORE

 

 

IL TUO 2016 FATTO CON IL CUORE

 

Sono nata venticinque anni fa,  esattamente il primo maggio 1990 alle ore 14, con ascendente Cancro. Sono dipendente in una ditta da cinque anni,  mi sono sempre trovata bene con tutti ma in questo periodo così difficile, c’è chi cerca di farti le scarpe, e ci mancava anche il mio stato fisico un po’ malatuccio, un malore di passaggio perché sono gravida.  È la prima gravidanza, non l’abbiamo cercata perché volevamo prima finire di estinguere il mutuo della casa, ma noi vogliamo questo bambino anche se rischierò di perdere il lavoro. Cerco di mettercela tutta e di non assentarmi anche se spesso mi sento poco bene, quando viene il sabato e la domenica mio marito fa tutto lui, non vuole che tocchi nulla,  mi lascia riposare per due giorni interi. L’unico mio pensiero è il lavoro; non sai con quali serpi ho a che fare!  Non sto parlando dei datori di lavoro, loro sono dei signori in tutto, ma non posso dire altrettanto di chi gestisce l’azienda. Vorrei che mi dicessi se perderò il lavoro,  o se mi lasceranno il mio posto. Grazie!

Liliana

 

Liliana, cerco di immedesimarmi nel clima del tuo ambiente  di lavoro,  non sei la prima ad espormi questi problemi, potrebbero rappresentare un pericolo sempre presente.  Le esperienze che si vivono in quei climi,  a volte sono al di fuori di ogni immaginazione,  ti trasforma,  si diventa talmente vulnerabili da poter essere utilizzati per qualsiasi cosa, anche per l’ascesa più ambiziosa degli altri.  Devi essere forte,  pensa che il tuo bambino è più importante di tutto il resto. Smettila di lamentarti ma soprattutto di preoccuparti.   Se ti può consolare ci sono norme da rispettare,  e se sei gravida loro non potranno farti nulla, anzi, andrà a tuo vantaggio.  Sono varie le cause o situazioni che possono determinare la sospensione del rapporto lavoro: tra queste c’è anche la sospensione nel caso di gravidanza e puerperio, ci sono periodi di aspettative per motivi vari:  periodo di malattia retribuito o quello in aggiunta a quello previsto per la conservazione del posto ecc. Quindi,  la maggior parte dei contratti collettivi in caso di sospensione dell’attività produttiva,  per un periodo relativamente prolungato dispongono che le associazioni sindacali interessate possano concordare le soluzioni del caso e che qualora si protraggono oltre un tot. di  giorni, di mesi,   resta fermo il diritto del lavoratore di chiedere la risoluzione del contratto con percezione del normale trattamento di fine lavoro e cioè dell’indennità di mancato preavviso e del trattamento di fine rapporto.  Quindi,  non badare a quei manichini che vogliono solo darsi delle arie a comandare proprio perché non sono loro i proprietari.  A luglio aumenterà la pressione delle stelle, ma non ti preoccupare,  tu sarai ancora a casa a coccolare il tuo bambino.  Prima di fine anno riprenderai a lavorare nel tuo ufficio con le mansioni di sempre, anzi, forse ancora meglio, tutto si chiarirà;   avrai contatti intensi con la tua famiglia che ti trasmetterà un senso di pace e felicità.  Agosto si presta per una bella storia d’amore con tuo marito, in vacanza avrai dei momenti di intensa dolcezza e tutta la malinconia che ora ti porti appresso svanirà nel nulla.  Ti adatterai al ruolo importante di madre, quando ritornerai al lavoro ti sentirai più forte, determinata , ristrutturata nel corpoe nello spirito.  Progetti in vista nel 2016: alcune situazioni nel tuo posto di lavoro cambieranno in meglio, c’è chi ti apprezza e anche i corpi celesti penseranno a farti provare eventi sorprendenti. Combatterai tutto!  Sei anche una donna dominata da influenze positive proprio perché sei dotata di grande decisione indirizzata a un giusto fine.  Tanti cari auguri per il tuo splendido 2016!

Elena  Lasagna

 

21/10/2015

 

È  da molto tempo che volevo raccontarti tutto,  sono del 1977- 26- 06 con ascendente Sagittario.  Avrei già dovuto andarmene da tempo ma sono ancorata qui per amore dei miei figli, perché non ho un lavoro a tempo indeterminato.  Mio marito non è un violento, tutt’altro! Ma le violenze psicologiche lui le fa in silenzio, con i suoi comportamenti e no ha nemmeno il pudore di nasconderlo ai figli: si fa vedere in giro con l’amica che potrebbe essere sua madre, certo non si fa mancare nulla, quella precedente poteva essergli figlia, e la prossima come sarà? Ora mi capisci vero?  Aiutami a trovare un lavoro, per favore, perché io non ci resisto più mi fa sentire un’annullità. Ti  prego dammi un altro nome. Grazie!

 

Ti chiamerò Franci,  io posso capire questa sopportazione per amore dei figli, ma a te non pensi? Posso capire anche questo,  ma bisogna frenare l’impatto di alcune sensazioni che creano sofferenza e che poi vengono avvertite in profondità! A lungo andare sarà devastante non solo per te ma anche per i tuoi bambini.  Dici che loro amano la famiglia unita, sì, ma a che prezzo? La famiglia unita è bellissima se si va d’amore e d’accordo. Il fatto che lui sia sempre stato così e che tu l’hai scoperto solo da qualche anno,  questo la dice lunga! Tutte queste umiliazioni ti annichiliscono.  Io dico che dovresti raggiungere una solida struttura psichica per raggiungere uno stato mentale sobrio,  l’intelligenza sarà al massimo e la sensibilità guida e trova tutte le soluzioni, senza necessità di litigare o di far decidere a terzi quello che dovrai fare della tua vita.  Il 2016 non sarà privo di emozioni forti, te lo dico subito! Saranno alternati a giorni lieti con una notevole forza interiore che genera voglia di vivere.  È molto importante per te la garanzia  di una totale assenza di grattacapi che generano ansie e dispersione di forza.  Giugno sarà un mese di notevole significato per la tua situazione: sarà una bella sferzata di vitalità!  Venere che rappresenta l’amore per il momento  aiuterà a sentirti felice e gioiosa ma non dovrai fantasticare nel passato con la persona di sempre. Quando ti sentirai in forze sarai anche capace di pensare che i suoi tradimenti vengono dai tuoi sbagli, non è così! È la tua bontà, la tua accondiscendenza, la tua generosità, comunque sei anche intelligente e sono certa che non ti deluderai. Imposta bene la tua vita, anche perché con il nuovo lavoro avrai meno tempo libero da dedicare ai ragazzi ma con l’aiuto prezioso dei tuoi genitori ce la farai alla grande. Arriverai in fondo al 2016 in equilibrio sia nel lavoro che nella vita dei tuoi figli; saprai sfruttare bene i fine settimana con loro e sarete di nuovo felici. Vale di più l’appagamento della libertà e il sacrificio  che non quello di una relazione torbida con qualche soldo in più ma che sa dare solo stress per umiliazione.  Finalmente dirai: l’avessi fatto prima! Tutta questa libertà d’azione è impagabile!  Guardati da un amico dietro l’angolo ma che amico non è se non è peggio di quell’altro poco manca; chi sa controllarsi vince e conquista!  Attenta alla luna storta, reagisci! Si entra in stati d’animo nuovi,  il mondo non sarà più una schiera di fantasmi che annulla i desideri, al contrario perché sarai sicura di te, non più separata dal mondo ma saprai sfruttare la tua giusta chance, si dipana così ogni minima contrarietà da parte tua e dei pianeti.  Auguri di felicità!

Elena  Lasagna

15.10.2015

RISPOSTE AI LETTORI CENTOTREDICI

Author: admin-ele

15/10/2015

Sai cosa devo dirti dott. Robert?  Che la pena da infliggere ai ladri per me è esattamente non da meno di chi uccide!  Quindi, o la galera o il manicomio,  anche perché uno dei maggiori problemi degli psicopatici è la loro incapacità di comprendere la portata e il significato delle proprie azioni,  e anche la facilità con cui si fanno le proprie regole senza considerare  benché una minima parte di come il prossimo ci si possa sentire, anzi,  mostrano il loro estro beffardo e maligno nei loro inganni o nelle loro esibizioni più riuscite provando felicità.

Elena  Lasagna

 

A che cosa serve dire ciò che vedi o senti se  certa gente  dice che è solo un’illusione, una proiezione della mente, e non solo ciò che noi vediamo,   ma sarebbe una proiezione della nostra mente anche l’essere  qui su questa terra.

Alessandro

Io non voglio dirti ciò che è giusto o non giusto pensare o vedere le cose come vogliono gli altri, l’importante è sapere che tu esisti è sapere chi sei , che conosca il tuo profondo, per poterti migliorare se ce ne fosse bisogno.  Ormai  certa gente vuole avere ragione su tutto: cancellare il bene per fare spazio al male;  per essere una persona che vale non occorre neanche dire tutto ciò che pensi o che vedi ma credere in te stesso sempre,  non danneggiare il prossimo,  sempre che il tuo prossimo non cerchi di agire nel male. Non lasciarti influenzare da niente e da nessuno tantomeno per  denaro, per sentirti libero e non un venduto. Solo così diventerai un grande, e quel grande sarà orgoglioso di te!

Elena  Lasagna

 

Ne ho un’altra da dirti caro Robert, se prima amavo tutta la gente ora invece per metà amo gli animali,  specialmente i cani e i cavalli, mi piacerebbe addestrarli, scommetto che impareranno prima di molti umani!  Ricordo del mio cane Jessie  quando aveva mangiato anche se gli lasciavi davanti tutto quello che gli piaceva non toccava più nulla, aspettava che venisse l’ora dell’altro pasto;   che fosse un extraterrestre?

Elena  Lasagna

17/10/2015

Che fine ha fatto il signor Mario  Bozzoli?

Dott.  Robert

Speriamo che sia arrivato su una spiaggia dove è appena incominciata l’estate!

Elena  Lasagna

19/10/2015 h 13:30

 

Ora che hanno trovato il dipendente dell’azienda Bozzoli ti sarai fatta un’idea diversa sulla scomparsa dell’imprenditore? La sua morte è legata in qualche modo alla scomparsa di Mario Bozzoli?

Dott.  Robert

No, Robert  la mia idea è più ferma che mai, anzi ancora di più sostengo l’ipotesi che per fortuna lui non sia morto! In quanto alla morte del suo dipendente potrebbe essere collegata a tutto il mistero, che poi analizzando il tutto non sarà più un mistero per nessuno.

Elena  Lasagna

20/10/2015

Nella mia vita ho fatto tanto di quel bene e lo rifarei ma non merito di essere calunniata, questo no !

Vittoria

Non preoccuparti, la calunnia prima o poi va a finire nella mente di chi l’ha mandata !

Elena  Lasagna

Si parla sempre di stipendi da sballo e di ladri pensando ai politici diretti e indiretti, e pensare che ce ne sono molti altri forse peggio di  categorie ancora più in vista !

Dott.  Robert

Ci sono ingiustizie incredibili ! Non si vergognano a prendere in giro la gente onesta !

Elena  Lasagna

 

20/10/2015

 

Ho preso ottimo in recitazione, ciao Annina.

 

Splendida! A sei anni se continui così  bagnerai il naso a molte persone di cinquant’anni che a recitare hanno ancora la cantilena e non riescono ad imparare la poesiola a memoria nonostante sostengano di essere  laureate; certe non si possono ascoltare!

Elena  Lasagna

 

Ce ne saranno di imbecilli, prima cercano di seccare la siepe con sostanze diserbanti, e immondizie poi si lamentano che è brutta da vedere, dimmi tu se hai un altro aggettivo!

Dott.  Robert

 

Un altro aggettivo ci sarebbe, che gli calza molto bene,  ma non importa se si va avanti così tiriamo su il muro di Berlino, così d’estate invece di sentire il profumo della clorofilla sentiranno il riflesso del cemento !  Quando  certa  gente vuole ciò che non è suo è meglio che s’impicchi!

Elena  Lasagna

 

Perché insisti col pensare che il signor Mario Bozzoli non sia stato bruciato nei forni?

Dott.  Robert

Oltre  a ciò che penso ti dico solo una teoria, ed è che secondo me è più facile scappare dalle telecamere che scappare dall’odore di carne umana bruciata che lascia nell’aria per ore ed ore un inceneritore o quei forni!

Elena  Lasagna

26/10/2015

 

Di che cosa non ti stupisci più?

Dott. Robert

 

Di qualcuno che ha fatto il gigolo per molto tempo  si sia infilato nelle forze dell’ordine a perseguitare le persone oneste!  Vorrei che certe persone indegne di esercitare questa professione meravigliosa si togliessero la maschera e lasciassero il posto a chi  onora l’abito che indossa!

Elena  Lasagna

 

26/10/2015

Con questa strategia bellissima mi dai filo da torcere prima che io vinca dovranno passare parecchi giorni o mesi? Bene bene! Così non mi annoio, ma soprattutto non penso a certe cose che mi danno  la nausea!

Elena  Lasagna

26/10/2015

Non riesco davvero a capire perché non cambi opinione sulla scomparsa del signor Mario Bozzoli!

Dott.  Robert

Senti, tu mi hai chiesto la mia opinione quando erano già in corso le indagini, quindi non voglio essere l’ennesimo pappagallo che blatera  offendendo la vita degli altri, che pur di non perdere la faccia vorrebbero che il signor  Mario fosse nei forni! Non sono fatta di quella pasta tantomeno come quegli avvocati che pur di vincere lasciano gli assassini in libertà! Io amo la giustizia e se per giustizia dovrò perdere la faccia non m’importa nulla!  Ma tu ci pensi se quei ragazzi ( i nipoti) e il fratello del signor Bozzoli fossero innocenti? Ovunque vanno sono segnati come i presunti assassini dello zio. Mentre ci sono casi certi dove gli assassini sono ancora in libertà! Dico la mia opinione solo quando ne sono sicura al 99%.

Elena   Lasagna

 

29/10/2015

Come classifichi gli esseri umani?

D. Robert

 

Così uguali ma così diversi, a volte incompatibili tra di loro!  Nessuno mai dovrebbe permettersi di programmare la vita altrui tantomeno di toglierla!

Elena  Lasagna

 

30/10/2015

  ELENA      Ed eccoti  Caro dottore “Scacco matto”!

 D.  ROBERT   Certo che con te non esiste strategia che tenga!  Ma a cosa pensi quando giochi?

ELENA   Una parte di me la metto per giocare,  con l’altra parte invece  penso che in vita mia non ho mai portato la maschera,  scommetto che non riuscirei a respirare. Sapessi come sto bene lontano dai venduti,   sì,  da chi si lascia comprare! Tutto questo mi dà una grande forza!

 

31/10/2015

Quanti libri hai scritto fino ad oggi?  E le poesie quante sono?

Linda

 

I libri che ho scritto sono ventotto,  mentre le poesie sono millecentoventuno, comprese lettere e versi e anche quelle che ho pubblicato sul web. Ovviamente esclusi i miei diari. Inoltre possiedo tutte le mie foto, con dischetti e negativi, e le coppie di tutti gli scritti.

 

Se dovessi crescere un bambino quali storie gli racconteresti?

Linda

Gli racconterei storie vere bellissime ma anche quelle che rispecchiano il mondo nella sua parte più oscura e purtroppo vera,  ad esempio hai presente la storia di ” Cappuccetto rosso” ? Quando dice: nonna ma che bocca GRANDE che hai!  E lui risponde:  ” per mangiarti meglio”!

Elena  Lasagna

 

04/11/2015

Secondo te si vive di più facendo del bene o aspirando il male, sentirsi bene se fa  il male.

Linda

Io credo che  convivere con il male sottinteso come cattiveria contro qualcuno o qualcosa per distruggere, non sia molto indicato per mantenersi in salute; ho visto persone cattive morire prima di altre che erano attratte dal bene non solo per se stesse ma soprattutto per gli altri. Come fa una persona vivere a lungo se è dominata dall’odio, dall’invidia, e dall’ignoranza? Sì perché sperare nel male altrui non è altro che ignoranza. Se per gli altri speri il bene non può venirti che bene; il male ti si ritorcerà contro. Sai quante sono purtroppo le persone che fanno buon viso e cattivo gioco, così solo per cattiveria ? E quante sono quelle che cercano di fare del male per invidia, che ingannano? Non sono certo degne di lodi! Inoltre,  credo che per vivere a lungo si debba avere la gioia dentro ed essere persone vere, non false o superficiali!

Elena  Lasagna

 

04/11/2015

 

Ancora il caso della signora Elena Ceste, voglio chiederti che cosa ne pensi adesso di questo caso così offuscato, dai pareri contrastanti !

Dott.  Robert

Denigrare una signora così  per bene io avrei paura che mi si ritorcesse contro!  Io credo che La signora Ceste fosse una persona vera,  una brava donna e una brava madre con tanta voglia di vivere, di uscire da quella prigione! Forse negli ultimi mesi della sua vita  era cambiata nel senso che era triste, spaventata perché il marito geloso le diceva che la gente parlava  male di lei , proprio per questo io credo fermamente che lei non si sia uccisa aveva paura del disonore è vero ma non  credo che questo valesse più di ciò di cui era attaccata, come il valore della vita;  vedere migliorare la sua stessa vita, incominciare daccapo da sola con i suoi figli! Lei sperava in questo!  Per me il vero colpevole è lui! Questo uomo per me è colpevole di tutto! Anche se Elena non fosse morta lui sarebbe colpevole di manipolazioni nei suoi confronti, per lasciarle la famiglia e la casa sulle sue spalle e per il modo in cui si comportava con lei! Un marito dittatore e bugiardo!  Io non so chi sia quello che dice che è un uomo dal quoziente intellettivo molto alto!  Proprio non lo so!  Ma se le sue dichiarazioni di innocenza facevano acqua da tutte le parti! Poi, tutte quelle bugie, quel modo di esprimersi  da persona tarda, mi ricordo quando ha lasciato la dichiarazione dei vestiti di Elena, poco dopo la sua SCOMPARSA quando disse che forse erano venuti gli extraterrestri o che forse era andata via da casa senza occhiali e senza vestiti, poi lui ai carabinieri ha portato altri vestiti ma non quelli che indossava quel giorno! O addirittura a rapirla era stato il padre dell’amico del figlio! E poi tutto il resto… io spero per tutta la sua famiglia ma soprattutto per lei e per i figli che quell’uomo venga condannato o userà lo stesso comportamento con i figli:   quello di padre padrone!

Elena  Lasagna

 

 

 

13/10/2015

 

Io credo alla percezione extrasensoriale,  alla psicocinesi,  alla telepatia,   ma mi chiedo se veramente esistono quei fenomeni relativi alla sopravvivenza,  che indicano tutti quegli avvenimenti paranormali in cui interverrebbero entità  disincarnate, la medianità, l’apparizione di fantasmi  o defunti?

Alessandro

Tempo fa si tendeva a credere molto a questi fenomeni paranormali, tutti,  ancora oggi questa facoltà viene portata avanti da studiosi di tutto il mondo tranne che dall’Italia, oppure sono pochissimi,  dicono che  questa facoltà non è ancora stata riconosciuta  dagli italiani,  sì,  ma sono pochi a portare avanti questa ricerca.  Gli studiosi di tutto il mondo, specialmente gli americani e gli inglesi,  hanno portato questa materia nei laboratori universitari e questi studiosi sostengono che ogni essere umano può sviluppare tutte queste potenzialità,  hanno visto aprirsi nuovi orizzonti, sviluppando facoltà poco usate, imparando un nuovo linguaggio che non ha bisogno di parole. Del resto  questi fenomeni vengono sviluppati con qualsiasi disciplina mentale e nello stesso tempo allontanati, affinché l’individuo non tenda a sopravvalutarsi, a rafforzare il suo ego anziché mortificarlo.  Certe facoltà psi diventano simili a una qualsiasi  abilità manuale,  esse diventano tanto più familiari quanto più ci esercitiamo a metterle in pratica.  Ma bisogna sottolineare una cosa:  certi fenomeni di questo tipo accadono spontaneamente, anche se non sono ricercati da certe persone e non voluti.

Elena Lasagna

18/10/2015

 

Mi piacerebbe sapere cosa significa la parola ” metapsicologia “, non ho il computer e sul vocabolario non esiste. Grazie!

Irma

In psicanalisi, è un termine coniato da S. Freud per indicare la psicologia da lui fondata considerata nella sua dimensione più teorica.  Con questo termine e particolarmente con il prefisso ” meta ”  Freud intendeva indicare che tale psicologia avrebbe considerato i processi al di là della sfera della coscienza!

Elena  Lasagna

20/10/2015

È vero che il timo ha proprietà batteriologiche importanti  sulle parti intime delle donne?

Laura

Sì, Uno studio condotto presso la cattedra di genetica e di laboratorio microbiologico dell’Università di Milano,  alcuni anni fa ha evidenziato che l’uso del timo come estratto balsamico è noto, ma le sue proprietà antimicrobiche a livello genitale sembra CHE INIBISCA  LA CRESCITA DI ALCUNI CEPPI BATTERICI E FUNGINI, CHE SONO I CLASSICI COCCHI E LA CANDIDA. IN COMPENSO I LATTOBACILLI RIMANGONO INALTERATI, CONTINUANO A FARE IL LORO LAVORO CHE È QUELLO DI DIFENDERE E DI CONTRASTARE LA PROLIFERAZIONE DI POSSIBILI INFEZIONI.  La strategia per una corretta igiene intima è quella di attaccare senza impoverire, proteggere senza interferire con il PH e il normale ecosistema degli  organi a rischio.

Elena  Lasagna

28/10/2015

Parlami del meccanismo nervoso ed umorale delle correlazioni interne, le ricordi?

Dott.  Robert

Sì,  mi ricordo benissimo.  Ovviamente il cuore,  i polmoni,  e gli altri organi non sono indipendenti uno dall’altro, ma,  essendo inseriti nell’organo che ha caratteri di unità funzionale,  collaborano armonicamente al fine di raggiungere risultati utili a questa unità.  Tale collaborazione è conseguita a mezzo delle correlazioni nervose ed ormonali, per esempio,  l’apporto del cibo genera,  per via riflessa nervosa ed ormonale, la secrezione di succhi digestivi che ne permettono l’utilizzazione;  l’ingestione di acqua in eccesso provoca,  per via ormonale,  l’immediato adeguamento dell’attività renale in modo da eliminare il sovrappiù dannoso per l’organismo. Il bisogno di ossigeno o di sostanze nutritive che si verifica per un aumento del lavoro muscolare genera,  in via nervosa riflessa,  un aumento della ventilazione polmonare e della circolazione sanguigna.  E così via.

Gli organi ed i sistemi che fanno parte della vita vegetativa dell’uomo e precisamente ( il canale alimentare, l’apparato escretore renale,  l’apparato respiratorio,  il cuore ed il sistema dei vasi sanguigni),  non sono indipendenti fra di loro e dal resto dell’organismo,  anche se ciò sembra contrastare con la capacità intrinseca di funzionare, entro certi  limiti,  separati dal resto dell’organismo,  purché mantenuti vivi in vitro mediante perfusione con liquido adatto.

 

 

Il collegamento,  in condizioni normali,  può avvenire per via nervosa in quanto fibre nervose sensitive portano informazioni agli apparati  vegetativi all’asse cerebro-spinale e fibre nervose motorie portano messaggi  dall’asse cerebro-spinale verso gli organi effettori (muscoli e ghiandole) che si trovano negli stessi apparati dove  provengono i messaggi sensitivi o in altri apparati della via vegetativa. Tutto ciò avviene al di fuori della vita di relazione dell’animale e al di fuori della coscienza dell’uomo. Vi sono inoltre collegamenti nervosi sensitivi che partono dagli apparati vegetativi, arrivano all’asse cerebro-spinale,  da qui regolano gruppi muscolari somatici che appartengono  anatomicamente agli apparati della vita di relazione,  ma che in questo caso funzionano per via vegetativa.  È il caso dei movimenti respiratori, movimenti automatici che non giungono a livello della coscienza e tuttavia sono dovuti a muscoli scheletrici, in tutto simili a quelli della vita di relazione.  Vi sono pure collegamenti nervosi sensitivi che partono dagli apparati vegetativi e arrivano alla corteccia cerebrale,  portando informazioni coscienti di piacere o di dolore, di benessere o di malessere e che influenzano in tal modo il comportamento dell’organismo,  cioè la sua vita di relazione.

 

Vi sono inoltre alcuni collegamenti sensitivi tra gli organi di senso (gusto olfatto) e la corteccia cerebrale,  alla quale inviano le informazioni specifiche proprie(sensazioni coscienti, gustative e olfattive) che danno inizio ai messaggi motori e secretori attivanti apparati della vita vegetativa.  Limitandoci ad esaminare i collegamenti nervosi tra apparati che svolgono funzioni vegetative e asse cerebro-spinale (neurasse).  Le informazioni sensitive, come si è detto, arrivano all’asse cerebro-spinale e vanno ad influenzare alcuni centri, in esso localizzati, da cui partono le vie nervose che portano alla periferia i messaggi motori,  Questi, usualmente modificano un’attività muscolare o secretoria preesistente,  potenziandola o inibendola.  Si tratta perciò,  di messaggi motori di due tipi, eccitatori, ed inibitori;  ciascuno di questi due tipi di messaggio viaggia lungo vie nervose proprie che arrivano agli apparati e sistemi della via vegetativa prendendo il nome di ” vie vagali o vie simpatiche “.

 

Sui muscoli della parete del canale alimentare le vie vagali portano messaggi eccitatori e le vie simpatiche messaggi inibitori. Sulle ghiandole del tubo digerente le vie vagali portano messaggi eccitosecretori e le vie simpatiche messaggi opposti.

Sul cuore invece le vie vagali portano messaggi  inibitori e le vie simpatiche messaggi eccitatori.  Sui vasi  il simpatico e il vago si comportano diversamente a seconda del territorio. Sui vasi cardiaci e della muscolatura scheletrica  le vie simpatiche sono vasoinibitrici,  e quindi vasodilatanti, e le vie vagali vasoeccitanti  e quindi vasocostrittrici.  Sui vasi dei territori viscerali e cutanei,  i nervi vaghi  dilatano ed  i simpatici costringono i vasi.  Ecco perché un aumento dell’attività cardiaca,  dovuto ad un eccitamento del centro cardioacceleratore (simpatico),  si accompagna alla dilatazione delle coronarie e dei vasi muscolari e alla costrizione dei vasi viscerali e cutanei.

Sulla muscolatura intrinseca dei polmomi,  il simpatico è broncodilatatore e il vago broncocostrittore.

Accanto a queste regolazioni di tipo puramente nervoso,  determinate da informazioni sensitive originate nei recettori periferici di tipo viscerale, coesistono regolazioni umorali dovute all’attività delle ghiandole che producono ormoni.

CORRELAZIONI  ORMONALI

 

Gli ormoni sono sostanze che hanno la caratteristica di essere secrete da ben determinate ghiandole o cellule e di esercitare azione specifica su determinate funzioni di altre cellule o di organi bersaglio a cui giungono per via sanguigna.   Molte volte tra l’agente che stimola la secrezione di ormoni e le cellule secernenti è inserita una via nervosa.  In questo caso si parla più appropriatamente di “correlazioni neuro-ormoniche”.   Molte funzioni dell’organismo sono quasi esclusivamente regolate da ormoni.  In questo caso il collegamento con il sistema nervoso è molto più difficile da precisare,  anche se indubbiamente è presente.  Si tratta di funzioni che rivestono un’importanza generale,  come l’accrescimento e la differenziazione dell’organismo,  la maturazione sessuale e i cicli sessuali dell’adulto e certi aspetti generali di quella macchina chimica che è l’organismo.   Sulla produzione di ormoni che presiedono alla regolazione delle funzioni sopra elencate assume spesso mansione direttiva l’ipofisi ghiandolare, detta anche adenoipofisi o ipofisi anteriore.   Questa poi è intimamente legata alla neuroipofisi estrema appendice dell’ipotalamo al quale convergono una infinità di informazioni sensitive che viaggiano nel sistema nervoso di conduzione o provengono dalle caratteristiche del sangue stesso  ( temperatura concentrazione salina, concentrazione di sostanze alimentari, ecc ).  È certamente a questo livello che si ha la connessione tra il sistema nervoso e la costellazione endocrina,  cioè una integrazione che ha il fine di raggiungere lo sviluppo armonico e la salvaguardia dell’individuo e della specie.

 Continua nell’articolo risposte ai lettori novantadue diciassettesima parte.

 

12/10/2015

 

IN  CUCINA  CON  AMORE  E  CON  FEDERICA

 

ELENA   Riprendiamo dall’argomento ” cellulite”: le vitamine, perché sono importanti per combattere la formazione della cellulite?

1)  Le vitamine agiscono in diversi modi sulla regolazione dei processi vitali.

2) Aiutano a bruciare i grassi.

3) una leggera carenza di vitamine compromette un perfetto stato di salute.

4)  La minima carenza vitaminica provoca senso di fatica,  irritabilità,  nervosismo.

5)  Quasi tutte le vitamine vengono assunte con il cibo, altre vengono prodotte nell’organismo per azione dei batteri      dell’intestino.

DOVE SI TROVANO LE VITAMINE?

 

  1. VITAMINA  “A ” : DERIVA DAL CAROTENE.  Un pigmento giallo presente in molte piante, come le carote, albicocche, nei vegetali a  foglie verde scuro o giallo, uova,  burro,   fegato,  latte, barbabietole, frutti di basco,  pomodori.

  2. VITAMINA  ”  C ” DETTA ANCHE ACIDO ASCORBICO. Si trova negli agrumi,   fragole,   pepe di caienna,   pomodori, nei  vegetali a foglie, peperoni, cavolo,  frutti di bosco e in molti altri ancora come  uva nera, ribes.

  3. VITAMINA  “E ”  DETTA ANCHE PORTATRICE DI OSSIGENO. Si trova negli oli vegetali, in quello di oliva,  germe  di grano,  mais,  di fegato di merluzzo, olio di arachidi, mais ,  arachidi,  noci.

  4. VITAMINA  ”  F ” O ACIDO GRASSO NON SATURO. Gli oli vegetali puri sono ricchi di vitamina F.

  5. VITAMINA ” K ” questa vitamina si trova nella famiglia dei cavoli, negli spinaci e in tutte le parti verdi vegetali, nelle noci, e in tutte le varietà di lattuga

  6. VITAMINA  ” P ”  si trova intutte le verdure a foglie verdi ,, nei pomodori, negli agrumi, e nei frutti di rosa canina.

  7. IL  COMPLESSO DELLE VITAMINE B  Le varie vitamine che compongono il gruppo ” B ” sono: la tiamina (B1),  la riboflavina (B2),  la piridossina (B6),  la cianocobalamina  (B12),  la niacina,  l’acido folico,  l’acido pantotenico,  la colina,  l’inositolo,  e la biotina.  Le funzioni di tutte le vitamine le trovate negli articoli delle  ” RICETTE DI CASA MIA  CENTOUNDICI E CENTODODICI. Nel prossimo articolo vedremo  come sono importanti i sali minerali per il nostro organismo.

     ELENA    Adesso veniamo alla ricetta del giorno, indovina un po’? È un piatto ricco di sali minerali e vitamine e sono le uova strapazzate con cappelle di funghi ripieni di burrata in un letto di salsa piccante e finocchi al gratin.

 

 

FUNGHI  IN  BURRATA  ADORATI DA  UOVA  STAPAZZATE

 

 

cappelle di funghi in uova strapazzate

Ingredienti: due uova,  due funghi grandi,  finocchi,  burrata,  sale,  pepe,  salsa  della casa per uova, un po’ di burro fresco,  prezzemolo,  olio extra vergine d’oliva,  pane e parmigiano grattugiati, fontina 100 g,   timo serpillo,  alloro,  latte q. b. spezie miste macinate (chiodo di garofano, cannella, noce moscata e macis).

Esecuzione:  laviamo e togliamo la pellicina ai funghi,  li svuotiamo,  quello che ne ricaviamo  li taglieremo a pezzettini, poi li trifoliamo e facciamo un bel ripieno con pane e parmigiano grattugiati,  spezie ,  e le erbe.  Sbollentiamo le cappelle, nel latte,   le riempiamo,  poi le pennelliamo con l’olio sotto e sopra, le spruzziamo col brodo e dritte in forno a 170° per 15 minuti. Le togliamo dal forno, le riempiamo di burrata. Poi le rimettiamo in forno  a forno spento per altri 5-7 minuti. adesso facciamo le uova senza grassi aggiunti, poi aggiungeremo la salsa della casa fatta esclusivamente per le uova con olio, aceto di ribes bianco,  erbe compreso lo scalogno e alla fine mettiamo una noce di burro fresco sulle uova ancora calde. sbollentiamo e gratiniamo i finocchi e il piatto è pronto!  Hanno un gusto che sorpassano il tartufo!

FEDERICA   Anche questo è un piatto meraviglioso!

13/10/2015

ELENA   Oggi invece presento un petto di tacchino ripieno e fatto al forno. Squisito anche per chi non piace la carne.

 

PETTO  DI  TACCHINO  RIPIENO

 

PETTO DI TACCHINO RIPIENO

 

Ingredienti: un pezzo di  petto di tacchino,  olio extra vergine d’oliva,  pepe, succo di agrumi misti,  patate,  zucchine,  finocchi  prugne in agrodolce,  pangrattato fine,  latte,  due fettine di pancetta steccata e rosolata al tegame senza grassi aggiunti,  un chiodo di garofano, una punta di peperoncino, uno scalogno tritato fine,  due fette di bresaola, due foglie di salvia,  un  pizzico di estragone, un uovo, farina di riso, parmigiano grattugiato,  spezie.

 

Esecuzione:  apriamo il petto e ritagliamolo per dare forma, formiamo una sacca, lo mettiamo per due ore con sale, pepe, peperoncino e una salsa di agrumi e olio. Nel frattempo tritiamo lo scalogno, lo rosoliamo, e passiamo subito alle verdure da gratinare. Tagliamo i finocchi a spicchi, che metteremo a bollire per un minuto nel latte e spezie, poi passiamo alle zucchine che taglieremo a fette di un cm le passiamo nella farina di riso, nell’uovo sbattuto infine nel pangrattato, le ungeremo un po’ poi nel forno a 175° per 15 minuti.  È arrivata l’ora di fare il purè che  poi condiremo con latte e parmigiano;  Ora mettiamo  il ripieno nel tacchino: la pancetta , la bresaola,  lo scalogno tritato e chi desidera mettere anche la fontina lo gusterà ancora più saporito. Adesso lo passiamo nel latte,  poi nel pangrattato, lo adagiamo sulla carta da forno oleata, resterà in forno per 30 minuti a 180°. prima di finire la cottura,  spruzzare con il vino o brodo perché rimanga morbido. Eccolo lì impiattato con le verdure,  il purè,  i finocchi, la salsina di agrumi, ( olio, aromi, e spezie ) poi lo abbiamo decorato con le susine in agrodolce.

FEDERICA   Che sapori! immagino il gusto! Per non parlare del profumo.

15/10/2015

 

FEDERICA    Pensavo che non venissi più,  vorrei che non lasciassi la cucina,  la gente ama le tue ricette  e ama quello che scrivi. C’è posto per tutti, non ascoltare  gl’ imbecilli! Hai un computer all’avanguardia,  ci sono professionisti che hanno lo stesso sito ma con molta più roba, è pieno eppure va bene con lo stesso tuo contratto.

 

ELENA    Io, a differenza di altri non potrei mai spogliarmi di ciò che ho imparato e nemmeno potrei  smettere di scrivere, anche perché per scrivere non ho orari , quindi  se non scriverò più sul computer scriverò sui quaderni o con la vecchia macchina per scrivere.  e spero anche  di vedere un giorno quegl’imbecilli  pagati di quel che meritano!  TI PROMETTO CHE D’ORA IN POI SMETTERÓ DI GUARDARE LE LORO FACCE  DI MERDA! Adesso torniamo alle ricette.  Oggi ti presento un dolce che ho fatto per una mia ex vicina  di un po’ di tempo fa, ti metto la foto, e tu dovrai indovinare quello che contiene. Dai facciamo una prova,  poi ovviamente metterò la ricetta.

 

TORTA  PER  ANGELA

 

 

torta delle feste per Angela

ELENA    Allora sei riuscita ad intuire com’è fatta la torta?

FEDERICA   No,  non ancora, ma la decorazione è  fatta di panna montata?

ELENA   No, la decorazione è meringa ben soda,  distribuita con la siringa per dolci.  Ti do un altro indizio: la torta è completamente fatta con ingredienti per il forno; e la meringa si distribuisce sul dolce già cotto e fatto raffreddare. Mentre ci pensi io inizio un altro articolo, poi riprenderemo da qui.

18/10/2015

ELENA   Adesso ti detto gli ingredienti: pasta  frolla dallo spessore di un cm, per il mio marzapane o meglio dire il marzapane ideale per questa torta: 300 g di farina di mandorle, 250 g di zucchero, 100 g di mandorle spellate e tritate non troppo fini, tre albumi un tuorlo, liquore alla mandorla mezzo bicchierino, 50 g di burro fresco. cioccolato fondente al 60% 300 g,  un bicchiere di latte intero,  dieci albumi,  300 g di zucchero a velo , aroma vaniglia, composta di fragole, composta di arance, composta di mele, limone grattugiato, decorazione al centro: fiori di pasta di zucchero.

Esecuzione: incominciamo con la base: stendiamo la pasta frolla molto sottile, ricopriamo la teglia imburrata e impanata con pane grattugiato fine fine; lasciamo alzare i bordi per ricoprire tutta la teglia. Abbiamo fatto le composte con la frutta e lo zucchero a velo eventualmente anche un po’ di addensante perché la composta dovrà essere omogenea senza liquido . Ora stendiamo il marzapane e copriamo la torta ripiena, abbiamo tostato le mandorle,  abbiamo coperto il marzapane sopra alle mandorle mettiamo un foglio di alluminio, e inforniamo a 160-170 ° per mezz’ora. Controlliamo la cottura, poi lo lasciamo raffreddare e nel frattempo facciamo l’altra copertura con il cioccolato deve essere ben sodo ma morbido che non si sciolga in forno; copertura  finale con la meringa (albumi montati a neve soda, con lo zucchero a velo e disegnata con la siringa). Inforniamo di nuovo a temperatura bassa( non deve imbrunire! Una volta cotta lasceremo che si raffreddi e guarniremo con il fiore di pasta di zucchero. Non è solo bella, ma è di un raffinato e allo stesso tempo molto gustosa.

FEDERICA   Ma quanto tempo occorre per fare questa divina?

ELENA  Non tanto, per la preparazione della frutta, puoi usufruire del tempo di cottura e fare la pasta frolla. Se non lascerai dei vuoti di tempo in due orette ce la farai bene senza dannarti; ti rimarrà del tempo per fare altro.

FEDERICA   Ne vale la pena perché è stupenda.

07.10.2015

TU E IL 2016 COSA VUOI SAPERE?

Author: admin-ele

07/10/2015

 

IL  TUO  2016  FATTO  CON  IL  CUORE

 

 

tu e il 2016 con il cuore

Vorrei che non mettessi il mio nome,  sono nata sotto il segno dei Pesci esattamente il 02-03-1977, alle ore 20 con ascendente Capricorno. Vorrei tanto risolvere una volta per tutte questo mio problema ” matrimonio “, ma forse non ho abbastanza forza e credo che da sola non ci riuscirò mai!  Mio marito se ne andò di casa due anni fa,  ci siamo separati in maniera consenziente,  senza provare rabbia e nemmeno rancore, sono cose che succedono abbiamo detto!  Ora però non ho ancora finito di seppellire questo sfregio che lui mi ritorna a casa a fare il cascamorto dicendo di amarmi ancora e che senza di me non può vivere.  Io invece so che vuole mettere le mani sulla mia parte e fino a quando non mi vedrà sola e senza un tetto non sarà felice.  Non vorrei cadere nelle sue lusinghe perché io gli voglio ancora bene.  Dimmi come posso risolvere questo problema che mi assale giorno e notte?  A chi devo affidarmi? Da quale segno sono dominata? Ci devo credere? Grazie!

 

Carissima,  io non posso consigliarti più di tanto,  questa è una decisione che va risolta  solo nel tuo profondo. Ma vediamo cosa posso fare:  intanto un uomo che ama davvero non dice ripetutamente che non sa vivere senza di te,   come un bambino capriccioso che vuole il giochino e poi una volta avuto lo butta o lo rompe.  Se ho ben capito qui siamo di fronte ad uno psicopatico, un immaturo:  poco affidabile e non è autosufficiente perché spende più di ciò che è in grado di guadagnarsi. Questa è un’altra cosa da prendere in seria considerazione o ti ritroverai  senza un tetto e senza più nulla.  Il tuo segno è governato da Giove, che  simboleggia sia il potere sociale che quello finanziario.  La tradizione astrologica assegna al governatore dei Pesci le caratteristiche del ” padre degli dei ” ,  si dice che i nati sotto il suo dominio si muovano lungo due rette,  apparentemente parallele,  ma in realtà  molto confuse e contaminate l’una nell’altra. Ma anche in questo caso non verrà mai meno il significato profondo di Giove che resta il pianeta del potere.

Sei governata anche da Nettuno,  che nel 2016 permarrà in Pesci per molto tempo. Da quello che ho imparato,  Nettuno insieme a Giove potrebbe favorire un qualcosa di trascendente come la capacità di uscire da se stessi per conoscere uno stato di esistenza maggiore.  Ma c’è un ma,  quello di non cadere nell’utopia, di non cercare altre vie d’uscita come alcool o altro,  quindi rinforza il tuo equilibrio e inizia una nuova vita.  Dopo aver valutato la situazione ti accorgerai che l’amore vero non è come il vostro;  il tuo è solo bene e per quello che riguarda i suoi sentimenti non c’è nemmeno questo perché una volta che avrà messo le mani su quello che ti resta sparirà di nuovo e tu ti ritroverai  allo stesso punto di partenza con la triste differenza che sarai senza niente ma ancora più frustrata. Nel 2016 non ti mancheranno le occasioni,  ma ti dovrai muovere in modo intelligente,  e ad un certo punto la domanda sospesa diventerà una risposta definitiva dentro di te!  E ti sentirai carica di elettricità che necessita dinamismo, d’azione, e le tue sagge soluzioni ti renderanno l’animo cordiale senza sottrarre chance oneste da sfruttare ( nel senso che farai la felicità di un’altra persona). Buon 2016 e anche di più!

Elena  Lasagna

 

12/10/2015

Sono Rosina , ho cinquan’anni, nata sotto il segno del Capricorno con ascendente Bilancia. Vorrei sapere se  si decideranno a prendere in considerazione anche le donne della mia età sono già due anni che non prendo una lira,  se questo non è un buon motivo per disperarsi dimmi  cosa altro c’è dopo la morte?  Ho scoperto che prima danno il lavoro agli stranieri, ma che razza di bastardi sono? Grazie!

 

Rosina,  non sei bene informata sulla situazione attuale dell’azienda.  L’azienda è rimasta aperta ma è solo a gestione familiare.  Non aspettarti di essere richiamata né ora e nemmeno nel nuovo anno, certo sono persone scorrette non dovrebbero tenere la gente sulle spine  per poi dare loro la botta finale e totale. Perché non cerchi  altrove?   Se non nel tuo ramo, adattati anche a certi mestieri che non sono meno dignitosi di altri,  come ad esempio fare la badante,  o la collaboratrice domestica,  ecc.  Non è vero che le badanti straniere sono migliori di quelle italiane, è una diceria di gente stupida e superficiale. Ho chiesto in giro a chi ha avuto bisogno di collaboratrici domestiche e badanti, in certe famiglie dove ci sono uomini  dove nel loro cervello aleggia l’odore della stupidità e di altro, allora sì sono migliori le straniere, ma in famiglie che hanno conservato la loro dignità e capacità di giudizio perché imparziali,   allora senti che dicono : non importa che siano italiane o straniere, anzi forse è meglio una che conosce bene le nostre abitudini e la nostra cultura, sono ricercate queste  professioni eseguite da donne competenti e oneste. E noi di infermiere capaci e brave ne abbiamo molte e anche di collaboratrici della famiglia!  Rosina,  la voglia di adeguarsi e di lavorare per acquisire la dignità di un tempo  fa spalancare molte porte; da domani se vuoi potrai ricominciare a vivere.  E anche se troverai un lavoro non al centro della tua soddisfazione, altrettanto non si potrà dire delle finanze, perché certe famiglie sono capaci di dare ottime soddisfazioni.  Alimenta un sano ottimismo e vedrai che la vita ti sorriderà, anche i rapporti di amicizia decolleranno verso nuove mete, poi, da cosa nasce cosa,  e la gioia di vivere ti ispirerà belle occasioni,  è solo questione di tempo.

Per te nuovi eventi belli non mancheranno nel 2017,  per ora è arrivato il momento di dare una parte di fiducia a te stessa per il nuovo lavoro e con la gente che avrai a che fare.  Utilizza l’esperienza maturata in passato: ci sono ottime premesse per incontri speciali in tutti i campi.  Anche se avrai l’impressione di essere lontana da tutto ciò che riguarda la tua vera vita,  penso che lottando potrai sempre arrivare oltre dove hai lasciato. Voglio essere sincera fino in fondo con te, il tuo 2016 lascia a desiderare, ma il 2017 sarà esplosivo: tutto decollerà come per incanto,  il saperlo in anticipo ti potrà essere d’aiuto, per programmare fin da ora una parentesi  che ti ralleggrerà lo spirito, utile anche per incrementare la tua forma fisica.  Verrai fuori da questa forma di stasi che ora si è impossessata di te.  Reagisci!  Sono certa che  nel  2017 sarai una donna nuova!  Se sei felicemente sposata l’amore platonico può vincere nei confronti della passione.  Auguri! Ti aspetto per l’estate 2017!  Ciao!

Elena  Lasagna

15/10/2015

 

 

Sono Enrica nata sotto il segno dei Gemelli con ascendente Pesci, 27/ 05/1965 sono nata alle 2 del mattino cinquant’anni fa. Ho tirato le somme e ho scoperto che tutto sommato  nella mia vita di tutti i giorni non sono messa così male, ma in amore non posso dire altrettanto; forse è colpa mia, anche perché aspettavo il principe azzurro come se io fossi una principessa. Anch’io ho le mie lacune ed è per questo se adesso sono senza un uomo che mi possa amare. Cosa sarà il mio 2016?  Grazie!

 

Non so perché,  ma io sento che oltre ad essere una persona sincera sei anche molto intelligente,  una bella persona sia dentro che fuori.  Vedo il tuo 2016 come un orizzonte inaspettato, ora sei gratificata da una serena professione ma che si è persa un po’ di intensità,  forse per l’andamento non troppo veloce,  o forse per un tuo coinvolgimento minore per mancanza di stimoli.  Cerca di sfruttare una nuova abilità che quest’anno non ti verrà a mancare per realizzare meglio le tue prospettive non solo per il 2016 ma frutteranno per l’avvenire.  Darsi da fare senza pretendere subito una risposta in denaro, è saggio e se sei arrivata fin qui significa che sai ciò che stai facendo. Nel tuo lavoro sei molto brava,  ma anche fortunata;  troverai nell’espansione del tuo vivere anche un valido supporto dei pianeti;  percepirai la serenità e la fortuna nel periodo tra maggio e luglio per poi proseguire tutto il 2016  senza grandi grattacapi.

Occasioni sorprendenti dovrebbero aprire la via dell’amore  già dai primi mesi del 2016,  se prima vi erano le porte chiuse, ti troverai a scegliere: sta a te decidere quanto ti conviene prendere o lasciare.  I pianeti giocheranno a pocher,  l’importante è che quelli che ti sosterranno vincano la partita, e saranno i più potenti. A metà anno ti troverai con una vita affettiva ricca di nuove emozioni per te che le attendi da molto tempo.  Finalmente sarai pronta a rompere quell’armonia di caos amoroso che ti ritrovi ora; caotico perché privo di sentimenti affettivi.  Vedrai aprirsi nuovi orizzonti e voglia di cimentarti in una nuova vita,  per muoverti in un clima ricco di stimoli che ti consentiranno di rinascere!  Nel 2016 in amore avrai le carte giuste per vincere.  Il tuo sarà un amore generoso e sincero che ti regalerà giorni felici di serenità!  Auguri veri per te!

Elena Lasagna

06/10/2015

 

IN  CUCINA  CON  AMORE E  CON  FEDERICA

 

FEDERICA   Cosa dobbiamo fare per avere un perfetto metabolismo?

ELENA   Sappiamo che il metabolismo è il complesso di tutte le trasformazioni: digestione-assimilazione,  respirazione,  circolazione,  defecazione,  che forniscono energia al corpo.

La sostanza fondamentale di ogni essere vivente è la proteina. Senza proteine non c’è vita.  La parola stessa ” proteina “, che deriva dal greco ” protos “, significa ”  primario “.  Costituite essenzialmente di azoto,  idrogeno,  e carbonio,  le proteine,  durante la digestione vengono decomposte in amminoacidi,  ventidue dei quali sono essenziali alla vita. Alcuni vengono sintetizzati nell’organismo, gli altri,  in numero di otto,  detti amminoacidi essenziali,  vengono forniti in quantità adeguate con l’alimentazione quotidiana.  Se tutti e otto questi amminoacidi sono presenti,  la proteina è completa.  Moltissime proteine complete hanno origine animale come il latte fresco, yogurt,  uova,  formaggi,  pesce,  pollame, e tutte le carni comprese le carni rosse.  La soia, il germe di grano,  le noci,  sono anch’essi proteine complete.  Mentre i fagioli, i piselli, i cereali,  lenticchie,  ceci,,la farina ecc. sono  dette proteine incomplete perché mancano di alcuni amminoacidi.

 

Abbiamo detto che le proteine sono le sostanze necessarie alla costruzione e al rinnovo dei tessuti,  i carboidrati e i grassi costituiscono una fonte di energia necessaria all’organismo perché forniscono all’organismo il combustibile necessario. I cibi  più ricchi di carboidrati forniscono energia immediata.  I carboidrati sono contenuti nei farinacei che durante la digestione vengono trasformati in zuccheri semplici: glucosio,  lattosio, e fruttosio. I cibi ricchi di amidi e zuccheri sono : il pane,  da quello integrale a quello bianco e ai cereali,  il riso,  frutta,  verdura e succhi di frutta, nel miele, melassa,  frutta secca di qualsiasi tipo sono ottimi carboidrati,  a differenza  dei dolci, pasticcini e torte, i cereali congelati, bibite dolci , questi sono tutti cibi che non hanno alcuna utilità e che producono inevitabilmente accumuli di grasso e anche cellulite.

Ma i grassi sono sostanze energetiche concentrate,  e quando si ossidano forniscono il doppio delle energie dei carboidrati e delle proteine.  Inoltre devono essere presenti nella dieta per permettere l’assorbimento delle vitamine  A,  D,  E e K  da parte del sangue.  Durante il processo digestivo i grassi  vengono ridotti in glicerina  ( glicerolo ) e acidi grassi.  Molti di questi acidi grassi  derivati essenzialmente dallo zucchero ,  possono venire prodotti dall’organismo,  anche quando non vengono ingeriti  grassi.  Tre di questi acidi,  detti  grassi acidi essenziali,  sono assolutamente necessari alla salute dell’organismo e sono: l’acido linolico,  l’acido linolenico e l’acido arachinodico.  Questi acidi però non vengono prodotti dall’organismo e devono essere introdotti mediante il cibo e sono: gli oli vegetali puri,  di oliva,  di soia,  di girasole,  di mais,  di germe di grano,  queste sono le fonti migliori perché gli altri grassi come il burro, la panna,   la margarina e gli altri grassi animali forniscono pochissimi acidi grassi importanti.

Nel prossimo articolo di cucina  parliamo di quanto siano importanti le vitamine.

E veniamo al piatto del giorno che è un bel piatto leggero di proteine e carboidrati.

 

SPIGOLA   IN  UN  LETTO  DI  VERDURE  GRIGLIATE  E  AL  FORNO

 

 

SPIGOLA IN UN LETTO DI VERDURE GRIGLIATE E AL FORNO

 

Ingredienti:  spigole q.b., melanzane,  peperoni, ribes bianco,  cerfoglio,  rafano,  scalogno,  olio extra vergine d’oliva,  succo di ribes, origano fresco,  prezzemolo, sale,  peperoncino, farina di riso, pangrattato fine, spinaci trifolati, parmigiano, bianco d’uovo.

Esecuzione: dopo aver lavato e pulito la spigola, togliamo la lisca centrale e tutte le lische e lischette senza  tritate il pesce. Prendiamo una teglia con la carta da forno, e dopo avere pennellato la spigola con una salsa di erbe, olio e aceto di ribes la faremo cuocere a puntino con la parte superiore tagliata a pezzetti. Nel frattempo grigliamo le melanzane e il peperone.  Ora togliamo il pesce dal forno lo condiamo con la salsa aggiustando di sale e peperoncino, lo mettiamo sul piatto da portata insieme alle verdure e lo teniamo in caldo. Adesso passiamo alla focaccia di spinaci già conditi con il formaggio e resi asciutti: facciamo una bella polpetta grande, la passiamo nella farina,  nell’albume sbattuto, infine nel pangrattato fine; la mettiamo in forno  caldo a 170° per 13 minuti, ( il forno sarebbe migliore a legna, la cottura nel forno a legna secondo me dona ai piatti una stella in più ) Ed ecco il piatto!

 

FEDERICA  Invitante da matti!

07/10/2015

 

ELENA    Un altro piatto invitante e genuino è quello che sto per presentarti adesso  è il gallo in salsa glassata in un letto di patate al forno.

 

GALLO  IN SALSA

 

 

GALLO IN SALSA

 

Ingredienti: la carne che serve, patate,  prezzemolo,  timo , spezie,  pepe, alloro, aglio e prezzemolo,  macis  vino zibibbo,  sedano,  salvia,  aglio,  sale e peperoncino q.b. , olio extra vergine d’oliva, aceto di mele.

 

Esecuzione: peliamo le patate, le tagliamo a fettine,  le condiamo con la salsina fatta di un trito di aglio,  prezzemolo, macis, olio, peperoncino e salvia;   le disponiamo in forno sulla carta oleata per circa 20 minuti a 160°,  nel frattempo abbiamo messo il gallo in pentola, con il sedano,  le spezie miste,  l’alloro (una foglia) due teste di aglio. Faremo cuocere la carne e a cottura al dente lo aggiustiamo di sale e pepe,, versiamo 1/2 bicchiere di zibibbo e ultimiamo la cottura. A cottura avvenuta la carne si presenterà succulenta, tenerissima e molto saporita.

FEDERICA   Bene, più di così non so dire altro che è un piatto meraviglioso in sapore e in tutto.  Mi piace la tua cucina,  quasi quasi mi trasferisco da te!  Ciao,  a domani!

08/10/2015

ELENA   Che cosa presento oggi?  degli involtini di pesce meravigliosi, in un letto di salsa piccante e  in un ‘oasi di patate al forno.

 

INVOLTINI  DI  PESCATRICE  IN  UN’ OASI DI  VERDURE

 

 

involtini di pescatrice in un oasi di verdure

Ingredienti: filetti di pescatrice,  prosciutto cotto alla brace, curry rosso,  cipolle dorate grandi,  carote, erbe aromatiche,  peperoncino,  zenzero,  pomodori freschi,  peperoni sbollentati,  cumino,  cicoria dolce,  olio extra vergine d’oliva,  succo di acero, rosmarino,  patate, origano fresco,  vino bianco.

 

Esecuzione:  facciamo gli involtini con il filetto di pescatrice, una manciata di cumino, sale, succo di acero, spezie ( chiodo e cannella, sopra una fettina di cotto.  mettiamo gli involtini in una teglia, spruzziamo con il vino bianco, poi aggiungeremo  un mestolino di brodo, li lasciamo  cuocere per 10 minuti alla temperatura di 170°. Adesso facciamo la salsa di verdure: le taglieremo sottili, le sbollentiamo in acqua e aceto di ribes, poi facciamo  un bel sugo con il curry  rosso, i pomodori, zenzero, peperoncino, e un mazzolino di erbe miste.  Una volta fatto il sugo lo versiamo sulle verdure al dente e le mantechiamo con un po’ di brodo, aggiustiamo di sale e di piccante, poi versiamo l’olio e ci adageremo gli involtini.  Per completare il piatto facciamo un poco di patatine al forno con rosmarino,  e il piatto è pronto da servire!

FEDERICA   Sai,  per me sono così perfetti che sembrano finti, io sono più pasticciona.

ELENA   Che ironia!  Non sei pasticciona,  considerando che hai incominciato dopo me sei diventata grande!

09/10/2015

ELENA  Considerando che oggi è venerdi,  facciamo un dolce  per sentire il gusto dell’estate che se ne sta andando e che ci porteremo dentro fino alla prossima del 2016. Ancora un dolce con frutta, cioccolato e creme.

GANACHE   AL CIOCCOLATO  IN  UNA  MIRIADE  DI  GUSTI

 

GANACHE AL CIOCCOLATO

Ingredienti: 300 g di fragole di stagione,  fior di latte, 300 g di lamponi freschi, 300 g di cioccolato fondente al 60%, 120g di panna da montare,  120 g di   zucchero semolato,  140 g d i zucchero a velo, tre tuorli,  liquore all’arancia,  100 g di mascarpone mescolato a 100 g di panna e mezzo bicchierino di liquore dolce alla vaniglia.

 

Esecuzione: facciamo subito le cose che devono riposare in frigorifero. Frulliamo i lamponi, li mettiamo in un recipiente con lo zucchero semolato lo sciogliamo a bassa temperatura, non deve bollire, poi  mettiamo il succo negli stampi e li faremo addensare nel congelatore. Adesso prepariamo lo zabaione facendo una mousse con i tuorli, lo zucchero a velo e il liquore all’arancia, lo mettiamo a bagnomaria senza farlo impazzire, ( lo zabaione deve essere tolto dal posto di cottura al momento giusto). Lasciamo raffreddare e senza dimenticarci di mescolare di tanto in tanto noi ora facciamo la crema con panna e mascarpone più il liquore dolce alla vaniglia e lo zucchero a velo q.b. Riponiamo in frigorifero la crema e nel frattempo prepariamo sempre a bagnomaria la ganache al cioccolato con la panna e lo zucchero. Ora che abbiamo tutte le creme pronte tiriamo fuori dal congelatore il gelato fior di latte, lo disponiamo in fondo al piatto con sopra il semifreddo ai lamponi, mettiamo nel piatto anche la crema di mascarpone,  dandogli una forma di rettangolo, sopra lo zabaione per ultima la ganache al cioccolato. Adesso tagliamo le fragole a metà poi, guarniremo il dolce tutt’intorno. Ecco come si presenta questa miriade di gusti che s’intrecciano fra di loro.

FEDERICA  È  a dir poco divina!

ELENA    Grazie!  Anche questo articolo di cucina è terminato,  nel prossimo riprenderemo ancora  dall’argomento ” cellulite “. Ciao!